Articoli in evidenza:

giovedì, maggio 30, 2013

Haakon di Norvegia è andato a Parigi

27 e 28 maggio 2013

Sua Altezza Reale il principe ereditario Haakon si è recato a Parigi, per visitare il quartier generale dell'UNESCO, dove è stato ricevuto dal Direttore Generale dell'UNESCO, Irina Bokova.

Il principe di Norvegia ha partecipato al Forum dell'OCSE, che si tiene ogni anno in concomitanza con la riunione del Consiglio ministeriale dell'OCSE.

Il forum di quest'anno si intitola: " Lavoro, uguaglianza e fiducia".



LINK
Officially opened OECD Week


mercoledì, maggio 29, 2013


Il Granduca di Lussemburgo ha inaugurato la 15° edizione dei Giochi dei Piccoli Stati d'Europa.

27 maggio - 1 giugno 2013

I giochi dei piccoli stati d'Europa sono una manifestazione organizzata dall'AASSE e patrocinata dal Comitato Olimpico Internazionale (CIO), riservata agli Stati Europei con una popolazione inferiore al milione di abitanti.

I Paesi partecipanti sono i membri dell'AASSE: Andorra, Cipro, Islanda, Liechtenstein, Lussemburgo, Malta, Monaco, Montenegro, San Marino.

Sua Altezza Serenissima il Principe Alberto II di Monaco è arrivato a Città di Lussemburgo, in Lussemburgo, per assistere alla cerimonia di apertura dei XV Giochi dei Piccoli Stati d'Europa (GSSE).

Prima della cerimonia di apertura il principe Alberto di Monaco ha incontrato le Loro Altezze Reali il Granduca Enrico e la Granduchessa Maria Teresa del Lussemburgo e Le Loro Altezze Reali il Granduca ereditario Guglielmo e la Stéphanie presso il Palazzo Ducale.

Il Granduca ha aperto la GSSE 2013 nello stadio Josy Barthel, dove erano presenti anche la Granduchessa, il Granduca Jean, il Granduca ereditario Guillaume, la granduchessa Stephanie e il Principe Alberto II di Monaco.

LINK
wort

La Principessa Mary di Danimarca, la Principessa Mette-Marit di Norvegia e la principessa Mabel di Orange-Nassau sono a Kuala Lumpur, in Malesia, per partecipare alla conferenza internazionale "Women Deliver 2013". 

28 maggio 2013

La Principessa Mary e la principessa Mette Marit hanno partecipato alla 3° Conferenza internazionale sulle donne che si tiene a Kuala Lumpur, in Malesia. Anche la Principessa Mabel dei Paesi Bassi era presente.


La terza Conferenza globale "Women Deliver" è una piattaforma globale per garantire che i diritti della salute delle bambine e delle donne rimangono ad essere una priorità sullo sviluppo della popolazione mondiale.

Durante la conferenza la futura regina di Danimarca ha ascoltato diversi oratori tra cui il Primo Ministro della Malesia, Mr. Haji Mohammad Najib bin Tun Haji Abdul Razak, e il presidente della Women Deliver, la signora Jill Sheffield.
All'apertura della conferenza a fianco della principessa Maria c'era la Principessa Mabel dei Paesi Bassi.

Prima di incontrare la coppia presidenziale, nel pomeriggio la Principessa Mary si è recata all'Ospedale Putraya di Kuala Lumpur, dove ha incontrato alcune paziente donne in gravidanza e che soffrono di diabete.

Il giorno successivo la principessa Mary ha visitato un piccolo campo di profughi delle Nazioni Unite per i bambini.


Prima di partecipare alla conferenza, la Principessa Mette-Marit ha incontrato il Primo Ministro della Malesia, Najib Razak e sua moglie Rosmah Mansor.
Nel pomeriggio di Martedì, Sua Altezza Reale la Principessa Mette-Marit di Norvegia ha partecipato ad una tavola rotonda dal titolo "La Salute della donna".

Il giorno dopo la Principessa Mette-Marit ha visitato il Centro malese contro l'Aids a Kuala Lumpur.

LINK
kongehuset

martedì, maggio 28, 2013

Re Abdullah II e la Regina Rania di Giordania al World Economic Forum

25 maggio 2013

Re Abdullah II ha aperto il World Economic Forum sul Medio Oriente e Nord Africa che si è tenuto presso il King Hussein Convention Center, nel Mar Morto.


Alla cerimonia hanno partecipato la moglie del Re, la Regina Rania, e il loro figlio, il principe ereditario Hussein, così come membri della famiglia reale, funzionari del governo e partecipanti provenienti da tutto il mondo.

Nel suo intervento al pubblico durante la cerimonia di apertura, il re Abdullah ha chiesto maggior sforzi per trovare una soluzione in Siria per evitare un'ulteriore frammentazione.

Il Re, ricordando il giorno del  67 ° anniversario dell'indipendenza della Giordania, ha aggiunto che "la trasparenza è una scelta strategica per la Giordania, e che la cooperazione regionale è la spina dorsale per la crescita sostenibile in tutta la regione."

Il WEF per il Medio Oriente e il Nord Africa si svolge regolarmente in Giordania dal 2003, per discutere su questioni che riguardano l'economia della regione.

LINK
Peace, jobs high on agenda as Jordan's King Abdullah opens WEF

Camilla Duchessa di Cornovaglia è arrivata a Parigi per una visita di due giorni

27-28 maggio 2013

La Duchessa di Cornovaglia ha intrapreso il suo primo impegno da sola all'estero come membro della famiglia reale, tornando a Parigi, dove aveva studiato da adolescente.

La duchessa ha visitato Parigi diverse volte come un membro della famiglia reale, accompagnata da suo marito. Sua Altezza Reale ha anche studiato letteratura francese e francese presso l'Institut Britannique per sei mesi nel 1963.

Camilla ha raggiunto la capitale francese Parigi con il treno Eurostar, dove resterà per due giorni.

La Duchessa è andata al centro Emmaus che si trova a Parigi, come madrina di questa comunità della Gran Bretagna, un ente di beneficenza che sostiene le persone senza fissa dimora, dando a loro lavoro in una delle sue imprese sociali, per aiutarle a ricostruire la loro vita.

La Duchessa di Cornovaglia ha tenuto un breve discorso in francese nei locali della comunità Emmaus a Bougival a Parigi.
Sua Altezza Reale è Patrona di Emmaus UK.

Duchessa, patrona di Emmaus del Regno Unito, ha incontrato i membri della comunità fondata a Parigi nel 1949 da padre Henri-Grouès, meglio noto come Abbé Pierre, un prete cattolico, deputato e ex membro della Resistenza francese durante la Seconda Guerra Mondiale.

Camilla poi ha partecipato a un ricevimento in suo onore presso l'Ambasciata britannica, al quale sono invitati scrittori, attori, chef, stilisti e importanti imprenditori dei due paesi.

Il soggiorno di Camilla prevede anche una tappa di un'oretta al museo del Louvre e un workshop di alta moda.

LINK
Day 1: The Duchess of Cornwall visits Paris

lunedì, maggio 27, 2013

Re Abdullah e la regina Rania celebrano il Giorno dell'Indipendenza

26 maggio 2013

La Famiglia Reale di Giordania ha celebrato il 67° Giorno dell'Indipendenza della Giordania ad Amman.

A fianco della coppia reale c'era anche il principe ereditario.

Come negli anni precedenti, la cerimonia ha avuto luogo presso Raghdan Palace, la Corte Reale, con la partecipazione di membri della famiglia reale e alti funzionari.

Durante la cerimonia, il Re ha concesso medaglie ad alcuni cittadini.

VIDEO

La famiglia reale di Monaco a 71° Gran Premio di Formula 1

26 maggio 2013

La famiglia reale di Monaco ha partecipato al 71° Grand Prix di Monaco che si è tenuto sul circuito di Monaco a Monte-Carlo
Oltre al Principe Alberto ed alla Principessa Charlene di Monaco erano presenti Andrea e Pierre Casiraghi, accompagnati dai loro rispettivi partner, Tatiana Santo Domingo e Beatrice Borromeo.
Questa volta, non si è visto la principessa Carolina e la figlia Charlotte.


In tutte le edizioni precedenti, il Principe Alberto occupava il sedile di guida della macchina che da il tradizionale avvio al circuito di Formula 1 di Monaco, tuttavia, quest'anno è stata Charlene a guidare la vettura.
Alberto era sul sedile del passeggero della vettura, sulla quale era issata la bandiera del Principato di Monaco.
La principessa Charlene ha completato il 'giro d'onore' tra gli applausi e acclamazioni di tutti gli appassionati che, ancora una volta, non vogliono perdere uno dei più importanti tornei di F1.
Il Gran Premio di Monaco è un gran premio mitico per eccellenza che tutti i piloti hanno sognato di vincere. E' il circuito più lento ed anche il più difficile del Campionato del Mondo di Formula 1.

Il Principe Alberto e la Principessa Charlene hanno poi partecipato alla cena di gala del Gran Premio di Formula 1 di Monaco che si è svolto allo Sporting di Monte-Carlo

Durante la serata, alla presenza del Principe Alberto di Monaco e del nuovo CEO TAG Heuer Stéphane Linder, sono stati presentati anche due nuovi cronografi dedicati proprio al Gran Premio di Monaco: TAG Heuer Carrera Calibre 16 Monaco Grand Prix e il TAG Heuer Monaco Calibre 12 ACM Full Black.

