Articoli in evidenza:

mercoledì, aprile 30, 2014

1° maggio Festa dei Lavoratori o dei disoccupati ?

Festa del primo maggio senza lavoro : cosa c’è da festeggiare?

1 maggio 2014

In questa repubblica italiana anche la “Festa del Lavoro” è diventata una presa in giro.
Dopo aver distrutto il Paese ed il Popolo, la repubblica cancella anche l'articolo 1 della sua Costituzione: col Trattato di Lisbona il Popolo ha perso la Sovranità ed il Lavoro diminuisce ...


I dati rilevati dall’Istat sono sempre più drammatici.
La disoccupazione resta ai massimi storici con un tasso al 12,7%, quella giovanile raggiunge il 42,7%.
Il numero di disoccupati, pari a 3 milioni 248 mila, è aumentato del 6,4% su base annua (+194 mila).
Per quanto riguarda i giovani, a marzo erano occupati 915 mila tra i 15 e i 24 anni, in diminuzione del 6,0% su base annua (-59 mila).
Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni, cioè la quota di giovani disoccupati sul totale di quelli attivi (occupati o disoccupati), è pari al 42,7%,

Certamente il Mondialismo e l'Euro hanno peggiorato l'occupazione - delocalizzazione delle imprese, austerità, indicatori macroeconomici peggiorai per gli Stati che hanno adottato l’euro, spread ... - ma non si deve mai dimenticare che in Italia il problema del lavoro ha delle cause interne.
Con questo intendo dire che per mantenere il potere la repubblica ha sempre preferito elargire assistenzialismo e clientelismo invece di far crescere il lavoro, premiare la meritocrazia e sostenere la ricerca e lo sviluppo.

In Italia non esiste la meritocrazia, fanno carriera i figli di papà alla Napolitano e di mamma alla Fornero, ed i cervelli migliori sono obbligati ad emigrare all'estero.
Il poco lavoro che rimane è quello precario ed intanto aumentano le diseguaglianze sociali.

Tra i tanti privilegiati della casta repubblicana c'è ad esempio un certo Giuliano Amato, che ha una super pensione, mentre i lavoratori, dopo una vita di lavoro e di sacrifici, rischiano di morire di fame e stenti.

L’articolo 1 della Costituzione recita: "L’Italia è una repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo".

Niente di più menzognero e falso.  
Col Trattato di Lisbona, la repubblica senza chiederlo al Popolo, ha di fatto annullato la carta costituzionale, e adesso siamo ormai privi di sovranità ...
E che senso ha fondare uno Stato sul lavoro, invece che su principi come Libertà, Uguaglianza, Solidarietà  ...?

Insomma visto che il Popolo ha perso la Sovranità ed il lavoro diminuisce sempre di più, su cosa si fonda la repubblica ... 


Re Juan Carlos di Spagna è in viaggio ufficiale in Oman

29 aprile - 1 maggio 2014

Dopo essersi recato a Roma con la Regina Sofia, per partecipare alla solenne canonizzazione di Papa Giovanni XXIII e Papa Giovanni Paolo II, ed incontrare Papa Francesco I in udienza privata, Sua Maestà il Re Juan Carlos ha iniziato un viaggio ufficiale in Oman.

La cerimonia di benvenuto ufficiale ha avuto luogo presso il Museo di Muscat, dove il Re spagnolo è stato ricevuto dall'Ambasciatore di Spagna nel Sultanato e da alti funzionari di Oman.

Quindi il Sovrano si è trasferito al Palazzo Reale (Palazzo Muscat Al Alam), dove ha avuto luogo una riunione con le delegazioni e poi si è incontrato con Sua Maestà il Sultano dell'Oman, Qaboos Bin Said .
Al termine della riunione c'è stata una cena offerta da Sua Maestà il Sultano dell'Oman in onore di Juan Carlos.

Il giorno successivo, Sua Maestà il Re ha partecipato ad una importante riunione d'affari - Zona Economica Speciale di Duqm - durante la quale ha detto : "grazie alla guida di Sua Maestà il Sultano Qaboos, Oman oggi è un paese stabile e prospero. Ha saputo unire la tradizione e la modernità, e con il rispetto e il riconoscimento internazionale per il suo contributo alla pace e alla sicurezza, e con la sua capacità di promuovere il dialogo e la mediazione tra le nazioni, ha vinto".
Al termine Sua Maestà il Re ha partecipato alla firma di accordi di cooperazione tra la Spagna e l'Oman.

Dopo aver visitato Oman, Juan Carlos si sposterà a Bahrain, e quindi in Arabia Saudita e Qatar.

Ricordo che sempre ad aprile, Sua Maestà il Re di Spagna si era recato in Kuwait e negli Emirati Arabi Uniti.

LINK
casareal.es


Re Carlo Gustavo di Svezia festeggia il suo 68° compleanno !

30 aprile 2014

Seguendo la tradizione Sua Maestà il Re Carlo Gustavo di Svezia ha celebrato il suo compleanno presso il Palazzo Reale di Stoccolma.
Tutta la famiglia reale, tranne la principessa Maddalena che è rimasta negli Stati Uniti, era presente per seguire la celebrazione dai balconi del Palazzo Reale.


Diverse migliaia di persone si sono radunate per celebrare il 68° compleanno del Re di Svezia.

Durante la celebrazione sul cortile del Palazzo Reale la Banda dell'Esercito e la Banda della Guardia hanno suonato diverse marce.

Il Re, accompagnato dal Principe Carlo Filippo, è uscito dalla Porta Ovest per ricevere il Corpo di Guardia, e seguire la parata della Banda dell'Esercito. Quindi il sovrano è stato saluto con 21 spari

In seguito alcuni bambini si sono avvicinati al Re per offrirgli dei fiori.

LINK
kungahuset

martedì, aprile 29, 2014

Re Filippo e la regina Matilde incontrano il Re Carlo Gustavo e la Regina Silvia al Palazzo Reale di Stoccolma.

29 aprile 2014

Le Loro Maestà il Re Filippo e la Regina Matilde del Belgio sono arrivati ​​a Stoccolma, per una visita ufficiale di un giorno in Svezia, e per Loro è la loro prima visita in Svezia dopo la incoronazione di Filippo del 21 luglio 2013.

La giornata è iniziata con una visita al palazzo reale, dove Le Loro Maestà il Re Carlo XVI Gustavo e la Regina Silvia di Svezia hanno accolto calorosamente il re e la regina del Belgio.
Re Carlo Gustavo e la regina Silvia li hanno invitato a pranzo.
Anche la Principessa ereditaria Vittoria, il principe Daniele e il principe Carlo Filippo erano presenti.

Successivamente, il Re Filippo e la regina Matilde hanno visitato la città, e si sono incontrato con alcuni funzionari governativi svedesi, tra cui il Presidente del Riksdag, il signor Per Westerberg.

Filippo, come principe ereditario, era ospite al palazzo reale per il battesimo della principessa Estelle nel 2012.
Vittoria è madrina della quarta figlia del re Filippo e della regina Matilde, la principessa Eleonora.



LINK
kungahuset

Papa Francesco riceve il Re e la Regina di Spagna in Vaticano.

28 aprile 2014

Dopo la canonizzazione di Papa Giovanni XXIII e Papa Giovanni Paolo II, Sua Maestà il Re Juan Carlos e la Regina Sofia di Spagna hanno incontrato Papa Francesco I in udienza privata.

L'incontro ufficiale con il Papa Francisco si è svolto  nell'aula Paolo VI in un clima cordiale e amichevole ed è durato 53 minuti, il doppio rispetto alla durata delle visite con i capi di stato.

Durante i cordiali colloqui sono state rilevate le buone relazioni tra la Santa Sede e la Spagna, che sono andate sempre più consolidandosi secondo lo spirito degli Accordi del 1979.


Il Papa e il Re hanno affrontato diverse questioni, tra i quali il problema della disoccupazione giovanile e la situazione in Ucraina.

Juan Carlos e la regina Sofia hanno anche preso l'occasione per parlare di una possibile visita di Francesco in Spagna nel 2015, in occasione del quinto centenario della nascita di Santa Teresa, anche se non c'è nessun invito ufficiale.

Juan Carlos e Sofia, vestita in bianco avorio, hanno regalato al Papa due volumi, rilegati in pelle bianca, con lo stemma pontificio sul verso della copertina e quello reale sul retro, contenenti le opere complete di due mistici spagnoli, san Giovanni della croce e santa Teresa d'Avila.

Jorge Mario Bergoglio ha regalato ai reali una medaglia raffigurante la pianta originale di piazza San Pietro (“Che meraviglia”, ha commentato il Re) e una copia della sua esortazione apostolica "La gioia del Vangelo".

I Reali di Spagna si sono incontrati anche con il Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato, il quale era accompagnato dall'Arcivescovo Dominique Mamberti, Segretario per i Rapporti con gli Stati.

