Articoli in evidenza:

giovedì, luglio 29, 2010

Il principe di Galles, sempre sostenitore della Campagna Ambientale e preoccupato del futuro delle zone rurali della Gran Bretagna, ha deciso di raccogliere fondi per migliorare la sostenibilità dell'attività agricola britannica e delle comunità rurali.

Il Principe Carlo ha lanciato il Fondo per la Campagna e vi propongo la presentazione video:




Link
The Prince's Countryside Fund

110° anniversario dell'uccisione, per vile attentato terroristico, del secondo Capo di Stato dell'Italia unita, il Re d'Italia Umberto I.
29 luglio 2010



Ricordando questo regicidio, condanniamo ogni forma di terrorismo e di violenza.

Umberto I (Torino, 14 marzo 1844 – Monza, 29 luglio 1900) fu Re d'Italia dal 1878 al 1900.

Figlio di Vittorio Emanuele II e di Maria Adelaide d'Asburgo-Lorena, venne soprannominato "Re buono" per via del suo atteggiamento positivo dimostrato nel fronteggiare sciagure quali la grave epidemia di colera a Napoli del 1884, prodigandosi personalmente nei soccorsi.

domenica, luglio 25, 2010

La Regina Elisabetta II si è sempre tenuta aggiornata sulle innovative tecnologie di comunicazione legate a Intenet, e dopo un canale You Tube e i messaggi suTwitter ora ha aperto un account anche sul sito Flickr dove condvide con gli utenti vari album di foto.

In questa galleria di foto, oltre agli scatti ufficiali ci sono anche foto inedite e persino la foto più antica della famiglia reale, quella che ritrae la regina Vittoria nel 1852.

Link
Flickr

giovedì, luglio 22, 2010

La Corte principesca di Monaco ha annunciato oggi, 22 luglio 2010, che la cerimonia religiosa per il matrimonio tra SAS il Principe Alberto II e Charlene Wittstock si svolgerà Sabato 9 luglio 2011.

Il matrimonio civile si svolgerà presso il Palazzo Venerdì 8 luglio 2011.

Il fidanzamento fu annunciato il 23 giugno 2010.

Link
Le Palais princier de Monaco a annoncé les fiançailles de S.A.S. le Prince Albert II de Monaco avec Mademoiselle Charlène Wittstock

Anche se il paese è minacciato dai partiti e da 2 comunità linguistiche, la Monarchia assicura l'unità del Paese, e quindi il Belgio, sotto la presenza della Corona, celebra il suo 180° anniversario.

Queen Paola and King Albert II of Belgium watch the military parade to mark Belgium's National Day in front of the Royal Palace in Brussels, Belgium on July 21, 2010. Photo by Danny Gys/Reporters/ABACAPRESS.COM Photo via Newscom


Nel tradizionale discorso ai belgi, il Re Alberto II ha preso atto del successo elettorale dei separatisti fiamminghi. E ha indicato nella decentralizzazione delle istituzioni la strada da seguire.

"Dobbiamo creare nuove forme di vita in comune nelle nostre regioni e nelle nostre comunità, affinché ognuno possa sentirsi a proprio agio. Possiamo risolvere le questioni spinose che ci dividono, e trovare nuovi equilibri tra lo stato federale e lo entità federate”.

In mattinata, la famiglia reali del Belgio ha partecipato alla Messa Te Deum a St. Michel et Gudule a Bruxelles.
Erano presenti il re Alberto II, la regina Paola, la regina Fabiola, il principe ereditario Filippo e la principessa Mathilde.
Assenti erano Principessa Astrid, che era in Hasselt, e suo fratello, il principe Laurent e di sua moglie, la principessa Claire che erano a una massa Te Deuim a St-Martin d'Arlon.

Ciò che rende unica le messa Te Deum è che il cattolicesimo, il protestantesimo, l'islam, l'ebraismo e la laicità - sono rappresentati. Prima del Te Deum, il Re e la Regina hanno incontrato i leader di questi gruppi.
Dopo la messa, i reali hanno incontrato le persone.

(L-R) Belgium's Queen Fabiola, Queen Paola, King Albert II, Crown Prince Philippe and his wife Crown Princess Mathilde attend a religious service (Te Deum) at Saint-Gudule cathedral in Brussels July 21, 2010. Belgium celebrates on Wednesday its National Day and its 180th anniversary of independence. REUTERS/Yves Herman (BELGIUM - Tags: POLITICS ROYALS ANNIVERSARY RELIGION)


Alle 04:00, si è svolta la parata militare.

mercoledì, luglio 21, 2010

Sabato scorso, il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan ha partecipato al funerale di Osman Nami Osmanoglu, l'ultimo principe della dinastia ottomana, alla moschea Fatih di Istanbul, in Turchia.
17 luglio 2010


Erdogan ha anche parlato con i membri della famiglia reale, mentre la gente portava la bara di Osman Nami Osmanoglu.

