Articoli in evidenza:

venerdì, gennaio 31, 2014

La principessa Beatrice dei Paesi Bassi festeggia i suoi 76 anni

31 Gennaio 2014

Per Beatrice questo è il primo compleanno da ex Regina, infatti il 30 aprile 2013 aveva abdicato in favore del figlio Guglielmo Alessandro, nel giorno della sua ascesa al trono e della festa nazionale della regina (era il giorno di compleanno della regina Giuliana).


Sua Altezza Reale Beatrice festeggia il suo 76° compleanno in privato.

Re Abdullah di Giordania e il principe Hashem festeggiano insieme i loro compleanni

30 gennaio 2014

Doppia compleanno alla Famiglia Reale di Giordania. Nello stesso giorno (30 gennaio), Re Abdullah II Bin Al-Hussein di Giordania compie 52 anni, e il principe Hashem compie 9 anni.

Abdullāh ibn al-Husayn è nato ad Amman, Giordania, il 30 gennaio 1962, ed è l'attuale sovrano del Regno Hascemita del Giordano, dal 7 febbraio del 1999 dopo la morte di suo padre, Re Husayn.
Abdullah II è sposato con la regina Rania e insieme hanno 4 figli.

Il principe Hashem bin Abdullah di Giordania è nato il 30 gennaio 2005 ad Amman, in Giordania.
Il principe Hashem è il quarto e più giovane figlio del re di Giordania Abdullah II e la regina Rania al-Abdullah.
I fratelli più grandi del principe Hashem sono, il principe ereditario principe Hussein, la Principessa Iman e la Principessa Salma.

Per l'occasione la regina Rania ha pubblicato in internet una foto:
"#30 gennaio .... Sono in debito con questo giorno. Buon compleanno al mio re e al il principe .... Instagram "

FOTO

giovedì, gennaio 30, 2014

Il Principe Felipe festeggia il suo 46° compleanno

30 gennaio 2014

Il Principe delle Asturie ha trascorso il suo 46° compleanno visitando le strutture della Brigata Paracadutista (BRIPAC) 'Almogavares' VI, nel comune di Paracuellos del Jarama (Madrid), dove ha ricevuto gli auguri da tutti i militari.

Felipe di Borbone è nato a Madrid, il 30 gennaio 1968, è figlio del re Juan Carlos I di Spagna e della regina Sofia.

Secondo la costituzione spagnola è l'erede al trono di Spagna e per questa ragione, fra gli altri, ha il titolo di principe delle Asturie.

Felipe segue riunioni con gli organi costituzionali e con le principali istituzioni statali al fine di tenersi aggiornato sulle loro attività. Inoltre partecipa ai lavori dei vari organi dell'amministrazione centrale e delle comunità autonome.
Quando il re Juan Carlos non può partecipare, le cerimonie di stato sono presiedute da Felipe.
Pochi giorni fa Sua Altezza Reale il principe delle Asturie Felipe si era recato ad Honduras, per partecipare alla cerimonia d'investitura del neoeletto presidente, Juan Orlando Hernandez.

Felipe si è sposato con Letizia Ortiz il 22 maggio 2004 nella Cattedrale dell'Almudena di Madrid.
Il matrimonio è stato seguito da più di 25 milioni di telespettatori nella sola Spagna ed è inoltre stato trasmesso in tutto il mondo.
Felipe e Letizia hanno 2 figlie: Infanta Leonor  e Infanta Sofia.

Tanti Auguri Altezza !!!

Re di Svezia in visita nelle Filippine

24 - 26 gennaio 2014

Sua Maestà il Re di Svezia Carlo Gustavo XVI si è recato nelle Filippine per la Fondazione degli Scout Mondiale.

Il sovrano svedese ha visitato un campo scout a Mount Makiling dove hanno partecipato circa 7.000 scout.
Gli scouts delle Filippine sono più di 2 milioni e rappresentano la più grande organizzazione giovanile nel loro paese.

Durante la sua permanenza nelle Filippine, il re si è occupato anche delle iniziative sociali che gli scout hanno fatto nell'opera di soccorso e di ricostruzione dopo che il tifone Haiyan aveva colpito le Filippine nel mese di novembre 2013.

Il Re di Svezia è il presidente onorario della Fondazione Scout Mondiale

LINK
Swedish King arrives in the Philippines


Il Principe del Bhutan visita il Liechtenstein

14 - 19 gennaio 2014

Sua Altezza Reale il Principe Jigyel Ugyen Wangchuck, fratello minore del re Jigme Khesar Namgyel Wangchuck ed erede al trono bhutanese, ha visitato il Liechtenstein su invito di Sua Altezza Serenissima il principe Philipp, fratello del Principe del Liechtenstein e Presidente del Liechtenstein Global Trust.

Durante il suo soggiorno il principe bhutanese ha ovviamente anche incontrato il Principe Hans-Adam .

Nella visita, SAR ha partecipato a un seminario, legato alla "The King’s Challenge" (TKC), una impresa sociale che mira a costruire un capitale sociale per mobilitare fondi con lo scopo di difendere il patrimonio culturale e ambientale del Bhutan e di sostenere l'impegno dei giovani in Bhutan.
Il TKC dovrebbe partire in Bhutan nel mese di ottobre di quest'anno.



LINK
kuenselonline

mercoledì, gennaio 29, 2014

Il principe Felipe e la principessa Letizia delle Asturie a Tenerife

28 gennaio 2014

Il principe Felipe e la principessa Letizia delle Asturie sono andati  a Santa Cruz di Tenerife, un'isola spagnola delle Canarie.

Il Principe e la Principessa delle Asturie  sono andati a Santa Cruz di Tenerife, dove hanno inaugurato il "Palmetum", il più grande parco botanico tropicale con palme in Europa, e durante la cerimonia hanno piantato un albero.

Il parco dispone di 12 ettari, dove si possono vedere 1.400 specie diverse, di cui quasi 500 sono palme.

La principessa Letizia è arrivata alle isole di Tenerife da Madrid, mentre il principe Felipe da Honduras, dove aveva partecipato alla cerimonia d'investitura del neo presidente Juan Orlando Hernandez.

LINK
CasaReal

Il principe Felipe alla cerimonia d'investitura del nuovo presidente, Juan Orlando Hernandez di Honduras.

27 gennaio 2014

Sua Altezza Reale il principe delle Asturie Felipe si è recato in viaggio ufficiale ad Honduras, senza Letizia, per partecipare alla cerimonia d'investitura del neoeletto presidente, Juan Orlando Hernandez.


Dal sito CasaReal:
Sua Maestà il Re, con il regio decreto 1018/2013 del 20 dicembre, in conformità con le disposizioni dell'articolo 63.1 della Costituzione, ha nominato Sua Altezza Reale il Principe delle Asturie come rappresentante della Spagna negli atti d'Ufficio del Presidente della Repubblica di Honduras.

Dopo la cerimonia d'investitura che si è svolta allo stadio di Tegucigalpa, Don Felipe ha incontrato al Palazzo Presidenziale il nuovo presidente dell'Honduras, Juan Orlando Hernandez, che gli ha consegnato una lettera con i saluti e le congratulazioni inviatagli da Sua Maestà il Re Juan Carlos.

In seguito il nuovo Presidente della Repubblica di Honduras e sua moglie, Ana García Carias, hanno ospitato a pranzo i capi di Stato e di governo presenti, dopo di che Felipe è tornato in Spagna.

Il principe era arrivato ad Honduras un pò in ritardo rispetto al previsto, a causa di un problema tecnico del suo aereo che ha costretto il pilota a fermarsi alcune ore a Santo Domingo.

LINK
casareal

martedì, gennaio 28, 2014

13 anni fa la Regina Maria José moriva a Ginevra

27 gennaio 2001

Per Suo espresso volere, Maria José è sepolta nell'Abbazia Reale di Altacomba (Alta Savoia in Francia) al fianco di Sua Maestà Umberto II.

La cerimonia si è svolta nell'abbazia di Altacomba il 2 febbraio 2001, dove parteciparono il Re Juan Carlos di Spagna, i Reali Alberto e Paola del Belgio, i Granduchi Jean e Josephine Charlotte del Lussemburgo, il Principe Alberto di Monaco, la vedova dello Scià di Persia, Farah Diba, il figlio di Costantino di Grecia e altre rappresentanze di Case Reali, dal Marocco, Giordania, Etiopia e Egitto.

Maria José di Savoia è nata ad Ostenda, il 4 agosto 1906 come principessa del Belgio e divenne Regina d'Italia come consorte di Umberto II di Savoia.

Le nozze con il Principe di Piemonte furono celebrate a Roma l' 8 gennaio del 1930 nella Cappella Paolina del palazzo del Quirinale.