VIDEO

lunedì, aprile 28, 2014

Obama incontra il Re della Malesia

26 aprile 2014

Dopo essere stato in Giappone, dove aveva incontrato l'Imperatore Akihito e il primo ministro Shinzo Abe, il presidente statunitense Obama è arrivato in Malesia, nella prima visita di un leader americano in questo paese dal 1966.

Obama ha incontrato a Kuala Lumpur, la capitale della Malesia, il Re della Malesia,  Abdul Halim Mu'adzam Shah, e altri membri della famiglia reale, nonchè il primo ministro Najib Raza.

L’obiettivo della visita di Obama in Malesia è quello di rafforzare i legami commerciali bilaterali con gli Stati Uniti e ridurre l’influenza della Cina nella regione del sud-est asiatico. In particolare l’amministrazione americana vorrebbe convincere il governo malese a firmare un trattato commerciale di libero scambio con altri 10 paesi – la cosiddetta “Trans-Pacific Partnership”.

Inoltre Obama ha confermato il sostegno degli Usa alla Malaysia, negli ultimi tempi sotto accusa per la scomparsa di un aereo della sua compagnia di bandiera.

LINK
Obama opens long-awaited visit to Malaysia

Alberto di Monaco a Ginevra sul riscaldamento globale

24 aprile 2014

Sua Altezza Serenissima il principe Alberto di Monaco ha tenuto un discorso sul cambiamento climatico al Palais des Nations di Ginevra, in Svizzera, sul tema "Uno sviluppo sostenibile in un pianeta che si sta riscaldando".

Durante il suo discorso i punti toccato dal principe Alberto sono stati l'aumento delle temperature, le prevedibili conseguenze del cambiamento climatico, l'impatto sulle generazioni future e il loro stile di vita, tutte preoccupazioni che richiedono risposte rapide .

Anche Jean-Pascal Van Ypersel, Vice-Presidente dell'IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change -Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico) e climatologo riconosciuto, ha messo in guardia sul rischio di un forte aumento della temperatura globale.

VIDEO


La Principessa Charlene in California, USA

27 aprile 2014

La Fondazione Principessa Charlene ha la missione di sensibilizzare l'opinione pubblica contro i pericoli dell'acqua, educare i bambini ed insegnare loro a nuotare.

In questo contesto la moglie del Principe Alberto II di Monaco si è recata in California, Stati Uniti, per una serie di eventi promossi dalla sua Fondazione, per salvare le vite combattendo contro l'annegamento.

Ieri la Principessa Charlene ha partecipato ad una lezione di nuoto alla "Blue Buoy Swim School" a Tustin, che ha lo scopo di far insegnare ai bambini i pericoli dell'ambiente acquatico.

Inoltre la Principessa Charlene sarà domani a Los Angeles per partecipare al 26° Spring Luncheon, dove ci sarà il Premio "Champion of Children", organizzato dall'Associazione Beverly Wilshire.
Il premio sarà presentato dall'attrice Reese Witherspoon che ha vinto un premio Oscar.

LINK
La princesse Charlène maître-nageur à Los Angeles


domenica, aprile 27, 2014

Teste coronate alla canonizzazione di Papa Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII

27 aprile 2014

La Messa di canonizzazione di Papa Giovanni Paolo II e Papa Giovanni XXIII si è svolta in piazza San Pietro in Vaticano.

Sui gradini della Basilica di San Pietro a Roma, Sua Maestà il Re Juan Carlos, la Regina Sofia, Alberto e Paola del Belgio hanno partecipato alla canonizzazione di Papa Giovanni Paolo II e Papa Giovanni XXIII.

Entrambe le regine hanno scelto di indossare in bianco - in virtù del privilegio che hanno le regine dei paesi cattolici di vestirsi di bianco in occasione di eventi papali.
I reali si sono seduti vicini alla cerimonia ed hanno parlato insieme prima dell'inizio dell'evento.


Ieri sera, I Sovrani spagnoli sono stati ospitati ad una cena presso l'Ambasciata di Spagna presso la Santa Sede in onore dei rappresentanti della Chiesa cattolica spagnola e della Curia Romana.

Lunedi 28 aprile dopo un incontro con il Segretario di Stato del Vaticano, Monsignor Parolin, Re Juan Carlos e la regina Sofia saranno ricevuto in udienza da Sua Santità Papa Francisco I.

Ieri il Re Alberto e la Regina Paola sono stati ricevuti in Vaticano da Papa Francesco I alla vigilia della canonizzazione di Papa Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II.

Alla solenne canonizzazione dei due Papi erano presenti anche altre teste coronate: il Granduca di Lussemburgo Enrico con la famiglia, il principe Hans Adam II del Liechtenstein e il Duca e la Duchessa di Gloucester, che rappresentavano Elisabetta II alla canonizzazione di Papa Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II.
Anche la Granduchessa Maria Teresa di Lussemburgo ha indossato un abito bianco.

Al termine della canonizzazione, Papa Francesco ha anche salutato il principe Hans-Adam II e la principessa Marie, il Granduca Enrico e la Granduchessa Maria-Teresa, così come gli altri capi di stato presenti in Piazza San Pietro.


L'Olanda festeggia il Giorno del Re.

26 Aprile 2014

Sua Maestà il Re Guglielmo Alessandro dei Paesi Bassi ha celebrato il suo primo Konigsdag (il giorno del Re), alla vigilia del suo 47° compleanno.
Guglielmo Alessandro è salito al trono il 30 aprile 2013 succedendo alla madre, la regina Beatrice che aveva annunciato la propria abdicazione il 28 gennaio 2013.
È il primo sovrano maschio dei Paesi Bassi dal 1890.

Migliaia e migliaia di olandesi sono scesi in piazza per unirsi alle celebrazioni, e tutta la famiglia reale olandese, fatta eccezione per la principessa Mabel,  ha partecipato al primo Koningsdag dopo 124 anni, nelle città di De Rijp e Amstelveen.

Guglielmo Alessandro, Maxima, Beatrice insieme alle principessa Amalia, Alexia e Arianna
Koningsdag (o Koninginnedag quando c'è una regina regnante) è il compleanno ufficiale della monarchia olandese, che tradizionalmente si festeggia al compleanno del sovrano.
Quando l'ex regina Beatrice salì al trono nel 1980, scelse di mantenere la festa nel giorno del compleanno di sua madre, 30 aprile, perché il suo compleanno cade alla fine di gennaio quando di solito fa brutto tempo.

Questo evento risale al 1885, in occasione del quinto compleanno della principessa Guglielmina,
una sorta del giorno della principessa,
Dopo la morte del re Guglielmo III nel 1890, e la conseguente ascesa al trono di Guglielmina, il Giorno della Principessa divenne il Giorno della Regina, e la festa continuerà a essere celebrata il 31 agosto fino al 1948.
Quando la figlia, Giuliana, sali al trono dopo l'abdicazione di Guglielmina, nel 1948 il Giorno della Regina si trasferisce al suo compleanno, 30 aprile.
Regina Beatrice, che è nata il 31 gennaio, decise di mantenere questa festa nazionale alla data del 30 aprile per commemorare la sua ascesa al trono e per ricordare sua madre, Giuliana.

VIDEO




Re Juan Carlos di Spagna incontra Napolitano al Quirinale

26 aprile 2014

Sua Maestà il Re Juan Carlos di Spagna e la Regina Sofia sono arrivati a Roma per partecipare alla cerimonia di canonizzazione di Papa Giovanni XXIII e di Papa Giovanni Paolo II.

La solenne cerimonia sarà celebrata da 2 Papi, Ratzinger e da Francesco I in piazza San Pietro, in Vaticano .


Sua Maestà il Re Juan Carlos di Spagna è stato ricevuto dal Capo di Stato italiano Napolitano al Quirinale.




sabato, aprile 26, 2014

Re Alberto e la Regina Paola ricevuti in udienza da Papa Francesco

26 aprile 2014

Gli ex Sovrani belgi e la Principessa Astrid sono a Roma per partecipare alla cerimonia di canonizzazione di Papa Giovanni XXIII e di Papa Giovanni Paolo II, e sono stati ricevuti in udienza privata da Sua Santità Papa Francesco I .

Intanto migliaia di fedeli si stanno dirigendo verso la Capitale per quella che sarà una giornata storica.

Domani Ratzinger concelebrerà con Papa Francesco la cerimonia di canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, cerimonia che si svolgerà in piazza San Pietro, in Vaticano .



Dopo l'Anzac Day, Wiliam Kate e George lasciano l'Australia e ritornano nel Regno Unito

25 aprile 2014

Dopo essere stati a Sidney, alle Blue Mountains , a Manly , a Brisbane, a Canberra, ed aver incontrato gli aborigeni, nell'ultimo giorno di permanenza in Australia, il Duca e la Duchessa di Cambridge hanno partecipato all'evento commemorativo dello sbarco, avvenuto nel 1915, del corpo di spedizione neozelandese e australiano a Gallipoli.