Osmanoglu è morto giovedì a Istanbul all'età di 93 anni.

Link
Turkish PM attends Ottoman funeral

Il Principe Haakon ha compiuto 37 anni.
20 luglio 2010

Auguri Altezza!

All'epoca della nascita del Principe, la successione al trono della Norvegia era riservata soltanto ai figli maschi.
Per questa ragione, nonostante la principessa Märtha Louise sia di 2 anni più grande, il principe Haakon Magnus è l'erede al trono.
La Costituzione norvegese è stata modificata da allora e adesso le donne hanno la possibilità di salire al trono.

martedì, luglio 20, 2010

Il principe del Galles e la duchessa di Cornovaglia hanno reso omaggio a Fromelles, in Francia, agli ultimi 250 soldati (205 sono australiani) che persero la vita durante la battaglia di Fromelles durante la 1° guerra mondiale.

Britain's Prince Charles of Wales delivers a speech during the burial ceremony of an unknown World War One soldier, the last of the 250 found in a mass grave from the 1916 Battle of Fromelles at the Fromelles Pheasant Wood British and Australian Military Cemetery, northern France, on July 19, 2010. Photo by Sylvain Lefevre/Asa-Pictures/ABACAPRESS.COM  Photo via Newscom


Gli ultimi 250 soldati furono trovati in fosse comuni nel 2008 ed adesso sono stati traslati con tutti gli onori militari presso il nuovo Cimitero Militare di Fromelles in Francia.

Il principe Carlo ha partecipato alla cerimonia commemorativa insieme al Governatore Generale dell'Australia, Quentin Bryce, e ai familiari dei soldati identificati.

Il principe di Galles si è fermato accanto alla bara di un soldato non identificato. Questo soldato senza nome è solo uno degli oltre 1.500 britannici e 5000 australiani che furono gettati in una delle 4 fosse comuni dai soldati.

Link
Prince Charles attends last Fromelles soldier reburial

domenica, luglio 18, 2010

La Regina e il Duca di Edimburgo hanno partecipato alla cerimonia della più antica e nobile Ordine del Cardo nella Cattedrale di St. Giles, Edimburgo.
15 luglio 2010

Britain's Queen Elizabeth smiles as she walks to her car after attending a Thistle service at St Giles' Cathedral in Edinburgh, Scotland, July 15, 2010. REUTERS/David Moir (BRITAIN - Tags: ROYALS ENTERTAINMENT ANNIVERSARY RELIGION IMAGES OF THE DAY)


L'Ordine del Cardo (in inglese The Most Ancient and Most Noble Order of the Thistle) è il principale ordine cavalleresco scozzese ed è per dignità il secondo del Regno Unito (dopo quelo della Giarrettiera).

L'Ordine, la più alta onorificenza in Scozia, viene conferito a uomini e donne scozzesi che hanno ricoperto cariche pubbliche o che hanno contribuito in modo particolare alla vita nazionale.

Link
Asian doctor makes history in Scottish honours ceremony

Alessandro Karađorđević, principe ereditario di Iugoslavia, nacque il 17 luglio 1945.

La nascita del principe ereditario Alessandro avvenne nella suite 212 del Claridge's Hotel in Brook Streat, Londra: il governo britannico temporaneamente cedette la sovranità sulla suite, rendendola territorio iugoslavo, affinché l'erede nascesse su suolo patrio.

Unico figlio di Pietro II di Iugoslavia e della regina Alessandra, è stato l'ultimo principe ereditario del Regno di Iugoslavia.
Dopo la disintegrazione della Jugoslavia, Alessandro oggi è pretendente al trono di Serbia.

Vi propongo un video per ricordare la Famiglia Imperiale Russa, martire della rivoluzione comunista.



Nella notte del 17 luglio 1918 a Ekaterinburg i rivoluzionari bolscevichi trucidarono barbaramente e con inaudita ferocia lo Zar Nicola II, la Zarina Alessandra, lo Zarevic Alessio, le Granduchesse Olga, Tatiana, Maria, Anastasia e tre membri della servitù, Anna Demidova, Trupp, Kharitonov ed il medico militare, Dott. Botkin.

