Articoli in evidenza:

martedì, febbraio 28, 2012

La Principessa Mary di Danimarca ad una conferenza mondiale sulle donne rifugiate.

27 febbraio 2012

La Principessa Mary è a Washington DC per partecipare ad una conferenza mondiale sulle donne rifugiate, come presidente della "Mary Foundation".

Lo scopo della conferenza di 4 giorni è quello di sensibilizzare l'opinione pubblica sulla "... violenza domestica a livello globale" e di condividere le conoscenze e gli strumenti per porre fine alla violenza contro le donne, non solo nei paesi in cui i diritti delle donne sono oppresse, ma anche negli Stati Uniti, Europa e altrove.

Dopo l'inaugurazione di questa Conferenza, la futura regina di Danimarca ha partecipato al laboratorio della "Fondazione Mary" e ad altri workshop.

La Principessa Mary, che è una mecenate di LOKK, che è un'organizzazione dei centri di sostegno alle donne in Danimarca, ha anche partecipato ad un forum sulla parità tra uomini e donne in America Latina che si è svolta alla Banca per lo sviluppo internazionale nei pressi di Washington, DC.

Principessa Mary si è anche recata alla Inter-American Development Bank (IDB), a Washington, per la firma di un accordo tra la Danimarca e la IDB, per una donazione di $ 2,4 milioni.

LINK
Mary goes to Washington

La Principessa Matilde alla conferenza dell'UNICEF "Proteggere i bambini dentro e fuori le emergenze"

27 febbraio 2012

In occasione del 10° anniversario dell'entrata in vigore dei protocolli della Convenzione sui diritti del fanciullo, le autorità belghe hanno organizzato in collaborazione con l'UNICEF un convegno sulla situazioni di emergenza dei bambini.

La Principessa Reale Matilde ha tenuto un discorso alla conferenza sul tema : "Proteggere i bambini dentro e fuori le emergenze", organizzata dal Fondo delle Nazioni Unite per l'Infanzia (UNICEF) tenuta al Palazzo Egmont di Bruxelles.

Durante la conferenza, la futura regina del Belgio ha tenuto un discorso sull'importanza di proteggere i bambini in tutto il mondo ed ha incontrato esperti di protezione dell'infanzia belgi ed internazionali.

LINKConférence sur les enfants dans des situations d'urgence

lunedì, febbraio 27, 2012

La Casa Reale Svedese ha rilasciato le prime foto ufficiali della Principessa Estelle

27 febbraio 2012

La figlia della Principessa ereditaria Vittoria e di suo marito Daniel è nata giovedi mattina alle ore 04:26 all'Ospedale Karolinska di Stoccolma.

Le prime foto ufficiali della principessa sono state scattate a Palazzo Haga, la residenza di Vittoria.

Estelle dorme nella sua culla, ed indossa il cardigan fatto dalla nonna, la Principessa Reale Alice.

LINK
Casa Reale Svedese

domenica, febbraio 26, 2012

Il Gran Maestro dell’Ordine di Malta ha incontrato il Re di Tonga

21 febbraio 2012

Un lungo cordiale colloquio ha caratterizzato l’incontro tra il Re di Tonga George Tupou V ed il Gran Maestro dell’Ordine di Malta Fra’ Matthew Festing, durante il quale si è anche discusso il problema della prevenzione contro obesità e diabete, patologie in forte crescita che affliggono Tonga e gli altri arcipelaghi polinesiani.

In onore del Re di Tonga il Gran Maestro dell’Ordine di Malta ha offerto una colazione nel Palazzo Magistrale.

Il Sovrano dello stato insulare dell’Oceania è in Europa per una serie di incontri istituzionali, ed è stato anche ricevuto da Benedetto XVI a Città del Vaticano.

LINK
IL GRAN MAESTRO RICEVE IL RE DI TONGA

Benedetto XVI riceve in udienza il Re di Tonga

24 febbraio 2012

Papa Benedetto XVI ha ricevuto in udienza il Re di Tonga, Siaosi Tupou V.

Il sovrano di Tonga ha successivamente incontrato monsignor Dominique Mamberti, Segretario per i Rapporti con gli Stati.

Secondo quanto riferisce una nota della Sala Stampa Vaticana, “nel corso dei cordiali colloqui ci si è soffermati su alcuni aspetti della vita sociale ed economica del Paese, nonché sul positivo contributo della Chiesa cattolica in vari settori della società e delle attività di promozione umana”.




LINK
COMUNICATO: UDIENZA DEL SANTO PADRE A SUA MAESTÀ SIAOSI (GEORGE) TUPOU V, RE DI TONGA

Sua Altezza Reale l'Infanta del Portogallo Dona Maria Adelaide de Bragança van Uden, è morta a Caparica, vicino a Lisbona, all'età di 100 anni.

24 febbraio 2012

Infanta Dona Maria Adelaide era la figlia di Michele II di Braganza, Duca di Braganza e della principessa Maria Teresa di Lowenstein Wertheim Rosenberg.

Era anche la zia di D. Duarte Pio, Duca di Braganza, l'attuale capo della Casa di Braganza e, quindi, il primo nella linea di successione al trono portoghese.

Nata il 31 gennaio 1912 a Saint-Jean-de-Luz, Francia.
I suoi padrini erano il Re Manuel II, ultimo re regnante del Portogallo, e Amélie d'Orleans.
Si è sposata a Vienna, 13 ottobre 1945, con Nicolaas van Uden, con il quale ha avuto 6 figli.

Durante una cena tenutasi a Lisbona in onore del suo 100° compleanno, il 31 gennaio 2012, è stata insignita dal titolo di Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito Civile dal Presidente.

Durante la seconda guerra mondiale, ha vissuto a Vienna, dove ha lavorato come infermiera.
Era un'attivista nel movimento della Resistenza, fu arrestata e condannata a morte dalla Gestapo, dopo essere stata accusata di ascoltare la BBC.

VIDEO



venerdì, febbraio 24, 2012

Il principe Friso potrebbe non svegliarsi più dal coma.