La questione del rientro in Patria dei resti dei Re e Regina d'Italia è una vergogna per la repubblica.
Aspettiamo che questa "piccola repubblica" faccia finalmente rientrare in Italia, nel Pantheon di Roma, le salme dei Re e Regine d'Italia.


La Principessa Maria di Danimarca ha iniziato un viaggio umanitario di 4 giorni in Etiopia.

27 - 31 gennaio 2014

La Principessa Mary di Danimarca in qualità di madrina della "Dan Church Aid" si è recata in Etiopia per prendere conoscenza dei vari progetti sostenuti dalla Danimarca che hanno scopo di sostenere lo sviluppo di quel paese.

Foto from kongehuset.dk
Nel primo giorno della visita in Etiopia la principessa Maria si è recata all'Ambasciata di Danimarca, ha visitato una società danese che produce macine per macinare il grano, molto utili per promuovere l'agricoltura ed ha visitato alcuni sedi della Dan Church Aid in Etiopia.

La Dan Church Aid è una organizzazione danese umanitaria non governativa volta a sostenere le persone più povere del mondo. Il suo obiettivo è "rafforzare le persone più povere del mondo nella loro lotta per una avere vita dignitosa".

LINK
kongehuset.dk

La Principessa ereditaria Vittoria di Svezia e il principe Daniele sono andati in Germania.

28 29 gennaio 2014

La Principessa ereditaria Vittoria e il principe Daniele sono attualmente in Germania per una visita di 2 giorni, durante la quale visiteranno Amburgo, Düsseldorf ed Essen.

Il programma è stato leggermente modificato per il lieve incidente che la Principessa ha subito al piede sciando sulle Alpi italiane, che la obbliga a camminare con le stampelle.

La principessa Vittoria e Daniele arrivati ​​ad Amburgo sono stati accolti al municipio dal sindaco Olaf Scholz.

In seguito la coppia reale, insieme ad una delegazione svedese, si è recata alla Camera di Commercio per partecipare ad un seminario dal titolo "Le città moderne e l'ambiente", organizzato dalla Camera di Commercio e dall'ambasciata svedese di Amburgo.
Nel discorso di apertura la Principessa ha parlato dell'importanza dell'ambiente per le grandi città e che una delle nostre più grandi sfide è quella di costruire città sostenibili, ed ha sottolineato che non si tratta di un desiderio per il futuro, ma deve essere realizzato adesso.

La coppia ha avuto anche il tempo per visitare l'antico quartiere HafenCity di Amburgo, dove c'è in corso  un grande progetto di sviluppo urbano.

Nel pomeriggio, con un volo, i principi e la delegazione hanno raggiunto Düsseldorf, dove la serata si concluderà al castello con una cena.

LINK
kungahuset.se


lunedì, gennaio 27, 2014

La Regina Maria Cristina di Savoia è stata beatificata

25 gennaio 2014

La regina Maria Cristina delle Due Sicilie è stata beatificata con una celebrazione solenne nella Basilica di Santa Chiara a Napoli.

La cerimonia è stata celebrata dall'arcivescovo di Napoli Crescenzio Sepe e dal prefetto per la Congregazione dei Santi Angelo Amato, alla quale hanno partecipato numerosi esponenti della nobiltà europea : il duca e la duchessa di Castro, la principessa Maria Gabriella di Savoia - figlia dell'ultimo re d'Italia Umberto II -, Clotilde Courau, moglie del principe Emanuele Filiberto di Savoia, il principe Sergio di Jugoslavia, il duca d'Aosta con la moglie Silvia,il duca e la duchessa di Noto, la duchessa di Calabria, il duca di Capua, le duchesse di Palermo e Capri, arciduchessa Maria Simeone ed una larga rappresentanza di famiglie reali e nobiltà europea, tra essi il capo della casa reale del Portogallo, Dom Duarte Pio di Braganca, e i Principi della famiglia Asburgo.


Nella omelia della Messa della beatificazione, il cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi, ha parlato della innocenza della regina, della sua modestia, così come il suo amore per i poveri e gli ammalati.
"La beatificazione di Maria Cristina è un dono per Napoli - ha detto il cardinale Sepe durante la cerimonia - poiché ha affiancato opere concrete alla preghiera. Deve essere un esempio per la città".

Il cardinale ha ricordato l'impegno profuso dalla regina per sostenere la lavorazione del corallo a Torre del Greco e quella della seta a San Leucio, in provincia di Caserta. La reginetta aiutò anche le ragazze povere della città: al suo arrivo a Napoli donò a molte fanciulle una dote per il matrimonio.

Nel suo discorso all'Angelus di Domenica, Papa Francesco ha descritto la regina Maria Cristina come una "donna di profonda spiritualità e di grande umiltà. Era in grado di sopportare la sofferenza del suo popolo, divenendo una vera madre dei poveri", ha aggiunto.
"Il suo straordinario esempio di carità dimostra che la vita buona del Vangelo è possibile in ogni ambiente e condizione sociale."

Maria Cristina di Savoia è nata a Cagliari, il 14 novembre 1812, quando il Piemonte era occupato dalle truppe francesi, ed è morta a Napoli, il 31 gennaio 1836, per i postumi del parto, nel dare alla luce Francesco, che sarebbe stato l'ultimo re del regno delle Due Sicilie. Francesco sarebbe stato educato nel culto di sua madre, chiamata la Regina Santa.
Maria Cristina era la figlia minore di Vittorio Emanuele I di Sardegna e dell'arciduchessa Maria Teresa d'Asburgo-Este.
E' stata principessa del Regno di Sardegna per nascita, e Regina delle Due Sicilie per matrimonio, perché sposò nel 1832 Ferdinando II delle Due Sicilie.
La Chiesa cattolica le ha riconosciuto il titolo di Beata.


Nel Giorno della Memoria ricordiamo la Principessa Mafalda di Savoia, deceduta nel campo di sterminio di Buchenwald

Se è doveroso commemorazione le vittime del nazismo e ricordare l'Olocausto, tra i deportati nei campi di concentramento non si può dimenticare Sua Altezza Reale la Principessa Mafalda di Savoia, deceduta nel campo di sterminio di Buchenwald il 28 agosto 1944, dopo un anno di prigionia.

Mafalda, secondogenita del Re d'Italia Vittorio Emanuele III e della regina Elena, si sposò a Racconigi (23 settembre 1925) con il langravio Filippo d'Assia.

Per volontà di Hitler, con un tranello i tedeschi arrestarono Mafalda, e la deportarono nel Lager di Buchenwald, dove venne rinchiusa nella baracca n. 15 sotto il falso nome di Frau von Weber.

Nell'agosto del 1944 la baracca in cui era prigioniera la principessa fu distrutta da un bombardamento degli anglo-americani. La principessa riportò gravi ustioni e contusioni varie su tutto il corpo, ricoverata nell'infermeria del lager ma senza cure le sue condizioni peggiorarono.
Dopo 4 giorni di tormenti, a causa delle piaghe insorse la cancrena e le fu amputato un braccio. Mafalda abbandonata e privata di ulteriori cure, muore dissanguata nella notte del 28 agosto 1944.

La principessa Mafalda riposa oggi nel piccolo cimitero degli Assia, nel castello di Kronberg im Taunus vicino a Francoforte sul Meno.

domenica, gennaio 26, 2014

La Principessa Charlene di Monaco festeggia 36 anni

25 gennaio 2014

Dopo il compleanno della principessa Carolina, che il 23 gennaio aveva compiuto 57 anni, è il momento della principessa Charlene che compie 36 anni.

Charlene è nata il 25 gennaio 1978 a Bulawayo, in Rhodesia (odierno Zimbabwe), dove il padre era proprietario di un'industria tessile, quindi nel 1989 si è trasferita a Benoni, in Sudafrica.

Ha partecipato alle olimpiadi di Sydney 2000 nella staffetta 4×100, classificatasi quinta. Ha vinto numerosi titoli nazionali; si è ritirata nel 2008, dopo che un infortunio alla spalla le aveva impedito di partecipare alle olimpiadi di Pechino 2008.

Il 1° luglio 2011, ha sposato il principe Alberto di Monaco.

Non ci resta che fare a Charlene i migliori auguri di buon compleanno!

venerdì, gennaio 24, 2014

Carlo XVI Gustavo di Svezia riceve Samir, un afgano di 14 anni.