Il Duca e la Duchessa di Cambridge si sono recati al "War Memorial" di Canberra per partecipare alla cerimonia di commemorazione dei soldati australiani e neozelandesi uccisi in tutte le guerre, che conclude il tour reale di 3 settimane cominciato in Nuova Zelanda e terminatosi in Australia.

L'Anzac Day è una commemorazione che si tiene ogni anno in Australia e Nuova Zelanda il 25 aprile per ricordare tutti i soldati delle forze armate australiane e neozelandesi caduti in tutte le guerre.
(ANZAC è l'acronimo di "Australia and New Zealand Army Corps")

Adesso William e Kate, insieme al principe George, hanno lasciato Canberra e sono rientrati a Londra, dopo il lungo tour in Nuova Zelanda e Australia che è stato un enorme successo,

William Kate e George si sono dimostrati una giovane famiglia unita e vivace, e sono riusciti a rappresentare perfettamente la corona britannica, contribuendo a rilanciare il ruolo della Monarchia britannica.

Un portavoce di Kensington Palace ha dichiarato: "Il tour nella Nuova Zelanda ed Australia è stata un'esperienza incredibile per il Duca e per la Duchessa".
"Abbiamo sempre detto che questo tour sarebbe stata l'occasione per il duca la duchessa ed il principe George di farsi conoscere in entrambi i paesi, e la coppia è stata travolta dalla straordinaria accoglienza mostrandosi come una famiglia in tutti i luoghi dove è andata."

LINK
William, Kate and Prince George say goodbye as Australia and New Zealand tour ends

VIDEO


Sua Maestà laa Regina Margherita II di Danimarca in Cina

24 - 28 aprile 2014

Visita di Stato di 4 giorni in Cina per la Regina Margherita II di Danimarca e il principe consorte Enrico, che ha lo scopo di rafforzare la cooperazione e sviluppare insieme le relazioni bilaterali.

La coppia reale è stata accolta a Pechino dal presidente cinese Xi Jinping e da sua moglie.

Al Palazzo dell'Assemblea del Popolo a Pechino, il presidente cinese Xi Jinping ha ricordato che nel 1979 la regina aveva visitato per la prima volta la Cina, diventando il primo capo di stato a visitare la Cina dopo la sua riforma e l'apertura all'estero. Dopo 35 anni, la regina Margherita II è arrivata di nuovo in Cina, e queste 2 visite testimoniano il processo storico della riforma cinese, e dimostrano le ottime relazioni tra Cina e Danimarca. La Cina vuole impegnarsi insieme alla Danimarca a portare avanti la partnership strategica bilaterale.

Sua Maestà la Regina Margherita II ha affermato: "Questo mio viaggio in Cina mi aiuta a vedere concretamente lo sviluppo e il cambiamento della Cina. Spero di approfondire ulteriormente le buone relazioni bilaterali già esistenti, e con questa mia visita, aumentare la comprensione reciproca e l'amicizia fra i popoli dei due paesi e promuovere le cooperazioni di mutuo vantaggio al fine di conseguire ulteriori successi."

Il giorno successiva la regina Margherita e il principe Enrico hanno partecipato alla conferenza danese-cinese di partenariato dal titolo "La Sostenibilità tra Cina e Danimarca" che si è svolta al Diaoyutai State Guesthouse, durante la quale la regina ha tenuto il discorso di apertura.

Dopo la conferenza, la coppia regnante ha visitato la Città Proibita di Pechino.

Nel pomeriggio, la Regina ha partecipato ad un incontro ufficiale con il primo ministro Li Keqiang e con il presidente del Congresso Nazionale del Popolo Zhang Dejiang, presso la Grande Sala del Popolo.

Per terminare la giornata, la Regina Margherita e il principe Enrico hanno partecipato ad un banchetto di benvenuto presso che si è svolto al "Diaoyutai State Guesthouse".

VIDEO




venerdì, aprile 25, 2014

L'Imperatore Akihito e l'imperatrice Michiko del Giappone hanno accolto il presidente degli Stati Uniti Obama ad Tokyo.

24 April 2014

Le Loro Maestà Imperiali l'imperatore Akihito e l'imperatrice Michiko del Giappone hanno accolto il presidente degli Stati Uniti, il Sig. Obama, al Palazzo Imperiale di Tokyo.

Nel corso della cerimonia di benvenuto al Palazzo Imperiale di Tokyo, che ha dato il via formale alla visita di Stato in Giappone da parte di un presidente degli Stati Uniti, l'imperatore Akihito e il presidente degli Stati Uniti Obama hanno ascoltato gli inni nazionale degli USA e del Giappone, alla presenza della Imperatrice Michiko e del principe ereditario Naruhito.

Obama è in Giappone soprattutto per promuovere l’accordo di partenariato transpacifico, volto a creare la più vasta area di libero scambio del mondo, per ora non firmato dal Giappone.
Obama ha in programma anche una visita al santuario Meiji e una cena ufficiale di Stato.

Obama e il premier nipponico Shinzo Abe hanno discusso in un incontro bilaterale all'Asakasa palace di Tokyo, durante la quale Obama ha assicurato il sostengo degli Usa nel contenzioso tra Giappone e Cina per la sovranità delle isole Senkaku, rimarcando che l'alleanza Tokyo-Washington, è "il fondamento non solo per la nostra sicurezza nella regione Asia-Pacifico, ma anche per l'intera regione"
Inoltre Obama ha invitato Cina e Giappone ad abbassare i toni e a risolvere le controversie bilaterali con il confronto.
A quanto pare il Primo ministro giapponese Shinzo Abe e il presidente degli Stati Uniti Obama si erano incontrati informalmente anche a cena presso il ristorante di sushi Sukiyabashi Jiro di Tokyo.

Ricordo l'incontro del 2009, rimasto famoso per la sudditanza dimostra da Obama che si era inchinato di fronte all'Imperatore Akihito ...

Inchino di Obama del 2009

Dopo il Giappone, il presidente americano si recherà in Corea del Sud e successivamente in Malaysia e nelle Filippine.

VIDEO
 




William e Kate tra gli aborigeni di Uluru e ad Adelaide

22 aprile 2014

Dopo essere stati a Sidney, alle Blue Mountains , a Manly , a Brisbane, e Canberra, il Duca e la Duchessa di Cambridge, senza George rimasto nella capitale australiana, sono arrivati ​al massiccio dell'Ayers Rock, il più imponente massiccio roccioso che si trova in mezzo al deserto​ nella regione del Northern Territory, considerato sacro dagli aborigeni.

William  e Kate, sfidando le temperature torride dell'entroterra australiano, hanno raggiunto la terra Uluru, dova la comunità aborigena li hanno ricevuto con un caloroso benvenuto.
I due duchi hanno visitato la "National Indigenous Training Academy", dove hanno ricevuto dei regali, tra i quali Kate una collana tradizionale fatta di semi dipinti a mano, mentre William una lancia di legno lunga 2 metri.


Di sera la coppia reale ha passeggiato attorno alla famosa roccia rossa, e quindi ha trascorso la notte nella lussuosa "tenda" Longitude 131, dotata di tutti i comfort, dalla quale la coppia ha potuto assistere al sorgere del sole in uno dei luoghi più suggestivi del mondo.

In seguito la coppia reale ha raggiunto in volo la città di Adelaide, per poi recarsi nel sobborgo chiamato "Elizabeth", così chiamato nel 1955 in onore della visita di Sua Maestà Elisabetta II nel 1963.
Dopo l'incontro con la folla che li attendeva e l'inaugurazione della piazza "Prince George", William e Kate hanno raggiunto il "Playford Civic Centre" per partecipare al ricevimento ufficiale tenuto dal Governatore del Sud Australia. Quindi in serata sono tornati a Canberra per riabbracciare il loro figlio.

VIDEO

giovedì, aprile 24, 2014

La repubblica ha trasformato la liberazione in propaganda per "repubblicanizzare" il Paese

Nonostante la propaganda e la mobilitazione organizzata dallo stato repubblicano, il "25 aprile" conferma il distacco insanabile tra il Paese e le istituzioni repubblicane, e le sue celebrazioni provocano sempre retoriche, polemiche, e contrapposizioni politiche.

"Questo 25 aprile", così come la repubblica ha voluto insegnare agli italiani, ha impedito la pacificazione nazionale, così tanto auspicata da tutti, e quindi non è mai stata una festa condivisa dalla nazione.

Senza dubbio ci furono delle persone che contribuirono a liberare il nostro Paese, perdendo anche la loro vita, ma coloro che davvero liberarono l'Italia furono gli Alleati e i soldati del Regio Esercito, fedeli al Re.