24 Febbraio 2012

Triste notizia per la Casa Reale d'Olanda.

Il principe Johan Friso d'Olanda, secondo figlio della regina Beatrice, potrebbe non svegliarsi più dal coma provocato dal grave incidente che gli è accaduto in Austria il 17 febbraio scorso.

In una conferenza stampa il primario del reparto di traumatologia dell'Ospedale universitario di Innsbruck, Wolfgang Koller, sulle condizioni del principe e sul suo futuro ha dichiarato:

"In questo momento non si può affermare con certezza se il principe Friso potrà mai riprendere conoscenza".

Il principe Friso è stato travolto da una valanga mentre sciava fuoripista alla stazione sciistica di Lech, ed è rimasto 20-25 minuti sepolto sotto la neve prima di essere tratto in salvo dai soccorritori e quindi trasferito in elicottero all'ospedale di Innsbruck.

Il principe Friso è arrivato in ospedale in condizioni di rianimazione e quindi è stato portato alla unità specializzata nel trattamento dei pazienti rimasti travolti da valanghe.
A causa del lungo periodo di tempo nel quale è rimasto sotto la neve, il suo cervello è rimasto troppo tempo senza ossigeno e il risultato è stato un arresto cardiaco, che è durato circa 50 minuti.

Purtroppo, la nostra speranza che i danni al cervello fossero lievi è stata vana, e da venerdì scorso, un team di specialisti si batte per salvare la vita del principe Friso.

E' chiaro che la mancanza di ossigeno ha causato ingenti danni al cervello del paziente, e per il momento non è certo se potrà mai riprendere coscienza.
In ogni caso, la riabilitazione potrà durare mesi, se non anni. 

LINK
Dutch Prince Johan Friso in coma after avalanche

La principessa Vittoria di Svezia e il consorte Daniel, duchessa e duca di Västergötland, hanno chiamato la loro prima figlia, "Estelle Silvia Ewa Mary".

24 febbraio 2012


La nuova principessina è nata giovedì scorso all'ospedale Karolinska di Stoccolma, ed è la futura erede al trono, in quanto seconda nella linea di successione della Casa Reale, dopo sua madre la principessa Vittoria.

Alla neonata è stato anche conferito il titolo di Duchessa di Oestergoetland, regione che si trova poco a sud della capitale.

Il nome Silvia è un omaggio alla regina Silvia, mentre Ewa è stato scelto per via della madre del principe Daniel, che porta questo nome.

Il nome e il titolo della nuova principessa è stato annunciato da Sua Maestà Re Carlo Gustavo di Svezia, che era accompagnato da suo figlio, SAR il Principe Carl Philip, duca di Värmland.

Secondo la tradizione, la principessa è stata presentata ufficialmente, in una cerimonia svoltasi al palazzo Haga, residenza di Vittoria e Daniel, al primo ministro Fredrik Reinfeldt, al presidente del Parlamento Per Westerberg, al capo della Casa Reale Svante Lindqvist ed alla dama di compagnia della regina, Alice Trolle- Wachtmeister.

Una funzione religiosa si è svolta nel pomeriggio nella Cappella Reale, alla presenza dei membri del governo e della famiglia reale senza la Principessa Vittoria e sua figlia.

LINK
Casa Reale di Svezia test

giovedì, febbraio 23, 2012

Il Regno di Svezia è in festa per la nascita della nuova principessa

23 febbraio 2012

La principessa Vittoria di Svezia ha dato alla luce questa mattina la sua prima figlia, futura erede al trono e seconda nella linea di successione alla Casa Reale Svedese.


Il liete evento è stato annunciato dal principe Daniel in una conferenza stampa presso il Karolinska Hospital della capitale, dove la coppia era arrivata alle ore 01:00.


"Questa mattina alle 4.26 è nata una piccola e dolcissima principessa, lunga 51 centimetri e di 3,280 chilogrammi", ha detto sensibilmente commosso e orgoglioso, il Principe Daniel.

Sia la principessa che la figlia stanno bene, ha detto il neo padre.

Il nome della giovane principessa verrà reso noto nei prossimi giorni (venerdì), durante una cerimonia presso il Palazzo Haga.

A mezzogiorno per celebrare l'evento, la nascita della principessa è stata accolta da 21 salve di cannone, un privilegio dovuto alla sua qualità di futuro erede al trono di Svezia.

La Principessa ereditaria Vittoria, il Principe Daniel e la loro figlia neonata hanno già lasciato l'ospedale Karolinska e si trovano nella loro casa "Haga Palace", dove il Re Carl Gustavo e la Regina Silvia vedranno la nuova principessina

Vittoria, 34 anni, ha sposato il 19 giugno 2010 Daniel Westling, 37 anni.

LINK
Casa Reale di Svezia

mercoledì, febbraio 22, 2012

Il futuro Imperatore del Giappone festeggia il suo 52° compleanno.

23 febbraio 2012

Il principe del Giappone Naruhito è nato a Tokyo, il 23 febbraio 1960, ed è il primogenito dell'attuale imperatore del Giappone Akihito e dell'imperatrice Michiko e quindi è il primo in linea di successione al trono del crisantemo.

Il 9 giugno 1993 il principe ha sposato Masako Owada e la coppia ha una figlia, sua altezza imperiale la principessa Aiko.

Pochi giorni fa l'imperatore Akihito ha subito un intervento di cardiochirurgia per applicare un bypass cardiaco, eseguito con successo, ed adesso il principe ereditario Naruhito si fa carico delle funzioni ufficiali di pertinenza dell'imperatore.

martedì, febbraio 21, 2012

Sua Maestà il Re Jigme Khesar Namgyel Wangchuck del Bhutan ha festeggiato il suo 32° compleanno

21 febbraio 2012


Jigme Khesar Namgyel Wangchuck è nato a Thimphu, il 21 febbraio 1980.
Figlio di re Jigme Singye Wangchuck e della regina Ashi Tshering Yangdon Wangchuck, ha studiato in America nel Massachusetts e nel Regno Unito, laureandosi in Scienze Politiche presso l'Università di Oxford.

