Articoli in evidenza:

lunedì, luglio 22, 2013

L'insediamento di Re Filippo e la nuova coppia regnante del Belgio saluta i sudditi dal balcone del Palazzo Reale di Bruxelles.

21 luglio 2013

Il nuovo sovrano, Re Filippo, ha giurato a mezzogiorno davanti al Parlamento in sessione congiunta:
"Giuro - ha tra l'altro detto - di rispettare la Costituzione e le leggi del popolo belga, e di preservare l'indipendenza del Paese e la sua integrità territoriale".

Il tema dell'unità del Regno è stato più volte sottolineato durante il primo discorso tenuto davanti a deputati e senatori. Poi, Re Filippo si è rivolto direttamente al predecessore, suo padre, Alberto II, riconoscendo la fiducia che i Belgi hanno sempre avuto nei suoi confronti:
"Durante vent'anni di Regno ha nutrito questa fiducia mostrandosi da una parte vicino a tutti, caloroso e profondamente umano, e dall'altra estremamente attento e impegnato nell'esercizio delle sue responsabilità di capo dello Stato".

Dopo il giuramento davanti alle due camere del parlamento belga presso il Palazzo della Nazione, il nuovo re Filippo, la nuova regina Matilde e la famiglia reale salutano la popolazione dal balcone del Palazzo Reale in Place des Palais di Bruxelles.

Filippo ha preso la consorte per mano prima di essere raggiunto dal resto della famiglia reale: Alberto II, che ha abdicato a favore del figlio mantiene la qualifica di "re", come onorificenza, la moglie Paola, la regina madre Fabiola e i 4 figli, la Principessa Elisabetta, il Principe Gabriel, il Principe Emmanuel e la Principessa Eléonore.

VIDEO

sabato, luglio 20, 2013

Regno del Belgio : Messaggio del Re Alberto II prima dell'abdicazione

20 luglio 2013

Domenica il re dei Belgi, Alberto II cederà il trono al figlio maggiore, il Principe Filippo, come aveva annunciato il 3 luglio.
E’ il giorno della Festa Nazionale.

In vista dell’abdicazione, il Re Alberto II dei Belgi ha salutato i sudditi con un discorso alla nazione, ed ha lanciato un appello all’Unità del Paese :
"Sono convinto che mantenere la coesione nel nostro Stato federale è di importanza fondamentale, non solo per la qualità della nostra vita insieme, che richiede il dialogo, ma anche per la salvaguardia del benessere di tutti noi".

Durante i suoi 20 anni di regno Alberto II si è molto impegnato a favore dell’unità e il Re ha lodato i compromessi che hanno permesso al Belgio di non frammentarsi a causa delle forze separatiste, nonostante la divisione tra gli abitanti di lingua olandese nel nord e quelli di lingua francese nel sud.

Domani nel Paese si terranno le cerimonie per il passaggio del trono al figlio Filippo, e il programma previsto per le cerimonie dell'abdicazione è il seguente :

Mattina
  • Ore 09.00: Messa Te Deum nella Cattedrale di San Michele e San Gudula a Bruxelles
  • Ore 10.30: Cerimonia di abdicazione di Re Alberto II al Palazzo Reale di Bruxelles
  • Ore 12.00: Re Filippo giura davanti alle due camere del parlamento belga presso il Palazzo della Nazione.
  • Ore 13.00: Re Filippo, la Regina Matilde e la famiglia reale salutano la popolazione dal balcone del Palazzo Reale in Place des Palais.
  • Ore 14.10: Il nuovo Re rende omaggio al Milite Ignoto presso la Colonna del Congresso.

Pomeriggio:
  • Ore 16.05: Re Filippo passa in rassegna le truppe civili e militari.
  • Ore 17.00: Parata civile e militare sulla Place des Palais.

Sera:
  • Ore 19.00: Il Re Filippo e la Regina Matilde assistono alle celebrazioni nel Parc de Bruxelles.
  • Ore 23.00: La Famiglia Feale assiste allo spettacolo pirotecnico dal Palazzo delle Accademie in Place des Palais.
VIDEO


Nuove foto del principe ereditario Haakon con la sua famiglia

In occasione del suo 40° compleanno la Casa Reale norvegese ha rilasciato nuove foto del principe Haakon e della sua famiglia.


LINK
royalcourt.no

Il Principe Ereditario Haakon di Norvegia compie 40 anni

20 luglio 2013

Oggi Haakon Magnus di Norvegia celebra il suo 40° compleanno!

Haakon Magnus di Norvegia è nato il 20 luglio 1973 a Oslo, è il secondogenito e l'unico figlio maschio di Re Harald V di Norvegia e Regina Sonja.