Ricordiamo le parole dello Zar: “Sono fermamente, assolutamente convinto che il destino della Russia - il Mio e quello della mia Famiglia - sono nelle mani di Dio, che mi ha voluto qui. Qualsiasi cosa accada mi inchinerò alla Sua volontà, cosciente di non aver altro pensiero che di servire il paese che Egli mi ha affidato”.

sabato, luglio 17, 2010

Sul sito TwitVid Rania di Giordania ha indetto il concorso Twisit Jordany con il quale 2 persone potranno visitare le principali bellezze della Giordania senza spendere un centesimo, con tanto di guida pagata e tour organizzato.


Se si ha almeno 16 anni e non si viola nessuna legge del proprio Paese, per partecipare si deve inserire un video su TwitVid con @queenrania #TwisitJordan, all’interno del quale si spiega il motivo per il quale si vorrebbe visitare la Giordania.

La stessa Regina Rania sceglierà i migliori video e il più votato vincerà il premio sopra descritto.

Link
Twisit Jordany

Il Principe Hitachi Masahito del Giappone e sua moglie, la principessa Hitachi Hanako, hanno partecipato alla inaugurazione della mostra d'arte "Kyoto-Tokyo", al Forun Grimaldi di Monte-Carlo, Principato di Monaco.
13 luglio 2010

Era presente anche il principe Alberto di Monaco.

(L-R) Prince Masahito Hitachi of Japan, Prince Albert II of Monaco and Princess Hanako Hitachi at the opening ceremony of the art exhibition 'Kyoto-Tokyo' at the Grimaldi Forum in Monte-Carlo, Principality of Monaco on July 13, 2010. Photo by Marco Piovanotto/ABACAPRESS.COM Photo via Newscom


Il principe Hitachi (nato a Tokyo, il 28 novembre 1935), è il fratello minore dell'imperatore Akihito.
È il secondo figlio dell'imperatore Shōwa e dell'imperatrice Kōjun. Attualmente è il 4° in linea di successione al trono del crisantemo.

giovedì, luglio 15, 2010

Regina Noor di Giordania ha partecipato alla cerimonia di apertura del Congresso Internazionale dei Giovani Arabi. (IACC)
14 luglio 2010

Sotto il titolo 'salvaguardare il nostro ambiente', giovani di 22 paesi hanno affrontato vari settori ambientali.
Il IACC si svolge ogni anno al Centro Nazionale per la Cultura e per le Arti (NCCA) organizzato dalla Fondazione Re Hussein.

Link
International Arab Children’s Congress starts in Amman

Hassanal Bolkiah Mu'izzaddin Waddaulah, Sultano del Brunei Darussalam, compie il suo 64° compleanno.
15 Luglio 2010

E' il 29° sovrano del Brunei, dinastia che risale al 14° secolo.
Essendo il figlio maggiore, divenne il principe ereditario il 14 agosto 1961 e salì al trono il 5 ottobre del 1967, dopo l'abdicazione del padre, il sultano Omar Ali Saifuddin Sa'adul Khairi Waddien. Sultano Bolkiah fu incoronato il 1 agosto 1968.

mercoledì, luglio 14, 2010

La Regina Beatrice ha accolto la squadra di calcio olandese a Palazzo Reale Noordeinde a L'Aja, sconfitta dalla Spagna alla partita finale della Coppa del Mondo in Sud Africa.

July 13, 2010 - The Hague, NETHERLANDS - epa02247071 Dutch Queen Beatrix (C) poses with the Dutch national football team in front of royal palace Noordeinde in The Hague, 13 July 2010. The Netherlands became second at the FIFA 2010 World Cup with a 0-1 loss against Spain in the final on 11 July.


All'inizio della giornata, il primo ministro uscente Jan Peter Balkenende aveva salutato i giocatori nella sua residenza ufficiale a L'Aia.

La squadra ha quindi raggiunto Amsterdam su degli elicotteri della Air Force, dove circa mezzo milione di tifosi aspettavano di rallegrare la squadra.
'Mi aspettavo che qualcuno venisse, ma questo è incredibile', ha detto l'allenatore Bert van Marwijk. 'Potete immaginare che cosa sarebbe stato se avessimo vinto.'
Di fronte a circa 200.000 tifosi al Museum Square, Arjen Robben ha detto: 'La Spagna ha vinto la Coppa del Mondo, ma noi abbiamo i migliori tifosi del mondo.'

martedì, luglio 13, 2010

Allo stadio di Johannesburg, la regina di Spagna Sofia, il Principe e la Principessa delle Asturie, il principe Willem Alexander e la principessa Maxima dei Paesi Bassi hanno assistito alla partita finale dei mondiali di calcio tra la Spagna e i Paesi Bassi.