La domanda da chiederci è :
Perché il 25 aprile continua ad essere un elemento di divisione ?
Perché questo distacco tra popolo e le istituzioni ?

La risposta è che la repubblica ha usato la Liberazione per darle lustro, per fare questo ha distorto la verità storica, cancellando i fatti e le persone che potevano impedire di "repubblicanizzare" e “politicizzare” a sua vantaggio tutto quello che avvenne dopo il 1943.

Nelle manifestazioni del 25 aprile si è mai ricordato Edgardo Sogno, il leggendario Comandante Franchi e capo delle formazioni monarchico liberali - nonché Eroe della Resistenza e Medaglia d'oro al Valor Militare - e sopratutto il Corpo Italiano di Liberazione, un vero e proprio Corpo d'Armata ?

Del fenomeno complesso della liberazione si insegna solo i fatti utili alla glorificazione della repubblica, e questo è stato un gravissimo errore perché si è trasformata la liberazione in propaganda repubblicana.

Quindi festeggiamo la Liberazione, ma non "questo 25 aprile", imposto dal regime repubblicano.



lunedì, aprile 21, 2014

Sua Altezza Reale Sheikha Mozah incontra l'imperatore Akihito a Tokyo

21 aprile 2014

Mozah Bint Nasser Al Missned,  moglie dell'ex emiro del Qatar e madre dell'attuale emiro, è andata in Giappone, dove è stata ricevuta dall'imperatore Akihito e dell'imperatrice Michiko.

Dopo l'incontro a Tokyo con il primo ministro giapponese Shinzo Abe, Mozah, con il quale ha discusso sulla cooperazione comune nel campo dell'istruzione, della cultura, della scienza e della tecnologia, Sua Altezza Reale Mozah ha incontrato l'imperatore Akihito e l'imperatrice Michiko del Giappone.

Mozah Bint Nasser Al Missned è la moglie di Hamad bin Khalifa Al Thani, emiro del Qatar fino al 25 giugno 2013, quando abdicò a favore del figlio Tamim bin Hamad al-Thani.

HH Sheikha Moza. Bint Nasser, presidente della Qatar Foundation for Education, Science and Community Development, ha visitato la sede di Sony Corp a Tokyo, dove ha parlato con i vertici dell'azienda per discutere sulle aree di ricerca informatica in Qatar e in Giappone.

Mozah ha anche incontrato i rappresentanti della Sony Corporation, dell'Istituto Nazionale Informatico del Giappone, dell'Istituto Nazionale Giapponese di Information and Communications Technology, e dell'Università di Tokyo e di Keio.

LINK
Hola

William, Kate e George sono arrivati a Canberra

20 aprile 2014

Dopo essere stati a Sidney, alle Blue Mountains , a Manly ed a Brisbane, il Duca e la Duchessa di Cambridge hanno lasciato Sydney per raggiungere Canberra, capitale dell'Australia.


William, Kate e il principe George sono atterrati in città, accolti dal Governatore Generale dell'Australia, Sir Peter Cosgrove.

Il giorno precedente, a Sidney, i reali avevano visitato lo Zoo Taronga, dove George ha incontrato un bilby.
L'animale dello zoo di Taronga, un macrotis marsupiale onnivoro endemico dell'Australia, è stato "battezzato" George in onore del primogenito di William e Kate.

Prima ancora i reali avevano assistito alla santa Messa di Pasqua nella Cattedrale St Andrew di Sidney, e dopo la messa avevano firmato la Bibbia, un atto fatto da tutti i sovrani inglesi quando visitano la Cattedrale sin dai tempi di Edoardo VIII nel 1920.

Nel giorno di pasquetta a Canberra, Kate e William hanno trascorso una giornata di relax, passeggiando nei giardini della splendida Government House di Canberra, comunemente nota come Yarralumla, la residenza ufficiale del governatore generale dell'Australia, che in questi giorni ospita la famiglia Cambridge.

LINK
dailymail.co.uk

domenica, aprile 20, 2014

Sua Maestà la Regina Elisabetta II festeggia il suo 88° compleanno

21 aprile 2014

Elisabetta, nata nel 1926, venne formalmente incoronata il 2 giugno 1953 e quindi è da più di 60 anni sul trono del Regno Unito.

I membri della famiglia reale britannica hanno partecipato alla Santa Messa di Pasqua che si è svolta alla Cappella di San Giorgio del castello di Windsor, e Sua Maestà la regina Elisabetta II festeggerà i suoi 88 anni in una atmosfera familiare, senza la presenza di William e Kate che sono in Australia.

Le celebrazioni sono già iniziate oggi a mezzogiorno con i 41 spari di Hyde Park, i 21 colpi del Windsor Great Park e i 62 spari della Torre di Londra.

Come tutti i sovrani del Regno Unito, il compleanno della Regina viene festeggiato 2 volte l’anno: la sua data di nascita (21 aprile 1926) e il suo compleanno ufficiale che cade un sabato di giugno, con la celebre parata militare del "Trooping the Colour", effettuata da reggimenti del Commonwealth e del British Army.

Per festeggiare i suoi 88 anni il grande fotografo David Bailey ha fotografato la regina Elisabetta II, una foto in bianco e nero che mostra il volto della regina allegro e sorridente che invece di solito è austero.

Il ritratto è stato presentato ufficialmente il giorno prima del compleanno è stata realizzato in marzo a Buckingham Palace, la residenza della regina a Londra.
Nella foto Elisabetta II indossa un abito bianco disegnato da Angela Kelly con una collana di perle. "Sono sempre stato un grande fan della regina" ha detto David Bailey, "Mi sono sempre piaciute le donne forti e lei è una donna molto forte". 


Il ritratto è stato commissionato dal governo britannico come parte di una campagna di marketing per promuovere il turismo nel Regno Unito.

La Regina mostra "al mondo la grandezza del Regno Unito", ha sottolineato il nuovo ministro della Cultura, Sajid Javid.
Secondo l'Agenzia nazionale del turismo, la Monarchia genera un reddito di 500 milioni di sterline (600 milioni di euro) l'anno.


Ecco la piccola Elisabetta nelle mani della madre, Elizabeth Bowes-Lyon, e del padre, Giorgio VI.

Tanti Auguri Maestà!

Una serena Santa Pasqua 

a tutti i miei lettori

ed anche a chi per caso scopre questo blog. 

Resurrezione di Cristo (Raffaello)

William e Kate visitano la città di Brisbane, nel Queensland.

19 aprile 2014

Dopo essere stati a Sidney, alle Blue Mountains ed a Manly, il principe William e Kate hanno visitato la città di Brisbane nel Queensland.

La giornata è iniziata con la visita ufficiale alla base aerea RAAF Amberley, che è la più grande base operativa del paese.
William aveva già visitato la base militare "RAAF Base Amberley" nel 2011.

Sia il principe William e Kate hanno avuto modo di sedersi sulla cabina di pilotaggio di un caccia dell'Aeronautica Militare.

La coppia reale ha incontrato le famiglie dei quattro australiani morti in servizio, e i veterani e le loro famiglie, e quindi hanno piantato un albero di eucalipto nel giardino memoriale alla base militare.

In seguito William e Kate sono andati ad un ricevimento offerto dal governatore e dal premier del Queensland al Brisbane Convention and Exhibition Centre.

Nella città di Brisbane William e Kate sono stati accolti dalla folla che li attendeva per salutarli ed applaudirli, e Kate ha ricevuto un gran numero di pupazzi di koala e canguri in regalo per il principe George.

La sera William e Kate sono ritornati a Sydney  dove hanno potuto rilassarsi al di fuori del programma ufficiale guardando una partita di rugby tra i Waratahs e i Bulls allo stadio Allianz.

LINK
dailymail.co.uk

sabato, aprile 19, 2014

Alberto e Paola del Belgio trascorrono le vacanze di Pasqua in Sicilia

aprile 2014

Come l'anno scorso, il re Alberto II e la regina Paola trascorreranno le festività pasquali in Sicilia, ma questa volta la coppia reale è accompagnata dalla principessa Astrid, il principe Lorenz e tre dei loro cinque figli.

Alberto II e la consorte Paola Ruffo di Calabria sono stati accolti all’aeroporto ‘Falcone e Borsellino’ dal Presidente della Gesap, la società che gestisce lo scalo, che ha portato loro i saluti del sindaco Leoluca Orlando e delle forze dell’ordine.

Alberto II, e la consorte, Paola Ruffo di Calabria hanno visitato Palermo in visita privata e quindi , per la seconda volta consecutiva si sono recati nella città di Mussomeli, affascinati dal pathos dei riti della settimana santa di Mussomeli.

I reali del Belgio hanno partecipato ai riti pasquali e non si sono voluti perdere la crocifissione e la deposizione del Cristo nel Calvario di piazza Umberto.
I reali di Belgio hanno assistito alla celebrazione eucaristica presso la Chiesa Madre di Mussomeli e in seguito hanno ammirato il sepolcro di San Francesco.