Il 15 dicembre 2006, dopo l'abdicazione del padre, è stato nominato nuovo re del Bhutan divenendo il più giovane capo di stato del pianeta.
L'incoronazione ufficiale è avvenuta il 6 novembre 2008 nel palazzo reale della capitale.

Il 13 ottobre 2011 ha sposato a Punakha la connazionale Jetsun Pema.

lunedì, febbraio 20, 2012

Re Harald V di Norvegia è nato a Skaugum, il 21 febbraio 1937 e oggi compie 75 anni.

Harald V è figlio di Olav V (1903-1991) e di Marta di Svezia (1901-1954) e divenne re di Norvegia alla morte del padre il 17 gennaio 1991.

Si è sposato con Sonja Haraldsen il 29 agosto 1968 nella cattedrale di Oslo.

Harald e Sonja hanno 2 figli:
  • Marta Luisa, nata il 22 settembre 1971; 
  • Haakon Magnus, nato il 20 luglio 1973, erede al trono norvegese

sabato, febbraio 18, 2012

Il presidente della Repubblica della Germania si è dimesso per evitare l'impeachment dopo la scoperta di scandali.

17 febbraio 2012
Un'altra repubblica colpita da scandali

E’ la seconda volta in 2 anni che un presidente della repubblica tedesca si dimette sotto la cancelleria Merkel.
Christian Wulff, il presidente della Repubblica tedesco (ora già ex), era stato eletto nel 2010, in tutta fretta, per far dimenticare il suo predecessore Horst Kohler costretto alle dimissioni per una gaffe sugli interessi tedeschi in Afghanistan.

La dimissione di Wulff è più grave perché è la prima volta che l’abbandono della carica è dovuto a un  possibile impeachment.

Infatti la Procura di Hannover, che da settimane indagava sui casi di possibile corruzione - favoritismi - irregolarità di Wulff quando era Ministerpräsident della Bassa Sassonia, aveva deciso di chiedere al Bundestag il ritiro dell’immunità di cui gode il presidente della Repubblica.

La vicenda ha avuto inizio lo scorso dicembre quando la Bild ha rivelato che l’attuale presidente, quando era presidente del Consiglio della Bassa Sassonia, aveva accettato un prestito di 500mila euro dall’imprenditore edile Egon Geerkens.
Le leggi della Bassa Sassonia vietano ai funzionari pubblici di accettare denaro, anche in forma di prestito, da persone che potrebbero avere a che fare con il loro ufficio. Geerkens, è un amico personale di Wulff, ma anche un imprenditore con ampi interessi in Bassa Sassonia.
Il rischio di conflitto d’interessi è dunque più che giustificato.

Il fatto più grave non è però il prestito, quanto il negare di averlo mai ricevuto davanti al parlamento della Bassa Sassonia.

Come se non bastasse poi, quando seppe che la Bild stava per pubblicare la vicende, il presidente tedesco avrebbe chiamato il direttore del giornale e l’amministratore delegato facendo pressioni e minacciando denunce perché la storia venisse insabbiata.

Il presidente della repubblica voleva nascondere lo scandalo, limitando la libertà di stampa.

Da questo momento la campagna mediatica non gli ha dato tregua, e sono veniti a galla tutta una serie di altri scandali, sempre più intrigati e complicati, in cui scandali e finanziamenti sospetti si sovrappongono a storie di favoritismi:

  • un mutuo con la banca BW-Bank con un interesse concordato molto più basso del solito, 
  • alcune vacanza pagate da imprenditori e società, che prima avevano ottenuto dal governo della Bassa Sassonia – guidato da Wulff - sovvenzioni pubbliche, 
  • upgrade dalla economy alla business class di voli Lufthansa
  • l'ipotesi di violazione di leggi tedesche sui mercati finanziari (scalata Porsche/Volkswagen), 
  • l'ex portavoce di Wulff indagato per corruzione, 
  • Audi Q3 ottenuta a condizioni agevolate....

Vedendo quello che succede in Germania, mi chiedo se in Italia è possibile che una Procura possa indagare sull'operato dei presidenti della repubblica.

Non voglio essere scortese nei confronti delle istituzioni, ma sarebbe bello verificare, e quindi togliere ogni dubbio, sui casi di possibile corruzione, favoritismi e irregolarità dei presidenti quando erano semplici politici.

Certo che vedendo come si comporta la classe politica (alla quale appartengono i presidenti) qualche dubbio rimane...

LINK
Ho scoperto un sito che ha organizzato tutti gli scandali in un comodo wiki da consultare.
WIKI

È stato eseguito con successo l'intervento a cuore aperto per impiantare un bypass coronarico all'imperatore giapponese Akihito

18 febbraio 2012

L'imperatore Akihito si era recato all'Ospedale universitario di Tokyo la mattina di Venerdì ed era accompagnato da sua moglie l'imperatrice Michiko.
Si è saputo che Michiko ha trascorso la notte con l'imperatore in ospedale.

Poco dopo le 9.30 ora locale (1.30 in Italia) è iniziato l'intervento di cardiochirurgia dell'imperatore giapponese Akihito per l'applicazione di un bypass cardiaco.

I medici dell'ospedale universitario di Tokyo hanno reso noto che l'intervento all'imperatore del Giappone è perfettamente riuscito e che è durato 5 ore.

All'imperatore nipponico era stata raccomandata l'operazione dopo che gli esami avevano evidenziato un restringimento di due arterie coronariche.

Secondo l'agenzia stampa giapponese "Jiji", Akihito dovrebbe essere dimesso tra due settimane.

Giovedì scorso, Akihito aveva preso parte a cerimonie e incontri pubblici.

Durante il periodo di ricovero e convalescenza di Akihito in ospedale, il principe ereditario Naruhito si farà carico delle funzioni ufficiali di pertinenza dell'imperatore.