22 gennaio 2014

Sua Maestà il Re Carlo XVI Gustavo ha ricevuto Samir a Palazzo Reale di Stoccolma, un giovane rifugiato afgano in Svezia.
A causa di un incidente grave, Samir ha dovuto subire diverse operazioni, adesso sta meglio, ma deve sempre convivere con le complicazioni.
Foto: Kungahuset.se
Adesso la Fondazione My Big Day, ha aiutato Samir ad incontrare il re, il suo più grande desiderio.
"Il mio sogno si è avverato. E' stato fantastico incontrare il Re. Ha chiesto di me e della mia famiglia, Lui che da 40 anni è Re ...".

La Fondazione Min Stora Dag, presieduta dalla Principessa Maddalena di Svezia, aiuta bambini e adolescenti malati a realizzare i loro sogni.
L'obiettivo della Fondazione è quello di dare a questi ragazzi qualcosa da sognare durante le lunghe e difficili cure.

LINK kungahuset.se

Il Principe Haakon e Mette Marit al World Economic Forum di Davos

23 gennaio 2014

Il principe ereditario Haakon e la principessa Mette Marit di Norvegia erano a Davos, in Svizzera, per partecipare al World Economic Forum 2014.

Sua Altezza Reale il principe ereditario Haakon è il co-fondatore di Dignity globale e ambasciatrice di buona volontà delle Nazioni Unite.

Il principe Haakon è andato a Davos per la prima volta nel 2005, e lui ritiene che la partecipazione dei giovani è una delle cose migliori che sia mai accaduta.
"Le voci dei giovani dovrebbero essere presi in considerazione. Sono loro che creano nuove soluzioni."

La Principessa Mette Marit alla stampa norvegese prima di seguire una sessione di lavoro sul cambiamento climatico e il ruolo dei giovani. ha detto :
"Penso che sia importante parlare positivamente del clima. Se si parla solo in senso negativo, la gente non ne vuole più sentir parlare."

A Davos si è vista anche la principesse Mabel, moglie del principe Johann-Friso d’Olanda (2° figlio della Regina Beatrice) morto dopo un incidente sciistico.

In Svizzera ha sede il World Economic Forum (WEF), una organizzazione internazionale che periodicamente riunisce personalità politiche ed economiche mondiali per discutere e definire le politiche del futuro, e a Davos si è svolto il 44° Forum Mondiale dell’Economia.

LINK
Kronprinsparet i Davos

Il nome della figlia di Zara Phillips è Mia Grace

23 gennaio 2014

Zara Phillips e Mike Tindall annunciano il nome della loro figlia : Mia Grace Tindell

La nipote maggiore della regina Elisabetta II, Zara Phillips e il marito, l'ex giocatore di rugby, Mike Tindall, erano diventati genitori di una bambina il 17 dicembre.

Questo nome non ha precedenti nella famiglia reale che segue così l'esempio di sua madre, la principessa Anna, che scelse per lei un nome sganciato dalla tradizione reale.

Il nome del 4° pronipote della Regina e del Duca di Edimburgo è stato presentato da Mike Tindall tramite il suo account Twitter. "Per quelli che mi hanno chiesto il nome della nostra figlia, il suo nome è Mia Grazia Tindall." .



Mia Grace è al 16° posto nell'ordine di successione al trono britannico. Come la madre Zara, che ha vinto la medaglia d'argento alle Olimpiadi di Londra, la piccola non porterà un titolo nobiliare.

giovedì, gennaio 23, 2014

La Principessa Carolina di Monaco festeggia il suo 57° compleanno.

23 gennaio 2014

Carolina Luisa Margherita Grimaldi, principessa di Hannover e principessa di Monaco, è nata a Monaco, il 23 gennaio 1957,è la primogenita del principe Ranieri III di Monaco e di Grace Kelly, nonché sorella del principe Alberto II e di Stéphanie.



Tanti Auguri!

Sua Maestà Re Guglielmo Alessandro e la Regina Maxima dei Paesi Bassi sono a Roma.

23 gennaio 2014

Questa mattina, i sovrani dei Paesi Bassi sono arrivati a Roma, per una visita lampo, , accompagnati dal Ministro degli Affari Esteri Frans Timmermans.

A Roma, il Presidente Napolitano ha ricevuto il Re Guglielmo Alessandro e la Regina Maxima dei Paesi Bassi nel Palazzo del Quirinale.


Re Guglielmo Alessandro e la Regina Maxima hanno poi incontrato il presidente del consiglio italiano Enrico Letta e sua moglie a Palazzo Chigi.
Poi sono stati invitati a pranzo dal Primo Ministro Enrico Letta a Palazzo Chigi dove dovrebbero incontrare Emma Bonino, il ministro italiano degli Affari Esteri, che è stata la madrina di battesimo della prima figlia del principe Johann-Friso d’Olanda (2° figlio della Regina Beatrice e morto dopo un incidente sciistico) e di Mabel.

Dopo il pranzo con Letta a Palazzo Chigi, i reali olandesi sono stati ricevuti dal Presidente del Senato Pietro Grasso a Palazzo Giustiniani.

La Regina Maxima, con un elegante abito a color pervinca e con un cappello piumato, è radiosa a Roma, la capitale eterna le è sempre piaciuta. Purtroppo però i due reali non possono rimanere qualche giorno a Roma, in serata li aspetta un impegno ufficiale ad Amsterdam.
La famiglia reale olandese ha sempre posseduto case in Italia, Regina Juliana a Porto Ercole, e Regina Beatrice a Tavernelle, in Toscana, luoghi per le vacanze estive.

LINK
quirinale

mercoledì, gennaio 22, 2014

Ad una conferenza il principe Harry parla della sua spedizione umanitaria al Polo Sud

21 gennaio 2014

Ad una conferenza stampa a Londra, il principe Harry ha parlato della spedizione umanitaria al Polo Sud  a favore dei soldati feriti.

Alla conferenza stampa, il principe Harry ha incontrato alcuni dei compagni di avventura della spedizione, con i quali aveva camminato attraversato le lande ghiacciate dell'Antartide per raggiungere il punto più meridionale del globo.

Circondato da alcuni compagni della spedizione, il principe Harry ha parlato della "Walking With The Wounded", una associazione di beneficenza che ha organizzato la sfida al Polo Sud, ed ha lodato gli sforzi dei militari feriti, aggiungendo che è stato un "successo incredibile".

Il Principe Harry ha detto: "Aiutare gli altri è una delle pietre angolari di questa associazione, per dimostrare a coloro che nonostante hanno subito lesioni, che cambiano la loro vita, tutto è sempre possibile".

"Le persone ferite e malate non vogliono pietà, vogliono semplicemente essere trattati come lo erano prima di essere feriti. Con rispetto ed ammirazione"

Gli "avventurieri polari" hanno affrontato condizioni meteorologiche estreme durante le 200 miglia, e gli organizzatori hanno dovuto sospendere l'aspetto competitivo tra i team. Si è lavorato come una unica unità, e tutti insieme hanno raggiunto l'obiettivo dell'Antartide, venerdì 13 dicembre.

Alla conferenza stampa, il principe Harry ha scherzato sul fatto che la sua squadra britannica abbia in realtà vinto questa sorta di competizione: "E' stato il Team UK a vincere - questi sono i fatti, poi abbiamo fatto una chiacchierata tra di noi e abbiamo deciso di condividere il trofeo con tutti gli altri."

Il principe Harry si è tagliato la barba che si era cresciuto durante la spedizione, facendo così contenta la Regina Elisabetta, come gli aveva consigliato di fare.

VIDEO


LINK
Prince Harry hails South Pole achievement

Il Principe Hans-Adam II e il Principe Alois del Liechtenstein ricevono il presidente della Mongolia, Elbegdorj Tsakhiagiin, al Castello di Vaduz

20 Gennaio 2014

Il presidente della Mongolia Tsakhiagiin Elbegdorj ha effettuato una visita ufficiale al Principato del Liechtenstein, ed è stato ricevuto al Castello di Vaduz dal principe Hans-Adam II e dal principe ereditario Alois.
Photo: Information und Kommunikation der Regierung, Vaduz
La Mongolia e Liechtenstein hanno stabilito rapporti diplomatici nel 1998 e insieme hanno discusso come rafforzare i rapporti tra i due stati, ed entrambe le parti hanno convenuto di cooperare nel settore della governance giuridico e finanziario.
Liechtenstein è uno dei più grandi centri bancari e finanziari in Europa,

Durante l'incontro, il presidente Elbegdorj ha invitato il principe del Liechtenstein Hans-Adam II e il principe ereditario del Liechtenstein Alois a visitare la Mongolia.

LINK
Mongolia

martedì, gennaio 21, 2014

Il 21 gennaio 1793 Re Luigi XVI venne ghigliottinato in Piazza della Rivoluzione, l'attuale Place de la Concorde.