Nico Rosberg, pilota della Mercedes, è il vincitore del Grand Prix di Monaco. Secondo al traguardo Sebastian Vettel della Red Bull, che consolida la sua posizione in cima alla classifica della Formula 1, con 107 punti. Al terzo podio Mark Webber, della squadra Red Bull.




domenica, maggio 26, 2013

A Belgrado Funerali di Stato per Re Pietro II, la Regina Alessandra e la Regina Maria e il principe Andrej.

24 MAGGIO 2013

Si sono svolti a Belgrado i funerali di stato per il re Pietro II, la regina Alessandra, la Regina Maria e il principe Andrej di Jugoslavia.
Le cerimonie erano iniziate venerdì con la spostamento delle bare reali alla Cattedrale di San Michele Arcangelo, nel centro della capitale serba.

Dopo la cerimonia religiosa nella Cattedrale di San Michele Arcangelo a Belgrado, sabato le bare dei 4 reali sono state trasferite alla cappella di San Giorgio ad Oplenac, dove c'è il mausoleo della famiglia reale.

In questa chiesa domenica alle ore 10 si sono tenute i funerali di Stato e celebrati da Sua Santità il Patriarca Irinej della Serbia.
La televisione di Stato serba la RTS Sat, ha trasmesso in diretta la cerimonia.

Le Loro Altezze Reali il Principe ereditario Alessandro, la Principessa Caterina, il Principe Ereditario Pietro e il Principe Alexander, la principessa Caterina, Principe George, Principe Michele, Principessa Linda, il principe Vladimir e la principessa Brigitta, il principe Dimitri, la principessa Lavinia, e tutta il resto della famiglia reale hanno partecipato alla funzione.

La Repubblica di Serbia ha reso omaggio al defunto re Pietro II di Jugoslavia Karadjordjevic, che prima di morire visse 43 anni in esilio negli Stati Uniti.
Oltre alla famiglia reale serba, erano presenti anche i più alti funzionari serbi tra cui il presidente Tomislav Nikolic e il premier Ivica Dacic.

Avvolti nella bandiera nazionale serba, la bara di Pietro II Karadjordjevic, quella del fratello Andrej e della madre Maria, così come quella di Alessandra, moglie di Pietro II, sono state spostate da soldati dell'esercito serbo nella chiesa mausoleo della famiglia reale Oplenac.

Erano presenti il re di Giordania Abdullah II, il Principe Filippo del Liechtenstein e sua moglie la principessa Isabella, l'emiro del Kuwait, nonché rappresentanti di altre famiglie reali, tra i erano previsti: re Costantino II e la regina Anne Marie degli Elleni, re Simeone di Bulgaria, la Principessa Margarita e il Principe Radu di Romania, il Principe Amyn Khan, il margravio e Margravia di Baden, il principe Serge e la principessa Eleonora di Serbia, ed altri ancora.

Attorno alla chiesa, centinaia di sostenitori della monarchia sventolavano bandiere con lo stemma della famiglia reale.

Sua Santità il Patriarca Irinej di Serbia ha detto che una grande ingiustizia è stata rettificata, e che adesso le Loro Maestà il re Pietro II, la regina Alessandra e la regina Maria e Sua Altezza Reale il principe Andrej potranno finalmente riposare con i grandi antenati della famiglia Karadjordje, e tra i loro compatrioti.

PS: Vediamo se questa "debole e paurosa repubblica italiana" avrà il coraggio di far rientrare in Italia, nel Pantheon di Roma, le salme dei Re e Regine d'Italia ancora all'estero ...

LINK
Royal Family and Citizens of Serbia escort King Peter II, Queen Alexandra, Queen Maria and Prince Andrej from Belgrade to Oplenac

Il Principe ereditario di Danimarca Federico festeggia il 45° compleanno.

26 maggio 2013

Federico di Danimarca, Principe ereditario di Danimarca, Conte di Monpezat, è nato a Copenaghen, il 26 maggio 1968, è il figlio maggiore della regina Margherita II di Danimarca e del marito, il principe consorte Henrik.

 

Sua Maestà la Regina Sofia a Lisbona (Portogallo) per partecipare alla VII Conferenza sui bambini scomparsi e sfruttati.

24 maggio 2013

La regina di Spagna ha inaugurato al Palazzo Sao Bento, sede del parlamento di Lisbona, la VII Conferenza sui bambini scomparsi e sfruttati.

La Regina Sofia ha presieduto l'apertura di questo incontro, spingendo gli ospiti a riflettere sulla scomparsa dei bambini associati a reati di abuso e sfruttamento sessuale.


Sua Maestà la Regina nelle sue parole ha sottolineato che "la difesa dei bambini dovrebbe essere parte integrante dei principi e dei valori di ogni società e comunità umana... E' indispensabile proteggere i bambini, che ancora non hanno la forza o abbastanza maturazione per essere in grado di difendere se stessi e i propri diritti."
Sofia ha anche sottolineato che "oggi in tutto il mondo ci sono migliaia di bambini minacciati, e purtroppo sono considerati quasi normali fenomeni come la pedofilia e lo sfruttamento sessuale" .

Dopo l'apertura della conferenza, Maria Cavaco Silva, moglie del presidente della Repubblica portoghese, ha ospitato un pranzo in onore della Regina al Palazzo di Belém.
In questa occasione Sua Maestà la Regina ha anche parlato con il presidente della Repubblica portoghese, Aníbal Cavaco Silva.

LINK
casareal

sabato, maggio 25, 2013

Addio al principe Maurizio d'Assia, figlio di Mafalda di Savoia

23 maggio 2013

Si è spento a Francoforte nella sua residenza, il principe Maurizio d'Assia, primogenito del principe Filippo d'Assia, Langravio d'Assia e della principessa Mafalda di Savoia.

Quando era ancora ragazzo seppe casualmente, ascoltando la radio, che la mamma era morta, vittima della crudeltà dei campi di concentramento.
Un ricordo tragico che lo accompagnò per tutta la vita.

Amava l'Italia e Roma dove trascorse lunghi soggiorni e curò la successione del Re Umberto II come esecutore testamentario.
Gestiva la Fondazione degli Assia che dispone di un notevolissimo patrimonio.

Nacque a Racconigi il 6 Agosto 1926, fu adottato dallo prozio Ludwig Granduca d’Assia e del Reno.
Il 25 ottobre 1980, con la morte del padre, diventa capostipite della dinastia di Assia.
Nel 1989 muore lo zio Wolfgang von Hessen, principe ereditario di Finlandia; non avendo quest'ultimo figli, Maurizio gli succede nei titoli della monarchia.


La Regina Elisabetta visita Cambridge

23 MAGGIO 2013

La Regina Elisabetta e il Duca di Edimburgo sono stati in visita a Cambridge, per inaugurare ufficialmente il "Rosie Maternity Hospital", dove hanno incontrato i pazienti e il personale medico.

In seguito per raggiungere il Medical Research Laboratory di Biologia Molecolare, la regina ha utilizzato un autobus di linea.
I sudditi avranno sicuramente apprezzato lo stile informale della loro regina.

All'istituto di ricerca, la regina è apparsa affascinata mentre guardava attraverso un potente microscopio, ed ascoltava gli scienziati che le spiegavano il loro lavoro.

La visita ha segnato l'apertura ufficiale della nuovo sede che fornisce strutture migliori e attrezzature per i 600 scienziati e personale di supporto.

VIDEO

Il Principe delle Asturie Filippo è andato in Ecuador per partecipare al giuramento del presidente Rafael Correa.

24 maggio 2013

Il Principe delle Asturie ha raggiunto la capitale dell'Ecuador Quito per assistere al giuramento del presidente Rafael Correa.

Per tradizione, l'erede al trono di Spagna partecipa alla investitura dei presidenti del Sud America e dell'America Latina.

Sua Altezza Reale il Principe delle Asturie era arrivato nel primo pomeriggio del 23 maggio a Quito, dove è stato ricevuto dal ministro degli Esteri ecuadoriano Ricardo Patiño, e dal segretario di Stato spagnolo per la cooperazione e per l'America Latina, Gesù Gracia.

Il presidente dell'Ecuador Rafael Correa e il principe ereditario di Spagna Felipe hanno salutato le persone da un balcone del Palazzo Carondelet a Quito.

Rafael Correa ha giurato per la terza volta come Presidente dell’Ecuador. Sarà il suo ultimo mandato, come stabilito dalla riforma costituzionale del 2009.
Il Principe Felipe, insieme a Letizia, aveva incontrato il presidente ecuadoriano Correa l'ottobre scorso.

Più tardi, Felipe si è incontrato con una rappresentanza della comunità spagnola nella residenza dell'Ambasciatore di Spagna in Ecuador.

LINK
casarel

Sua Altezza Reale il Duca di Cambridge, William, ha inaugurato il XXXVII Congresso UEFA a Londra.

24 maggio 2013

Il Principe William, nel suo ruolo di presidente della Federcalcio inglese, ha tenuto un discorso all'apertura del Congresso UEFA di Londra, al termine del quale, l’erede al trono d’Inghilterra ha ricevuto un pallone ufficiale, ed un'altro più piccolo per il futuro erede, dal presidente dell’Uefa Platinì.