LINK
Emperor undergoes heart bypass surgery

venerdì, febbraio 17, 2012

Gaffe di Stato del marito della presidente della Finlandia con la principessa danese

17 febbraio 2012

La principessa Mary di Danimarca ha avuto un momento imbarazzante in diretta tv, quando ha notato che un ospite di stato (il marito del presidente della Finlandia) fissava il suo decolleté.



Il video dell'incidente mostra la principessa seduta accanto al marito del presidente della Finlandia, Pentti Arajarvi, che fissa il decolleté di Mary durante la sontuosa cena offerta dalla Regina di Danimarca.

L'uomo cambia rapidamente lo sguardo quando la principessa Mary si gira verso di lui.

La principessa Mary riesce a mantenere la sua compostezza regale e il sorriso, mentre mette una mano sul petto per controllare la scollatura.

La moglie di Arajarvi è Tarja Halonen, la prima donna a ricoprire la cariche da presidente della Finlandia.

Non è ironia... ma nelle repubbliche, e quindi anche in Finlandia, il marito della presidente ricopre il titolo ufficioso "Primo Gentleman"...

Insomma l'accaduto mette in luce la differenza tra la compostezza regale e il comportamento repubblicano....

Il Principe olandese Friso salvato da una valanga, è grave e si trova all'ospedale di Innsbruk, Austria.

Il principe olandese Giovanni Friso, il secondo figlio della regina Beatrice, dopo essere rimasto sepolto per 15 minuti sotto una valanga, in Austria, è stato trasportato all'ospedale universitario di Innsbruk.

Secondo l'agenzia austriaca, Johan Friso è stato rianimato dai soccorritori sul luogo della valanga, prima di essere trasportato in elicottero all'ospedale di Innsbruck.

In un comunicato, la casa reale olandese ha fatto sapere che le condizioni del principe sono stabili ma non è fuori pericolo.

Il principe si trova attualmente nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Innsbruck e da alcune indiscrezioni sembra che Friso abbia subito un trauma cranio-cerebrale.

L'incidente è avvenuto nella località sciistica di Lech, nell'Austria occidentale, mentre il principe sciava fuori delle piste segnate con un piccolo gruppo di altri sciatori.

La località di Lech è una meta abituale dei reali d'Olanda per le vacanze invernali e domenica erano arrivati anche la regina Beatrice, il principe ereditario Willem-Alexander, la moglie Maxima e le loro tre figlie.

La regina, saputo dell'accaduto, è corsa al capezzale del figlio, ed all'ospedale ci sarebbe anche l'erede al trono,il Principe Willem-Alexander.
Il Primo ministro olandese, Mark Rutte, ha detto che tutto il paese si stringe intorno alla Regina e a Friso.

Giovanni Friso, 43 anni, era stato escluso dalla linea di successione nel 2004, quando si era sposato senza l'approvazione del Parlamento olandese con Mabel Wisse Smit.
Anche le sue due figlie, Luana e Zaria, sono escluse dalla linea di successione.

LINK
LIVE: Ski-ongeluk Johan Friso

giovedì, febbraio 16, 2012

Il Principe di Monaco è arrivato in visita di Stato nella Repubblica del Mali su invito del presidente Amadou Toumani Toure.

Il Principe Alberto II di Monaco è arrivato a Bamako, la capitale del Mali, accompagnato da una folta delegazione, e lo scopo del viaggio è quello di trovare accordi economici e di rafforzare la cooperazione tra il Principato di Monaco e il Mali.

Oggi il Mali è uno dei paesi più stabili e ordinati dell'Africa, ma in gran parte del paese rimane una diffusa povertà e c'è la mancanza dei servizi.

Da quando è al trono, Alberto II ha emanato una politica estera decisamente umanitaria e attraverso la "Fondazione Prince Albert II" e altre agenzie e Organizzazioni non Governative, il Principato di Monaco sta cercando di aiutare il Malì.

Il Principe Alberto ha visitato il Centro "Charles Merieux" per le Malattie Infettive (ICMC) a Bamako.
Era accompagnato dal Console Generale del Principato di Monaco nel Malì, Mossadek Bally, e da alcuni membri della sua delegazione.

Durante la sua visita in Mali, il Principe ha ufficialmente inaugurato il Consolato Onorario di Monaco in Mali.

Il Principe Albert nel suo discorso ha sottolineato l'importanza dell'accordo di cooperazione firmato all'inizio di quest'anno, tra il Malì e Monaco, ed ha rinnovato la sua fedeltà agli impegni assunti.

LINK
Visite d’Etat du Prince Albert II de Monaco au Mali: Un signal fort du renforcement de la coopération bilatérale

mercoledì, febbraio 15, 2012

Le Maldive - un'altra repubblica fallita

Il presidente delle Maldive Mohamed Nasheed si è dimesso il 7 febbraio, ed ha dichiarato alla stampa internazionale di essere stato costretto alle dimissioni dalle forze di polizia fedeli all’ex presidente Maumoon Abdul Gayoom.

Inoltre il presidente (ora già ex) ha accusato il vice-presidente di aver cospirato contro di lui, che guarda caso ha preso il suo posto alla guida del paese.
Il presidente Nasheed spiega: «le dittature non sempre muoiono quando il dittatore lascia il suo incarico. (…) «Il dittatore può essere cacciato in un solo giorno, ma ci vogliono degli anni per eliminare ciò che persiste della sua dittatura».

Mohamed Nasheed era stato eletto nel 2008 dopo 30 anni di governo autocratico di Maumoon Abdul Gayoom, al potere dal 1978.
Gayoom denunciò due tentativi di colpo di Stato, e poi subì un terzo ma poi riuscì a ritornare al potere.
L'inizio alle proteste è stato l’arresto del giudice Abdulla Mohamed che aveva scarcerato un oppositore del governo, accusato da Nasheed di aver bloccato indagini contro membri del governo dell’ex presidente Maumoon Abdul Gayoom, molti dei quali accusati di corruzione e di crimini contro i diritti umani.