Per questa occasione la TV norvegese ha preparato un bellissimo documentario di più di un'ora sul Principe di Norvegia

Una mattina di Maggio, il Principe seduto davanti al Palazzo Reale parla con il giornalista Hans Olav Brenner sulla monarchia e sulle idee che ha sul mondo e sulla società - e racconta le sue scelte di vita, anche se molte erano già  segnate.

In questo documentario ci sono anche delle interviste al Principe ereditario di Danimarca, Federico, ed alla Principessa ereditaria di Svezia, Vittoria, che parlano del principe ereditario norvegese.

Visto che il principe ereditario ama molto la musica, per festeggiare il suo 40° compleanno la Principessa Mette-Marit e i loro figli hanno voluto sorprenderlo con una festa di musica privata, dove 220 ​​ospiti sono stati invitati alla loro residenza privata a Skaugum.

La coppia reale ha chiesto ai loro ospiti di portare attrezzatura da campeggio, dove le persone potranno dormire in un campeggio appena fuori dalla residenza.
Anche la coppia del principe ereditario dormirà lì, mentre gli ospiti reali potranno dormire all'interno della casa.

Documentario
tv.nrk

giovedì, luglio 18, 2013

Il re di Giordania ha ricevuto il ministro degli Esteri degli Stati Uniti ad Amman.

17 luglio 2013

Il re di Giordania Abdulllah II si è incontrato con il Segretario di Stato degli Stati Uniti John Kerry al Palazzo al-Hummar ad Amman.

Il Segretario di Stato degli Stati Uniti John Kerry ha informato alti funzionari arabi sui suoi sforzi per riavviare i colloqui di pace tra israele -Palestina e sulle opinioni americane sulla crisi in Siria ed Egitto.


Da parte sua il re di Giordania ha avvertito che le misure unilaterali di Israele e gli atti di aggressione su luoghi santi islamici e cristiani a Gerusalemme minano le possibilità di raggiungere alla pace.

Inoltre, il re Abdullah ha esortato le comunità internazionali a sostenere ulteriormente il Regno di Giordania per consentirle di gestire i crescenti oneri che pesano fortemente sulle risorse limitate del paese a causa del gran numero di profughi siriani nel paese.

LINK
U.S. Secretary of State John Kerry, left, meets with Jordan's King Abdullah

mercoledì, luglio 17, 2013

In una intervista Charlene di Monaco ha affermato che "Col Principe Alberto sono felice"


Alle indiscrezioni maligne sul rapporto tra Lei e Alberto, Charlene di Monaco ha deciso di replicare attraverso un’intervista al Times Weekend Magazine, e con stile non esita a smentire le voci di crisi che da tempo attanagliano la vita di coppia dei principi monegaschi.

Un gossip che avrebbe inventato di sana pianta tutte le vicende che riguardano lei e Alberto, a cominciare dalla storia della fuga di Charlene pochi giorni prima della nozze: altro che voler scappare via dalla ‘trappola’ matrimoniale, si sarebbe trattato invece di 3 giorni romantici e indimenticabili insieme al suo Alberto.

Ed anche le lacrime che avevano segnato il suo volto il giorno delle nozze, erano espressione di pura gioia, e non di tristezza.

Ma il vero punto nodale della presunta crisi è il bebè che non arriva, un pò come è stato per il primo anno di matrimonio di Kate Middleton con il Principe William.

Su questo Charlene ha affermato che al momento lei e Alberto viaggiano molto e sono molto impegnati.
Inoltre ha detto :“Non voglio pressioni. Mi sono appena sposata, mi sto adattando pian piano alle mie responsabilità. Viaggiamo molto, servirà del tempo. Succederà quando deve succedere”.

LINK
The Times

La Principessa Charlene di Monaco in Sardegna

16 luglio 2013

Dopo aver trascorso alcuni giorni di relax a Portofino, la Principessa Charlene di Monaco continua le vacanze in Italia, e questa volta in Sardegna.

La principessa di Monaco Charlene Wittstock, sempre sempre Alberto, è arriva in Sardegna dove è stata vista sul yacht del magnate Dennis Washington.



martedì, luglio 16, 2013

Al Senato del Belgio hanno presentato i busti del Re Alberto II e della Regina Paola

16 luglio 2013

Martedì mattina Alberto II e Paola si sono recati al Senato, dove hanno partecipato alla cerimonia della presentazione dei loro busti in bronzo.

Il presidente dell'Alta Assemblea, Sabine de Bethune, ha detto che la tradizione vuole che il Senato sia arredato con i ritratti e i busti della coppia reale.
Olga Zrihen, Presidente del Collegio dei questori, ha sottolineato che queste sculture sono state modellate in bronzo, mentre i busti dei loro predecessori sono in marmo bianco.