L'uccisione del Re di Francia ci ricorda le atrocità compiute dai rivoluzionari e ci insegna quanto siano violente e sanguinose le origine della repubblica francese.

Ricordo quello che disse il Re ai francesi prima di essere ucciso:
"Muoio innocente di tutti i crimini che mi sono imputati. Perdono i responsabili della mia morte e prego Dio che il sangue che state per versare non ricada mai sulla Francia."
In seguito Papa Pio VI lo elevò a martire (Enciclica Quare lacrymae).

La ghigliottina è stato lo strumento fondamentale della repubblica francese, tanto che il binomio rivoluzione-ghigliottina è inscindibile nella coscienza collettiva e nella memoria storica.

Questo evento è stato l'inizio del perverso percorso della Storia che ci ha portato verso la decadenza nella quale viviamo adesso, una società che va contro la Natura e l'Uomo.
Quasi sempre la repubblica prende il potere con la violenza, e il caso più famoso ed eclatante è la repubblica francese che sperimentò ed anticipò gli orrori poi ripetuti dal comunismo.

La brutale morte di Re Luigi XVI è ancora oggi il riflesso della instabilità patologica delle repubbliche e del declino della società moderna.

La Rivoluzione francese è il primo radicale tentativo di costruire una nuova società dove i capisaldi sono un odio verso la Religione cattolica e la Monarchia, l’annientamento del Passato e il culto della dea ragione, e tutto questo ha prodotto uno Stato totalitario che indottrina la società.
La repubblica francese ha sperimentato per la prima volta la dittatura terroristica, il genocidio politico, che pretende di imporre il culto della dea ragione, l'unica in grado di garantire "la felicità degli uomini sulla terra" (cfr. "Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo e del cittadino")

Il processo al Re fu una delle più commoventi tragedie della Storia.
Se il Re risultava innocente, logicamente erano i rivoluzionari ad essere colpevoli: la sua condanna era necessaria per giustificare la Rivoluzione e il mito (falso) della repubblica .

Una volta abolita la Monarchia, la figura del Re era imbarazzante per i rivoluzionari e quindi la Rivoluzione aveva necessità di liberarsi di lui: "in una repubblica un Re senza corona è utile per due sole cose: o per turbare la tranquillità dello Stato ed abbattere la libertà o per fortificare l'una e l'altra", diceva Robespierre.
"E' necessario condannarlo a morte immediatamente, in virtù del diritto di insurrezione".
Lo Stato d'animo dell'iniquo processo al Re Luigi XVI è ben espresso dalla frase di Saint Just:
"Non vogliamo giudicare il Re, vogliamo ammazzarlo".

Ci sono forte analogie della rivoluzione francese con il comunismo di stampo sovietico, uno stato totalitario che controlla il popolo con il terrore, omicidi delle famiglie regnanti, attacchi contro i religiosi, utilizzo della guerra per militarizzare e purgare la società, sacralizzazione della violenza, dalla ghigliottina al Gulag.

D'altronde Lenin considerava il bolscevico come il perfetto giacobino : «La ghigliottina non era che uno spauracchio che spezzava la resistenza attiva. Questo non basta. Noi non dobbiamo solo spaventare i capitalisti, cioè far loro dimenticare l’idea di una resistenza attiva contro di esso. Noi dobbiamo spezzare anche la loro resistenza passiva».

La contessa di Wessex, Sophie, ha festeggiato il suo 49° compleanno.

20 gennaio 2014

Sophie Rhys Jones è nata il 20 gennaio 1965 a Oxford, in Inghilterra, è la moglie di Edoardo, conte di Wessex, e quindi è un membro della famiglia reale britannica e pertanto gode del trattamento di '"altezza reale".

Sophie e il Principe Edoardo si sono incontrati a un evento di beneficenza nel 1993 e si sono sposati il 19 giugno 1999 nella Cappella di San Giorgio nel castello di Windsor, in Inghilterra.

Dopo il loro matrimonio, la Regina ha concesso a Edoardo il titolo di Conte di Wessex, e Sophie è diventata la contessa di Wessex.

La coppia ha 2 figli, Lady Louise Windsor (nata nel 2003) e James, visconte Severn (nato nel 2007).

SAR il principe ereditario Federico di Danimarca è andato a Abu Dhabi, Emirati Arabi Uniti.

20 21 gennaio 2014

Sua Altezza Reale il principe ereditario Federico di Danimarca è andato in visita ufficialmente ad Abu Dhabi, per partecipare alla cerimonia del 7° Summit mondiale sulla Energia del Futuro (WFES) che si è svolto presso il National Exhibition Center di Abu Dhabi, Emirati Arabi Uniti.


Il "World Future Energy Summit" fa parte di "Abu Dhabi Sustainability Week 2014", che si tiene sotto l'alto patronato di Sua Altezza Reale lo Sceicco Mohammed bin Zayed Al Nahyan, principe ereditario di Abu Dhabi, è l'evento più importante del mondo dedicato alle energie rinnovabili, all'efficienza energetica ed alle tecnologie pulite.
Il WFES attrae leader mondiali, politici internazionali, esperti del settore, investitori nel settore pubblico e privato, che si riuniscono ad Abu Dhabi per discutere sulle soluzioni alle sfide energetiche del futuro.

Durante l'evento il futuro re di Danimarca ha partecipato all'accordo strategico tra gli Emirati Arabi Uniti e il Regno della Danimarca focalizzato su 9 aree di collaborazione incentrate sulla promozione delle energie rinnovabili e sulla sostenibilità a livello globale.

Inoltre il principe ereditario Federico di Danimarca, accompagnato dal ministro danese per la cooperazione allo sviluppo, il signor Rasmus Helveg Petersen, ha visitato il più grosso stabilimento concentrato di energia solare al mondo, che converte l'energia solare in energia termica, che si trova vicino a Abu Dhabi.

LINK
kongehuset.dk

La principessa Ingrid Alexandra festeggia il suo 10° compleanno!

21 GENNAIO 2014

In occasione del suo decimo compleanno la Casa Reale norvegese Royal Court ha pubblicato 3 nuove foto della principessa Ingrid Alexandra.

Ingrid Alexandra di Norvegia è nata il 21 gennaio 2004, al Rikshospitalet University Hospital di Oslo.
E' la figlia primogenita del principe ereditario Haakon di Norvegia e della principessa Mette-Marit di Norvegia, quindi é principessa ereditaria del Regno di Norvegia e seconda in linea di successione dopo suo padre.
Se diventerà regina come ci si aspetta, sarà la prima sovrana regnante norvegese dopo la riforma della Costituzione Norvegese.

LINK
kongehuset.no

lunedì, gennaio 20, 2014

La principessa Benedetta, sorella della regina Margherita di Danimarca, si è recata in Malesia.

11 - 16 gennaio 2014

SAR la Principessa Benedetta ha visitato la Malesia nel suo ruolo di patrono della "Olave Baden-Powell Society", ed ha partecipato alla riunione del consiglio di amministrazione che si è svolta a Kuala Lumpur.

La Olave Baden-Powell Society sostiene l'Associazione mondiale delle ragazze scout, una associazione globale di volontariato che ha lo scopo di aiutare le giovane donne a sviluppare la massimo il loro potenziale e per essere cittadine responsabile del mondo.


Oltre ad una serie di attività collegate al patrocinio della principessa, Sua Altezza Reale ha partecipato a varie attività in relazione ai suoi patrocini a sostegno della lotta contro il diabete.
La Malesia è una delle economie a più rapida crescita del Sud-Est asiatico ma purtroppo si è anche osservato una crescente diffusione del diabete,  e  la principessa Benedetta ha partecipato al lancio del Programma di Prevenzione del Diabete.

La principessa è stata ricevuta da Sua Maestà la Regina della Malesia ed ha partecipato a una cena tenutasi da SAR la Principessa Azizah.

Inoltre, Sua Altezza Reale era presente a una cena nella residenza danese con il Ministero della Sanità ed alti funzionari, esperti medici e sanitari, nonché altri partner nella lotta contro il diabete.

LINK
kongehuset.dk


Re Guglielmo Alessandro e la Regina Maxima dei Paesi Bassi ricevono il presidente francese Hollande

20 Gennaio 2014

Il presidente di Francia  François  Hollande è stato accolto dal re Guglielmo Alessandro e dalla Regina Maxima dei Paesi Bassi presso il Palazzo Noordeinde, a L'Aia.