Probabilmente si tratta di un golpe da operetta, ma rimane il fatto che il capo di stato è stato sostituito in una maniera anomala e non certo democratica, con la forza dell'esercito, alcuni politici hanno allontanato il capo di stato.

Questo fatto ci permette di ricordare che mentre in una monarchia la successione è un evento che non scatena lotte politiche e disordini nella popolazione, in una repubblica il cambio al vertice dello stato è sempre un momento pericoloso e delicato.

Il presidente essendo un politico sostenuto o votato dai partiti, è sempre di parte, l'elezioni del presidente è il frutto di una dura lotta politica, non è possibile che possa essere il presidente di tutti, è solo il punto di riferimento di coloro che lo hanno votato.

In una repubblica l'invidia e l'appartenenza a diverse fazioni politiche crea sempre tensioni che possono innescare delle crisi costituzionale.
Inoltre la storia insegna che in una repubblica il colpo di stato non è un evento raro.

Un breve riassunto della storia delle Maldive.
La repubblica dittatoriale delle Maldive aveva sostituito il sultanato secolare delle Maldive nel 1968.
Anche se governato come un sultanato islamico indipendente dal 1153 al 1968, le Maldive era un protettorato britannico dal 1887 fino al 25 luglio 1965.
Dopo l'indipendenza dal Regno Unito il sultanato ha continuato a funzionare per altri tre anni sotto il re Muhammad Fareed Didi.

L'11 novembre 1968, la monarchia fu sostituita da una repubblica.
Re Muhammad Fareed Didi, morto un anno dopo essere stato deposto, era stato il primo sovrano maldiviana ad assumere il titolo di "King" con lo stile di "Sua Maestà", piuttosto che Sultano.

Sua Altezza Serenissima il Principe Hans-Adam II del Liechtenstein ha festeggiato il suo 67° compleanno

14 febbraio 2012

Per l'occasione c'è stato un ricevimento al Castello di Vaduz, dove il ​​Primo Ministro ha trasmesso al principe le congratulazioni e gli auguri delle autorità e della popolazione.

Hans-Adam II del Liechtenstein, è nato a Zurigo, il 14 febbraio 1945, ed è l'attuale principe del Liechtenstein.

Il 15 agosto 2004, il principe ha ceduto il potere di assumere le decisioni ordinarie di governo al figlio Alois, pur rimanendo formalmente in possesso del titolo di capo di stato.

LINK Geburtstagsempfang auf Schloss Vaduz

martedì, febbraio 14, 2012

In occasione della "Giornata del Ricordo" istituita il 10 Febbraio, il presidente della repubblica Napolitano ricordando le foibe, se l’è presa con «le derive nazionalistiche europee», attribuendo a esse l’eccidio di migliaia di istriani, dalmati e dei partigiani bianchi.


Le cose però non sono state come le racconta napolitano.

L’orrore delle foibe fu perpetrato dai partigiani comunisti di Tito con l’appoggio del comunismo mondiale e dei comunisti italiani. 

È come se nella "giornata della Memoria", non citassero mai il nazismo ma se la prendessero con il nazionalismo.

Certo, il nazismo fu il principale colpevole dello sterminio degli ebrei così come è noto che l’Unione Sovietica aiutò Hitler nella caccia e nello sterminio degli ebrei.

Quindi se il nazismo fu il principale colpevole per la shoah è altrettanto vero che le foibe o i gulag furono volute dal comunismo.

Lo sterminio e l'esodo degli italiani furono la tragica conseguenza della guerra etnica voluta dai "titini" contro gli italiani, e dalla guerra civile voluta dai comunisti contro i fascisti o i borghesi.

Si deve avere il coraggio di ricordare che i sicari delle foibe furono i comunisti.
Il nazionalismo per le foibe non c’entra, e basta ricordare la forte collaborazione dei comunisti italiani con Tito.

Ha fatto bene Napolitano ad affermare che : "Sì, serve ricordare anche per ripensare a tutti i fatali errori al fine di non ripeterli mai più". 
"Impegnarsi a coltivare la memoria e a ristabilire la verità storica è stato giusto e importante".

E' grave però che Napolitano non abbia citato il comunismo a proposito delle foibe, si tratta di un ingiusto tentativo di rimozione storica e politica.

D'altronde napolitano evita sempre di parlare del comunismo (che lui conosce molto bene), molto probabilmente si vergogna oppure il ricordo del suo passato da comunista lo mette in imbarazzo.


Le foibe furono volute dai comunisti 
e napolitano, da comunista, ha dimenticato di ricordarlo...


lunedì, febbraio 13, 2012

La Principessa Maxima è per 3 giorni in Turchia come ambasciatrice delle Nazioni Unite per la microfinanza e come presidente onorario del Partnership globale G20 per l'Inclusione Finanziaria (GPFI).

13 - 15 febbraio 2012

La Principessa Maxima dal settembre 2009 è consulente speciale del Segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, in materia di accesso ai servizi finanziari globali.

In Turchia, Maxima parlerà con il Ministro degli Affari Economici Babacan, il ministro delle Finanze e il Governatore della Banca Centrale della Turchia.

Inoltre incontrerà i rappresentanti di varie organizzazioni internazionali come FMI, Banca Mondiale e delle Nazioni Unite.

L'ultimo giorno della visita, Máxima visiterà il "Progetto di sostegno dell'imprenditorialità femminile", attraverso il quale, migliaia di donne hanno ricevuto una formazione per la creazione di un'attività in proprio, come scrivere un business plan e come avere l'accesso ai servizi finanziari.

La microfinanza (o finanza inclusiva) è lo strumento che permette alle persone povere, generalmente escluse dai sistemi finanziari formali, di accedere al credito, al risparmio e ad altri prodotti finanziari. A livello globale, 2,7 miliardi di persone e milioni di aziende non utilizzano i servizi finanziari come prestiti, conti bancari e di risparmio o assicurazioni.

LINK
Prinses Máxima in Turkije

sabato, febbraio 11, 2012

Il Principe Harry ha accettato di diventare patrono del progetto "Walking With The Wounded" che raccoglie fondi per aiutare 5 militari disabili a raggiungere la vetta del Monte Everest.

