Articoli in evidenza:

domenica, novembre 30, 2014

La Principessa Vittoria di Svezia alla International Horse Show

28 novembre 2014 

Sua Altezza Reale la Principessa Vittoria di Svezia ha partecipato alla inaugurazione ufficiale della manifestazione equestre svedese  che si è svolta nelle arena Friends Arena di Stoccolma.
Questa arena è una struttura moderna completamente unica per tutti gli amanti del cavallo in Svezia.

La principessa Vittoria ha avuto il tempo anche di visitare le quinte, il maneggio e il personale.


In questa manifestazione equestre svedese ci sono numerosi eventi, concorsi e spettacoli, alcuni dei quali particolarmente adatti allo spirito natalizio per la gioia del pubblico di grandi e piccoli.

LINK
swedenhorseshow

Il Principe Akishino del Giappone festeggia il suo 49° compleanno

30 novembre 2014

Sua Altezza Imperiale il Principe Akishino è nato a Tokyo, il 30 novembre 1965, secondogenito dell'imperatore Akihito e dell'imperatrice Michiko.

È il secondo in linea di successione al trono del crisantemo dopo suo fratello maggiore il principe Naruhito.

Prima del suo compleanno, il principe e sua moglie, la principessa Kiko, hanno tenuto una conferenza stampa davanti ai giornalisti.

Il principe Akishino ha detto che nella sua infanzia, l'imperatore Akihito e l'imperatrice Michiko gli parlavano spesso degli anni della seconda guerra mondiale, per fargli capire che la guerra non dovrebbe mai ripetersi.

Per quanto riguarda suo figlio il principe Akishino, ha detto che lui si alza molto presto la mattina per leggere ed ha aggiunto che la curiosità del ragazzo aumenta sempre di più.

Il Principe e la Principessa Akishino hanno due figlie e un figlio:
la Principessa Mako, la  Principessa Kako, e il Principe Hisahito, terzo in linea di successione al trono dopo suo zio e suo padre.

Ricordo che recentemente il principe Akishino e la principessa Kiko del Giappone erano andati in Messico,  in Guatemala e anche in Zambia e Tanzania.

LINK
Prince Akishino turns 49, vows to keep memory of war alive

venerdì, novembre 28, 2014

Il Principe Nicola di Romania aiuta i bambini disabili

10 - 19 novembre 2014

Sua Altezza Reale il Principe Nicola di Romania si era recato ad Targu Mures per svolgere attività di volontariato della Fondazione Alfa della Transilvania che si occupa di bambini, soprattutto di quelli disabili.

Come aveva promesso alla fine di luglio, Sua Altezza Reale è ritornato alla Fondazione per continuare a lavorare a favore dei bambini disabili.



Il Principe Nicola ha lavorato anche in un centro apposito alle varie attività di fisioterapia, idroterapia  e anche come animatore per donare a questi bambini dei momenti di entusiasmo e per dimenticare i problemi che affliggono la loro vita.

Per quanto riguarda i programmi di educazione, il principe Nicola ha inaugurato la nuova attività "Alpha club" che stimola i bambini alla lettura.

Inoltre, Sua Altezza Reale ha donato oltre un centinaio di volumi della collezione "Libri Childhood" pubblicati dalla Curtea Veche Publishing.

LINK
Principele Nicolae continuă voluntariatul la Fundația Alpha Transilvană

La principessa Marie di Danimarca è andata in Arabia Saudita

27 novembre 2014

Sua Altezza Reale la Principessa Marie di Danimarca è arrivata a Riyadh in Arabia Saudita, dove ha visitato l'Università delle donne, la Principessa Nora bint Abdulrahman University (PNU).

Il viaggio era tenuto segreto ed è stato organizzato dall'Università della Danimarca del Sud, in cui la principessa sta lavorando a stretto contatto dal 2009 per promuovere particolare scambi culturali e la cooperazione.

Accompagnata da un gruppo di rappresentanti della University of Southern Denmark, la Principessa Marie ha visitato l'Università delle donne più grande del mondo che può ospitare fino a 60.000 studentesse.

In questa grande università ci sono 216 studenti che frequentano corsi di laurea, sulla base di concetti universitari danesi, e ricevono istruzioni da professori della University of Southern Denmark.