Un centinaio di persone hanno partecipato al ricevimento, tra cui senatori, membri della Conferenza dei presidenti di Camera, i presidenti onorari delle due camere, il Vice-Presidente del Consiglio europeo Van Rompuy e il Vice Primo Ministro Pieter De Crem, in rappresentanza del Governo.

I due sovrani hanno poi ricevuto a Palazzo Reale, insieme al Principe Filippo, il futuro Re, i presidenti e gli ex presidenti della Camera e del Senato, che ha regalato loro dei doni.
Il Re Alberto II ha ricevuto una copia della prima stesura della Costituzione e stralci del suo discorso di giuramento del 1993.

Ricordo che il Re belga Alberto II aveva annunciato la sua abdicazione in favore del principe ereditario Filippo, che si svolgerà il 21 luglio.

LINK
Albert II et Paola découvrent leurs bustes au Sénat

Re Juan Carlos di Spagna è in Marocco

15 - 18 luglio 2013

Re Juan Carlos è attualmente in Marocco per una visita ufficiale di 4 giorni.

Ieri il re di Spagna era arrivato all'aeroporto di Rabat-Salé, in Marocco, dove era stato accolto dal re di Marocco e dal principe ereditario.

Successivamente si è tenuto un incontro presso il Palazzo Dar Es Salam.
Mohamed VI ha offerto una cena privata a Sua Maestà il Re, alla quale ha partecipato anche la moglie del re del Marocco, la principessa Lalla Salma, il principe ereditario Moulay Hassan, la principessa Lala Khadija, il principe Moulay Rachid e le sorelle, le Principesse Mariam Lala, Lala Hasna e Lala Asma.


Il giorno seguente, Juan Carlos ha deposto una corona di fiori al Mausoleo di Mohamed V, a cui hanno partecipato diversi ministri spagnoli ed altri funzionari. Sua Maestà il Re ha anche firmato il libro d'onore del Mausoleo.

Dopo questa visita, Juan Carlos si è recato all'Hotel Sofitel per aprire il "Business Meeting della Spagna e Marocco" : "Marocco-Spagna: una zona di prosperità condivisa."

Nel suo discorso, il re ha sottolineato le ottime relazioni tra Spagna e Marocco, come testimonia il ritmo di incontri e di contatti a tutti i livelli.
I due governi hanno posto le basi di un nuovo partenariato strategico.

Don Juan Carlos ha definito "un prezioso esempio di apertura e di stabilità", le riforme intraprese sotto la guida di Mohamed VI e l'adozione della nuova Costituzione, "l'apertura e la stabilità che risultano positivamente nel contesto regionale e in quella dei nostri rapporti bilaterali ".

Nel pomeriggio, ci sarà un incontro tra Mohamed VI e il re Juan Carlos a Palazzo Reale di Rabat.

Poi il Re di Spagna andrà alla Biblioteca Nazionale dove si inaugurerà la mostra "25 anni della Cooperazione archeologica Marocchina-Spagnola" e si svolgerà la cerimonia della copia digitalizzata dei manoscritti arabi della Biblioteca di El Escorial alla Biblioteca Reale del Marocco.
La giornata si concluderà 16 luglio con una cena ufficiale organizzata da Mohamed VI, presso il Palazzo Reale di Rabat.

Mercoledì 17 luglio, presso il Palazzo Reale di Rabat, Sua Maestà il Re riceverà il primo ministro Abdelilah Benkirane ed i presidenti delle due Camere del Marocco.

Giovedi 18 luglio nel comune di Rabat, Sua Maestà il Re riceverà la chiave d'oro della Città Rabat e una replica della porta della città.

LINK
.casareal

lunedì, luglio 15, 2013

Compleanno del Sultano del Brunei

15 luglio 2013

Il Sultano del Brunei ha celebrato il suo 67° compleanno

Il palazzo Istana Nurul Iman è la residenza ufficiale del Sultano del Brunei, Hassanal Bolkiah, e sede del governo del Brunei.

Hassanal Bolkiah è nato a Bandar Seri Begawan, il 15 luglio 1946 è l'attuale sultano del Brunei, il 29° in ordine cronologico.

Il suo regno è iniziato il 5 ottobre 1967, all'età di 21 anni.


domenica, luglio 14, 2013

Oggi è il 36° compleanno della Principessa Vittoria

14 luglio 2013

Vittoria di Svezia oggi ha festeggiato i suoi 36 anni nel castello di Solliden.

