Kathmandu: Il Re deposto del Nepal Gyanendra è stato ricevuto su un "tappetto verde" dai suoi sostenitori in una apparizione pubblica.
23 maggio 2010

Intanto i partiti politici non riescono a sbloccare la situazione di stallo che sta spingendo il paese verso una gravissima crisi economica e politica.

I sostenitori del’ex sovrano del Nepal, venerato come la reincarnazione di Vishnu, continuano a chiedere un referendum nazionale per decidere tra monarchia repubblica.

Migliaia di sostenitori hanno affollato l'aeroporto per accogliere re Gyanendra, che è arrivato nella parte orientale della città vicino al confine indiano Nepalgunj per una cerimonia religiosa nell'antico tempio Bageshwori.
Per giungere al Tempio Bageshwori il sovrano ha camminato su un tappeto verde lungo 500 metri.
Più volte il personale di sicurezza ha consigliato il Re di non camminare lungo il percorso ma il Re non ha seguito i loro suggerimenti. Inoltre per evitare scontri con i maoisti, il tappetto di benvenuto era verde invece del solito rosso.
Dopo la funzione religiosa, il sovrano si è incontrato con i suoi sostenitori.

In un'intervista in onda su Avenues Television Re Gyanendra ha detto: "Guardando le pagine della storia del paese, ci sono stati molti alti e bassi, ma alla fine la decisione finale è della gente".
Ha poi aggiunto : "Non credo che la monarchia sia finita"

In un momento di crescente incertezza politica, la famiglia reale rimane rispettata dai nepalesi. Molti guardano alla monarchia come l'istituzione che ha fornito la stabilità e la pace nel paese per decenni.

Link
Ex-Nepal King accorded ‘green-carpet welcome’ in Nepalgunj