Il Duca William ha detto ai delegati: " E' con grande piacere che nella mia veste di presidente della federazione inglese vi do formalmente il benvenuto a Londra per il 37° Congresso Ordinario UEFA – ha dichiarato al Grosvenor Hotel -. E' un onore per la federazione inglese ospitare il prestigioso Congresso e, naturalmente, la finale di [UEFA] Champions League in programma domani”.


Alla vigilia del grande evento di Wembley, tra Borussia Dortmund e Bayern Monaco, il principe William, presidente dell’England Football Association, si è espresso sull’esito della finale di Champions League, scommettendo sul Bayern per 2 a 0

Ha aggiunto: "Le regole del calcio sono state stilate 150 anni fa in un pub di Londra molto vicino qui dove ci incontriamo oggi. Come sapete, noi inglesi abbiamo una storia d'amore con il calcio e ai nostri club, per cui non sorprende che non ci aiutato l'un l'altro ".

Il Duca ha anche sottolineato l'eredità dello sport e delle Olimpiadi di Londra della scorsa estate.
Ha aggiunto: "A Londra, abbiamo avuto la fortuna di sperimentare l'impatto positivo che può avere lo sport, le Olimpiadi di Londra 2012 sono una eredità importante - cioè di ispirare una generazione all'eccellenza della concorrenza nello sport, e di incoraggiare la gente a giocare al calcio che noi tutti amiamo" .

LINK
La FA accoglie la UEFA a Londra

venerdì, maggio 24, 2013

La famiglia reale svedese ha incontrato i campioni del mondo di hockey su ghiaccio a Palazzo Reale.

20 maggio 2013

Tutta la famiglia reale svedese, anche la piccola principessa Estelle, si è congratulata con la squadra nazionale di hockey su ghiaccio che ha vinto il nono titolo di campione del mondo.

Grande festa all'Ericsson Globe di Stoccolma, dove la Svezia, padrona di casa, si è laureata campione del Mondo di hockey ghiaccio avendo battuto nella finale dei Mondiali la Svizzera con il netto punteggio di 5-1.

E' il nono Campionato Mondiale per la Svezia ed è la prima volta, in 27 anni, che una squadra che organizza il Mondiale vince il campionato.

LINK
kungahuset.

VIDEO

Guglielmo Alessandro e Maxima dei Paesi Bassi in visita ufficiale in Lussemburgo

24 maggio 2013

Re Guglielmo Alessandro e la regina Máxima hanno cominciato il loro primo viaggio in Europa, dopo l'intronizzazione del nuovo sovrano, ed hanno raggiunto il Lussemburgo.

Il Re e la Regina olandesi sono stati accolti all'aeroporto dal Granduca Enrico e della moglie Maria Teresa del Lussemburgo, prima di dirigersi verso la capitale, dove sono stati accolti da una folla in attesa di intravedere la nuova coppia reale.
Dopo il bagno di folla nella capitale, hanno raggiunto il Palazzo Reale.


Dopo il pranzo privato a Palazzo Reale, con i Granduchi e i loro eredi, Guillaume e Stephanie, Guglielmo Alessandro e Maxima hanno incontrato il presidente della Camera dei Deputati Laurent Mosar e il Primo Ministro Jean-Claude Juncker, mentre il Ministro degli Esteri olandesi Frans Timmermans ha discusso con l'omologo lussemburghese per discutere i rapporti bilaterali e di cooperazione tra i Paesi del Benelux.

Lussemburgo e i Paesi Bassi sono storicamente legati, e le loro case reali sono legate.
Fino al 1890, il Regno dei Paesi Bassi e il Granducato del Lussemburgo erano sotto la stessa Corona, quella degli Orange-Nassau.
Poi salì al trono la regina Wilhelmina e il piccolo Granducato, retto dalla Legge Salica, si separò dalla Corona olandese e divenne indipendente, sotto il regno del Granduca Adolph di Nassau-Weilburg.
Il figlio di Adolph, Guillaume, ebbe 6 figlie e nessun maschio, così anche il Granducato dovette ammettere le donne sul trono ed ebbe, dopo Maria Adelaide, come sovrana la Granduchessa Carlotta.

LINK
Warm welcome for Willem-Alexander and Máxima

giovedì, maggio 23, 2013

Alberto di Monaco e Charlene in visita ufficiale in Corsica

20 maggio 2013

Il Principe Alberto, la Principessa Charlene e Andrea Casiraghi, sono arrivati a Lucciana, nell'isola francese della Corsica, dove sono stati ricevuti dal prefetto Alain Rousseau.

La coppia principesca ha visitato la Cattedrale di Santa Maria Assunta, e quindi partecipato ad una processione intorno alla Cattedrale.
Successivamente hanno visitato uno scavo archeologico e una fiera dell'artigianato.

La visita all'isola comprendeva anche uno scambio culturale con la chiesa di San Michele, dedicata a Sainte Devote.

VIDEO

Sua Maestà la Regina Sofia di Spagna presiede il Premio 2013 dell'UNICEF di Spagna.

22 maggio 2013

Sua Maestà la Regina Sofia di Spagna, come Presidente Onorario, ha presieduto il Premio 2013 UNICEF España tenutasi presso il "Museo nacional centro de arte reina Sofia" di Madrid.
Questa sede fu inaugurata il 10 settembre 1992 dai reali di Spagna, ha sede nell'antico Ospedale generale di Madrid, edificio settecentesco originariamente eretto per volere di Carlo III.

© Casa de S.M. el Rey
Il Premio UNICEF di Spagna ha lo scopo di riconoscere e sottolineare l'impegno e gli sforzi delle persone e delle istituzioni che contribuiscono notevolmente al cambiamento della vita dei bambini più vulnerabili e che promuovono i diritti sanciti dalla Convenzione per la diritti del fanciullo.

Sua Maestà la Regina, che era accompagnata dal Ministro della Sanità, Servizi Sociali e Uguaglianza, Ana Mato, dal Presidente e dal Vice Presidente di Unicef ​​Spagna, Consuelo Crespo e Juan Ignacio de la Mata.

Dopo la consegna dei premi, gli ospiti sono stati intrattenuti ad una performance della "Pequeños Cantores de la Joven Orquesta" e del "Coro de la Comunidad de Madrid".

LINK casareal

mercoledì, maggio 22, 2013

L'ex presidente degli Stati Uniti, Bill Clinton è stato ricevuto da Sua Maestà il Re Juan Carlos I di Spagna

21 maggio 2013

Sua Maestà il Re Juan Carlos I di Spagna ha incontrato l'ex Presidente degli Stati Uniti d'America, Bill Clinton, presso il Palazzo de la Zarzuela di Madrid.

In questo incontro, Clinton e il re hanno parlato delle prospettive economiche dell'Unione europea e l'ex presidente ha detto al sovrano di essere convinto che la Spagna ha "forza sufficiente" per superare l'attuale crisi.

L'ex presidente è in visita in Spagna per partecipare con il principe ereditario Felipe ad un forum sui giovani e sull'occupazione organizzata dal network delle Università Internazionali - che comprende istituzioni di una ventina di paesi e per i quali Clinton è presidente onorario - presso l'Università Europea di Madrid.

Il Summit per la gioventù e l'occupazione ha avuto inizio martedì mattina con la partecipazione di notevole personalità internazionali di imprese,università ed istituzioni, per capire i modi in cui i governi, gli educatori e le imprese possono lavorare insieme per diminuire l'alta disoccupazione giovanile nell'UE.

Clinton aveva incontrato l'ultima volta il sovrano spagnolo il 23 Settembre 2012, a New York, dove Juan Carlos aveva partecipato alle sessioni annuali della Clinton Global Initiative, che attrae circa 1.000 personalità ed esperti per discutere le grandi sfide che attendono il mondo.

VIDEO


Il duca di Cambridge William e il principe Harry del Galles hanno aperto un centro di recupero per veterani di guerra.

20 maggio 2013

Il duca di Cambridge William e suo fratello, il principe Harry del Galles, si sono recati all'inaugurazione ufficiale della casa di cura chiamata 'Tedworth Help for heroes recovery centre' a Tidworth, della contea del Wiltshire, in Inghilterra.


William e Harry sono stati accolti al centro dai co-fondatori dell'associazione Help for heroes Bryn ed Emma Parry, e dal generale The Lord Dannatt, ex capo di Stato Maggiore generale.

La casa di ricovero è in fase di costruzione: nasceranno a breve quattro centri di sostegno, assistenza e riabilitazione per i militari feriti e i veterani di guerra e alle loro famiglie.
Tedworth House potrà ospitare fino a 50 residenti, quattro famiglie e oltre 150 pazienti al giorno.

 LINK
The Duke of Cambridge and Prince Harry visit the Help for Heroes recovery centre

 VIDEO
 

lunedì, maggio 20, 2013

Nessun titoli reali per Christopher O 'Neill

Christopher O'Neill, che sposerà la principessa Maddalena, l'8 giugno, non riceverà alcun titolo in virtù del suo matrimonio e restare semplicemente signor Christopher O'Neill.
La Swedish Royal House conferma che il futuro marito di Maddalena non riceverà alcun titolo reale, ma rimarrà “un cittadino degli Stati Uniti” .