Migliaia di persone hanno voluto augurare un felice compleanno alla principessa ereditaria, ed a Stoccolma, sono stati sparati colpi di cannone in onore del compleanno della futura regina di Svezia.


Nel tardo pomeriggio, la famiglia reale ha partecipato ad un grande concerto a Borgholm.
Poi la famiglia reale ha pranzato nella nuova casa di vacanza di Vittoria e Daniele, vicino al Palazzo Solliden.

Vittoria è nata a Stoccolma, il 14 luglio 1977, ed è l'erede al trono svedese.

Buon Compleanno!

LINK
kungahuset

sabato, luglio 13, 2013

Il Re Costantino di Grecia è stato dimesso dalla clinica Biokliniki di Atene

10 luglio 2013

Il Re Costantino di Grecia è stato dimesso dalla clinica Biokliniki di Atene, dove era stato ricoverato per una infezione del tratto urinario la scorsa settimana, mentre era in vacanza con la famiglia reale al Porto Cheli nel Peloponneso.

Re Costantino di Grecia adesso dovrà sottoporsi a ulteriori esami.

Sua Maestà ha ringraziato il Dott. Pantazis Kyriazis e il personale infermieristico della Clinica Biokliniki per la loro attenzione e cura.

L'ex Re di Grecia, che regnò dal 1964 al 1973, ha subito un intervento chirurgico al cuore nel 2009 e il mese scorso aveva partecipato con un bastone al funerale del langravio Maurizio d'Assia.

LINK
La famiglia reale greca

venerdì, luglio 12, 2013

La Principessa Charlene è a Portofino, Italia.

12 luglio 2013

Charlene Wittstock si è concessa una vacanza a Portofino.

La Principessa Charlene ha raggiunto Portofino a bordo di una barca, senza il Principe Alberto di Monaco, ma in compagnia di alcuni amici.
Con un abito fresco abito e chiaro, Charlene ha passeggiato per le strade della deliziosa località turistica, dove ha fatto shopping, per poi fare tappa in un ristorante.

giovedì, luglio 11, 2013

In Nuova Zelanda edifici, ponti, torri e fontane saranno illuminate di rosa o di azzurro a seconda del sesso del "royal baby".

La Nuova Zelanda festeggerà la nascita del primo figlio del principe William e della duchessa di Cambridge, Kate Middleton, prevista per la metà di luglio.

Dopo la nascita del futuro erede al trono d'Inghilterra, edifici, ponti, torri e fontane saranno illuminate di rosa o di azzurro a seconda del sesso del "royal baby".

L'evento è organizzato dalla "Monarchia Nuova Zelanda"


Il Presidente della Monarchia Nuova Zelanda, Sean Palmer, ha parlato del forte tributo della Nuova Zelanda alla Monarchia.
"Questo bambino è destinato a crescere fino ad essere un giorno il re o la regina della Nuova Zelanda e pensiamo che sia bello festeggiare l'inizio della vita di questa persona".

Palmer ha sottolineato che l'idea di illuminare luoghi della Nuova Zelanda è già stata adottata in Canada, dove la Torre Nazionale di Toronto e la cascata Niagara saranno illuminate.

Mentre si parla del nuovo nome del bambino, il signor Palmer ha detto di sperare che la bambina sia chiamata Elisabetta.
"Penso che sarebbe molto bello dopo 61 anni del Regno di Elizabeth II - e dopo gli anni del re Carlo e re Guglielmo - sarebbe bello avere di nuovo una regina. Un grande gesto in onore della futura Elisabetta III."

LINK
Royal baby birth will light up NZ landmarks

Sua Altezza Reale il principe ereditario Federico di Danimarca ha partecipato al GranFondo Marmotte 2013, sulle Alpi francesi.

6 luglio 2013

Sua Altezza Reale il principe ereditario Frederik di Danimarca è uno sportivo e sembra aver la passione per il ciclismo.
Il principe ereditario è arrivato a Bourg d'Oisans, in Francia, per partecipare al GranFondo Marmotte 2013, in assoluto una delle granfondo più dure d'Europa con i suoi quasi 5000 metri di dislivello in circa 170km.

Il principe ereditario ha completato la gara in 8 ore e 35 minuti arrivano a 2.182° posto su 7000 partecipanti.

La Marmotte è una gara ciclistica amatoriale più dure d'Europa, su strade e cime che sono nella storia del ciclismo antico e moderno.
Si affronta Sua Maestà il Galibier raggiungendo gli oltre 2600 metri di altezza dopo quasi 30km di salita e si conclude con i leggendari e durissimi tornanti dell'Alpe d'Huez.