La Spagna ha battuto l'Olanda per 1 a 0 ed è diventata Campione del Mondo.

July 12, 2010 - 06161651 date 11 07 2010 Copyright imago Sven Simon Award Ceremony Sofia Queen from ESP kisses congratulated Andres Iniesta Final Netherlands NED Spain ESP 0 1 at 11 07 2010 in Johannesburg Football Weltmeistschaft 2010 in of 11 06 11 07 2010 men Football World Cup National team international match Final Johannesburg Winner Victory World Champion Celebrations Siegererhung Vdig 2010 horizontal premiumd.


'Meraviglioso', ha esclamato la regina Sofia. 'Una benedizione per la Spagna', ha scherzato il principe Felipe. La Principessa Letizia era rimasta senza parole dopo la vittoria della Spagna.

I principi ereditari olandese, Alexander e Maxima con 'fair play' si sono congratulati con gli spagnoli.

La squadra di calcio è tornata in Spagna il Lunedi, e dopo un breve riposo in un albergo ha incontrato il re Juan Carlos.

Al Palazzo Reale di Madrid, il Re e la Regina di Spagna, il Principe e la Principessa delle Asturie, le loro figlie Infantes Leonor e Sofia e la duchessa di Lugo hanno ricevuto la squadra spagnola che aveva appena vinto i Mondiali di Calcio del 2010 in Sud Africa.
Il Infantes Leonor e Sofia indossavano la maglia della squadra.

The Spanish Royal Family - King Juan Carlos, Queen Sofia, Crown Prince Felipe, Crown Princess Letizia, her daughters Leonor and Sofia and Princess Elena - receive the World Cup Champions at Zarzuela Palace in Madrid, Spain on July 12, 2010. Photo by Almagro/ABACAPRESS.COM Photo via Newscom


Il re era rimasto a casa e non si era recato in Sud Africa dopo aver consultato la sua equipe medica.
"Siete un esempio di sportività, nobiltà, bel gioco e lavoro di squadra", il Re Juan Carlos ha detto ai giocatori al ricevimento a Palazzo Reale di Madrid.

Re Juan Carlos, teneva il trofeo della Coppa del Mondo tra il capitano Iker Casillas e l'allenatore Vicente del Bosque, ed ha abbracciato tutti i giocatori.

La squadra spagnola su un bus all'aperto ha attraversato il centro storico di Madrid, dove si è svolto l'epicentro della celebrazione del trionfo spagnolo. Decine di migliaia di persone hanno atteso di salutare la squadra lungo il percorso del pullman sul quale i giocatori agitavano il trofeo.

domenica, luglio 11, 2010

Il Palazzo Reale Belga ha confermato che il presidente congolese Joseph Kabila ha donato alla regina Paola una collana, un bracciale e orecchini di diamanti durante la visita della famiglia reale in Congo.

King Albert II and Queen Paola of Belgium are seen visiting the Baudouin Hospital in Kinshasa, Democratic Republic of Congo, July 1st, 2010, at the occasion of the 50th anniversary of the Independence of Congo. Photo by Eric Herchaft/Pool/Reporters/ABACAPRESS.COM Photo via Newscom


Il portavoce del Palazzo ha anche dichiarato che i gioielli sono incorporati nel patrimonio dello Stato, ma rimangono a disposizione della famiglia reale belga.

Inoltre ha affermato che la famiglia reale belga aveva donato forniture mediche per un ospedale a Kinshasa.

Link
http://au.news.yahoo.com/thewest/a/-/world/7561479/dr-congo-gave-belgian-queen-diamonds-palace/

sabato, luglio 10, 2010

Il Video del discorso di Sua Maestà Elisabetta II all'Assemblea dell'ONU.


mercoledì, luglio 07, 2010

Video della visita e discorso di Sua Maestà Elisabetta all'ONU nel 1957



Parlando come Regina di 16 Stati membri dell'ONU e capo del Commonwealth di 54 paesi con una popolazione di quasi 2 miliardi di persone, Elisabetta ha tenuto un discorso alla sede dell'ONU di New York.