Durante la diretta l’assessore Enzo Nucera ha rivelato: “Tra i reali di Belgio e il sindaco Calà c’è un rapporto privilegiato e diretto, quest’anno al re Alberto e consorte faremo visitare anche il castello di Mussomeli e doneremo loro delle opere dell’artista Peppe Piccica raffiguranti i luoghi di Mussomeli che saranno esposte in Belgio“.

VIDEO

William e Catherine sono andati a Manly Beach, Sydney

18 aprile 2014

Le Loro Altezze Reali il Duca e la Duchessa di Cambridge dopo essersi recati a Sidney ed alle Blue Mountains continuano la loro visita in Australia.
La coppia reale ha visitato la Royal Easter Show, ha incontrato i pazienti e le loro famiglie presso l'"Hospice Bear Cottage", ed ha visitato Manly Beach.

Manly è la casa del Primo Ministro Tony Abbott, e la Hospice Bear Cottage, scelta da Catherine tra le associazioni da sostenere dalla sua Fondazione, un'associazione che aiuta i bambini con malattie gravissime e senza cure, anche con musicoterapia.
Il principe William ha incontrato le loro famiglie, mentre Catherine ha incontrato i pazienti e i loro genitori nella sala giochi.
Kate si è fatto coinvolgere insieme a dei bambini in un sessione di musicoterapia nel giardino e si è congratulata con l'ospizio per il loro impegno che 'cambia la vita', e li ha ringraziato per l'invito di vedere il loro lavoro.
Kate ha anche tenuto un breve ma intenso discorso, ad al termine ha svelato un dipinto realizzato per lei dai bambini dell'Hospice :
"Se posso vorrei anche cogliere l'occasione per ringraziare tutti coloro che ci accolgono così incredibilmente calorosamente in questa nostra prima visita. Essere qui è stata una esperienza molto speciale e sarà sempre felice di ricordarla. Grazie per averci invitato e per questa generosa accoglienza".

In seguito la coppia si è recata nella Manly Beach, dove il primo ministro Abbott lavora volontariamente come bagnino su quella stessa spiaggia, dove hanno assistito alla dimostrazione di salvataggio in acqua svolta dai volontari, una tradizionale attività australiana svolta dai membri da centinaia di club in tutto il paese.
Prima della gara, è stata donata loro una tavola da surf che recava la scritta: "Saluti da Manly".

Nei prossimi appuntamenti i reali si recheranno a Queensland per incontrare la Royal Australian Air Force e parteciperanno ad un ricevimento di Stato a Brisbane.

VIDEO






venerdì, aprile 18, 2014

Il Duca e la Duchessa di Cambridge visitano le Blue Mountains, in Australia

17 aprile 2014

Il Duca e la Duchessa di Cambridge sono partiti da Sidney in elicottero per ammirare una delle meraviglie naturalistiche del continente australiano: le Blue Mountains.
Le Blue Mountains sono famosi per la loro bellezza naturale, in particolare per i Rock Climbers, i ciclisti ed escursionisti, nonché i canyoning e gli amanti di sport d'avventura.

Nella famosa località turistica la coppia è stata accolta dalla folla festante.
Kate è al suo primo viaggio in Australia, e Lei, amante dei viaggi e della Natura, è davvero felicissima di scoprire questo Paese, ed all'arrivo a questo pittoresco luogo, ha detto: "E' davvero incredibile essere finalmente qui!"

Purtroppo la regione montuosa è anche tristemente famosa per i violenti incendi che si sviluppano spesso durante la stagione calda. Proprio l'anno scorso nell'ottobre 2013, gli incendi avevano bruciato oltre 65.000 ettari, gran parte all'interno dei parchi nazionali.

William e Kate hanno incontrato alcune delle famiglie colpite dagli incendi dello scorso anno.
Le Loro Altezze Reali hanno anche parlato con i volontari del servizio di antincendio rurale sulle loro esperienze sui primi intervento agli incendi.

Dopo l'incendio Sua Maestà la Regina aveva inviato le sue condoglianze alle vittime ed aveva elogiato i servizi di emergenza per i loro interventi rapidi.

I Cambridges si sono poi fermati a Echo Point Lookout,  un luogo arroccato sul bordo della scarpata di Echo Point, che offre delle fantastiche viste panoramiche sulle Blue Mountains meridionali, sul deserto Kanangra-Boyd e sulle Three Sisters, una delle attrazioni turistiche più conosciute della regione.
William si è avvicinato troppo al precipizio, facendo tremare di paura Kate ed i presenti. "Ci ha reso tutti nervosi", ha dichiarato il responsabile della sicurezza del luogo.

VIDEO



giovedì, aprile 17, 2014

Juan Carlos di Spagna alla finale della "Coppa del Re"

17 aprile 2014

Sua Maestà il Re di Spagna appena tornato dal Kuwait, ha partecipato alla finale della partita di calcio di Coppa del Re tra Barcellona e Real Madrid, che si è svolta a Valencia.

La partita si è conclusa con la vittoria del Real Madrid sul Barcellona per 2 a 1.
Nella foto il sovrano mentre consegna la coppa al capitano del Real Madrid Iker Casillas.

(from http://www.casareal.es/)

LINK
casareal.es

Festa del giardino di primavera al Palazzo Akasaka di Tokyo, cui ha partecipato la famiglia imperiale.

17 April 2014

Le Loro Maestà Imperiali, l'imperatore Akihito e l'imperatrice Michiko del Giappone, accompagnati da Sua Altezza Imperiale il principe ereditario Naruhito del Giappone, dal principe Akishino e la principessa Kiko, la Principessa Mako del Giappone, e la Principessa Kako del Giappone hanno partecipato alla tradizionale festa in giardino primavera tenutasi presso il Palazzo Akasaka di Tokyo.

Alla cerimonia del giardino di primavera, erano invitati anche gli atleti giapponesi che avevano partecipato alle Olimpiadi Invernali di Sochi 2014, tra i quali Hanyu Yuitsuru, medaglia d'oro alle gara di pattinaggio artistico.

Hanyu Yuitsuru è di Sendai, una città colpita dal terremoto del 2011. L'Imperatore si è congratulato e gli ha chiesto come aveva lottato dopo il disastro. Hanyu gli ha risposto che è stato un periodo difficile e non poteva praticare lo sport. Ma ha aggiunto di essere davvero felice dei buoni risultati che è riuscito ad ottenere.

VIDEO



Re Juan Carlos: visita ufficiale in Kuwait

15 - 16 aprile 2014

Dopo il suo viaggio negli Emirati Arabi Uniti, il re di Spagna ha continuato il suo viaggio nel Golfo recandosi nel Kuwait, dove è stato accolto calorosamente da Sheikh Sabah Al-Ahmad Al-Jaber Al-Sabah, emiro di Kuwait.
Negli Emirati Arabi Uniti e in Kuwait il sovrano spagnolo era accompagnato da diversi Ministri, segretari di Stato, così come da rappresentanti delle grandi imprese spagnole.

Questa visita arriva in un momento di particolare significato, perché nel 2014 è l'anniversario dei 50 anni di relazioni diplomatiche tra la Spagna e il Kuwait.


Sua Maestà è stato accolto all'arrivo in Kuwait da Sua Altezza Sheikh Sabah Al-Ahmad Al-Jaber Al-Sabah, emiro del Kuwait, e da altri funzionari. Quindi Juan Carlos si è trasferito al palazzo Jahra Bayan Palace.
Più tardi, Juan Carlos ha ricevuto in udienza il Primo Ministro del Kuwait, lo sceicco Jaber Al-Mubarak Al-Sabah; il Vice Primo Ministro e Ministro degli Esteri Sheikh Sabah Khaled Al-Hamad Al-Sabahal, e il Presidente dell'Assemblea Nazionale, Marzouk Al-Ghanim.

Nel pomeriggio, prima della cena ufficiale, Juan Carlos ha offerto all'Emiro del Kuwait dei manoscritti arabi digitalizzati presenti nella biblioteca del Monastero di El Escorial, un gesto di cooperazione culturale tra la Spagna e il Kuwait. La copia è stata preparata dal Patrimonio Nazionale e comprende circa 2.000 manoscritti della collezione di Re Filippo II di Spagna.

Sua Maestà il Re è stato ricevuto da Sua Altezza Sheikh Sabah Al-Ahmad Al-Jaber Al-Sabah, emiro dello Stato del Kuwait, e quindi ha incontrato diversi ministri arabi.
La giornata si è conclusa con una cena offerta dall'emiro del Kuwait in onore di Sua Maestà il re di Spagna.