Il re e la regina d'Olanda si sono recati nel Regno Unito, dove hanno incontrato la Regina Elisabetta II

10 luglio 2013

La Regina Elisabetta ha incontrato il re Guglielmo Alessandro e la regina Maxima dei Paesi Bassi al Castello di Windsor.

La visita di oggi fa parte di una serie di visite introduttive, con le quali il nuovo re olandese, salito al trono il 30 aprile, sta facendo il giro d'Europa per presentare se stesso come il nuovo capo di Stato.
Dal momento dell'intronizzazione, il nuovo Re olandese Guglielmo-Alessandro e Maxima hanno visitato solo i paesi vicini ai Paesi Bassi, cioè il Lussemburgo, la Germania e la Danimarca.


Il mese scorso era andato al castello Fredensborg a nord di Copenhagen, dove sono stati accolti calorosamente dalla regina Margherita di Danimarca e dal principe-consorte Henrik.

Nel mese di maggio il Re e la Regina dei Paesi Bassi hanno visitato il Lussemburgo, seguito da una sosta a Berlino per incontrare il presidente tedesco e il cancelliere, Angela Merkel.

Il re Guglielmo Alessandro e la regina Maxima dei Paesi Bassi visiteranno la Norvegia e il Belgio nel mese di ottobre, mentre sono previste visite in Svezia, Spagna e Italia.

martedì, luglio 09, 2013

Il principe Friso lascia l'ospedale Wellington (Londra) ed è arrivato a Palazzo Huis ten Bosch.

9 luglio 2013

Il principe Friso di Olanda, in coma da oltre un anno, da quando è rimasto sepolto sotto una valanga mentre sciava a Lech, in Austria, è stato trasferito da Londra nei paesi Bassi.
A darne notizia è stata la Casa Reale olandese.


Il Servizio d'informazione governativo olandese (RVD) ha annunciato che il principe Friso, il secondo figlio della principessa Beatrice, è stato dimesso dall'ospedale Wellington (Londra) ed è è arrivato alla residenza di sua madre.
Quest'ultima aveva abdicato il 30 aprile in favore di suo figlio maggiore Guglielmo Alessandro.
Beatrice ha anche un terzo figlio, Constantijn.

Lo stato di salute del figlio della principessa Beatrice resta "preoccupante", ma non richiede più assistenza ospedaliera. D'ora in poi sarà seguito da un team medico, guidato dal professor Jan van Gijn e il dottor Michael Cooper, nel Palazzo Huis ten Bosch all'Aja.

Nel corso dei prossimi mesi, i medici valuteranno se ci sono possibilità di far rimanere il principe in Olanda o, al contrario, dovrebbero tornare nel Regno Unito.

Il principe Friso trascorrerà l'estate con la sua famiglia (la Principessa Mabel, la Contessa Luana e la contessa Zaria) a Palazzo Huis te Bosch a L'Aia, dove sarà affidato ad un team di medici - guidato dal Prof. Jan van Gijn e dal dottor Michael Kuiper.

La famiglia reale ringrazia di tutto cuore l'equipe medico dell'ospedale Wellington per la loro eccellente cura e assistenza.

Il Principe Friso è in uno stato di coma dal febbraio 2012, quando è stato coinvolto in un incidente di sci a Lech, Austria, e fu sepolto sotto la neve per circa 25 minuti.

LINK
Prins Friso ligt nu in Huis ten Bosch

domenica, luglio 07, 2013

Nuovo protocollo per la nascita dell' erede

In attesa della nascita del primogenito di William e Kate, attesa per il 13 luglio, cambia il protocollo.
Infatti sarà William a dare la notizia alla Regina Elisabetta, ai famigliari e al premier Cameron con una telefonata.

In attesa del nuovo erede al trono è in atto una piccola rivoluzione nel protocollo della monarchia britannica.
Adesso il principe William con una semplice telefonata dovrà annunciare alla nonna e regina Elisabetta la nascita del "royal baby".

Cambia così la tradizione secondo cui un messaggero doveva informare di persona la sovrana con un documento ufficiale la nascita di un nuovo erede al trono.

Secondo il Sunday Times, il principe dovrà avvertire anche un serie di familiari, il padre Carlo e il fratello Harry e la famiglia Middleton.
Inoltre è previsto che William debba telefonare anche al premier britannico David Cameron per comunicargli l'arrivo dell'erede al trono.

Resterà invariata invece la tradizione di annunciare al mondo la nascita esponendo la notizia di fronte a Buckingham Palace.