E' quindi toccato ai reali d’Olanda ricevere il politico francese al centro dello scandalo che sta monopolizzando l’attenzione della stampa europea.
Per Hollande, è il primo viaggio ufficiale dopo il gossip sentimentale con la première dame Valerie Trierweiler e l’amante Julie Gayet. Ovviamente, Hollande si è recato da solo in Olanda, anche perché Valerie, appena dimessa dall’ospedale dopo il ricovero in seguito allo choc del tradimento, si è rintanata a Lanterne, una residenza presidenziale vicino a Versailles …
La stampa francese insiste nel dire che la relazione clandestina dura da 2 anni, mentre l’inquilino dell’Eliseo ripete che “Sono affari privati”.

Naturalmente Maxima e Guglielmo Alessandro, sfoderando modi impeccabili e naturali per i reali, hanno fatto finta che nulla sia successo : Noblesse oblige.
Anche la madre del re dei Paesi Bassi, Beatrice, che ha abdicato l'anno scorso in favore di suo figlio, ha incontrato il presidente francese.

Dopo la tradizionale cerimonia di benvenuto ufficiale, c'è stato l'incontro tra il sovrano e il presidente nelle sale del palazzo, dove era presente anche la regina Maxima, che ha sfoggiato un eleganza abito di seta con maniche a campana, e un cappello.

Dopo l'incontro del presidente Hollande con i presidenti delle due camere olandesi, Ankie Broeker-Knol e Anouchka van Miltenburg, quello con il primo ministro olandese Mark Rutte, insieme a diversi ministri francesi e olandesi.
Al termine i sovrani hanno invitato il Presidente ad un pranzo al palazzo reale, durante il quale i due capi di Stato hanno tenuto un discorso.

Nel pomeriggio è previsto che il presidente Hollande visiti la sede dell'Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche (OPAC) a L'Aia, che ha ricevuto nel 2013 il Premio Nobel per la Pace e mira al bando globale delle armi chimiche.

Per concludere la giornata si prevede che il presidente Hollande, il primo ministro Rutte e il ministro olandese del Commercio Estero Ploumen firmano una serie di accordi commerciali.




domenica, gennaio 19, 2014

Matilde Regina del Belgio celebra il suo 41° compleanno

20 gennaio 2014

La regina Matilde del Belgio, consorte del Re Filippo del Belgio, celebra il suo 41° compleanno.

Mathilde, regina dei Belgi, è nata a Uccle, il 20 gennaio 1973, è la moglie del re Filippo dei Belgi.
Di ascendenza nobile belga e polacca, con l'ascesa del principe Filippo, duca di Brabante, al trono del Belgio, Mathilde è la prima regina consorte belga di effettiva cittadinanza belga

Mathilde ha sposato Filippo il 4 dicembre 1999 a Bruxelles, civilmente al municipio di Bruxelles e religiosamente nella Cattedrale di Saint Michel e Saint Gudula.

La coppia ha 4 figli:
Principessa Elisabetta, nata il 25 ottobre 2001;
Principe Gabriele, nato il 20 agosto 2003;
Principe Emanuele, nato il 4 ottobre 2005;
Principessa Eléonora, nata il 16 aprile 2008.


sabato, gennaio 18, 2014

Il Duca di York è in visita ufficiale nello stato mediorientale del Bahrain per promuovere il Regno Unito.

gennaio 2014

Il governo britannico ha chiesto al principe Andrea di compiere questo viaggio ufficiale, che fa parte della campagna della Gran Bretagna di promuovere affari e turismo in Bahrain, che è l'ultimo di una serie di eventi che segnano i 200 anni delle relazioni bilaterali tra i due paesi.

Un portavoce di Buckingham Palace ha detto: "A seguito della richiesta del governo a Sua Maestà, il Duca di York questa settimana sarà nel Bahrain".

Andrea, duca di York è il secondo figlio maschio di Elisabetta II del Regno Unito e di Filippo di Edimburgo.

Il programma degli impegni di Sua Altezza Reale include un incontro con il re del Bahrain Hamad Bin Isa Al Khalif, un evento educativo organizzato dal British Council, un incontro con i giovani imprenditori del Bahrain, e un evento culturale, e una performance della Royal Philharmonic Orchestra, di cui è patrono.

Fin dal 2001 il principe Andrew copre il ruolo di "rappresentante speciale" del Regno Unito nel commercio e gli investimenti internazionali.

LINK
Prince Andrew to promote Britain in Bahrain visit

Il Principe Alberto II e la Principessa Charlene di Monaco hanno assistito all'apertura del 38° Festival International del Circo di Monte-Carlo.

16 Gennaio 2014

Come ogni anno, la famiglia reale monegasca ha partecipato all'inaugurazione del Festival International del Circo di Monte-Carlo.
A rappresentare casa Grimaldi sono stati Le Loro Altezze Serenissima il Principe Alberto II e la Principessa Charlene di Monaco, accompagnati dalla Principessa Stephanie di Monaco e sua figlia, la signorina Pauline Ducruet, che si sono recati al Chapiteau de Fontvieille per assistere all'apertura del 38° edizione del Festival International del Circo di Monte-Carlo.


Le migliori attrazioni si sono riuniti nel Principato di Monaco per celebrare la 38° edizione del più grande Festival del Circo, che si svolgerà dal 16 al 26 gennaio 2014.
Il Comitato Organizzatore, presieduto da S.A.S. la Principessa Stéphanie di Monaco, ha chiamato a esibirsi sulla pista numerosi artisti, acrobati, equilibristi, giocolieri provenienti da tutto il mondo, come Hans Klok, il prestidigitatore più rapido al mondo, e alcuni provenienti dal Circo di Stato di Mosca, da quello della Cina, e altri ancora.


LINK
Festival Internazionale del Circo di Monte-Carlo

venerdì, gennaio 17, 2014

Re di Svezia apre il Campionato svedese di sci a Umeå

16 gennaio 2014

Ad appena un mese prima delle Olimpiadi invernali 2014 che si terranno a Sochi in Russia,  Sua Maestà il Re Carlo XVI Gustavo di Svezia ha partecipato alla cerimonia di inaugurazione della Skid-SM 2014,
i campionati di sci svedesi che si svolgono dal 16 al 19 gennaio, nella città Umeå, nella contea settentrionale Västerbotten.


I Campionati di sci sono stati tenuti ad Umeå diverse volte, e il Re, grande appassionato di sci, ha voluto essere presente, e tra l'altro ha detto :
"So che il 2014 è un anno incredibilmente eccitante e significativo per Umeå" ....
- E' divertente essere di nuovo qui con voi",  

Dopo il discorso di apertura del Re di Svezia sono cominciate le gare di sci.

Durante la cerimonia il re ha anche incontrato la campionessa svedese Charlotte Kalla, una medaglia d'oro e una di argento nei Giochi Olimpici invernali di Vancouver (2010).

LINK
kungahuset

La figlia della Principessa Anna, Zara, ha dato alla luce una bambina

17 gennaio 2014

Grande gioia nel Regno Unito per la nascita della figlia di Zara Phillips, figlia della principessa Anna, e di suo marito, Mike Tindall.

Buckingham Palace ha lasciato una dichiarazione :
"La Regina, il Duca di Edimburgo, la Principessa Reale, il capitano Mark Phillips e i genitori di Mike, il signor Filippo e la signora Linda Tindall, sono stati informati e sono felici della notizia". ​


La bambina è nata  nell'Ospedale Reale della contea Gloucestershire e il marito di Zara Mike Tindall, era presente quando è nata.

La bambina è la seconda nascita reale dopo la nascita del Principe George, avvenuta a luglio, e la bambina è il quarto nipote della regina Elisabetta.
Adesso il Principe George ha una cugina con la quale potrà giocare!

La bambina pesa 3,5 kg ed è la quarta pronipote della regina Elisabetta e il terza nipote della principessa Anna.
La nuova bambina è 16° nella linea di successione al trono britannico, ma non riceverà alcun titolo reale.
Non si conosce ancora il nome che sarà annunciato in seguito.

Zara, Mike e la figlia appena nata hanno già lasciato l'ospedale e si pensa si siano recati nella casa della tenuta della principessa Anna nel Gloucestershire.

LINK
Announcement of the birth of Mr and Mrs Tindall's first baby, 17 January 2014

giovedì, gennaio 16, 2014

Regina Rania ha visitato due orfanotrofi

6 gennaio 2014

L'altra settimana la regina Rania di Giordania ha visitato l'orfanotrofio Hamzah bin Abdul Muttalib di Marka e un altro orfanotrofio di Amman.

Il primo orfanotrofio accoglie ragazze di età compresa tra i 6 e i 18 anni, tutti provenienti da famiglie distrutte o povere.
La sovrana giordana ha visitato le strutture del centro e si è incontrato con i dirigenti dell'orfanotrofio, per essere informata sulle attività e sui piani di assistenza forniti ai giovani al fine di migliorare la loro qualità di vita.