Il viaggio si è concluso con un incontro di lavoro tra la Spagna e il Kuwait. Nel suo discorso, Juan Carlos ha celebrato il 50° anniversario delle relazioni diplomatiche tra la Spagna e il Kuwait, dicendo:
"Nel corso di questo mezzo secolo, la nostra amicizia si è rafforzata, abbiamo fatto progressi in tutti i settori. Dal punto di vista politico, economico, sociale e culturale la Spagna è sempre stata vicina al Kuwait, soprattutto nei momenti più difficili della recente storia".

Il re ha aggiunti: "la Spagna ha conosciuto negli ultimi anni una fase di crisi economica che è stata superata grazie agli sforzi di tutti gli spagnoli."

Adesso si prevede che il re di Spagna trascorrerà la Pasqua a Palma di Maiorca con gli altri membri della famiglia reale.

Dopo il viaggio negli Emirati Arabi Uniti e in Kuwait, i Re di Spagna visiterà Oman e Bahrain alla fine di aprile.
Nel mese di maggio si prevede che Sua Maestà il Re viaggio in Arabia Saudita e, successivamente, in Qatar.

LINK
casareal.es


mercoledì, aprile 16, 2014

Il Duca e la Duchessa di Cambridge, e il principe George, sono arrivati a Sydney, in Australia

16 aprile 2014

Dopo il tour in Nuova Zelanda, Le Loro Altezze Reali il Duca e la Duchessa di Cambridge sono arrivati all'aeroporto Kingsford Smith di Sydney, la prima tappa del loro viaggio in Australia, accolti dal primo ministro Tony Abbot e dal governatore generale Sir Peter Cosgrove,  che rappresenta la regina Elisabetta in Australia.

Successivamente la coppia reale ha visitato il famoso Teatro dell'Opera di Sydney  dove c' stato un ricevimento offerto dal Governatore e dal premier del New South Wales.

In questa occasione il principe William ha tenuto un breve discorso, dicendo di essere particolarmente entusiasta di tornare in Australia, un paese che ha significato molto per sua madre, la principessa Diana, dove era molto popolare.
Infine : "non posso terminare senza menzionare un altro membro della famiglia, George, che ora sta forgiando il proprio legame con l'Australia. Catherine e io siamo molto grati per i tanti messaggi gentili e doni che abbiamo ricevuto da tutto il mondo da quando George è nato".

Kate e William anche questa volta hanno ricevuto una pioggia di regali per il principe George, tra cui una mazza da cricket in miniatura.
Quindi i reali sono salito su una barca per raggiungere Admiralty House, la residenza di Sidney ufficiale del Governatore Generale dell'Australia.

Nelle prossime tappe in Australia, la coppia reale visiterà le Blue Mountains, Brisbane e Ayers Roc . Il 23 aprile William e Kate arriveranno ad Adelaide, mentre nei due giorni successivi saranno nella capitale Canberra, prima di ritornare a casa.

VIDEO








La Regina Margherita di Danimarca festeggia il suo 74° compleanno

16 aprile 2014

In occasione del suo compleanno Sua Maestà la Regina di Danimarca è uscita sul balcone del castello Marselisborg, circondata dalla sua famiglia, per salutare la folla che era venuta per farle gli auguri.

Margherita di Danimarca è nata nel Palazzo di Amalienborg a Copenaghen, il 16 aprile 1940, è la regina regnante del Regno di Danimarca.

È la figlia maggiore di Re Federico IX e della Regina Ingrid di Danimarca.

Suo padre era il figlio maggiore di Re Cristiano X e della Regina Alessandrina di Danimarca, e sua madre era l'unica figlia femmina del Principe Ereditario Gustavo Adolfo e della Principessa Ereditaria Margherita di Svezia.

Nel 1967, Margherita ha sposato Enrico de Laborde de Monpezat, da cui ha avuto 2 figli maschi:
il Principe Ereditario Federico (nato nel 1968) ed il Principe Joachim (nato nel 1969).

VIDEO

Il Granduca di Lussemburgo festeggia i suoi 59 anni.

16 aprile 2014

Enrico del Lussemburgo è nato nel Castello di Betzdorf, il 16 aprile 1955, è granduca del Lussemburgo dall'abdicazione del padre Giovanni avvenuta nel 2000.

Suo erede è il figlio Guglielmo, nato l'11 novembre 1981, e sposato con la contessa Stéphanie de Lannoy.

Enrico si è sposato nel 1981 con Maria Teresa Mestre, ed è il padre di Guglielmo, Felice, Luigi, Alexandra e Sebastiano.



martedì, aprile 15, 2014

Il Re di Spagna  è in viaggio in Medio Oriente, adesso è negli Emirati Arabi Uniti

13 - 16 aprile 2014

Sua Maestà il Re Juan Carlos è arrivato ad Abu Dhabi,  negli Emirati Arabi Uniti, accompagnato da diversi ministri e Segretari di Stato, ed a capo di una folta delegazione di uomini d'affari, dove è stato accolto dal Ministro di Stato Ahmed al Jaber.
Dopo l'ultima operazione all'anca questo è il suo primo viaggio di più giorni all'estero.

Sua Maestà il Re è stato ricevuto dall'Ambasciatore di Spagna negli Emirati Arabi Uniti, José Eugenio Salarich, e da Sua Altezza lo sceicco Mansour bin Zayed Al Nahyan.
Dopo un breve incontro nel salone d'onore dell'aeroporto, Juan Carlos è andato alla Zayed Grand Mosque, una delle più grandi moschee del mondo, dove Sua Maestà ha visitato il mausoleo dove si trova la tomba di Sua Altezza lo Sceicco Zayed bin Sultan Al Nahyan, fondatore della Federazione degli Emirati Arabi Uniti.


Lunedi Juan Carlos ha incontrato Sua Eccellenza Khaldoon Al Mubarak, CEO ed Amministratore Delegato di Mubadala, il fondo sovrano sotto il governo dell'emirato, uno dei principali istituti di investimento in tutto il mondo.

In un incontro di lavoro Juan Carlos di Spagna ha parlato con Sua Altezza lo Sceicco Mohammed bin Zayed Al Nahyan, principe ereditario di Abu Dhabi.
Juan Carlos ha detto che la Spagna ha subito una forte crisi economica che ha causato una perdita dolorosa di posti di lavoro, ma adesso sta uscendo dalla recessione, gli investimenti stranieri stanno tornando in Spagna e l'economia sta creando posti di lavoro.
Il re ha ringraziato la fiducia degli Emirati Arabi Uniti nella Spagna, ed ha ricordato gli importanti legami economici tra la Spagna e gli Emirati Arabi Uniti.

A seguito di questo incontro, ci sono state della firma di accordi di cooperazione politica, culturale e di sicurezza,  in base alle quali si creerà una commissione mista di cooperazione per incrementare gli scambi culturali.
Martedì, Juan Carlos ha visitato il nuovo centro finanziario di Abu Dhabi.

Il questo tour nel medio oriente dopo gli Emirati Arabi Uniti, Juan Carlos andrà anche nel Kuwait.
Alla fine del mese, il re Juan Carlos tornerà nel medio oriente per visitare il Sultanato di Oman, l'Arabia Saudita ed il Qatar.

LINK
casareal.es

lunedì, aprile 14, 2014

La principessa Mary di Danimarca apre la mostra "Il mondo all'età dei vichinghi"

10 aprile 2014

Sua Altezza reale la principessa Mary di Danimarca ha aperto la mostra "Il mondo all'età dei vichinghi" al Museo delle Navi Vichinghe di Roskilde.


La mostra si concentra sulle 800 rotte marittime che consentirono alle navi a vela di raggiungere mondi lontani, dalle parti esterne della Scandinavia al Mediterraneo, al Golfo Persico ed all'Africa orientale.
Durante la visita della principessa Mary c'è stato anche un intrattenimento musicale della band Klepti Klepti.

La mostra sui vichinghi sarà aperta al pubblico dal 11 aprile al 30 dicembre 2014.

LINK
Se billederne: Mary indviede sensationel vikingeudstilling

In Australia 2 nuovi francobolli per celebrare il compleanno della Regina Elisabetta

aprile 2014

La "Australia Post" celebra l'88° compleanno della Regina Elisabetta II con il rilascio di un francobollo da 70c ed uno internazionale da $ 2,60.


Nel 1952, all'età di 25 anni, Sua Altezza Reale la Principessa Elisabetta divenne regina d'Australia.

Seguendo la tradizione , il compleanno ufficiale della sovrana si celebra ogni anno nel mese di giugno, con l'eccezione dello stato "Western Australia" che si celebra alla fine di settembre o all'inizio di ottobre.

Per onorare il compleanno della regina in Australia l'annuale "Trooping the Colour" si svolge al Royal Military College di Duntroon, nel "Territorio della Capitale Australiana".

L'immagine della Regina utilizzato sul francobollo da 70 centesimi è stata scattata mentre stava guardando una parata nel West Midlands, durante il suo tour del Giubileo di diamante del Regno Unito nel 2012.
Le corse di cavalli è una della passione della Regina, e la fotografia utilizzata nel francobollo da $ 2,60 cent è stata scattata alla Royal Ascot nel 2013.