"Mr. Christopher O’Neill ha rispettosamente chiesto di rimanere un privato cittadino e di non riceve lo stato reale” come scritto nel comunicato pubblicato sul sito reale.

La Principessa Maddalena è la duchessa di Gastrikland e Hälsingland e quindi suo marito aveva il diritto di essere chiamato duca di Gastrikland e Hälsingland, ma il signor O'Neill doveva avere cittadinanza svedese e doveva smettere di svolgere la sua attività di affari, e lui ha scelto un'altra strada.

Secondo la legge svedese un membro della famiglia reale deve avere cittadinanza svedese e non possono ricoprire incarichi di responsabilità in attività.

LINK
kungahuset.

In Russia nuova statua dello zar Nicola II e della zarina Alessandra.

13 maggio 2013

Sabato scorso, è stata presentata la prima statua costruita nella post-Russia bolscevica dedicata allo zar Nicola II ed alla zarina Alessandra Feodorovna.

E' la prima volta che una statua dell'ultima coppia Imperiale è stata costruita in Russia !


Monumento Nicola - Alexandra a San Pietroburgo

Questo monumento all'imperatore Nicola II e all'imperatrice Alessandra Feodorovna si trova nella piazza della Chiesa della Resurrezione di Cristo, a San Pietroburgo, lungo il Canale Obvodny, vicino alla stazione ferroviaria Varsavia.

Questo è il primo monumento dedicato alla coppia imperiale ed è il secondo monumento per l'ultima imperatrice russa in Russia, l'altro si trova alla Ganina Yama, nei pressi di Ekaterinburg.

L'inaugurazione del monumento segna il 400° anniversario della dinastia dei Romanov e il 120° anniversario delle nozze dell'imperatore Nicola II e dell'imperatrice Alessandra Feodorovna, che si sono sposati nel 1894.
La costruzione del monumento è stata pagata da donazioni raccolte dai membri della chiesa.

LINK
MONUMENT TO EMPEROR NICHOLAS II AND EMPRESS ALEXANDRA UNVEILED IN ST. PETERSBURG

domenica, maggio 19, 2013

Procedimento delle pubblicazioni del matrimonio tra Maddalena e Chris

19 maggio 2013

Il prossimo matrimonio tra la principessa Maddalena e Chris O'Neill è adesso un atto della Chiesa.

Sono state esposte le pubblicazioni del prossimo matrimonio per la principessa Maddalena e il signor Christopher O'Neill nella Cappella Reale, ed in seguito c'è stato un ricevimento al Palazzo Reale di Stoccolma.

Oltre alla Principessa Maddalena ed al signor Christopher O'Neill, hanno partecipato il Re Carlo Gustavo e la Regina Silvia, la Principessa Vittoria e Daniel, il Principe Carlo Filippo e la madre del signor Christopher O'Neill, la signora Eva O'Neill.
La Cappella Reale che può ospitare circa 400 persone era quasi piena.

In questa occasione i prossimi sposi hanno ricevuto doni da alcuni invitati, tra i quali il primo ministro Fredrik Reinfeldt, che rappresentava il Parlamento e il Governo svedese, ed alcuni diplomatici.

Prima del ricevimento si è tenuto un pranzo privato nella sala della Principessa Sibylla.

LINK
kungahuset

sabato, maggio 18, 2013

La finale della Coppa del Re è stata presieduta dal Re Juan Carlos e dalla Regina Sofia.

17 maggio 2013

Sua Maestà il Re ha presieduto la finale della Coppa del Re, tenutasi allo stadio Santiago Bernabeu tra il Real Madrid Football Club e il Club Atlético de Madrid. 


Al termine della gara, che si è conclusa con il risultato 1-2 a favore dell'Atletico Madrid, re Juan Carlos ha consegnato i premi a tutti i giocatori ed allenatori, e la coppa al capitano dell'Atletico Madrid, Gabriel Fernández "Gabi".

LINK
Final del Campeonato de España-Copa de S.M. el Rey de Fútbol entre el Real Madrid C.F. y el Club Atlético de Madrid S.A.D.


Giorno della Costituzione / Giornata Nazionale della Norvegia

17 maggio 2013

La Famiglia Reale celebra la Giornata Nazionale insieme con il popolo norvegese.

Come ogni anno, la famiglia principesca ha salutato la parata dei bambini all'ingresso della loro casa ad Skaugum Asker al mattino presto.
Haakon Magnus, la Principessa Mette-Marit, Marius, la principessa Ingrid Alexandra e il principe Sverre Magnus erano vestiti in costumi nazionali.



Nel pomeriggio, i principi hanno accompagnato il Re Harald e la regina Sonja sul balcone del Palazzo Reale di Oslo per salutare la parata dei bambini formata da 109 scuole.
Anche la Principessa Astrid, sorella di re Harald, guardava la parata da una finestra del palazzo.

Nel frattempo a Londra, la principessa Martha Louise e Ari Behn hanno partecipato alla funzione religiosa della Giornata Nazionale nella Chiesa norvegese a Londra. Si sono trasferiti a Londra lo scorso anno per rimanere lì per circa due anni.

LINK
Happy Constitution Day !

venerdì, maggio 17, 2013

Oggi è il 42 ° compleanno della Regina Maxima dei Paesi Bassi

17 maggio 2013

Máxima dei Passi Bassi è nata a Buenos Aires, il 17 maggio 1971, ed è la moglie di Guglielmo Alessandro, Re dei Paesi Bassi.

Il nuovo Re d’Olanda, Guglielmo Alessandro succede a sua madre Beatrice ed è il più giovane sovrano d'Europa.


Questo è il suo primo compleanno come regina....
Tanti Auguri Maestà!

Il monogramma reale di Maddalena e Chris

Il matrimonio tra la Principessa Maddalena e il signor Christopher O'Neill si svolgerà nella Cappella Reale del Palazzo Reale di Stoccolma Sabato 8 giugno alle ore 16:00.


La casa reale svedese ha comunicato che il monogramma è stato progettato dall'artista araldico, signor Vladmir Sagerlund.

giovedì, maggio 16, 2013

Il Principe Harry col primo ministro Cameron a New York City

14 maggio 2013

Il Principe Harry e il primo ministro britannico David Cameron si sono incontrati a New York City con diverse iniziative per promuovere il Regno Unito negli Stati Uniti.


Il 14 maggio, il principe Harry e il premier britannico hanno visitato il Milk Studios di New York per promuovere il turismo nel Regno Unito.

Il principe Harry e il primo ministro britannico David Cameron sono saliti a bordo di un tipico autobus a due piani londinese, percorrendo le strade di New York con l'obiettivo di promuovere il Regno Unito come meta turistica.

Harry ha inoltre giocato a baseball in Harlem RBI per il lancio di un nuovo partenariato tra una ONG locale e la Fondazione Reale Sentebale ed ha partecipato ad una cena per raccogliere fondi degli Amici americani della Fondazione Reale.

LINK
Prince Harry, David Cameron receive doll gifts

Ritorno delle ceneri del principe Andrej di Jugoslavia a Belgrado

15 maggio 2013

L'urna che contiene le ceneri del principe Andrej è arrivata dagli Stati Uniti a Belgrado il 15 maggio.

Andrej, terzo figlio di SM Re Alessandro I e fratello minore di SM il Re Pietro II di Jugoslavia, era nato il 26 giugno 1929 a Bled, ed era morto a Irvine, California, il 7 maggio 1990.
Aveva sposato la principessa Cristina di Assia e poi la principessa Kira di Leiningen ed infine Milica Andjelkovic dalla quale non ebbe figli.

Dal primo matrimonio ha avuto due figli: la Principessa Tatiana e il Principe Christopher
Dal secondo matrimonio, ha avuto tre figli: la principessa Lavinia Maria e i principi Vladimir e Dimitri

Al suo arrivo all'aeroporto di Belgrado, la salma di SAR il Principe Andrew salma è stata accolta da suo figlio SAR il Principe Dimitri, dalle figlie la principessa Lavinia e Tatania, da SAR il principe ereditario Alessandro, da SAR la Principessa Katherine, da SAR Principessa Elisabetta, dal professor Oliver Antic, consigliere speciale del presidente della Serbia, e dal Vescovo Vicario di Hvosno Atanasije con la benedizione di Sua Santità il Patriarca di Serbia Irinej.

La bara del principe è stata collocata nella cappella del palazzo reale, dove è stata celebrata una funzione religiosa.

Dopo la messa, Sua Santità il Patriarca Irinej della Serbia ha dichiarato: "Questo è un momento sacro, triste e gioioso. I membri della Casa Reale si stanno radunando nella loro Patria. Lodiamo il Signore, che l'ingiustizia umana e storica è stata rettificata ... Il 26 maggio saranno sepolti in Oplenac, e il loro ritorno ha reso felice la nostra nazione".

SAR il Principe Dimitri ha dichiarato: "Questo è davvero un evento straordinario ed epocale, non solo per noi figli e per la famiglia reale, ma anche per la nazione e i serbi. Il ritorno del nostro Padre completa il puzzle del raddrizzamento di una ingiustizia storica. Il nostro amato padre aveva sempre nostalgia per la sua patria, e anche se questo non era possibile quando era vivo, alla fine si unirà alla sua famiglia in pace eterna".