6 luglio 2010


Queen Elizabeth II, 84, of Britain, addresses the General Assembly at the United Nations on July 6, 2010 in New York. The speech marks her second appearance ever at the UN, the first taking place in 1957, as she makes a brief visit to the city.   UPI Photo/Monika Graff.. Photo via Newscom


Nel suo breve intervento alle Nazioni Unite, Sua Maestà Elisabetta ha parlato di temi internazionali e ha lanciato un appello per la pace e per l'armonia dei paesi.  La Regina ha toccato i temi della leadership, dell'unità tra nazioni, del clima e del ruolo dell’organizzazione internazionale.

Ai membri dell'ONU la regina ha detto : "Molti cambiamenti radicali non sono stati provocati dai governi, ma perchè milioni di persone li hanno voluti a tutti i costi. Per fortuna alcuni valori non sono cambiati, come quelli della pace internazionale, della sicurezza e della giustizia che le Nazioni Unite difendono in tutto il mondo. Dobbiamo unire le nostre forze, i nostri talenti, e lavorare insieme per la pace e la dignità di tutti gli esseri umani".


"Nella mia vita, le Nazioni Unite è passata da essere una aspirazione nobile ad essere una vera forza per il bene comune".
"Questo di per sé ha costituito un notevole segnale. Ma non siamo qui per ricordare. Nel mondo di domani, dobbiamo lavorare tutti insieme se vogliamo davvero essere Nazioni Unite". 


"La sfida è ora di continuare a mostrare questa chiara leadership ... senza perdere di vista i vostri lavori in corso per garantire la sicurezza, la prosperità e la dignità degli esseri umani nostri fratelli".


La prima volta che la sovrana si presentò all'ONU fu nel 1957 quando aveva 31 anni, appena 4 anni dopo essere stata incoronata regina, e poco più di un decennio dopo la nascita ufficiale dell'organismo.

Il Dalai Lama ha festeggiato il suo 75° compleanno a Dharamsala, la città nel nord dell’India in cui vive in esilio dal 1959.

6 luglio 2010

Migliaia di persone gli hanno manifestato la propria vicinanza con canti, balli tradizionali e fiori.

Durante una delle cerimonie per commemorare il suo compleanno il Dalai Lama ha parlato con il Primo Ministro del governo tibetano in esilio, Samdhong Rinpoche.
In questa occasione ha fatto un bilancio nella lotta per l’autonomia della provincia cinese, con il rammarico di non poter festeggiare con il suo popolo, ma anche la consapevolezza che qualche avanzamento c’è stato, almeno sul piano sul sostegno internazionale alla causa.
«Quando vedo le foto e i progressi compiuti so che la mia vita non è stata sprecata».

Tenzin Gyatso, nato Lhamo Dondrub (Qinghai, 6 luglio 1935), è il XIV Dalai Lama, premio Nobel per la pace nel 1989 ed esponente della dottrina della non-violenza.

Vive dal 1959 in esilio in India, a Dharamsala (Himachal Pradesh), con un seguito di 120.000 tibetani in seno ai quali ha costituito il governo tibetano in esilio.

Con grande entusiasmo il principe Willem Alexander e la principessa Maxima dei Paesi Bassi hanno sostenuto la squadra di calcio olandese alla partita di semifinale della Coppa del Mondo in Sud Africa tra l’Olanda e l'Uruguay.
6 luglio 2010

July 06, 2010 - Cape Town, South Africa - epa02238945 Dutch Crown Prince Willem Alexander (L) and his wife Princess Maxima (R) are seen on the tribune before the FIFA 2010 World Cup semi final soccer match between Uruguay and the Netherlands at Green Point Stadium in Cape Town, South Africa, 06 July 2010.


L'Olanda ha vinto la partita 3-2 qualificandosi così per la finale.

martedì, luglio 06, 2010

Regina Elisabetta II visiterà per la prima volta Ground Zero a New York e terrà il suo primo discorso all'Onu dal 1957.


Accompagnata dal marito Filippo duca di Edimburgo, la regina deporrà una corona di fiori al World Trade Center per rendere omaggio aelle vittime degli attacchi dell'11 settembre.

Quindi inaugurerà il British Garden of Remembrance alla adiacente Hanover Square, in omaggio ai 67 britannici morti nell'attentato alle Torri Gemelle. Poi il discorso all'Onu.

Altri membri della famiglia reale avevano già reso omaggio gli anni successivi: il figlio della regina, il principe Carlo e sua moglie Camilla visitarono il sito nel 2005, il principe Harry, figlio di Carlo e 3° in linea di successione al trono, era andato l'anno scorso.

Martedì la regina farà anche il suo primo discorso ai 192 membri dell'Assemblea generale dopo più di mezzo secolo.
Aveva 31 anni quando affrontò le Nazioni Unite nel 1957, appena 4 anni dopo essere stata incoronata regina, e quasi un decennio dopo la nascita ufficiale dell'organismo.