Intanto il personale sanitario dell'ospedale si sta attrezzando per il grande evento.
Il parcheggio sarà vietato di fronte all'ala «Lindo» del St Mary's Hospital di Londra. Quattro spazi, che misurano circa 24 metri, sono stati riservati a Kate e alla sua scorta.
Un cartello segnala il divieto, scattato dalla mezzanotte del 1° luglio fino al 31 luglio, che permetterà quindi il parcheggio senza problemi alla duchessa nel momento in cui avrà le doglie.

Il primogenito nascerà nell'ala privata Lindo dell'Ospedale St Mary a Paddington, Londra, e il bambino sarà consegnato a Marcus Setchell, ex ginecologo della Regina.
Anche il principe William e Harry, figli del principe Carlo e della Principessa Diana, nacquero nello stesso ospedale.

Inoltre un elicottero sarà sempre a disposizione del principe William affinché in pochi minuti possa raggiungere l'ospedale ed assistere al parto di sua moglie.
William ha promesso alla moglie, la Duchessa di Cambridge, di essere al suo fianco durante il parto.

Questo significa che il principe William può continuare il suo lavoro di pilota di salvataggio fino all'ultimo momento, senza doversi preoccupare della nascita del primogenito.


sabato, luglio 06, 2013

Dalai Lama festeggia il suo 78° compleanno.

6 luglio 2013

Il leader spirituale si è recato a Bylakuppe, nello stato meridionale del Karnataka, che ospita una larga comunità di tibetani, dove sono stati organizzati solenne cerimonie religiose e manifestazioni per festeggiare  il 78° compleanno del Dalai Lama, trasmessi anche in diretta televisiva.


Per festeggiare i 78 anni del Dalai Lama, il leader spirituale dei tibetani, la più grande cerimonia si è svolta al monastero di Sera, a Bylakuppe, nello stato del Karnataka, con la presenza dello stesso Dalai Lama.

Il Dalai Lama - il 14° della storia - è nato il 6 luglio del 1935 con il nome di Lhamo Dondrub nel villaggio di Taktser, nel Tibet nordorientale. Figlio di una famiglia di contadini, a due anni fu riconosciuto come la reincarnazione del 13° Dalai Lama, Thubten Gyatso.
Nel 1939 fu intronizzato come Tenzin Gyatso, il 14° leader spirituale nella storia tibetana.

Nel 1959 è fuggito dal Tibet dopo la fallita insurrezione contro i cinesi e da allora è ospite del governo indiano che lo protegge e contribuisce al suo mantenimento.

Nel 1989 gli è stato assegnato il Nobel per la Pace e nel marzo 2011 si è “dimesso” da capo politico dei tibetani in esilio, lasciando il potere a un leader eletto democraticamente.


La Principessa Fawzia d'Egitto muore all'età di 91 anni

2 luglio 2013

SAR la Principessa Fawzia d'Egitto, figlia del re Fuad I (che regnò fino al 1936),  sorella di Re Farouk, e zia di Re Fuad II, e prima moglie di Shah Mohammad Reza Pahlavi in Iran, è morta all'età di 91 nella città egiziana di Alessandria.
La Principessa sarà sepolta al Cairo.

Sua Altezza Reale Fawzia era nata ad Alessandria d'Egitto, il 5 novembre 1921, in seguito fuggì dall'Egitto in seguito al colpo di Stato del 1952, e si era stabilita in Svizzera.
La Principessa dell'Egitto sposò il giovane Principe Ereditario d'Iran, Mohammad Reza Pahlavi, al Cairo il 16 marzo del 1939; dopo la luna di miele, la cerimonia nuziale venne ripetuta a Teheran.
Due anni più tardi, il principe Mohamed Reza salì al trono e quindi incoronato imperatore dell'Iran.

Dopo la nascita dalla coppia di una figlia femmina, la principessa Shahnaz Pahlavi, la regina Fawzia ottenne la separazione legale dal marito da parte del governo egiziano nel 1945, e in seguito tornò al Cairo.

Dopo il golpe militare organizzato nel 1953 dal colonnello Nasser, che rovesciò la Monarchia, e dopo un trentennio di presidenza Mubārak, chiamato il faraone, che ha subito il processo e condannato all'ergastolo, un altro golpe militare questa volta contro il presidente Morsi.

Ora c'è il rischio che in Egitto si scatena una guerre civile tra i sostenitori di Morsi e chi invece lo contesta.

Fino a quando c'era la Monarchia l'Egitto e gli egiziani hanno goduto di una relativa stabilità e libertà che invece con la repubblica hanno perso.

L'Egitto e anche l'Iran stanno ancora pagando il prezzo di aver perso la Monarchia per diventare ad essere repubbliche.

In Egitto (e non solo...), l'esperimento repubblicano è fallito.
L'alternativa è chiara: Monarchia!