Le ceneri del Principe Andrej saranno sepolte nel cimitero Oplenac della famiglia reale serba il 26 maggio, 2013.

LINK
HRH Prince Andrej returns to Serbia

martedì, maggio 14, 2013

E' nato il figlio del principe ereditario di Tonga

10 maggio 2013

Il piccolo principe è stato chiamato Taufa'ahau Manumataongo.

Sua Maestà il Re Tupou VI si è compiaciuto della nascita del nuovo principe Taufa'ahau Manumataongo, primo figlio delle Loro Altezze Reali, il principe ereditario Tupouto'a 'Ulukalala e la Principessa Sinaitakalai.



Secondo il comunicato stampa dell'Ufficio del Palazzo, il nuovo bambino è nato prima del previsto all'Ospedale di Auckland alle ore 01:02 di Venerdì 10 maggio 2013, e che la principessa Sinaitakala e il piccolo Principe Taufa'ahau Manumataongo "sono in buona salute".
Come primogenito il neo principe è al secondo posto in ordine di successione al trono di Tonga.

Il Principe ereditario Tupouto'a 'Ulukalala e la principessa Sinaitakala Fakafanua si erano sposati il ​​12 luglio 2012, e di recente hanno vissuto a Mont Albert, nel sobborgo di Auckland in attesa della nascita.

LINK
Tonga’s new born prince named Taufa’ahau Manumataongo

lunedì, maggio 13, 2013

Quasi il 40% dei serbi sono favorevoli alla monarchia


Secondo un sondaggio, il 39,7% dei cittadini serbi ritengono che il ritorno ad una monarchia parlamentare sarebbe una buona idea.
Sempre secondo questo sondaggio, il 32,2% dei cittadini sono fortemente contrari alla monarchia, mentre 27,4% non hanno espresso parere.

La Youth Radio Broadcasting B92 ha presentato i risultati del sondaggio sul ritorno alla monarchia e sulla reputazione del principe Alessandro Karađorđević.
Ad una conferenza stampa, il Direttore della Executive Intelligence, Miljan Premović, ha spiegato che il sondaggio è stato effettuato tra il 11 aprile e il 16 aprile, con un totale di 1.615 persone in 16 città della Serbia, escluso il Kosovo. Il sondaggio era stato effettuato in tutte le regioni, sia nelle aree urbane e rurali, e che copriva entrambi i sessi e cittadini di varia età.
Il campione riflette completamente la struttura socio-demografica della Serbia, e quindi il sondaggio è valido.

La persona che ci ha spinti a condurre il sondaggio è stato Simon Anholt, l'esperto più ascoltato sul branding di nazioni, che crede che la Serbia sia uno dei paesi con la più alta possibilità dove possa esserci un ritorno alla monarchia.
La questione assomiglia ad un possibile referendum: Volete in Serbia una monarchia parlamentare?

Le persone che maggiormente sostengono la monarchia sono gli uomini con un diploma di scuola superiore e disoccupati provenienti da aree urbane, mentre le persone molto istruite e pensionati, in primo luogo da Belgrado, sono contrari.
Belgrado è la città dove si trova la maggior parte dei nemici della monarchia, mentre le aree più favorevoli sono la Vojvodina e la Serbia centrale.

"Il principe Aleksandar Karađorđević è assolutamente riconoscibile nel pubblico. Il 94,2% dei cittadini ha sentito parlare di lui, ma 42,2% non hanno una chiara opinione su di lui.
"In genere i cittadini riconoscono il suo lavoro umanitario, mentre il 43,5% non lo apprezzano per la sua scarsa conoscenza della lingua serba", ha detto Premović.

Čedomir Antić, membro del Historian della Corona, ha detto al quotidiane Danas che "in Serbia questa è la prima volta in 23 anni di repubblica, durante i quali sono state approvate due Costituzioni, che la questione del ritorno alla monarchia è aperta".

"Certo, i risultati sarebbero meno favorevoli in una possibile campagna referendaria, in particolare se le autorità sono contrarie alla monarchia. Tuttavia, questo risultato non mostra la forza del movimento monarchia o il carisma del principe, ma dimostra che la Repubblica è in crisi", ha detto.

"Quasi 5 milioni di cittadini hanno votato per la presidenza nel 1990 e quasi la metà di questi hanno votato l'anno scorso. Questo è un segno che la gente vede il presidente come un re che vince, indipendentemente dal fatto che la maggioranza abbia vinto o meno.
Tutti coloro che vorrebbero stabilizzare la Serbia probabilmente vedono il bisogno di un uomo che simboleggia lo stato, e non escludono che possa essere un re, quindi tutta la nostra politica potrebbe essere ridotta ad una elezione e lotta parlamentare, al lavoro del primo ministro e alla opposizione
", ha spiegato Antić.

LINK
B92

Oggi è il compleanno del principe Carlo Filippo di Svezia (34 anni).

13 maggio 2013

Carlo Filippo Edmund Bertil Bernadotte, principe di Svezia, duca di Värmland, è nato a Stoccolma, il 13 maggio 1979, ed è figlio dell'attuale Re di Svezia Carlo XVI Gustavo e della Regina Silvia di Svezia.



LINK
H.R.H. Prince Carl Philip

Il Principe Filippo e la principessa Matilde del Belgio sono in Svizzera

13 maggio 2013

Il Principe ereditario Filippo e la principessa Matilde del Belgio hanno fatto una visita al Comitato Olimpico Internazionale (CIO) nella sede a Losanna, in Svizzera.


SAR il Principe Filippo e SAR la Principessa Matilde del Belgio sono in visita ufficiale di cortesia per il loro connazionale il Presidente del Comitato Olimpico Internazionale, Jacques Rogge, presso la sede del CIO a Losanna.

Le Loro Altezze Reali hanno incontrato il presidente Rogge ed una delegazione del Comitato Olimpico Nazionale belga, tra cui il presidente Pierre-Olivier Beckers e il Segretario Generale Guido de Bondt, per più di un'ora.

La visita comprendeva una presentazione del Movimento Olimpico e la visita della sede, durante il quale il principe e la principessa hanno firmato il guestbook ufficiale del CIO.

La visita si è conclusa con la visita del Museo Olimpico, che attualmente subisce lavori di ristrutturazione.

"E' stato un grandissimo onore accogliere Sua Altezza Reale il Principe Filippo e SAR la Principessa Matilde alla sede del CIO a Losanna", ha detto il presidente Rogge, che da 12 anni è al timone del CIO.

"Sono entrambi grandi appassionati di sport e hanno a lungo sostenuto le iniziative sportive in Belgio, ed è stato un piacere parlare con loro sulle molte iniziative intraprese dal Movimento Olimpico."

LINK
HRH Prince Philippe and HRH Princess Mathilde pay tribute to IOC President Rogge

domenica, maggio 12, 2013

La salma della regina Alessandra di Jugoslavia torna in Patria a Belgrado

10 MAGGIO 2013

Le Loro Altezze Reali il principe ereditario Alessandro e la principessa Caterina di Serbia, accompagnati dai loro familiari, hanno partecipato alla cerimonia di rimpatrio a Belgrado di Sua Maestà la Regina Alexandra di Jugoslavia.

Il 9 maggio forte emozioni al cimitero reale Tatoi (Grecia) al momento del trasferimento della resti della regina Alessandra di Jugoslavia, figlia del re Alessandro di Grecia e della Principessa Aspasia.
Alessandra di Grecia nacque ad Atene, il 25 marzo 1921, e morì ad East Sussex, il 30 gennaio 1993, fu la moglie dell'ultimo re di Iugoslavia Pietro II.

Il suo unico figlio, il principe Alessandro di Serbia, era accompagnato da sua moglie, la principessa Caterina, e dalla Principessa Irene di Grecia.

VIDEO


La salma della regina Alessandra di Jugoslavia sarà sepolta il 26 maggio insieme con il marito, il re Pietro II e la Regina Maria .

Dopo essere stata riesumata dal "Royal Burial Ground" nel castello di Windsor, la salma della Regina Maria di Jugoslavia era arrivata in volo a Belgrado, accompagnata da suo nipote il principe ereditario Alessandro, e quindi tumulata al mausoleo della famiglia reale serba, i Karađorđević.

La salma di Re Pietro era ritornata a Belgrado dagli Stati Uniti, dove era morto nel 1970, e sepolto nel monastero ortodosso di S. Sava, a Libertyville, in Illinois.

I rientri in Patria dei resti mortali di Re Pietro II, della Regina Maria e della Regina Alessandra sono eventi di grande riconciliazione nazionale.

Lo stesso purtroppo non accade in Italia, e la questione del rientro in Patria dei resti dei nostri Re e Regina è una vera e propria vergogna nazionale.

Aspettiamo sempre che questa "piccola repubblica" faccia finalmente rientrare in Italia, nel Pantheon di Roma, le salme dei Re e Regine d'Italia.

LINK
Repatriation of HM Queen Alexandra Remains to Serbia

sabato, maggio 11, 2013

La Famiglia Reale di Romania celebra il Giorno del Re

10 maggio 2013

In occasione della Giornata del Re, la Principessa Margareta e il Principe Radu di Romania con i loro nipoti il principe Nicolas e la principessa Elisabeta (figli della principessa Elena di Romania), hanno deposto una corona di fiori presso la statua del re Carlo I davanti al Palazzo Reale di Bucarest.