La visita negli Usa della sovrana avviene dopo il suo tour di 9 giorni in Canada in onore del centenario della Royal Canadian Navy e la celebrazione del Canada Day.

lunedì, luglio 05, 2010

Il principe ereditario della Norvegia, Haakon, e il primo ministro Jens Stoltenberg hanno partecipato ad una cerimonia per ricevere i corpi di 4 soldati norvegesi morti in Afghanistan all'inizio di questa week.

I soldati sono stati uccisi quando il loro veicolo è stato colpito da una bomba.

Link
Four fallen soldiers returning home

A Bruxelles, il re Alberto II ha elogiato il ciclista Alessandro Petacchi, al suo arrivo allo stadio di Bruxelles del Tour de France.
4 luglio 2010

BRUSSELS, BELGIUM - JULY 04: Allessandr Petacchi and Cycling legend Eddy Merckx and King Albert II of Belgium are seen on stage during the Tour de France 2010 on July 4, 2010 in Brussels, Belgium. (Photo by Mark Renders/Getty Images)


Alessandro Petacchi ha strappato in volata la prima tappa in linea del Tour de France arrivando con le braccia al cielo sul traguardo di Bruxelles.

Il re era accompagnato dal campione Eddy Merckx .

domenica, luglio 04, 2010

Regina Elisabetta e il Duca di Edimburgo, sono arrivati a Winnipeg nella provincia di Manitoba.

3 luglio 2010

Britain's Queen Elizabeth unveils a stone from Runnymede in Britain, the location of the 1215 signing of Magna Carta, which will be used as the cornerstone at the Canadian Museum for Human Rights in Winnipeg, Manitoba July 3, 2010. REUTERS/Fred Greenslade (CANADA - Tags: ROYALS POLITICS)


Al Palazzo del Governo di Winnipeg (8° città più grande del Canada per popolazione) la coppia reale ha ammirato una copia della Magna Carta che risale al 1215 che sarà utilizzata come pietra angolare presso il Museo Canadese per i Diritti Umani a Winnipeg .

C'è stato anche un concerto all'aperto a favore dei diritti umani.

Migliaia di persone hanno sfidato il calore estenuante solo per intravedere la regina Elisabetta II.


Link
Queen unveils human rights cornerstone

sabato, luglio 03, 2010

Il 2 luglio, tutta la famiglia reale belga ha partecipato al concerto di gala, "Jose Van Dam and Friends" nel giardino del palazzo di Laeken, per celebrare l'inizio della presidenza belga dell'Unione europea.

Mancava solo la amata Regina Fabiola.

Belgium's King Albert II (2nd L) walks with Queen Paola as they arrive at a gala concert Jose Van Dam and Friends at the Laeken Royal Palace in Brussels July 2, 2010. Belgian opera singer Van Dam's concert was held to mark the start of Belgium's rotating six-month presidency of the European Union. REUTERS/Jan Van de Vel (BELGIUM - Tags: POLITICS ROYALS)


Al concerto hanno partecipato circa 3.000 persone, tra cui rappresentanti di alto livello di politici europei e belga.
La manifestazione, trasmessa in diretta su RTBF e VRT, si è conclusa con fuochi d'artificio.

Link

Concert "José van Dam & Friends" à Laeken

In occasione della Giornata dell'Indipendenza della Giordania, la coppia reale ha partecipato alla cerimonia.

30 giugno 2010

Sua Maestà il Re Abdullah, il Comandante Supremo delle Forze Armate della Giordania (JAF), e la Regina Rania hanno assistito alla Cerimonia in occasione della Giornata dell'Indipendenza della Giordania

Anche altri membri della famiglia reale hanno partecipato alla cerimonia, insieme con il Primo Ministro e il Ministro della Difesa Samir Rifai, e una serie di alti ufficiali, funzionari e diplomatici.

Link
Beating the Retreat

Il presidente del Vietnam ha lodato la cooperazione con la vicina Cambogia, durante una visita privata dell'ex re Norodom Sihanouk e membri della sua famiglia reale, alla televisione di stato.


Cambodia's former king Norodom Sihanouk (L) greets officials before his plane leaves for a private visit to Vietnam at the Phnom Penh International Airport June 22, 2010. REUTERS/Chor Sokunthea (CAMBODIA - Tags: POLITICS ROYALS)
Sihanouk è arrivato alla capitale vietnamita con la moglie e il figlio, il re Norodom Sihamoni, per un soggiorno di 4 giorni.