I francobolli del compleanno della Regina sono disponibili dall'8 aprile 2014 nei punti vendita della Australia Post, tramite mail order al numero telefonico 1800 331 794 e online nel sito auspost.com.au fino ad esaurimento scorte.

LINK
Queen Elizabeth II's birthday celebrated by Australia Post

domenica, aprile 13, 2014

William e Kate su una barca jet lungo il fiume Shotover

13 aprile 2014


Durante il loro viaggio in Nuova Zelanda, il Duca e la Duchessa di Cambridge hanno avuto l'occasione di fare una gita da brividi a bordo di una barca jet sulle acque del fiume Shotover, affrontando stretti canyon, salti e piccole rapide ad alta velocità. ( fino a 85 km / ore e con virate a 360 gradi)

La coppia ha salutato le migliaia di turisti che si erano radunati a valle dopo il loro giro d'acqua adrenalina. La coppia reale ha terminato la gita 20 minuti più tardi, leggermente bagnati ma euforici.

Un altro appuntamento è stata la città di Auckland dove migliaia di persone si erano assiepate nel porto di Auckland per vedere i duchi.
La coppia ha incontrato il team New Zealand, e Kate ha avuto l'occasione di prendersi una rivincita su suo marito, che l'aveva battuta  in un'altra regata durante la loro visita in Canada nel 2011.
William ha detto di aver avuto qualche problema con la sua imbarcazione e ha scherzosamente parlato di "sabotaggio".

VIDEO

giovedì, aprile 10, 2014

55 anni del matrimonio tra Akihito e Michiko del Giappone

10 aprile 2014

L'imperatore Akihito e l'imperatrice Michiko del Giappone celebrano oggi il 55° anniversario del loro matrimonio.

Il 10 aprile del 1959 il figlio maggiore dell'imperatore Hirohito sposò Michiko Shoda, la figlia maggiore di Hidesaburo Shoda, il presidente della Nisshin Flour Milling Company, che aveva incontrato ad una partita di tennis.

Il matrimonio ruppe la tradizione precedente perché Michiko Shoda era la prima cittadina comune ad andare in sposa ad un membro della famiglia reale.

Giovedi mattina, la coppia imperiale ha partecipato ad una cerimonia alla Juntendo University per celebrare il 175° anniversario della sua fondazione.

La sera non sono previsti altri eventi ufficiali e la coppia cenerà con i loro figli.

VIDEO


Il Re di Giordania è stato ricevuto da Vladimir Putin a Mosca.

9 aprile 2014

Dopo essere stato al Vaticano e in Austria, Sua Maestà Il Re Abdullah II ibn al-Hussein di Giordania si è recato a Mosca, in Russia, per discutere con il Presidente russo Vladimir Putin su come trovare una soluzione pacifica e politica che risolva la crisi del popolo siriano, ed anche sul processo di pace in Medio Oriente.

Il presidente della Russia Vladimir Putin ha accolto calorosamente il Sovrano, ed ha detto che la Russia e il Regno di Giordania da tempo hanno sviluppato rapporti di amicizia e di cooperazione nell'interesse reciproco delle due Nazioni. Noi apprezziamo molto il vostro contributo per risolvere i complessi processi in Medio Oriente.

Re Abdullah II di Giordania ha detto di essere molto felice di essere ritornato a Mosca e sono qui per riaffermare non solo l'ottimo rapporto personale tra noi due, ma anche tra i nostri due Paesi.
Il presidente ed io, ci siamo sempre sentiti su molte questioni che sono di importanza fondamentale per la nostra regione.




mercoledì, aprile 09, 2014

Il principe Alessandro e la principessa Caterina di Serbia incontrano l'arciduca Carlo d'Austria e l'arciduca Giorgio d'Asburgo-Lorena

8 aprile 2014

Il principe Alessandro e la principessa Caterina di Serbia hanno ricevuto l'arciduca Carlo d'Austria (Presidente del Movimento Pan-europeo) e suo fratello, l'arciduca Giorgio al Palazzo Reale di Belgrado.

Le Loro Altezze Reali il principe ereditario Alessandro e la Principessa Katherine hanno accolto a pranzo, presso il Palazzo Reale, Le loro Altezze Reali e Imperiali l' arciduca Carlo, l'attuale capo della Casa d'Asburgo e imperatore titolare d'Austria, e l'arciduca Giorgio, figli di Otto d’Asburgo e nipoti dell'ultimo imperatore austro-ungarico Carlo I.

Prima dell'incontro con il Principe Alessandro, l'arciduca Karl von Habsburg ha tenuto una conferenza presso l'Università di Belgrado, sul tema "Il sistema parlamentare nell'Unione europea e il sostegno per la Serbia sulla strada verso l'integrazione europea".

L' arciduca Carlo ha avuto incontri anche con Sua Santità il Patriarca Irinej, il presidente della Serbia Nikolic, e il Primo Ministro uscente Dacic.

SAR il principe ereditario Alessandro e la Sua Altezza Imperiale e Reale l'arciduca Carlo d'Austria hanno discusso sul processo di integrazione della Serbia verso l'Unione europea, così come altre questioni economiche e culturali attuali rilevanti per lo sviluppo della regione del Sud-Est Europeo.

LINK
La Famiglia Reale di Serbia


Primo impegno ufficiale per il principe George al terzo giorno del Tour in Nuova Zelanda

9 aprile 2014

A Wellington, in Nuova Zelanda, il piccolo Principe George di Cambridge ha conquistato tutti con la sua simpatia.

William, Kate e George hanno partecipato ad un ricevimento presso la Government House, durante il quale i reali hanno incontrato altre famiglie rappresentative della popolazione neozelandese.

L'evento è stato organizzato dalla "Royal New Zealand Plunket Society", comunemente noto come Plunket, una organizzazione nazionale no-profit che si dedica al sostegno alle famiglie, fornendo supporto psicologico e cure mediche.
Fondata nel 1907 Plunket ha ricevuto il permesso speciale di usare il titolo 'Reale' quasi un secolo fa da re Giorgio V.

Questo appuntamento è particolare in quanto è la prima volta che Kate incontra altre persone nel suo ruolo di madre e soprattutto perché permette di scoprire qualcosa in più sul carattere del principe George.
George si è comportato benissimo, ha socializzato con gli altri bambini, appositamente selezionati per incontrarlo, tutti della stessa età di George.


William e Kate si sono lasciati andare a confidenze con gli altri genitori, come il difficile periodo iniziale, quando non potevano dormire di notte in quanto George era molto vivace e mangiava tanto. 

Alla duchessa hanno anche chiesto come riesce a svolgere il doppio ruolo di mamma e membro della famiglia reale e Kate ha detto che senza il sostegno di cui gode da parte dei suoi collaboratori tutto questo sarebbe impossibile da gestire. 

Ieri la coppia non ha avuto impegni ufficiali, era un giorno di riposo per riprendersi dal lungo viaggio, ed ha alloggiato nella magnifica tenuta di  Wharekauhau Lodge, appena fuori la città di Wellington, dove William e Kate hanno potuto rilassarsi col loro figlio.

VIDEO



Sua Maestà il Re Abdullah II di Giordania a Vienna, Austria


8 aprile 2014

Sua Maestà il Re Abdullah II di Giordania è arrivato a Vienna, Austria, per una visita di stato di un giorno.

Al suo arrivo al Palazzo Hofburg Sua Maestà è stato calorosamente salutato dal presidente austriaco, Heinz Fischer, e da altri funzionari del governo e quindi ricevuto con gli onori ilitari nel cortile interno.

Dopo la cerimonia di benvenuto ufficiale ed una breve foto-op per la stampa internazionale, Sua Maestà e il presidente Fischer hanno tenuto una riunione le cui discussioni sono incentrate su varie questioni, tra cui la crisi siriana, la situazione in Medio Oriente, così su come rafforzare il legame bilaterale ed economico tra la Giordania e l'Austria.

VIDEO

martedì, aprile 08, 2014

Elisabetta II riceve il presidente irlandese nel Castello di Windsor 

8 aprile 2014

Sua Maestà la Regina Elisabetta II ha accolto il presidente irlandese Michael D. Higgins nella storica visita di stato di 4 giorni nel Regno Unito.
Questa è la prima visita ufficiale del capo di Stato della Repubblica d'Irlanda nel Regno Unito e significato un altro passo verso la pace in Irlanda del Nord.

Le Loro Altezze Reali il Principe di Galles e la Duchessa di Cornovaglia si sono recati all'ambasciata irlandese di Londra per accogliere al Regno Unito il presidente d'Irlanda, Michael Higgins, e la First Lady Sabina Higgins.