Re Michele non era a Bucarest per il 136° anniversario della indipendenza rumena, perché è al capezzale di sua moglie, la regina Anna, che è ricoverata in Svizzera.


Fino al 1947 il 10 maggio, il Giorno del Re, era la Giornata Nazionale della Romania.

Vive il re e la famiglia reale !

LINK
10 mai 2013, flori la statuia Regelui Carol I

Il principe Harry visita gli Stati Uniti

9 - 15 maggio 2013

Sua Altezza Reale il Principe Harry del Galles è arrivato a Washington, DC, per iniziare la sua visita di 7 giorni negli Stati Uniti che lo porterà nel Colorado, New York, New Jersey e Connecticut, e che prevede una serie di incontri ed eventi per promuovere l'immagine del Regno Unito all'estero e le associazioni di volontariato di cui è 'testimonial'.

Il principe accompagnato dal senatore repubblicano, John McCain, ex prigioniero della guerra in Vietnam, ha visitato la mostra fotografica anti-mina allestita dalla fondazione Halo Trust, di cui è padrino, presso la sala Russell del Senato nella capitale degli Stati Uniti.

VIDEO

Il principe Harry ha poi incontrato alla Casa Bianca la first lady Michelle Obama.
L'occasione dell'incontro è stato un evento organizzato per la festa della mamma, in onore delle mamme dei soldati.
Il terzo nella linea di successione al trono britannico non ha potuto incontrare il presidente Usa, Barack Obama, perché si trovava in Texas.

Infine, alla sera il principe Harry era ad una cena alla residenza dell'ambasciatore britannico per un ricevimento con 200 invitati.

Il Principe Harry ha visitato il cimitero Arlington Nat'l., dove sono sepolti i soldati e veterani caduti, dove ha deposto una corona con il messaggio dedicato "ai miei compagni d'armi degli Stati Uniti d'America, che hanno pagato l'estremo sacrificio per la causa della libertà, il capitano Harry Wales".

Dopo aver posizionato la corona il principe si è messo all'attenti, per poi camminare da solo tra le file delle lapidi circostanti, fermandosi più volte per leggere il nome dei caduti.

VIDEO

In seguito, il principe Harry è arrivato al Walter Reed National Military Medical Center dove ha incontrato il personale e i pazienti, per conoscere gli ultimi sviluppi della protesi e le terapie."

Lunedì e martedì Harry sarà rispettivamente negli Stati di New Jersey e New York per promuovere il turismo inglese e organizzare una raccolta di fondi in favore delle aree maggiormente devastate dall'uragano Sandy lo scorso ottobre.

Gli ultimi giorni del suo viaggio saranno dedicati al relax e allo sport: la prossima settimana Harry è infatti atteso in Connecticut per una partita di polo.

LINK
Prince Harry meets fellow soldiers wounded in war after paying tribute to the nation's fallen at Arlington Cemetery

venerdì, maggio 10, 2013

Sua Maestà Imperiale l'Imperatore Akihito del Giappone presiede la cerimonia del Gran Cordone dell'Ordine del Sol Levante

Il 9 maggio 2013

Presso il Palazzo Imperiale di Tokyo Sua Maestà Imperiale l'Imperatore Akihito del Giappone ha consegnato il Gran Cordone dell'Ordine del Sol Levante a 40 giapponesi.

Secondo il Giappone Daily i vincitori hanno ricevuto questo alto onore per "... i risultati distinti nelle relazioni internazionali, la promozione della cultura giapponese in un contesto internazionale, l'avanzamento nei loro campi specifici, l'eccellenza nel lavoro sociale o nell'ambiente."

 VIDEO

 

Il Principe Moulay El Hassan del Marocco festeggia il suo 10° compleanno.

8 maggio 2013

L'Erede al Trono del Marocco compie 10 anni, e il Palazzo Reale marocchino ha rilasciato due nuove foto per celebrare questo anniversario.

La stampa marocchina ha dato grande importanza a questo anniversario, e la celebrazione del 10° compleanno di Sua Altezza Reale il Principe Moulay El Hassan ha offerto ai marocchini la possibilità di riaffermare la loro fedeltà alla Monarchia.

Moulay Hassan è il figlio maggiore del re Mohamed VI e della principessa Lalla Salma.
Ha una sorella più giovane, la principessa Lalla Khadija (nata nel 2007).
Il principe è nato l'8 maggio 2003 al Palazzo Reale di Rabat.

Moulay Hassan studia presso la scuola dei principi al Palazzo Reale di Rabat.

LINK

Le 10-ème anniversaire de SAR le Prince héritier Moulay El Hassan, une heureuse occasion reflétant l'attachement du peuple au Trô ne alaouite

giovedì, maggio 09, 2013

La Regina Sofia di Spagna celebra la Giornata Mondiale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa

8 maggio 2013

Sua Maestà la Regina Sofia di Spagna era al Palazzo delle Fiere e dei Congressi di Malaga per partecipare alla celebrazione della Giornata Mondiale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa, la tradizionale cerimonia di premiazione organizzata da questa istituzione.

Nel suo discorso la Regina Sofia ha riconosciuto che "ci sono oggi molte famiglie spagnole, dove le condizioni di vita sono precarie e difficili", ed ha chiesto che "tutti i settori della nostra società operino in maniera coordinata e condivisa in modo da poter soddisfare l'urgente necessità di soddisfare i bisogni di base più urgenti, ma anche per consentire le proposte integrative che sono in grado di creare posti di lavoro e progresso".

Dopo il discorso di Sua Maestà Sofia, il Sindaco di Malaga e il segretario generale della Cruz Roja Española hanno consegnato le medaglie d'oro ai vincitori.

LINK
Acto central de la conmemoración del Día Mundial de la Cruz Roja y de la Media Luna Roja


Re Carlo XVI Gustavo e la Regina Silvia di Svezia sono in visita ufficiale negli Stati Uniti

8 -12 maggio 2013

Il Re e la Regina di Svezia hanno iniziato una visita ufficiale di 4 giorni negli Stati Uniti.

Questo viaggio negli Stati Uniti è stato organizzato per celebrare il 375° anniversario dell'arrivo della nave Kalmar nel Delaware che è stato il primo insediamento svedese negli Stati Uniti.

Il primo giorno i due sovrani svedesi erano accompagnati dalla Principessa Maddalena e dal suo fidanzato, Chris O'Neill, ed hanno visitato il Castle Clinton National Monument a Battery Park, New York City.

In questa occasione, la famiglia reale ha fatto un bel giro in barca per Ellis Island e Liberty Island, dove hanno potuto contemplare la maestosa statua della libertà.


In seguito, le Loro Maestà si sono diretti verso Harlem, dove hanno pranzato presso il famoso ristorante Gallo Rosso.

Nel pomeriggio il re e la regina si sono recati a Washington, DC, dove in serata hanno cenato presso la residenza svedese, dove li ha ospitato l'ambasciatore svedese Jonas Hafstrom.

Secondo alcune fonti, Le Loro Maestà visiteranno Washington DC, Philadelphia e Pennsylvania.

LINK
Kungaparet besöker USA

Il 9 maggio 1946 saliva al Trono il Principe Ereditario Umberto di Savoia, con il nome di Umberto II.

Dopo l’abdicazione del padre Re Vittorio Emanuele III, S.A.R. Umberto Di Savoia Principe di Piemonte, sale al trono del Regno d’Italia diventando il 4° Sovrano del popolo italiano.

La consorte di Umberto, Maria José, da Principessa di Piemonte diventava la Regina d'Italia.

Nonostante il suo breve regno il suo ricordo è incancellabile.

Primo messaggio agli Italiani dopo l’abdicazione di S.M. il Re Vittorio Emanuele III

Italiani!
Il mio augusto genitore effettuando il proposito manifestato da oltre due anni, ha oggi abdicato al trono nella fiducia che questo suo atto possa contribuire ad una più serena valutazione dei problemi nazionali nella pace imminente.
Nello assumere da Re quegli stessi poteri che già esercitavo da Luogotenente Generale, ho la piena consapevolezza della responsabilità dei doveri che mi attendono.
Fiero e commosso ricordo i caduti della lunga guerra, i morti nei campi di concentramento, i martiri della liberazione e rivolgo il mio primo pensiero agli italiani della Venezia Giulia e delle terre d’oltremare che invocano di rimanere cittadini della Patria comune. Ai prigionieri di cui aneliamo il ritorno, ai reduci a cui dobbiamo ogni riconoscenza, a tutte le incolpevoli vittime della immane tragedia della Nazione.

La volontà del popolo espressa nei comizi elettorali determinerà la forma e la nuova struttura dello Stato, non solo per garantire la libertà del cittadino E l’alternarsi delle parti al potere, ma per porre altresì la costituzione al riparo di ogni pericolo e da ogni violenza.
Nella rinnovata monarchia costituzionale , gli atti fondamentali della vita nazionale saranno subordinati alla volontà del Parlamento dal quale verranno anche le iniziative e le decisioni per attuare quei propositi di giustizia sociale che , nella ricostruzione della Patria, unanimi perseguiamo.

Io non desidero altro che di essere il primo fra gli italiani nelle ore dolorose, ultimo nelle liete, e nelle une e nelle altre, restare vigile custode delle libertà costituzionali e dei rapporti internazionali che siano fondati su accordi onorevoli e accettabili.