Durante la visita alla Università la principessa Marie ha tenuto un breve discorso:
"La collaborazione educativa è proficua per entrambe le parti. C'è uno scambio di conoscenze, il dialogo culturale si rafforza e si possono creati nuove opportunità per progetti di ricerca congiunti ".

Dopo il discorso, la principessa Marie ha partecipato a una conferenza e ha incontrato alcuni studenti e membri del personale.

LINK
H.K.H. PRINSESSE MARIE OG SYDDANSK UNIVERSITET I SAUDI-ARABIEN

giovedì, novembre 27, 2014

Sua Maestà la Regina Elena d'Italia moriva a Montpellier (Francia).

28 novembre 1952

Siamo sempre in attesa che la Regina Elena possa trovare degna sepoltura al Pantheon di Roma. 


Elena è la seconda Regina d'Italia come consorte di Vittorio Emanuele III e madre di Umberto II.

Il matrimonio tra Elena e Vittorio Emanuele di Savoia fu celebrato il 24 ottobre 1896: la cerimonia civile si tenne al Quirinale, quella religiosa nella Basilica romana Santa Maria degli Angeli.

La coppia reale ebbe 5 figli:
Iolanda Margherita di Savoia (1901 - 1986)
Mafalda Maria Elisabetta di Savoia (1902 - 1944)
Umberto (1904 - 1983)
Giovanna di Savoia (1907 - 2000)
Maria Francesca di Savoia (1914 - 2001)

La Regina Silvia di Svezia riceve il premio Martin Buber 2014

25 novembre 2014

Sua Maestà la Regina Silvia di Svezia si è recata a Kerkrade (Olanda), per ricevere il premio Martin Buber 2014 per il suo impegno sociale verso i bambini bisognosi. Il premio le è stata consegnato dal professor Werner Janssen.


La Regina Silvia di Svezia ha visitato Burg Rode Herzogenrath e in una conferenza stampa ha incontrato i giovani.

Sempre a Kerkrade (Olanda)la Regina Silvia ha ricevuto in regalo anche un quadro in pittura ad olio che rappresenta sua figlia la principessa Vittoria con la piccolo Estelle.

LINK
Drottningen tog emot Martin Buber-priset

Il Re e la Principessa Vittoria di Svezia in Finlandia

novembre 2014

Sua Altezza Reale la principessa Vittoria di Svezia è andata in Finlandia per partecipare ad un Forum per discutere sul futuro dei Paesi nordici nei settori dell'industria, ed in particolare su competitività ed innovazione.

La Principessa reale ha aperto il Forum al centro culturale Hanaholmen appena fuori Helsinki, dove è stata accolta dal CEO Kronman e dal presidente esecutivo Kimmo Sasi.
Hanaholmen è un centro culturale dove la Svezia e la Finlandia stanno lavorando per sviluppare la cooperazione tra i due paesi in tutti i settori.

E' curioso che anche Sua Maestà il Re Carlo XVI Gustavo di Svezia si trovi in Finlandia, dove ha incontrato il presidente finlandese e il primo ministro.

Il sovrano svedese ha partecipato alla Missione Reale sulla Tecnologia (RTM), organizzata dalla Royal Academy delle Scienze tecniche, dove le delegazioni internazionali discutono sulla tecnologia, scienza e business.

LINK
kungahuset.se
kungahuset.se

mercoledì, novembre 26, 2014

La Regina Maxima dei Paesi Bassi visita la Cina

24 - 28 novembre 2014

Su invito del governo cinese, Sua Maestà la regina Maxima dei Paesi Bassi è in una visita di 4 giorni in Cina in qualità avvocato speciale del segretario generale delle Nazioni Unite per la Finanza Inclusiva e per lo Sviluppo dell'accesso ai servizi finanziari.
La Regina Maxima, che ha una laurea in economia, è un'esperta in questioni finanziarie ed è anche Presidente onorario del Global Partnership G20 per l'inclusione finanziaria (GPFI).


Durante la visita in Cina la Regina Maxima incontrerà il presidente Xi Jingping, nonché esponenti del mondo bancario cinese per discutere sui modi in cui la Cina sta lavorando per migliorare l'accesso ai servizi finanziari, in particolare per i gruppi a basso reddito e dei piccoli agricoltori.