Dopo la breve visita all'interno dell'edificio e parlare con i loro manager, la Regina Rania ha salutato gli adolescenti che vi risiedono, ed ha avuto modo di degustare ottimi dolci realizzati da alcune ragazze.

Il centro Hamzah bin Abdul Muttalib, oltre a soddisfare i bisogni fondamentali di cibo e riparo, fornisce servizi di consulenza per gli adolescenti,  e in alcuni casi anche per le loro famiglie.

A seguito di questa visita, la regina Rania si è spostata ad un altro orfanotrofio, che si trova ad Amman, dove ha tenuto una riunione con il centro giovanile.
Il centro Dar Al Aytam offre rifugio a bambini, orfani o provenienti da famiglie a rischio di povertà, di età compresa tra i 6 e i 12 anni.

LINK
Queen Rania checks on services provided to orphans

La Principessa Vittoria di Svezia al Premio Tobias 2014, che si è svolto all'Accademia Reale Svedese delle Scienze

15 gennaio 2014

Dopo l'infortunio subito mentre sciava in Italia nel periodo natalizio, subendo una forte distorsione, la Principessa Vittoria di Svezia riprende le sue attività ufficiali, e ha presenziato il Premio Tobias 2014 che si è svolto all'Accademia Reale Svedese delle Scienze di Stoccolma, il più prestigioso premio svedese nel campo della ricerca medica.

Per colpa dell'infortunio al piede, la futura regina è arrivata alla cerimonia con le stampelle, e nella sua prima apparizione pubblica ha sorpreso tutti quando per salire sul palco ha saltato su una sola gamba.
Ed altrettanto ha fatto per scendere, allertando un pò il pubblico, timorosi che la futura regina si potesse fare male.

Quest'anno il premio è stato assegnato a Sten Eirik Waelgaard Jacobsen, ricercatore presso il Karolinska Institute e dell'Università di Oxford nel Regno Unito, per "la ricerca pionieristica nel campo della formazione delle cellule del sangue, in particolare l'identificazione dei fattori che regolano la maturazione di cellule staminali che formano il sangue», che hanno importanti implicazioni per i risultati del trapianto di cellule staminali."

LINK
HOLA

mercoledì, gennaio 15, 2014

Sua Maestà il Re Juan Carlos I di Spagna riceve i nuovi ambasciatori.

15 gennaio 2014



Sua Maestà il Re Juan Carlos I di Spagna ha ricevuto le credenziali degli ambasciatori rappresentanti di diversi paesi come il Kuwait, El Salvador, Croazia, Guatemala, Cuba, Uzbekistan, Colombia, Venezuela, Austria, Messico, Nicaragua, Croazia, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Costa d'Avorio, Tunisia, Slovacchia, Equador.


La cerimonia ha avuto luogo presso il Palazzo di La Zarzuela, durante la quale gli ambasciatori hanno consegnato a Sua Maestà le Lettere che li accreditano come rappresentanti dei rispettivi paesi.

E' la prima volta che la Corea del Nord  ha presentato un ambasciatore al re Juan Carlos di Spagna.

VIDEO


Re Filippo all'apertura del Motor Show di Bruxelles

15 gennaio 2014

Il re del Belgio Filippo si è recato alla inaugurazione della 92° edizione del Motor Show di Bruxelles, nella giornata riservata ai professionisti.

Re Filippo ha mostrato un forte interesse per i veicoli prodotti in Belgio e le auto elettriche. Inoltre il Re è stato attratto dal processo di riciclaggio delle vecchie auto.
Durante la sua visita al Motor Show Internazionale di Bruxelles, Re Filippo ha ammirato l'auto MP4-12C GT3 della McLaren,  ed ha avuto anche l'occasione di salutare la nuova Miss del Belgio, Laurence Langen.



Questo Motor Show si tiene ogni due anni a Bruxelles, organizzato la prima volta nel 1902, nel Parco del Cinquantenario (Jubelpark), un parco urbano di 30 ettari, situato nel quartiere delle istituzioni europee di Bruxelles.

Il Motor Show 2014 è aperto al pubblico dal 16 gennaio al 26 gennaio, dove sono attesi circa 750.000 visitatori.

LINK
autosalon.be


martedì, gennaio 14, 2014

Il principe Felix di Lussemburgo e Claire sono in attesa di un bambino

14 gennaio 2014

La Casa reale di Lussemburgo annuncia che il principe Felix, figlio dei Granduca Enrico e della granduchessa Maria Teresa, e sua moglie la principessa Claire Lademacher, stanno aspettando l'arrivo del loro primo figlio:
"Le Loro Altezze Reali il Granduca e la Granduchessa sono felici di annunciare che il principe Felix e la principessa Claire sono in attesa del loro primo figlio."

Il comunicato aggiunge che la nascita del primogenito dei principi è prevista per giugno.

Il principe Félix, 29, secondo in linea al trono del Lussemburgo, ha sposato Claire Lademacher nel mese di settembre 2013. La coppia ha celebrato il loro matrimonio con due cerimonie - un matrimonio civile nella città natale della sposa, Königstein im Taunus in Germania, il 17 settembre, seguita da quello religioso il 21 settembre nella chiesa di Saint-Maximin-La Sainte-Baume, in Provenza, (Francia).

I due sposini si sono conosciuti a scuola, al Collège Alpin International Beau Soleil, in Svizzera.


Il nascituro della coppia reale sarà il terzo nipote del Granduca Enrico e della Granduchessa Maria Teresa, in quanto il loro figlio più giovane, il principe Louis, è già padre di due figli, il Principe Gabriel e Noah, che si era sposato con la principessa Tessy.

Il principe Guglielmo, il granduca ereditario, si è sposato con Stephanie de Lannoy, ma finora non ha figli.

LINK
Communiqué du Maréchalat de la Cour

lunedì, gennaio 13, 2014

Lady Louise Windsor sottoposta ad un intervento chirurgico agli occhi

13 Gennaio 2014

Lady Louise Windsor è nata l'8 novembre 2003, ed è la figlia primogenita del principe Edoardo, conte di Wessex, e di Sophie, contessa di Wessex, nonché nipote della regina Elisabetta II del Regno Unito e del principe Filippo, duca di Edimburgo ed è quindi, a tutti gli effetti, un membro della famiglia reale britannica.

Lady Louise è nata prematuramente l'8 novembre 2003 al Frimley Park Hospital nel Surrey, in Inghilterra. I medici hanno dovuto operare un parto cesareo a causa di una grande perdita di sangue sia della madre che della bambina, dovuta a un distacco intempestivo di placenta.

Lady Louise è affetta dalla nascita dal disturbo oculare della exoforia (una difficoltà di convergenza degli assi visivi degli occhi), e nel 2006 la principessa aveva subito un intervento di 30 minuti in anestesia totale per correggere il problema.

Adesso speriamo che dopo questa operazione, la giovane ragazza possa vedere normalmente.

LINK
Prince Edward's daughter Lady Louise has surgery to correct squint that turned one of her eyes outwards

domenica, gennaio 12, 2014

La Casa reale svedese ha annunciato che il bambino della principessa Maddalena nascerà a New York

11 gennaio 2014

Dopo un attento esame e consultazione con Le Loro Maestà di Svezia, Re Carlo XVI Gustavo e la Regina Silvia, la principessa Maddalena e il signor Christopher O'Neill hanno deciso che il loro figlio nascerà a New York City.

La nascita è prevista per la fine di febbraio 2014.


La Principessa Maddalena e il signor O'Neill chiedono gentilmente ai media di rispettare il loro desiderio di privacy in questo momento molto speciale e gioioso.

LINK
Information regarding Princess Madeleine

La principessa Mary di Danimarca è in visita ufficiale di 3 giorni in Birmania

10 - 13 gennaio 2014

Sua Altezza Reale la principessa Mary di Danimarca è arrivata in Birmania per una visita ufficiale di 3 giorni come madrina del Comitato danese per i rifugiati e del Fondo delle Nazioni Unite per la Popolazione (UNFPA).

Nel suo primo giorno, la principessa ha visitato un centro giovanile sotto il controllo delle Nazioni Unite, quindi ha visitato un centro clinico internazionale che si occupa di contraccezione, prevenzione contro le malattie trasmissibili via sessualmente e cura l'infezione da HIV.

In serata, la principessa ha partecipato ad un ricevimento di beneficenza organizzato da alcune aziende danesi che operano in Birmania, e che si sono impegnate a fornire fondi per il Danish Refugee Council.

Il giorno successivo al Principessa Mary ha visitato l'antico tempio buddista di Yangon, la Pagoda Shwedagon, uno dei monumenti culturali e religiosi più famosi e importanti del Myanmar.
Una leggenda afferma che la pagoda Shwedagon abbia circa 2500 anni, che la rende la più antica pagoda del mondo.