Il Presidente Higgins e la First Lady accompagnati dalle Loro Altezze Reali il Principe di Galles e la Duchessa di Cornovaglia, sono arrivati ​​al Castello di Windsor, dove Sua Maestà la Regina Elisabetta II e Sua Altezza Reale il Duca di Edimburgo attendevano il presidente e la First Lady.

Il benvenuto ufficiale si è concluso con un ricevimento all'interno del Castello dove Sua Maestà Elisabetta II e il presidente Higgins si sono scambiati i regali.

Questa sera al Castello dei Windsor il banchetto con la regina Elisabetta II, al quale prenderà parte anche il vice primo ministro nord-irlandese, Martin McGuinness, un ex comandante dell’Ira.

Alcuni nord-irlandesi hanno storto il naso di fronte alla presenza di McGuinness al banchetto al castello dei Windsor, ma come ha sottolineato Conor Murphy, deputato del Sinn Fein, si tratta di “un altro passo nel percorso verso la riconciliazione e relazioni migliori”.
La Regina Elisabetta II aveva già strinse la mano a McGuinness nel 2012, un gesto simbolico durante un viaggio a Belfast.

VIDEO





Regina Silvia di Svezia premiata a Gotha (Germania) per la sua Fondazione per i bambini

7 aprile 2014

Sua Maestà la Regina Silvia di Svezia è stata premiata alla città di Gotha, in Germania, per il suo impegno sociale nella sua Fondazione per l'Infanzia, che aiuta i bambini vittime di abusi e svantaggiati in tutto il mondo.

Gotha è una città della Turingia, in Germania, che fu capitale del ducato di Sassonia-Coburgo-Gotha. È in questa città che per la prima volta, nel 1764, fu pubblicato l'Almanacco di Gotha, cioè l'almanacco genealogico delle case regnanti e delle più importanti famiglie aristocratiche d'Europa.


Il Primo Ministro Chistine Lieberknecht ha consegnato il premio alla regina Silvia, durante una cerimonia nel Castello di Friedenstein di Gotha, dove poi si è svolto un ricevimento
La Regina Silvia ha tenuto un discorso alla cerimonia.

Dal 1997 ogni anno la Fondazione Culturale premia le persone che si sono impegnate per la Pace e l'Umanità. Il premio del valore di 5000 € viene assegnato nello Stato tedesco della Turingia.
La Fondazione Culturale Gotha ha reso omaggio alla regina Silvia per il suo impegno sociale all'interno della propria fondazione.

La famiglia Reale svedese ha rapporti stretti con la città di Gotha.
La Principessa Sibilla di Sassonia-Coburgo e Gotha, era la moglie del Principe Gustavo Adolfo, Duca di Västerbotten, e madre dell'attuale Re di Svezia, Carlo XVI Gustavo.
Re Carlo XVI Gustavo di Svezia è il cugino del principe Andreas di Sassonia-Coburgo-Gotha, membro del consiglio della Fondazione Culturale Gotha.



La Principessa Aiko alla scuola media Gakushuin

6 aprile 2014

La principessa Aiko del Giappone incomincoa il suo anno scolastico nella scuola secondaria Gakushuin di Tokyo, dopo aver completato la scuola primaria.

La principessa è stata accompagnata dai genitori, il principe ereditario Naruhito e la Principessa Masako, prima di partecipare alla cerimonia di accesso alla Junior High School femminile di Gakushūin di Tokyo.

"Non vedo l'ora di iniziare un nuovo anno scolastico", ha detto la principessa Aiko mentre i giornalisti la fotografavano con i suoi genitori davanti al cancello del campus di Tokyo.

VIDEO


LINK
Princess Aiko enrolls at Gakushuin junior high school

In Romania numerose manifestazioni per chiedere l’Assemblea Costituente e per sostenere la Monarchia

5 aprile 2014

In molte città rumene si sono svolte manifestazioni e cortei per chiedere l’elezione di una nuova assemblea costituente che proclami il ritorno della Monarchia e rediga una nuova costituzione monarchica della Romania.
Le manifestazioni sono state organizzate dalla Alleanza Nazionale per la Restaurazione della Monarchia (ANRM).


Nella capitale romena Bucarset il corteo, partito alle 16.30 dalla piazza della Vittoria, si è conclusa ai ai piedi della statua del Re Carlo I, vicino al Palazzo Reale.

Durante la manifestazione i rumeni sventolavano la bandiera romena con lo stemma reale, mentre altri scandivano diversi slogan :  "Vogliamo una Monarchia”, “Assemblea costituente per il Regno di Romania”, “La Monarchia unisce la Romania”, “La Monarchia salva la Romania”,  “Il Re e la Patria! Abbasso la repubblica!”. 

Al piedi della statua del Re Carlo I hanno parlato i leader dell’ANRM, insieme alla giornalista televisiva Marilena Rotaru, ma anche all’ex ministro della cultura Teodor Paleologu e al docente universitario Nicolae Constantinescu.

Nella più importante città dell’Oltenia, Craiova, i monarchici dal cortile della cattedrale ortodossa di San Demetrio si sono diretti verso la statua del Re Carlo I per soffermarsi davanti al Teatro nazionale della città. Anche qui molti slogan: “W Re Michele”, “La Monarchia salva la Monarchia” e “Il Re e la Patria”

A Timisoara i monarchici si sono ritrovati nella piazza della Vittoria, nei pressi della statua del Re Ferdinando I e hanno chiesto il ritorno della Monarchia e della Costituzione del 1923, sottolineando che la “abdicazione del Re” del 1947 fu un atto forzato, dunque nullo.
LINK Miting la Timișoara pentru a susține reinstaurarea monarhiei

Anche nella città di Cluj (la più importante della Transilvania) i manifestanti hanno scandito slogan a favore della Monarchia :"La monarchia unisce la Romania", "Monarchia salva Romania".
Inoltre gli artisti dell’Opera Romena di Cluj hanno cantato l’Inno reale, mentre altri portavano il ritratto di Sua Maestà il Re Michael, considerato "la nostra unica speranza".
LINK Monarhia salvează România!” Sute de clujeni au manifestat pentru restaurarea monarhiei

In Romania il sostegno per la Monarchia costituzionale aumenta sempre di più, come la fiducia nella figura di S.M. il Re Michele I ...

VIDEO

VIDEO

lunedì, aprile 07, 2014

Sua Santità Papa Francesco ha incontrato Sua Maestà il Re Abdullah II di Giordania

7 aprile 2014

Sua Santità Papa Francesco ha tenuto un'udienza con Sua Maestà il Re Abdullah II di Giordania, in Vaticano.

Sua Maestà il Re Abdullah II bin Hussein di Giordania è arrivato in Vaticano alle ore 16.

Il Santo Padre ha ricevuto Sua Maestà il Re all’ingresso del Salone al Piano terreno, dove ha avuto luogo il colloquio, a cui ha partecipato anche S.A.R. il Principe Ghazi bin Muhammed.

La conversazione è durata in tutto un poco più di quaranta minuti, e si è svolta in un clima cordiale e non formale.
Naturalmente la visita ha avuto luogo nel contesto dell’atteso viaggio del Papa Francesco in Terra Santa, dove toccherà anzitutto la Giordania, e Sua Maestà ha avuto modo di riaffermare i sentimenti con cui il popolo giordano si prepara ad accogliere il Papa e le disposizioni più aperte alla collaborazione nell’impegno per la pace e per il dialogo interreligioso.

Gli illustri ospiti hanno lasciato il Vaticano intorno alle 16.45.

E’ la seconda volta che Papa Francesco incontra il Re di Giordania.
Il 29 agosto 2013 Papa Francesco lo ricevette nel palazzo apostolico in un incontrò ricordato, in particolare, per l’inchino che il Pontefice accennò al momento di salutare la regina Rania.


VIDEO
LINK

L'imperatore Akihito, l'imperatrice Michiko e il principe ereditario Naruhito hanno visitato il Santuario di Meiji Jingu a Tokyo

2 aprile 2014

L'imperatore Akihito, l'imperatrice Michiko e il principe ereditario Naruhito hanno visitato il Santuario di Meiji Jingu a Tokyo per commemorare il 100° anniversario della morte dell'imperatrice Shoken (1849-1914).

La coppia imperiale ha visitato il museo dedicato all'imperatrice Shoken.

Il santuario Meiji Jingu, situato a Tokyo, nei pressi della stazione di Harajuku è un santuario shintoista dedicato alle anime dell'Imperatore Mutsuhito e di sua moglie, l'imperatrice Shōken.

L'imperatore Meiji morì nel 1912 e la moglie nel 1914. In loro onore fu costruito il santuario, che fu definitivamente inaugurato e consacrato nel 1920.
L'edificio originale fu distrutto durante la Seconda guerra mondiale. Il santuario attuale fu completato nell'ottobre 1958.

VIDEO

Related Posts with Thumbnails