10 febbraio 2012

In precedenza questa associazione di beneficenza riuscì a raccogliere 2 milioni di sterline per sostenere la spedizione al Polo Nord di alcuni militari feriti, tra i quali uno aveva perso un braccio ed un altro la gamba.

Il principe Harry si unì a loro per i primi giorni del loro spedizione al Polo Nord.

Il terzo in linea di successione al trono britannico ha voluto fare alcune osservazioni:
"Il Monte Everest instilla paura agli alpinisti esperti, ebbene questo non è vero per queste persone ferite, la loro determinazione è sconcertante. 

Io sono orgoglioso di essere patrono di questa spedizione in Himalaya, che raccoglie soldi per aiutare le persone che hanno subito lesioni fisiche e cognitive in guerra, e per gestire il loro passaggio al mondo del lavoro civile.
"Il concetto è abbastanza semplice:
"Un lavoro sicuro per coloro che hanno dato tutto per la nostra sicurezza".

Il quotidiano britannico The Telegraph ha però affermato che il Harry non potrà partecipare alla spedizione a causa dei suoi impegni reali.
“Non andrà sull’Himalaya a causa dei suoi impegni con l’esercito” ha dichiarato in un intervista il portavoce del principe. “Naturalmente è molto deluso dal fatto che non potrà unirsi al team della spedizione di Walking With the Wounded.

LINK
Prince Harry: proud to be named Walking with the Wounded patron

L'imperatore del Giappone, Akihito, è stato ricoverato all'ospedale dell'Università di Tokyo per essere sottoposto a esami medici dopo che un elettrocardiogramma aveva evidenziato sintomi di un'ischemia cardiaca.

11 febbraio 2012

Come si era annunciato, Akihito è arrivato in ospedale accompagnato dalla moglie, l'imperatrice Michiko, ed è previsto che si sottoponga a un'angiografia coronarica e si fermerà questa notte al Centro ospedaliero universitario di Tokyo.

L'imperatore si era sottoposto a esami simili lo scorso anno e allora i medici gli avevano diagnosticato un'arteriosclerosi coronarica, ma avevano indicato che poteva mantenere la sua agenda di impegni, e continuare a svolgere attività sportive, come giocare a tennis e passeggiare.

Akihito, che siede sul Trono del Crisantemo dal 1989, ha già allentato la sua agenda ufficiale da quando nel 2003 fu operato per un cancro alla prostata e nel 2008 subì un'emorragia allo stomaco, mentre a novembre scorso è stato ricoverato tre settimane per una bronchite e una leggera polmonite.

LINK
Emperor Akihito hospitalized for heart re-examination

venerdì, febbraio 10, 2012

Il Principe Harry è stato premiato come miglior pilota su elicotteri Apache

8 febbraio 2012

Il principe Harry ha superato a pieni voti il corso per piloti di elicotteri da combattimento, dopo 18 mesi di duro addestramento tra Regno Unito e Stati Uniti.

La premiazione è stata resa nota dal ministero della Difesa di Londra, che ha sottolineato l'ottima prestazione del principe, la migliore del suo gruppo.

Il principe Harry, terzo in linea di successione al trono britannico, adesso ha imparato a gestire le operazioni in elicottero in situazioni di combattimento in aree montagnose e desertiche.



Harry, 27 anni, non ha fatto mistero, in passato, della sua volontà di tornare in missione in Afghanistan, dove era stato per due settimane nel 2007-2008, e quindi se tornasse in Afghanistan, potrebbe guidare un elicottero Apache come copilota.

Nel frattempo il fratello William è pilota di elicotteri di ricerca e soccorso della Royal Air Force (Raf) alle isole Falkland per una missione di addestramento di sei settimane.

LINK
Prince Harry qualifies as Army Apache helicopter co-pilot

giovedì, febbraio 09, 2012

Il Giorno del Ricordo si celebra il 10 febbraio, in memoria delle vittime delle foibe e dell'esodo degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra

(Legge n. 92 del 30 marzo 2004)
10 febbraio

Molti italiani furono costretti a lasciare le loro case, altri addirittura furono uccisi dai partigiani comunisti di Tito, o gettati (molti ancora vivi) nelle foibe dove trovarono la morte dopo una lunga agonia tra atroci sofferenze.

A Trieste la "Liberazione" coincise con l'arrivo delle truppe partigiane e comuniste del maresciallo Tito, che per 40 giorni imperversatono a Trieste torturando, uccidendo e deportando migliaia di cittadini, colpevoli solo di essere italiani o anticomunisti.

I comunisti italiani, coerenti al loro internazionalismo, secondo il quale il comunismo è un valore superiore a quello di Patria e di Nazione, collaborarono con il governo jugoslavo e molti ebbero un ruolo attivo nelle repressioni.
Il PCI esaltava Tito fino ad appoggiare le sue pretese sulla Venezia Giulia.
Il 7 novembre 1946 Togliatti andò a Belgrado e sull'Unità scrisse: Desideravo da tempo recarmi dal Maresciallo Tito per esprimergli la nostra schietta e profonda ammirazione.

La cultura marxista-leninista che ha invaso la società e la cultura di questo paese, ha contribuito a demolire l'identità nazionale, che la Monarchia era riuscita a darci.

E' scandaloso che la repubblica italiana abbia istituito questa ricorrenza solo nel 2004, quasi 60 anni dopo quei drammatici eventi.

Inoltre è una vergogna che la "scuola repubblicana" abbia nascosto questa tragedia, la disinformazione dell'esodo nei libri scolastici è sconfortante, tanto che molti italiani non conoscono la tragedia degli istriani.
E' difficile rimanere indifferenti davanti a una repubblica profondamente ideologica e partigiana che non insegna alle nuove generazioni la tragedia che subirono gli italiani in Istria e Dalmazia.

Questo insopportabile silenzio non è una dimenticanza, il regime repubblicano occulta il suo vergognoso comportamento di aver abbandonato migliaia di italiani!!!