Dopo aver visitato la Pagoda di Yangon, la principessa accompagnata dal Ministro dello sviluppo Rasmus Petersen e da una delegazione danese, a bordo di un aereo noleggiato, ha raggiunto una delle aree più povere del Myanmar, lo stato di Rakhine, che confina con il Bangladesh.
La Principessa Mary, come patrona della United Nations Population Fund (UNFPA), ha visitato il villaggio della città di Sittwe, dove ci sono gravi problemi tra diverse etnie della popolazione.
Qui Mary ha anche avuto l'opportunità di incontrare i volontari danesi che lavorano duramente in quella regione per aiutare i rifugiati.

VIDEO



venerdì, gennaio 10, 2014

Busto di marmo della Regina Silvia, regalo per il suo 70° compleanno

9 Gennaio 2014

Per i 70 anni della regina Silvia, Re Carlo XVI Gustavo ha donato alla sua consorte un busto di marmo.


In occasione del settantesimo compleanno della regina - 23 dicembre 2013 - la Regina Silvia e il Re Carlo Gustavo hanno svelato un nuovo busto marmoreo realizzato da uno scultore italiano.

Il busto di marmo è stato posizionato nel Salone Victoria del Palazzo Reale, dove nello stesso salone c'è il busto del re Carlo Gustavo, a sua volta regalo al sovrano svedese da parte della Regina e dei rappresentanti della comunità d'affari svedese, per il compleanno del Re del 2006.

Entrambi i busti sono realizzati in marmo di Carrara, opera dello scultore italiano Giancarlo Buratti.

LINK
Marmorbyst av Drottningen på Kungliga slottet

giovedì, gennaio 09, 2014

Il Re e la Regina del Bhutan sono in visita di 5 giorni ​​in India.

5 - 10 gennaio 2014

Sua Maestà il Re del Bhutan, Jigme Khesar Namgyel Wangchuck e sua moglie, la regina Jetsun Pema, sono arrivati ​​in India per una visita ufficiale di 5 giorni.

Il Re è stato invitato dal presidente indiano, e dopo circa due decenni il sovrano del Bhutan è stato il primo capo di stato straniero a soggiornare nella suite Dwarka, ristrutturata nella Rashtrapati Bhawan.

I Sovrani el Bhutan si sono recati in india accompagnati dal ministro degli affari esteri, dal ministro degli interni e quello degli affari economici, insieme ad una delegazione ad alto livello.

Durante la visita, il re del Bhutan ha incontrato il presidente dell'India Pranab Mukherjee, il Vice Presidente M Hamid Ansari e il primo ministro Manmohan Singh.
Secondo il Ministero degli Affari Esteri, la visita del Re del Bhutan in India contribuirà a rafforzare ulteriormente e ampliare gli stretti rapporti bilaterali tra i due paesi che sono unici e segnati da una profonda comprensione e fiducia reciproca.

Inoltre il re e la regina del Bhutan sono stati ricevuti da Sonia Gandhi.

Questa è la seconda visita in India di Re Wangchuck in 12 mesi.
Il 23 gennaio 2013 il Re e la Regina del Bhutan erano gli ospiti principali alle celebrazioni della 64° Festa della repubblica indiana.

LINK
HM King Khesar on official visit to India

Il 9 gennaio del 1878, si spegneva a Roma nel palazzo del Quirinale VITTORIO EMANUELE II (il Primo Re d'Italia).

Vittorio Emanuele II di Savoia, nato a Torino il 14 marzo 1820, è stato l'ultimo Re di Sardegna (dal 1849 al 1861) e il primo Re d'Italia (dal 1861 al 1878).

Dal 1849 al 1861 fu anche Principe di Piemonte, Duca di Savoia e Duca di Genova.

Rispettoso dello Statuto Albertino, Egli, coadiuvato dal primo ministro Camillo Benso, conte di Cavour, portò a compimento il Risorgimento nazionale e il processo di unificazione italiana.

Vittoriano
Per questi avvenimenti Vittorio Emanuele II fu proclamato Padre della Patria e sepolto al Pantheon che da allora divenne il sepolcreto dei Re e Regine d'Italia.

Per celebrare il «Padre della Patria», il Comune di Roma bandì un progetto, dal 1880, su volontà di Umberto I di Savoia, e a Lui è dedicato il monumento nazionale del Vittoriano, in Piazza Venezia (Roma).
Al suo interno è presente la tomba del Milite Ignoto.


Viva Vittorio Emanuele II 

 Re d'Italia e Padre della Patria

mercoledì, gennaio 08, 2014

Il principe William è tornato all'Università di Cambridge per seguire un corso di gestione di impresa agricola.

7 Gennaio 2014

Sua Altezza Reale il Duca di Cambridge si è recato a St. John College presso l'Università di Cambridge per iniziare un corso di gestione di impresa agricola dalla durata di 10 settimane.
Al suo arrivo al St. John College, il Duca William è stato accolto da Sir Leszek Borysiewicz, dal professor Christian Dobson e da Polly Courtice.

Il corso organizzato dal Programma "Cambridge for Sustainability Leadership" - che consiste in seminari, conferenze e incontri - è stato progettato per fornire al Duca William una comprensione delle tematiche riguardanti le imprese agricole e comunità rurali nel Regno Unito.
In questo modo William sarà in grado di gestire la tenuta del Ducato di Cornovaglia che la erediterà da suo padre, il Principe di Galles.
L'attuale Duca di Cornovaglia è il principe Carlo, e William riceverà il ducato e il titolo quando il Principe di Galles salirà al trono. La proprietà si compone di oltre 54.000 ettari di terreno, tra boschi e allevamenti.

Diventato padre l'anno scorso, William aveva lasciato il suo incarico nella RAF a settembre per dedicarsi maggiormente ai suoi impegni pubblici.


VIDEO



La duchessa di Cambridge Catherine compie 32 anni

9 gennaio 2014

Catherine Elizabeth Middleton è nata il 9 gennaio 1982 a Reading, nel Regno Unito.

Questo è il primo compleanno come mamma del piccolo George, e Catherine dovrebbe celebrarlo in forma privata, alla presenza di pochi amici intimi e familiari, nella sua nuova casa di Kensington Palace, nel pieno stile sobrio della coppia.

E' molto probabile che Kate possa trascorrere il suo compleanno senza il marito William, che da poco ha iniziato il corso di gestione di impresa agricola all'Università di Cambridge, della durata di 10 settimane.

L'erede al trono potrebbe, però, anticipare il suo rientro e fare una sorpresa alla moglie. 


In perfetta integrazione con la Famiglia Reale, Catherine ha scelto uno stile rispettoso delle tradizioni ma moderno
La moglie del principe William ha conquistato tutti per la sua grazia, sempre sorridente, spontanea, aperta a discutere con gli interlocutori, la duchessa si è ormai dimostrata essere a suo agio in tutte le occasioni.

Tanti Auguri Altezza !!

martedì, gennaio 07, 2014

Tutta la famiglia reale svedese ha trascorso alcuni giorni di vacanza in Italia.

29 Dicembre 2013 - 5 gennaio 2014

I reali svedesi al gran completo avevano deciso di trascorrere le vacanze natalizie nella località italiana di Breuil-Cervinia, in Val d'Aosta, dove hanno celebrato il Capodanno insieme.

Tutti i reali svedesi sono appassionati di sci, ma purtroppo sciando la principessa Vittoria di Svezia si era leggermente fatta male sulle piste e trasportata con un elicottero privato all’aeroporto Corrado Gex di Aosta, Vittoria di Svezia avrebbe chiesto di essere visitata a Ginevra, in Svizzera. 

Dopo aver escluso il rischio di una rottura (solo una lieve distorsione), alla Principessa le è stato applicato un tutore, e dimissionata, ha potuto subito rientrare a Cervinia, dove ha potuto continuare le vacanzi nell’Hotel Hermitage, insieme alla famiglia reale svedese.





L'8 gennaio 1873 nasceva a Cettigne, la Principessa Elena Petrovich del Montenegro, futura consorte di Re Vittorio Emanuele III e Regina d'Italia.

8 Gennaio 1873

Le nozze tra Elena e Vittorio si celebrarono il 24 ottobre 1896: la cerimonia civile si svolse al Quirinale, quella religiosa in Santa Maria degli Angeli.
In seguito all'assassinio di Re Umberto I, Vittorio Emanuele salì al trono, e Elena accanto al sovrano si mantenne sempre umile e discreta. Attenta ai bisogni del popolo, Elena profuse il suo impegno in numerose iniziative caritative e assistenziali, che le assicurarono vasta simpatia e popolarità.