Italiani!
Mentre nel mondo sussistono divergenze e divisioni e affannosamente si ricerca la via della pace, diamo esempio di concordia nella nostra civiltà cristiana.
Stringiamoci tutti intorno alla bandiera, sotto la quale si e’ unificata la patria che quattro generazioni di italiani hanno saputo laboriosamente vivere ed eroicamente morire.
Davanti a Dio giuro alla Nazione di osservare lealmente le leggi fondamentali dello Stato che la volontà popolare dovrà innovare e perfezionare.
Confermo altresì l’impegno di rispettare , come ogni italiano, le libere determinazioni dell’imminente suffragio, che ne sono certo, saranno ispirate al migliore avvenire della Patria.


Roma, 10 Maggio 1946


W Re Umberto II !
W la Monarchia !

mercoledì, maggio 08, 2013

La Regina Elisabetta e il principe Filippo, accompagnati dal principe Carlo e da Camilla, duchessa di Cornovaglia, hanno partecipato alla cerimonia di apertura del Parlamento nella Camera dei Lord a Londra, Inghilterra.

8 maggio 2013

La Regina Elisabetta II ha tenuto dal trono il discorso tradizionale, e per la prima volta quest'anno, la duchessa di Cornovaglia ha partecipato alla più importante cerimonia della Monarchia britannica.



Per tradizione Sua Maestà ha tenuto un discorso - scritto dal governo e approvato dal Consiglio dei Ministri - per mettere in evidenza il programma del governo per il prossimo anno.
Dopo il discorso, Sua Maestà la Regina Elisabetta II e Sua Altezza Reale il Duca di Edimburgo, insieme alle loro Altezze Reale il Principe di Galles e la Duchessa di Cornovaglia, hanno lasciato la Camera dei Lord.

La partecipazione del principe Carlo all’apertura del Parlamento britannico accanto alla regina, segno che il figlio di Elisabetta II è a pochi passi dal trono britannico, soprattutto dopo che la regina, 87 anni, aveva annunciato ieri che non andrà al vertice del Commonwealth il prossimo novembre in Sri Lanka.

Come annunciato da Buckingham Palace, sarà il Principe del Galles a rappresentare la regina al vertice di Colombo, un incontro che Elisabetta ha perso solo una volta in 40 anni.

Fonti del palazzo hanno sottolineato che la decisione della regina di non partecipare al vertice del Commonwealth in Sri Lanka si inquadra in una graduale strategia di ridurre i viaggi a lunga distanza e allo stesso tempo di passare più responsabilità al figlio e agli esponenti reali più giovani.

Insomma nessuno strappo alla consuetudine, nessun salto di generazione, il successore al trono britannico sarà Carlo.

Inoltre il fatto che la prima volta la consorte duchessa di Cornovaglia abbia accompagnato il principe Carlo all’apertura del Parlamento è segno a sua volta dell’accresciuta importanza di Camilla nella famiglia reale.


VIDEO
 

La Regina Maxima alla sede ONU di New York

7 maggio 2013

La Regina Máxima incontra il segretario delle Nazioni Unite Ban Ki-Moon al quartier generale delle Nazioni Unite a New York.

Questo è il suo primo viaggio all'estero come Regina dei Paesi Bassi

.

Il Principe Haakon e la principessa Mette-Marit sono negli Stati Uniti

5 - 10 MAGGIO 2013

Il principe ereditario Haakon e la principessa Mette-Marit di Norvegia sono in visita ufficiale di 5 giorni negli Stati Uniti, e più precisamente a Houston, Dallas e San Francisco.

A Houston, in Texas, la coppia reale era invitata ad un ricevimento al River Oaks Country Club, e il principe Haakon e la principessa Mette Marit hanno visitato lo stadio di Houston.
In seguito i principi hanno partecipato ad una Conferenza Internazionale sulle Tecnologie, per promuovere l'innovazione norvegese e per festeggiare i 40 anni di partecipazione della Norvegia a questa importanza conferenza (Offshore Technology Conference).

Nel suo discorso, il principe ereditario Haakon ha sottolineato l'importanza di soddisfare il grande bisogno di energia per aumentare il livello di vita dei poveri del mondo. Ha inoltre sottolineato che l'energia deve essere prodotta nel modo più efficiente e sostenibile:
"L'importanza di questa conferenza è evidenziata dal fatto che 1,3 miliardi di persone - ancora nel 2013 - non hanno accesso all'elettricità. Il mondo ha bisogno di più energia per lo sviluppo, ridurre la povertà e migliorare la qualità della vita. Il Petrolio e il gas rimarranno una parte importante del mix energetico nel futuro. Allo stesso tempo, il nostro clima sta mostrando segnali di cambiamento che vanno oltre la variabilità naturale."

Quindi il principe ereditario e la principessa ereditaria hanno incontrato il Governatore del Texas, Rick Perry, che è stato governatore dal 2000, quando l'allora governatore George W. Bush fu eletto Presidente degli Stati Uniti.

In seguito, il principe ereditario e la principessa hanno visitato il centro di ricerca di ExxonMobil in Houston.

Il giorno successivo, il principe ereditario Haakon ha visitato lo stabilimento di produzione della Lockheed Martin Aeronautics Company, accompagnato da una folta delegazione di rappresentanti dell'industria norvegese.

A San Francisco la principessa reale ha visitato una chiesa norvegese, che è il luogo di ritrovo per i norvegesi e per gli altri scandinavi nella zona.

In seguito il Principe Haakon e la Principessa Mette-Marit hanno assistito un concerto di una Metal Band norvegese al Slim's Music Club di San Francisco.

LINK
Official visit to the US

domenica, maggio 05, 2013

Fidanzamento ufficiale del principe Mohammed Ali d'Egitto con la principessa Noal Zaher.

4 maggio 2013

Sua Maestà il Re Fuad II d'Egitto, ha annunciato il fidanzamento del figlio maggiore SAR il Principe Mohammed Ali, principe di Said, con Sua Altezza Reale la Principessa Noal Zaher, figlia di Sua Altezza Reale il Principe Daud Pashtunyar Zaher e di Sua Altezza Reale la Principessa Fatima Zaher Aref, un ramo cadetto della famiglia reale dell'Afghanistan.
Il principe Pashtunyar Daud Khan era il settimo figlio di Sua Maestà il defunto Re Mohammed Zahir Shah dell'Afghanistan e di Sua Maestà la Regina Humaira Begum .


L'impegno è stato celebrato il 27 aprile a Istanbul.
La principessa Noal Zaher è nata a Roma, dove ha studiato all'Istituto San Domenico prima di ottenere la laurea in European Business a Londra. Disegna e crea gioielli.

Il principe di Said è nato al Cairo il 5 Febbraio 1979 ed ha studiato al prestigioso Le Rosey. E' esperto immobiliare.

La madre della principessa Noal e suo fratello, Sua Altezza Reale il Principe Doran Daud, erano presenti, così come Sua Maestà il re Fouad e il Principe Fakhr Eddin e la principessa Fawzia Latifa, fratello e sorella dello sposo.

Questo matrimonio unisce le famiglie reali d'Egitto e dell'Afghanistan.

Viva la Monarchia!!

Primo atto pubblico del Re Guglielmo Alessandro e della Regina Maxima

4 maggio 2013

Il nuovo Re e la Regina dei Paesi Bassi hanno condotto il loro primo impegno ufficiale ad Amsterdam, ed hanno partecipato alla cerimonia del "Giorno della Memoria" (Remembrance Day) in Piazza Dam.

Re Guglielmo Alessandro e la Regina Maxima hanno deposto una corona al Monumento Nazionale presente in piazza Dam.

E' stata la prima volta che Guglielmo Alessandro e Maxima sono stati coinvolti nel Giorno della Memoria come capo di stato.

 VIDEO
 


sabato, maggio 04, 2013

Il principe Alessandro e la Principessa Caterina celebrano la Pasqua ortodossa con i bambini.

30 aprile 2013

Il principe ereditario Alessandro e la principessa Caterina di Serbia ospitano a Palazzo Bianco di Belgrado i bambini handicappati, orfani e svantaggiati per la Pasqua Ortodossa.



LINK
Easter receptions for children at the White Palace

152° Anniversario dell'Esercito Italiano

4 maggio 1861 - 2013

Celebrando questa ricorrenza, rendiamo omaggio alle Forze Armate e ricordiamo commossi tutti i soldati caduti nell'adempimento del dovere.

L'Esercito Italiano (EI) è la componente principale e più antica delle tre Forze Armate italiane, assieme alla Marina Militare, all'Aeronautica Militare ed all'Arma dei Carabinieri elevata a rango di Forza Armata, tutte dipendenti dal Capo di Stato Maggiore della Difesa ed inserite nel Ministero della Difesa.

Le importanti riforme attuate dallo Stato Maggiore di Vittorio Emanuele II per riconvertire la vecchia Armata Sarda nel primo Esercito Italiano, iniziarono appena conclusa la seconda guerra di indipendenza, alla fine del 1859.
Il piccolo esercito del Re di Sardegna non era più sufficiente ad assolvere i complessi compiti che invece avrebbe dovuto affrontare il nuovo esercito a base nazionale.