RICORDIAMO IL SACRIFICIO DI TANTI ITALIANI CHE FURONO ABBANDONATI DALLA REPUBBLICA ITALIANA


lunedì, febbraio 06, 2012

La regina Elisabetta II, in occasione dei 60 anni di regno, ha espresso il suo ringraziamento alla nazione e al popolo britannico per il "meraviglioso supporto e incoraggiamento" ricevuti.

“Oggi, che segna il giubileo della Vostra Regina, Vi ringrazio del meraviglioso sostegno e dell’incoraggiamento che avete dato a me e al principe Filippo in tutti questi anni.

Sono profondamente commossa dai tanti calorosi messaggi che ho ricevuto per ricordare questo evento.

E in questo anno speciale, mentre mi dedico nuovamente a servirvi, spero ci ricorderemo tutti della forza della famiglia, dell’amicizia e del buon vicinato, di cui ho avuto la fortuna di assistere a molti esempi durante il mio regno e che io e la mia famiglia speriamo di vedere in diverse forme nei nostri viaggi nel Regno Unito e nel più vasto Commonwealth“.

Spero anche che in questo anno di giubileo ci sarà tempo per ringraziarvi dei grandi progressi che sono stati fatti dal 1952 e di guardare al futuro con mente lucida e cuore caldo come ci sentiamo uniti nelle nostre celebrazioni.

i miei più sinceri auguri a tutti voi

ELIZABETH R.



C'è il sito web ufficiale del Giubileo di Diamante della Regina Elisabetta II.

Il sito è creato e gestito dalla Casa Reale di Buckingham Palace che fornisce autorevoli informazioni sul Giubileo di Diamante e sulla storia del regno della Regina Elisabetta.


In questo sito il pubblico può anche inviare un messaggio di congratulazioni a Sua Maestà in occasione del suo giubileo di diamante.

Fonte
The Diamond Jubilee

Per i 60 anni di regno di Sua Maestà Elisabetta II, la Casa britannica ha rilasciato anche le due foto ufficiali.


Le due foto che sono state scattate a Buckingham Palace nel mese di dicembre.

E' interessante notare che nello sfondo della foto dove c'è solo la regina Elisabetta, si intravede la statua della Trisnonna paterna Regina Vittoria, l'unica regina britannica che finora aveva raggiunto il giubileo di diamante di trono.


Lunga vita (e lungo regno) a Sua Maestà


Elisabetta II compie oggi 60 anni di regno.

6 febbraio 1952 - 6 febbraio 2012

Alla morte del padre Giorgio VI, Elisabetta salì al trono il 6 febbraio 1952, quando non aveva ancora 26 anni.


Dopo 60 anni da Regina, si deve dare atto a Elisabetta II d’Inghilterra di avere ricoperto il proprio ruolo con il massimo impegno e serietà, di aver sempre risposto in maniera abile e appropriata a qualsiasi evento, e di essersi adattata al cambiare dei tempi rimanendo sé stessa.

E' difficile elencare tutte le sue qualità, di certo è una professionista, nel senso che ha interpretato in maniera eccellente il ruolo di "Capo di Stato Regale".

Di fronte a questa "sublime Regina", non si può fare altro che amarla del tutto o perlomeno di stimarla.

Prima di Elisabetta II solo la regina Vittoria nel 1897 arrivò a festeggiare il Giubileo di Diamante.

I 60 anni di regno che festeggia oggi non superano ancora quelli di Vittoria, ora Elisabetta insegue il record della regina Vittoria.


Lunga vita (e lungo regno) a Sua Maestà

domenica, febbraio 05, 2012

Per il Suo Giubileo di Diamante al Castello di Windsor c'è una mostra che riguarda Sua Maestà la Regina Elisabetta II.
Il titolo della mostra è : "The Queen: 60 Photographs for 60 Years".

Questa mostra celebra i 60 anni di regno della Regina Elisabetta II, dai primi anni del suo regno nel 1950 fino ai giorni nostri, attraverso un'ampia selezione di immagini, che illustrano gli eventi chiave della sua straordinaria vita e le occasioni più informali della Famiglia.

La maggior parte delle fotografie sono state presentate dai fotografi e dagli organismi che hanno organizzato questa esposizione.

Le fotografie ci presentano il ritratto della "The Queen", una delle donne più fotografate al mondo, come, figlia, moglie, madre, nonna e Capo di Stato, sia a casa che nelle occasioni ufficiali, durante alcuni dei suoi molti viaggi in tutto il Commonwealth britannico e più in genere nel mondo.

Questa mostra si concluderà il 28 ottobre 2012.

Se vi capita di andare nel Regno Unito o state pianificando un viaggio in quel paese perché non visitare questa mostra? Non sarete delusi.

Fonte:
The Queen: 60 Photographs for 60 Years

sabato, febbraio 04, 2012

La Principessa di Danimarca Maria festeggia il suo 40° compleanno!

E' nata il 5 febbraio 1972 a Hobart, in Tasmania come Mary Elisabeth Donaldson.

Mary Donaldson ha incontrato il principe ereditario Frederik di Danimarca il 16 settembre a Sydney, durante i Giochi della XXVII Olimpiade , e si sono fidanzati ufficialmente l'8 ottobre 2003.

Mary Donaldson e il Principe Ereditario Frederik si sono sposati il 14 maggio 2004 nella Cattedrale di Copenaghen.

La coppia reale ha 4 figli : il principe Christian secondo nella linea di successione al trono dopo suo padre, nato il 15 ottobre 2005;
la principessa Isabella nata il 21 aprile 2007;
due gemelli, un maschio e una femmina, nati l'8 gennaio 2011, il principe Vincent e la principessa Josephine.

Dal 2004 la principessa ereditaria Mary patrocina organizzazioni culturali,l'industria della moda danese, aiuti umanitari, scienza e ricerca, organizzazioni, sociali, sanitarie e umanitarie e organizzazioni sportive.