Terminata la guerra, il 9 maggio del 1946, Vittorio Emanuele III abdicò a favore del figlio Umberto, assumendo il nome di Conte di Pollenzo, e andò in esilio in Egitto con Elena.
Elena rimase col marito fino alla morte di quest'ultimo, avvenuta il 28 dicembre 1947.

Dopo 3 anni si scoprì malata di cancro e si trasferì in Francia a Montpellier, ed anche qui la popolazione ebbe modo di conoscere la "bonne Dame noire" («La buona signora in nero») che, nonostante le ormai residue possibilità economiche, continuava ad aiutare i poveri.

Elena morì il 28 novembre 1952,e fu sepolta, come suo desiderio, in una comune tomba del cimitero cittadino a Montpellier. La Municipalità di Montpellier ha intitolato il viale che porta al cimitero alla regina Elena e le ha innalzato un monumento.

Il Sommo Pontefice Pio XI il 15 aprile 1937 le conferì la Rosa d’oro della Cristianità, la più importante onorificenza possibile a quei tempi per una donna da parte della Chiesa Cattolica.
Il papa Pio XII nel messaggio di condoglianze inviato al figlio Umberto II per la morte di Elena, la definì «Signora della carità benefica».
In seguito nel 2001 Elena è stata proclamata "Serva di Dio" in occasione dell'apertura del processo di canonizzazione.

Nel 1960 Messina, grata delle opere compiute dalla Regina Elena in quei terribili giorni di terremoto, eresse la Statua in marmo bianco di Carrara, in memoria dell'alto senso di umanità e di materna dedizione dimostrata dall'Augusta Sovrana verso i sopravvissuti.

Auspichiamo il rientro in Patria dell'Augusta salma e la sua tumulazione nel Pantheon di Roma, insieme agli altri Re e Regina d'Italia ancora in esilio.

Il Re Juan Carlos, la regina Sofia e i principi delle Asturie alla tradizionale parata militare "Pascua Militar"

6 gennaio 2014

Il giorno seguente al suo 76° compleanno, per la prima volta il Re ha partecipato ad una cerimonia ufficiale dopo la operazione subita all'anca il 23 novembre.
Il Re Juan Carlos, appoggiandosi su due stampelle, ha seguito in piedi tutta la parata, e quindi la cerimonia è continuata con un ricevimento al Palazzo Reale di Madrid.

Il Re la Regina di Spagna ed i Principi delle Asturie hanno ricevuto il primo ministro, Mariano Rajoy, il ministro della Difesa e degli Interni Peter Morenes, il capo della Difesa ed altri militari e funzionari.



Nel suo messaggio, il sovrano "ha incoraggiato le Forze Armate e la Guardia Civile a perseguire a trasmettere fiducia e serenità, a continuare a lavorare insieme per la sicurezza e il benessere di tutti gli spagnoli, e di essere i primi ad offrire e gli ultimi a ricevere".

Nelle sue parole, Juan Carlos ha dichiarato di "essere pienamente consapevole dell'enorme sforzo compiuto dai militari in un "anno difficile" ed ha avvertito di proseguire lungo il percorso per ottimizzare le risorse".

Dopo aver ringraziato il "patriottismo", la "solidarietà" e la "generosità" mostrato dai membri delle Forze Armate,  il capo dello Stato ha proclamato: "La nostra società avrà sempre apprezzamento e ammirazione della vostra generosità, ed io, come sempre, mi sento orgoglioso di essere il vostro capo."

Il discorso del Re è stato preceduto da quello del ministro della Difesa Peter Morenes.

La "Pascua Militar" risale al 1782 durante il regno di Re Carlo III, è una cerimonia solenne presieduta dalla Famiglia Reale e a cui partecipano le più alte cariche dello Stato, per rendere onore alle Forze Militari spagnole.

LINK
El Rey celebra junto a la Reina y los Príncipes la Pascua Militar

lunedì, gennaio 06, 2014

Festa del Tricolore del Regno d'Italia

7 gennaio 2014

La repubblica italiana ha il complesso di inferiorità nei confronti della Monarchia, e consapevole della sua debolezza e del suo fallimento cerca sempre di indebolire la Monarchia.

Per quanto riguarda la Bandiera Italiana, nella complessa storia del nostro Paese, la repubblica italiana è giunta al punto di "sostituire" il primo e vero Tricolore italiano (quello Sabaudo) con qualsiasi “vessillo repubblicano” che cronologicamente avesse anticipato quella monarchica.

Questa “bandierina targata repubblicana” è il vessillo della "repubblica cisalpina" del 1797, una assurda forzatura storica.

La bandiera è un simbolo che ha il suo significato legato al periodo storico nel quale è vissuta, e quindi non si può, a posteriore, applicare al vessillo del 1797 un significato diverso da quello che aveva.
La bandiera del 1797 non aveva, e quindi non ha, il significato dell'Unità d'Italia.


Nel triennio 1796-1799 la bandiera della repubblica cispadana rappresenta la volontà degli stranieri francesi (Napoleone) - supportati da alcuni giacobini italiani - di imporre nella nostra penisola la rivoluzione francese, combattuti dal popolo della penisola.
Lo stato cispadano era un piccolissimo stato fantoccio dell’esercito napoleonico che non simboleggiava l'Unità d'Italia e la sua Indipendenza, anzi era esattamente l'opposto.

E poi come si spiega il fatto che, fino a pochi anni fa, questo vessillo non è mai stato insegnato nelle scuole?
Un altro clamoroso fallimento della repubblica ...

E questo non basta.
La bandiera della repubblica cispadana è graficamente molto diversa da quella attuale, le bande sono orizzontali invece che verticali, al centro è dipinto la faretra con 4 frecce e la sigla “R C” .
Ironia della sorte, sotto la faretra c’è anche un fascio littorio …
Stupisce che la repubblica italiana, che si vanta di essere nata dalla resistenza contro il fascismo, preferisca una fascio littorio al simbolo di Casa Savoia ...

Infine la beffa per i sostenitori del vessillo cispadano. Non esiste l’originale della bandiera del 1797, esiste solo la ricostruzione storica fatta da un certo Ugo Bellocchi, un giornalista di Reggio Emilia, che nel 1945 fondò il quotidiano “Reggio Democratica”, organo del Comitato Provinciale di Liberazione Nazionale.
La presunta ricostruzione del vessillo avvenne solo nel 1963 quando lui riuscì a identificare le esatte caratteristiche della bandiera cispadana...

La Verità è che non è possibile festeggiare degnamente il Tricolore senza la Bandiera Sabauda !

Il primo vero Tricolore dell'Italia è quello scelto da Re Carlo Alberto, e usato dai patrioti nella Prima Guerra d'Indipendenza.

W il Tricolore!
W la Bandiera di Re Carlo Alberto!
W il Risorgimento!
W la Monarchia!
W il Regno d'Italia!

Re Juan Carlos è nato il 5 gennaio del 1938 a Roma, e quindi ha compiuto 76 anni.

5 Gennaio 2014


Juan Carlos, in privato,  ha festeggiato il suo 76° compleanno, alla vigilia del suo ritorno ufficiale alle attività istituzionali.

Infatti il giorno successivo Re Juan Carlos parteciperà alla tradizionale parata militare (Pascua Militar), accompagnato dalla Regina Sofia e dal Principe delle Asturie, Felipe.

Tanti Auguri Maestà !!


Foto di Capodanno della Famiglia Imperiale del Giappone

In occasione del nuovo anno, sono state pubblicate delle nuove foto della Famiglia Imperiale del Giappone.


Ecco alcuni frasi del messaggio dell'Imperatore Akihito al popolo giapponese:

Siamo al terzo inverno dopo il grande terremoto che ha colpito il Giappone orientale. All'alba del nuovo anno, il mio cuore va ancora una volta a coloro che non possono tornare a vivere nelle loro case a causa della contaminazione radioattiva e verso coloro che devono trascorrere il rigido inverno in alloggi temporanei.
...
La mia speranza è che il nuovo anno porterà felicità alla persone del Giappone e di tutto il mondo ".

In seguito Le Loro Maestà Imperiali l'imperatore Akihito e l'imperatrice Michiko del Giappone, accompagnati dalle loro Altezze Imperiali il principe ereditario Naruhito e la Principessa Masako, Le Loro Altezze Imperiali principe Akishino e la principessa Kiko del Giappone, ed altri membri della famiglia imperiale, hanno accolto illustri ospiti al ricevimento di Capodanno tenutasi presso il Palazzo Imperiale di Tokyo.

VIDEO


Related Posts with Thumbnails