L'ex-sovrano è conosciuto anche come il 're-padre' della Cambogia, dove il sentimento anti-vietnamita è diffuso, alimentato dal risentimento per l'espansione del Vietnam nel corso dei secoli e la percezione che la Cambogia stia perdendo territorio.

Il comunista presidente della repubblica, Nguyen Minh Triet, ha detto alla televisione di stato che i rapporti tra i due sono vicini e importanti e che il Vietnam e la Cambogia, così come il vicino Laos, sono determinati a mantenere la solidarietà.

Secondo la stampa, Sihanouk ha ringraziato il Vietnam per il suo sostegno.

Il Vietnam invase la Cambogia nel 1978, rovesciò il regime dei Khmer Rossi l'anno successivo, e occupò il paese per 10 anni.

In un comunicato, Sihanouk ha detto: "Essendo in pensione e non facendo più politica e né diplomazia, il mio viaggio nella gloriosa repubblica socialista del Vietnam avrà un carattere strettamente privato".
Sono qui per incontrare altri leader e anziani del Vietnam, e assistere ad uno spetacolo al Teatro dell'Opera di Hanoi, ha detto ad una fonte vietnamita.

Sihanouk lasciò il trono nel mese di ottobre 2004 in favore del figlio, per la vecchiaia e problemi di salute. Egli rimane una figura di spicco in Cambogia e scrive spesso messaggi sul suo sito web per commentare questioni di stato.

Il confine tra Cambogia e Vietnam di circa 1.270 km è rimasto vago fin dai tempi coloniali francesi, ma nel 2005 hanno firmato un accordo di confine che ha contribuito a calmare le tensioni, dopo decenni di dispute territoriali.

Il Duca e la Duchessa di Braganza, accompagnati dal loro primogenito figlio Alfonso, principe di Beira, hanno partecipato alla inaugurazione dei nuovi locali della Associazione dei giovani monarchici a Lisbona.


Link
FOTOS DA INAUGURAÇÃO DA SEDE DA JUVENTUDE MONÁRQUICA DE LISBOA

La regina Elisabetta giovedì si è recata a Ottawa per festeggiare il Canada Day.

Britain's Queen Elizabeth inspects the Honour Guard during Canada Day celebrations on Parliament Hill in Ottawa July 1, 2010.    REUTERS/Chris Wattie    (CANADA - Tags: POLITICS ROYALS)


Migliaia di persone, sventolando bandierine del Canada, hanno salutato il corteo della regina Elisabetta a Ottawa.
Accompagnata dal marito, il duca di Edinburgo, la regina Elisabetta II, vestita di rosso e bianco con guanti e cappello bianco con un fiore di raso rosso, ha raggiunto la collina del parlamento a bordo di una carrozza nera scortata da un lungo corteo di guardie a cavallo.




La coppia reale si è recata al museo canadese della natura, recentemente ristrutturato e al Centro Nazionale delle Arti.
La regina ha quindi presentato una statua di bronzo in onore del defunto pianista canadese di musica jazz.
La tappa successiva è stata il “Rideau hall”, dove la regina ha piantato un albero, secondo una cerimonia tradizionale, e dopo si è incontrata con il primo ministro Stephen Harper.

venerdì, luglio 02, 2010

La Regina Elisabetta II farà la prima storica visita nella repubblica d'Irlanda, prima della fine del prossimo anno.


L'ultimo sovrano a visitare l'Irlanda fu George V, che andrò a Dublino nel 1911, nel periodo della crisi "Home Rule", quando il paese faceva ancora parte del Regno Unito.

Il primo ministro irlandese, Brian Cowen, ha fatto l'annuncio dopo l'incontro con David Cameron al numero 10 di Downing Street. Cowen ha detto che c’è un evidente miglioramento del rapporto tra Irlanda e Gran Bretagna, che dovrebbe riflettersi in condizioni normali di relazioni diplomatiche.

La visita sarà contrastata da alcune organizzazioni di dissidenti repubblicani. Il Republican Sinn Féin ha promesso che porterà manifestanti per le strade di Dublino se la Regina visiterà la capitale irlandese.

La sicurezza sarà estremamente serrata per la visita reale.
L'ultimo attacco a Dublino contro un membro dello stato britannico avvenne nel luglio del 1976, quando l'IRA assassinò l'ambasciatore del Regno Unito, in Irlanda, Christopher Ewart-Biggs. Morì dopo che la sua auto saltò in aria da una mina vicina alla sua residenza di Dublino.