L'11 settembre 2007 ha annunciato l'istituzione del The Mary Foundation.

venerdì, febbraio 03, 2012

L'Imperatore Akihito del Giappone dovrà subire un test alle arterie coronarie.

1 febbraio 2012


Con un comunicato stampa la Casa Imperiale ha affermato che Sua Maestà Akihito, imperatore del Giappone, dovrà subire un esame coronarico l'11 febbraio 2012.

I medici dell'Imperatore Akihito hanno detto che l'esigenza di questo esame coronarico è nata dopo che un elettrocardiogramma aveva mostrato un minore afflusso di sangue al cuore sotto sforzo fisico.

Il 78enne Imperatore aveva subito una simile esame di angiografia coronarica presso l'Università di Tokyo Hospital lo scorso febbraio, dopo la scoperta di sintomi di ischemia cardiaca.
E' stato diagnosticato l'arteriosclerosi, ed al momento usa dei farmaci.

L'Agenzia della Casa Imperiale ha anche osservato che non ci sarà "... nessun cambiamento nel programma ufficiale dell'imperatore.  L'Imperatore andrà in ritiro nella sua villa nella Prefettura di Kanagawa con imperatrice come previsto."

L'Imperatore, che salì al trono nel 1989, ha avuto una serie di problemi di salute negli ultimi anni, il cancro alla prostata nel 2003 e nel mese di novembre era stato ricoverato in ospedale per più di due settimane per una polmonite bronchiale.

LINK
Emperor to undergo heart tests

Il principe William è arrivato alle isole Falkland per una missione di 6 settimane con la Royal Air Force britannica come pilota di elicotteri di soccorso.

3 febbraio 2012

A novembre il ministero della Difesa britannico aveva annunciato che il principe William sarebbe stato in missione per 6 settimane alle isole Falkland.

Il ministero della Difesa del Regno Unito ha precisato che William fa parte di un equipaggio composto da 4 membri della Raf ed è nelle isole Falkland per un periodo di addestramento di 6 settimane come pilota militare.

La missione militare del principe, unita al prossimo arrivo della nave da guerra HMS Dauntless, in prossimità del 30° anniversario della guerra tra l'Argentina e il Regno Unito, ha infastidito l'Argentina.

La querelle ha preso aspri toni (l'erede al trono visto come un conquistador) che il ministro della Difesa Philip Hammond si è sentito in dovere di intervenire per negare che la presenza del principe sia una provocazione.

La missione del Duca di Cambridge è «di routine», ha sottolineato, «tutti i piloti militari passano un periodo nelle Falkland e adesso è il turno del principe». 

Il conflitto, cominciato nell'aprile del 1982 con l'invasione da parte dell'Argentina, si concluse 10 settimane dopo con la vittoria britannica.
Nella guerra rimasero uccisi 650 soldati argentini, oltre 250 britannici e tre uomini delle Falkland, che Buenos Aires chiama Las Malvinas.

Londra mantiene sulle isole mille soldati e la maggior parte dei circa 3mila residenti si augura di rimanere sotto il controllo britannico.

Le tensioni diplomatiche tra i due Paesi sono di nuovo scoppiate nel 2010, quando la Gran Bretagna ha autorizzato l'esplorazione per cercare giacimenti di petrolio nella acque contese intorno alle isole.


giovedì, febbraio 02, 2012

Oggi si festeggia il 10° anniversario di matrimonio del Principe ereditario dei Paesi Bassi, Guglielmo Alessandro, con Maxima Zorreguieta.

2 febbraio 2002



Il Principe Guglielmo Alessandro e Máxima hanno 3 figlie:

  • Caterina, nata il 7 dicembre 2003 a L'Aia, è seconda nella linea di successione al trono olandese; 
  • Alessia, nata il 26 giugno 2005 a L'Aia, terza in linea di successione al trono; 
  • Arianna, nata il 10 aprile 2007 a L'Aia, quarta in linea di successione.


mercoledì, febbraio 01, 2012

Sua Maestà il Re Carlo XVI Gustavo di Svezia è in Indonesia come presidente onorario degli Scout.


La visita del Re in Indonesia dura 3 giorni dal 30 gennaio al 2 febbraio, nella qualità di presidente della Fondazione Mondiale Scout, e si è recato in Indonesia, su invito della sede centrale del paese del Movimento Scout (Kwartir Nasional Gerakan Pramuka).


Il presidente Susilo Bambang Yudhoyono ha accolto il re, il quale ha ricevuto l'onore più alto di scouting indonesiano, "Lencana Tunas Kencana", per la sua dedizione allo scoutismo.

Durante la visita in Indonesia, il Re ha partecipato ad una serie di eventi del movimento scout a Cibubur, Jakarta, e in Yogyakarta.
Inoltre, il Re svedese ha deposto una corona al Cimitero degli Eroi Kalibata a Jakarta, e poi visiterà i templi Borobudur e Prambanan.

"La visita in Indonesia dal re svedese dovrebbe rafforzare i legami bilaterali e la cooperazione tra i due paesi in vari campi," ha detto lo staff presidenziale per le relazioni internazionali Teuku Faizasyah.

Il re è stato uno scout fin dalla sua infanzia, ed è anche il Presidente Onorario della Fondazione Mondiale Scout.

Insieme a Sua Maestà il Re Abdullah dell'Arabia Saudita, Sua Maestà Carl XVI Gustaf ha guidato l'iniziativa "Messaggeri di Pace", attraverso la quale i due Re hanno ispirato non meno di 10 milioni di scout in 110 paesi in tutto il mondo a lavorare per un mondo più pacifico attraverso la costruzione di ponti fra persone di culture e fedi diverse.

In una cerimonia a Giacarta, il 31 gennaio, Sua Maestà Carlo XVI Gustavo, re di Svezia, ha consegnato un assegno di 500.000 dollari ai dirigenti giovani dello Scoutismo indonesiano (Gerakan Pramuka) per aiutarli a realizzare i loro programmi di "messaggeri di pace".

LINK
The Swedish King visits Indonesia

Related Posts with Thumbnails