A Pechino Sua Maestà la Regina Maxima dei Paesi Bassi ha discusso con i funzionari della Banca di Cina ed ha incontrato Zhou Xiaochuan, governatore della Banca popolare della Cina dal 2002.

Nel 3° giorno in Cina, la regina Maxima ha tenuto un discorso agli studenti presso la Scuola Nazionale di Sviluppo all'Università di Pechino.

In seguito, Lei e gli altri rappresentanti della delegazione delle finanze hanno fatto una gita fuori Pechino, dove hanno incontrato alcune persone d'affari locali e agricoltori che hanno la necessità di avere un accesso ai servizi finanziari.

La tappa successiva della sovrana olandese è il villaggio  Lou Manchu, dove ha visitato una fattoria di pomodoro ed un allevamento di capre locale.

LINK
Speech to National School of Development, Beijing University

martedì, novembre 25, 2014

La Principessa Astrid del Belgio è in missione commerciale in Malesia

22 - 28 novembre 2014

Sua Altezza Reale la Principessa Astrid del Belgio, in rappresentanza del Re Filippo, è in missione
commerciale di 3 giorni in Malesia.
In questo viaggio la principessa Astrid è accompagnata da una serie di alti funzionari belgi.


L'obiettivo della missione è di promuovere e rafforzare i legami commerciali ed economici tra la Malaysia e il Regno del Belgio.

Il primo ministro Datuk Seri Najib Tun Razak ha ricevuto la Principessa Astrid del Belgio nel suo ufficio al palazzo del Parlamento.
L'incontro tra Najib e la principessa Astrid è durato circa 45 minuti.

Nel secondo giorno della visita, Astrid ha visitato un centro di trattamento dei rifiuti, ha inaugurato la nuova sede di SWIFT ed ha partecipato a vari seminari.

Ricordo che ad ottobre e sempre in missione economica, la principessa Astrid era andata in Colombia e quindi in Perù.

LINK
Puteri Astrid dari Belgium kunjungi Najib


La Principessa Marie ad una riunione sull'autismo

19 novembre 2014

La principessa Marie ha partecipato ad un "summit di lavoro" sull'autismo organizzato da una associazione a Novo Nordisk, in occasione del lancio del progetto denominato "Progetto Opportunity" che ha lo scopo di aiutare a creare posti di lavoro per i giovani che soffrono di autismo.

I risultati sono positivi e sono stati presentati al summit sull'occupazione. Grazie al "Progetto Opportunità" 5 giovani con autismo attualmente lavorano part-time in gruppo farmaceutico.

Studi danesi e internazionali dimostrano che le persone con problemi particolari come l'autismo hanno difficoltà a trovare un punto d'accesso nel mercato del lavoro. Pertanto, vi è un grande bisogno che le autorità e le aziende pubbliche pensino a nuovi approcci per affrontare questo problema.

"Opportunity Project" è un grande esempio di diversità nel posto di lavoro e si spera che queste esperienze possano aiutare a ispirare e motivare altre aziende ad andare nello stessa direzione

La Principessa Marie ha recentemente rivelato che il suo forte impegno contro l'autismo è nato anche perché lei ha un nipote che soffre di questo disturbo.  Questo significa che lei conosce molto bene le difficoltà ed i sentimenti che sentono le famiglie dove un loro figlio non riesce a comunicare e relazionare con altre persone.



lunedì, novembre 24, 2014

Il principe Harry al Gran Premio di Formula 1 di Abu Dhabi

23 novembre 2014

Dopo essere stato in visita ufficiale in Oman, ed aver partecipato ad Abu Dhabi ad un torneo di polo di beneficenza per trovare fondi per la Fondazione Sentebale, Sua Altezza Reale il principe Harry ha voluto assistere al Gran Premio di Formula 1 di Abu Dhabi.

Nel Gran Premio di Formula Uno che si è svolto nel circuito Yas Marina di Abu Dhabi, il principe Harry era tra i box dove ha parlato con i dirigenti ed i team della Red Bull e Mercedes.