L'omicidio Ewart-Biggs portò ad un giro di vite della Repubblica con l'allora coalizione Labour-Fine Gael, che dichiarò lo stato d'emergenza.

Il principe Carlo è il membro reale più anziano ad aver visitato la repubblica. Il suo viaggio a Dublino fu segnato da violente manifestazioni da parte di gruppi repubblicani.

Link
Queen's visit would be Anglo-Irish milestone

Dopo le recenti elezioni che hanno dato il maggior numero di seggi al partito fiammingo "Nuova Alleanza" apertamente indipendentista, Sua Maestà il Re Alberto II del Belgio dimostra quanto sia inestimabile il lavoro svolta dalla monarchia, anche con un potere limitato.

Sebbene la maggior parte dei Belgi ha votato per partiti che sostengono l'unità nazionale, è inquietante che, per la prima volta, il maggior numero di seggi sono state vinte dai nazionalisti fiamminghi che sostengono la secessione delle Fiandre, e quindi la distruzione del Regno del Belgio.

Da allora il Re ha tenuto incontri con molti leader politici, nel tentativo di formare rapidamente un governo di coalizione prima che la caduta del governo possa far peggiorare la situazione economica.

E' importante per i monarchici ricordare il ruolo cruciale svolto dal re in questa situazione, l’unica persona che abbia il prestigio e (anche se simbolico) il potere per spingere le varie parti politiche a lavorare insieme nell'interesse nazionale.

In questo senso in Belgio il re è l'unico uomo che può stare al di sopra delle differenze regionali del paese.
Come si dice da tempo, tutti gli altri possono essere fiamminghi o valloni ma il re è belga.

Speriamo, per il bene del paese, che i suoi sforzi abbiano successo e che il Belgio abbia un governo, dedicato all'unità nazionale, e che rapidamente sia in grado di occuparsi degli interessi del paese.

giovedì, luglio 01, 2010

La Flotta Canadese Reale celebrata dalla Regina


Britain's Queen Elizabeth stands on a podium to receive a royal salute while the Duke of Edinburgh stands (3rd from R) in a Canada naval uniform onboard the frigate HMCS St. John's in Halifax, Nova Scotia, June 29, 2010. The Queen sailed onboard the warship for the International Fleet Review which commemorated the 100th anniversary of the Canadian navy. REUTERS/Paul Darrow (CANADA)


Per le celebrazioni del 100° anniversario della Royal Navy canadese, la Regina Elisabetta II ha ricevuto il saluto mentre alcuni marinai suonavano l'inno nazionale canadese e poi ha ispezionato la flotta delle navi da guerra.

Centinaia di marinai hanno applaudito, salutato e roteato i berretti bianchi in onore della Regina Elisabetta che si trovava sul ponte della HMCS St. John's che a sua volta salutava con la mano più di due dozzine di navi ancorate nel porto.

HALIFAX, NS - JUNE 29: Queen Elizabeth II waves as she takes a salute from HMCS St John's for the International Fleet Review on June 29, 2010 in Halifax, Canada. The Queen and Duke of Edinburgh are on an eight day tour of Canada starting in Halifax and finishing in Toronto. The trip is to celebrate the centenary of the Canadian Navy and to mark Canada Day. On July 6th the royal couple will make their way to New York where the Queen will address the UN and visit Ground Zero. (Photo by Chris Jackson-Pool/Getty Images)


La flotta include 28 navi della guardia costiera e da guerra, tra la quale la portaaerea inglese Ark Royal, la USS Wasp, una imponente nave d'assalto americana, e il sottomarino HMCS Corner Brook.

La Royal Canadian Navy, indicata anche con la sua sigla RCN, è stata la marina militare del Canada e parte delle allora forze armate canadesi nel periodo dal 1910 al 1968. Precedentemente al 1910 la difesa marittima del Canada era garantita dalla britannica Royal Navy.

In seguito la Regina ha inaugurato una targa per celebrare l'importanza del HMCS Sackville, l'ultima delle 120 corvette della Royal Canadian Navy che fu usata nel corso della seconda guerra mondiale. Questa nave svolse un ruolo fondamentale nel proteggere i convogli durante la Battaglia dell'Atlantico, una delle più lunghe campagne di guerra.

La Regina, la cui silhouette compare già nelle monete canadesi, compare adesso anche in una nuova moneta da 1 dollaro canadese dove si vede una fregata classe Halifax.

Link
Queen inspects Canadian Navy to mark anniversary

Related Posts with Thumbnails