LINK
Addio alla Bella delle Belle

Harry promosso comandante elicotteri "Apache"

5 luglio 2013

Il Ministero della Difesa britannico ha reso noto che il principe Harry ha ottenuto il diploma di comandante di elicottero da combattimento "Apache", dopo aver superato con successo l'esame finale.

Il "capitano Wales" - che già possedeva la qualifica di copilota e artigliere di bordo sullo stesso apparecchio - era rientrato nel gennaio scorso da una missione di 20 settimane in Afghanistan.

Il tenente colonnello Tom de la Rue, ha dichiarato: "Questo è un risultato straordinario per il capitano del Galles, che ha superato l'esame a pieni voti."

Un portavoce del Ministero della Difesa ha detto che la promozione è arrivata dopo mesi di allenamento e di una valutazione finale di sei ore.

Kensington Palace ha chiarito che questo non significa alcun cambiamento nelle principali operazioni del Principe: "Il principe Harry proseguirà le normali funzioni come pilota di Apache con sede presso Wattisham Airfield".

Harry è al momento il terzo in linea di successione al trono britannico, ma verrà scalzato dall'erede - prossimo nascituro - del fratello maggiore William.

VIDEO

venerdì, luglio 05, 2013

Sua Altezza Reale il Principe Felipe delle Asturie era a Losanna, in Svizzera

3 luglio 2013

Sua Altezza Reale il Principe Felipe delle Asturie, accompagnato dal sindaco di Madrid, la signora Ana Botella, e dal presidente del Comité Olímpico Español, signor Alejandro Blanco, è arrivato alla sede del Comitato Olimpico Internazionale di Losanna, in Svizzera, per partecipare alla presentazione delle città candidate ai Giochi Olimpici estivi 2020.

La città di Madrid è in competizione con Tokyo e Istanbul per ospitare le prossime Olimpiadi estive 2020.
Il Comitato Olimpico Internazionale annuncerà il vincitore il 7 settembre 2013.

Per il momento, la favorita sembrerebbe essere la capitale spagnola, che può contare su uno sponsor d’eccezione: il principe Felipe, figlio del Re Juan Carlos I e candidato a una immediata successione al trono dei Borbone.

Felipe, portavoce della candidatura spagnola insieme al primo ministro Mariano Rajoy, si è rivolto ai delegati del Cio dicendo: «La mia presenza qui non è una mera formalità cerimoniale, la verità è che io sono un olimpico», riferendosi anche alla precedente esperienza olimpica, quella di Barcellona 1992, nella quale rappresentò la giovane monarchia spagnola, uscita da poco dal trentennio della dittatura franchista.

Ai Giochi Olimpici di Barcellona del 1992 Felipe è stato membro del team di vela olimpica, come lo erano stati sua madre e suo zio alle Olimpiadi di Roma del 1960. Felipe ha inoltre preso parte nella cerimonia di apertura come portabandiera della Spagna.
Al termine dei giochi si è classificato in sesta posizione nella classe vela, ottenendo un diploma olimpico.

VIDEO

A Copenhagen la Regina Margherita di Danimarca inaugura la Nuova Città delle Nazioni Unite

4 luglio 2013

Sua Maestà la Regina Margherita II, accompagnata dal Segretario generale delle Nazioni, Ban Ki-moon, dal primo ministro danese, la signora Helle Thorning-Schmidt, e da altri funzionari delle Nazioni Unite, ha aperto il nuovo complesso delle Nazioni Unite, "una città all'avanguardia, un hub ecologico per le organizzazioni delle Nazioni Unite ...".

La sede delle Nazioni Unite è di 45.000 m2, l'edificio ha un elevato profilo ambientale, è di classe energetica 1, il che significa che la città utilizzerà meno di 50 kWh. per metro quadrato.
L'edificio è dotato di pannelli solari sul tetto, utilizza l'acqua del mare per il raffreddamento e l'acqua piovana per i servizi igienici.
La città ha ricevuto nel 2012 il premio "Green Building" da parte della Commissione europea.

La città ONU è stata progettata dagli architetti danesi 3XN e fa parte del futuro sviluppo urbano del quartiere di Marmormolen, che prevede anche un centro commerciale, un centro residenziale, un parco ed ha due torri collegate da una passerella di 65 metri.
La nuova sede dell'ONU ospiterà al suo interno varie organizzazioni dell'ONU, come la WHO - World Health Organization-, il WFP – United Nations World Food Programme- e l'UNICEF.