Nel 1861, anno dell'Unità d'Italia, nacque il Regio Esercito Italiano, il nome che assunse per decreto l'Armata Sarda unificata con molti altri eserciti operativi prima dell'Unità d'Italia; questo avvenne il 4 maggio 1861, con decreto (nota n. 76 del 4 maggio 1861) firmato dal ministro Manfredo Fanti.

152° Anniversario dell'Esercito Italiano

Il 4 maggio 1861 un provvedimento del Ministro della Guerra Manfredo Fanti decretava la fine dell'Armata Sarda e la nascita dell'Esercito Italiano.
Vista la legge in data 17 marzo 1861, colla quale S.M. ha assunto il titolo di Re d'Italia, il sottoscritto rende noto a tutte le Autorità, Corpi ed Uffici militari che d'ora in poi il Regio Esercito dovrà prendere il nome di Esercito Italiano, rimanendo abolita l'antica denominazione di Armata Sarda.
Firmato Manfredo FANTI, Ministro della Guerra.

Ma la storia del nostro Esercito ha radici molto più lontane.
Nel 1659, il duca Carlo Emanuele II di Savoia, volendo disporre di militari addestrati e pronti all'impiego, creò cinque nuovi reggimenti interamente piemontesi: il reggimento "Piemonte", il "Savoia", il "Monferrato", il "Saluzzo" e quello delle "Guardie".


Sua Maestà Re Harald ha vissuto con gli Yanomami nella foresta della Amazzonia.

22 - 25 Aprile 2013

Un vecchio sogno è diventato realtà per Sua Maestà Re Harald. Per 4 giorni ha vissuto con gli Indios Yanomami nella profonda foresta pluviale in Brasile, che vivono ancora come i loro antenati.

Re Harald nell'Amazonia
Il Re ha visitato Demini, un villaggio degli Yanomami nell'Amazzonia, Brasile settentrionale, al confine con il Venezuela. Qui, il re Harald è stato accolto calorosamente dal leader Yanomami del villaggio.

Questo viaggio è nato dopo un invito della Fondazione Rainforest.

Da Lunedi 22 al 25 Aprile Re Harald ha vissuto con il capo Yanomami, e ha avuto una visione unica della loro cultura e stile di vita. Questi indios vivono di caccia e pesca, e raccolgono verdure e frutta nei boschi o che coltivano nei loro giardini.
Re Harald ha preso parte alla loro dieta tradizionale, formata da tacchino e cinghiale così come frutti di palma e ortaggi e radici da orti.

Quando fu fondata la WWF-Norvegia nel 1970 (World Wildlife Fund) il presidente fu l'allora principe ereditario Harald. Da allora una visita alla foresta pluviale dell'amazonia è stato un suo desiderio.

Gli indios Yanomami sono tra i popoli autoctoni più antichi e più numerosi dell’America Latina.
Gli Yanomamö sono un gruppo etnico che abita per lo più la zona di foresta compresa tra i bacini dei fiumi Orinco e Rio delle Amazzoni, nella frontiera tra il Venezuela e il Brasile.

LINK
Kong Harald i Amazonas

Il Sultano del Brunei visita l'Australia

3 -5 MAGGIO 2013

A Canberra, il sultano del Brunei è stato ricevuto da Julia Gillard, Primo Ministro dell'Australia.

Il sultano è in visita di 3 giorni in Australia con l'obiettivo di rafforzare i rapporti bilaterali tra i due paesi. 


LINK
Sultan of Brunei visits The Lodge

venerdì, maggio 03, 2013

La salma della Regina Maria di Jugoslavia ritorna in Patria a Belgrado

29 aprile 2013

Dopo essere stata riesumata dal "Royal Burial Ground" nel castello di Windsor, la salma della Regina Maria di Jugoslavia è arrivata in volo a Belgrado, accompagnata da suo nipote il principe ereditario Alessandro, e quindi è stata tumulata al mausoleo della famiglia reale serba, i Karađorđević.

Prima di rientrare in Patria c'è stata una cerimonia religiosa commemorativa alla Chiesa ortodossa serba San Sava di Londra, alla presenza delle Loro Altezze Reali Principe ereditario Alexander, la Principessa Katherine, il principe Pietro, il Principe Filippo, la principessa Katarina (figlia del principe Tomislav), il principe Dimitri e la principessa Lavinia (figli del principe Andrej), l'Ambasciatore di Serbia nel Regno Unito e molti devoti cittadini che hanno voluto dare l'ultimo saluto alla regina.

Sua Maestà la Regina Maria morì il 22 giugno 1961 in esilio e fu sepolta al Cimitero Reale in Frogmore, vicino castello di Windsor.
Con la gentile concessione di Sua Maestà la Regina Elisabetta II, Capo della Chiesa Anglicana, e del Ministero della Giustizia e del Ministero degli Affari Esteri della Repubblica di Serbia, i resti di Sua Maestà sono stati trasferiti alla Cappella Reale di S. Andrea al Palazzo Reale di Belgrado.

La cerimonia religiosa per SM la Regina Maria si è svolta alla Cappella Reale, ed è stata officiata da Sua Santità il Patriarca Irinej di Serbia.

Sua Maestà la Regina Maria è stata collocata accanto al figlio Sua Maestà il Re Pietro II, alla Cappella del Palazzo Reale di S. Andrea di Belgrado.

Sua Altezza Reale il principe ereditario ha detto dopo la cerimonia:
"Mia nonna, la regina Maria, è finalmente a casa e si unisce ai membri della sua famiglia a Oplenac. Desidero esprimere la mia particolare gratitudine a Sua Santità il Patriarca Irinej per essere qui oggi e per tutte le sue preghiere. Mia nonna è morta 52 anni fa, e fu sepolta in Gran Bretagna. Anche se circondata dai suoi antenati e parenti, era lontana dalla Serbia, dal nostro paese e dalla sua gente che aveva amato con tutto il cuore. Il ritorno in Serbia è stato un grande desiderio di mia nonna e oggi è finalmente tornata qui per essere sepolta con il marito e i suoi figli. Con questo atto di rispetto alla regina Maria, la Serbia oggi rende omaggio a tutti coloro che hanno partecipato a creare la sua Storia."

Il Principe ereditario ha anche ringraziato SE il Signor Tomislav Nikolic, presidente della Serbia, Ivica Dacic signor HE, Primo Ministro della Serbia, i membri del Comitato di Stato per il trasferimento delle spoglie dei membri della famiglia reale Karadjordjevic e tutti i membri del governo per il loro sostegno.

Sua Santità il Patriarca Irinej della Serbia ha detto: "Regina Maria era l'incarnazione della nobiltà, vicina al popolo serbo, che lei ha rispettato, aiutato e amato così tanto. Oggi la grande ingiustizia è stata rettificata, è tornata al suo paese, per riposare in pace, e tutte le nostre preghiere sono state soddisfatte. Lei non faceva politica, come una madre curava le persone, sia in Serbia e sia in Jugoslavia, seguendo il suo senso superiore del dovere. ".

Il Figlio della regina Maria, che morì nel 1970 e che fu sepolto in Illinois, è stato rimpatriato dagli Stati Uniti nel mese di gennaio.
La moglie di Re Pietro la Regina Alessandra, è stata sepolta ad Atene e il suo corpo tornerà in Serbia a maggio.
In Serbia il 26 maggio si svolgeranno funerali di stato per la Regina Maria, Re Pietro II e la Regina Alessandra .

Al contrario della Serbia, la repubblica italiana continua a non fare rientrare in Italia, nel Pantheon di Roma, le salme dei Re e Regine d'Italia.

repubblica italiana: vergognati!!

LINK
HM Queen Maria remains repatriated to Serbia

giovedì, maggio 02, 2013

Sua Maestà la Regina Elisabetta II e Sua Altezza Reale il Duca di Edimburgo hanno visitato un centro di riabilitazione nel Surrey.

2 maggio 2013

Sua Maestà la Regina Elisabetta II e Sua Altezza Reale il Duca di Edimburgo hanno visitato il Centro Medico di Riabilitazione delle Forze Armate, Headley Court, nel Headley, Surrey.


La regina e il Duca di Edimburgo hanno parlato con alcuni soldati amputati che camminavano su gambe artificiali o sedie a rotelle.

Il Capitano Nick Beighton, 31 anni, che ha perso le gambe in un'esplosione mentre era di pattuglia in Afghanistan nel 2009, ha detto: "E' un vero onore essere qui ad ospitare la regina. Lei è il nostro sovrano e alla fine della giornata noi tutti combattiamo nelle forze armate sotto la sua bandiera".

Durante la visita Sua Maestà e il duca hanno fatto un giro nella palestra Waterloo, recentemente restaurata, ed hanno incontrato il personale, i pazienti ed i membri delle Forze Armate britanniche

LINK
Queen visits Headley Court military rehabilitation unit

mercoledì, maggio 01, 2013

Alcuni video della Abdicazione della Regina Beatrice e intronizzazione di Guglielmo Alessandro

30 aprile 2013

Guglielmo Alessandro è il nuovo Re d'Olanda che succede alla madre, Beatrice, che gli ha ceduto il trono firmando l'abdicazione







Re Guglielmo Alessandro durante il giuramento


Re Guglielmo Alessandro durante il giuramento




Related Posts with Thumbnails