Il progetto di 3XN è la risposta ai desideri delle Nazioni Unite di un edificio che esprimesse i valori e l'autorità dell'organizzazione, in particolare la natura di ogni unità dell'ONU, l'indipendenza, l'efficienza e la professionalità, ma allo stesso tempo radicata in un insieme comune di valori ispirati dal motto “Uniti nell'azione”.
L'edificio è una stella a otto punte, un chiaro punto di riferimento visivo, che, come le Nazioni Unite, è rivolto verso tutti gli angoli del mondo.

LINK
kongehuset

giovedì, luglio 04, 2013

La regina Sonja di Norvegia festeggia il suo 76° compleanno

4 luglio 2013

Sonja di Norvegia è nata Sonja Haraldsen ad Oslo, il 4 luglio 1937, ed è la regina di Norvegia come consorte del re Harald V di Norvegia.


Sonja aveva incontrato il principe ereditario Harald nel 1959, e solo dopo 9 anni di coppia il re Olav consentì al principe ereditario di sposare una cittadina comune.
La coppia si sposò nel Duomo di Oslo il 29 agosto 1968, e Sonja Haraldsen divenne la Principessa della Norvegia.

Quando il principe ereditario Harald salì al trono il 21 gennaio 1991, la Principessa Sonja divenne la regina della Norvegia.

Re Harald e la regina Sonja hanno 2 figli, la principessa Martha Louise e il principe ereditario Haakon.

mercoledì, luglio 03, 2013

Sua Maestà Re Alberto II dei Belgi ha annunciato che abdicherà il 21 luglio in favore del figlio maggiore, Sua Altezza Reale il Duca di Brabante, il principe Filippo.

3 luglio 2013

Il Re Alberto II, 79 anni, ha annunciato che abdicherà il prossimo 21 luglio, giorno della festa nazionale belga, mettendo fine a quasi 20 anni di regno.
Gli succederà suo figlio Filippo, 53 anni.
In un discorso televisivo alle 18:00 di oggi il re Alberto II del Belgio, in piedi davanti ad un ritratto del primo re del paese e fondatore della dinastia, Leopoldo I, ha annunciato che abdicare in favore del figlio maggiore, il Principe Filippo, il 21 luglio, la giornata nazionale.

Alberto ha osservato che oggi è il più anziano sovrano nella storia del Belgio, e che le sue condizioni di salute non gli permettono più di svolgere il suo dovere di re, ed ha espresso la sua piena fiducia nel suo figlio Filippo e nella principessa Matilde.
"Il principe Filippo ha tutte le capacità di esercitare le funzioni di re e gode di tutta la mia fiducia" ha proseguito re Alberto

Nel suo discorso d'abdicazione Alberto II ha detto :
"L'istituzione reale deve continuare a evolvere con i tempi" e "il ruolo del re dei Belgi e la sua legittimità è di mettersi al servizio della democrazia e dei concittadini, soli titolari della sovranità".

Alberto salì al trono il 9 agosto 1993, dopo la morte prematura del fratello maggiore, re Baldovino.

Tra le azioni degne di nota di Alberto, nei 20 anni del suo regno, va segnalato il ruolo cruciale nel gestire la crisi politica che il Belgio aveva dovuto sopportare tra il 2010 e il 2011, quando non era stato possibile costituire un governo valido.
Un anno e mezzo senza esecutivo, ma con un Re che aveva ancora voglia di combattere e aveva preso le redini del Paese.
Nel Belgio che è una federazione tra la minoranza di lingua francese e la maggioranza fiamminga,per due volte il Re Alberto si è ritrovato incapace per mesi di nominare un governo; nel 2007-2008 per 3 mesi, nel 2010-2011 per ben 18 mesi.

Il Belgio avrà due re e tre regine.
Dopo l'abdicazione a suo padre resterà il titolo di re, sua moglie Matilde andrà il titolo di regina, come è quello di sua madre Paola e della moglie di Re Baldovino, Fabiola.
Mentre le tre regine olandese che hanno abdicato hanno ripreso il titolo di principessa, il padre di Re Alberto aveva mantenuto il titolo di re dopo la sua abdicazione. Anche i sovrani lussemburghesi che hanno abdicato, come il Granduca Jean, hanno mantenuto i loro titoli.

Il Belgio è l'unico regno d'Europa, dove l'erede non succede automaticamente alla morte del sovrano. Alla fine del sovrano, il governo svolge le funzioni di capo dello Stato fino a quando l'erede presta giuramento alla Costituzione.
Nel 1993 ci fu un intervallo di nove giorni tra la morte di Re Baldovino, il 31 luglio, e l'inizio del regno di Re Alberto, il 9 agosto, ma questa volta il principe Filippo dovrebbe giurare lo stesso giorno della abdicazione del padre.

VIDEO

Related Posts with Thumbnails