Il pilota inglese Lewis Hamilton ha vinto il GP di Abu Dhabi, laureandosi campione del mondo per la seconda volta nella sua carriera.

Il principe Harry è stato il primo a congratularsi con il pilota Lewis Hamilton via radio del team Mercedes"Grazie molto Lewis, per non aver fatto soffrire molto il pubblico britannico. Sei una leggenda assoluta. Ottima gara".

La Mercedes festeggia anche il titolo costruttori.

LINK
dailymail.co.uk

sabato, novembre 22, 2014

A Belgrado inaugurazione di un monumento all'ultimo zar Nicola II di Russia

16 novembre 2014

Un monumento a Nicola II, ultimo zar di Russia, è stato inaugurato ufficialmente nel centro di Belgrado dal presidente di Serbia Tomislav Nikolic.

Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Russia Kirill e Sua Santità il Patriarca serbo Irinej hanno guidato la cerimonia di benedizione del monumento all’ultimo imperatore russo Nicola II, martire e grande portatore della Passione.

Il presidente serbo, Tomislav Nikolic ha detto :
"Belgrado si arricchisce di un ulteriore simbolo della lunga amicizia che lega la Serbia alla Russia".
“E’ un dono della Federazione russa alla Serbia che diventerà parte delle nostre storie di gratitudine e onore”.
"Questo monumento nel cuore di Belgrado risplende della gloria dello zar martire Nicola II come simbolo di eterna vittoria del bene e della giustizia, e dei sacrifici umani del sovrano"

Il Patriarca di Mosca Kirill ha ricordato :
"Nicola II nella I Guerra mondiale sacrificò la sua corona, l'impero e la vita per salvare la Serbia e l'Europa, non è possibile riassumere questo in poche parole. È interessante notare che il primo monumento in suo onore al di fuori della Russia è stato eretto qui a Belgrado." 

Inoltre il Presidente, citando le parole del Patriarca Kirill, secondo le quali ci sono ancora molte persone che vorrebbero sradicare definitivamente la memoria dei Martiri Reali, ha detto :.
"Voglio dire qui e ora che questo in Serbia non accadrà mai"

LINK
Serbia - Il monumento all'imperatore Nicola II

Il principe Harry ad Abu Dhabi per sostenere la Fondazione Sentebale

20 novembre 2014

Dopo essere stato in visita ufficiale in Oman, Sua Altezza Reale il principe Harry si è recato ad Abu Dhabi per partecipare ad un torneo di polo di beneficenza per trovare fondi per la Fondazione Sentebale.

Il principe Harry, accompagnato dal  presidente di Sentebale, Philip Green, ha partecipato alla Sentebale Polo Cup promossa da "Royal Salute", che si è svolta al Polo Club Ghantoot a Abu Dhabi.

Tra parentesi Harry è riuscito a portare la sua squadra alla vittoria, giocando contro il giocatore argentino professionale Nacho Figueras, ed è stato anche nominato il miglior giocatore della partita.

Dopo la partita, gli ospiti hanno partecipato a cena dove hanno ascoltato i discorsi di Harry e del principe Seeiso, che sono i cofondatori della fondazione, che aiuta i bambini vulnerabili in Lesotho colpiti da povertà estrema e dall'epidemia di HIV / AIDS.

"Alcune persone pensano che non sia bello aiutare gli altri", ha detto Harry al pubblico. "Personalmente penso che sia la cosa più bella del mondo". 

Harry ha pensato di creare la Fondazione Sentebale - che significa "Non dimenticarmi" - dopo aver visitato il paese africano nel 2004.

LINK
dailymail.co

venerdì, novembre 21, 2014

Il Re Abdullah di Giordania in Giappone incontra l'imperatore Akihito

19 - 21 novembre 2014

Sua Maestà il Re Abdullah di Giordania è arrivato in Giappone per una visita di lavoro di 4 giorni in Giappone in occasione del 60° anniversario delle relazioni diplomatiche tra il Giappone e la Giordania.

Il re di Giordania Abdullah II ha incontrato il primo ministro giapponese Shinzo Abe nella residenza ufficiale di Abe a Tokyo


Il giorno successivo il re ha incontrato la coppia imperiale giapponese, l'imperatore Akihito e l'imperatrice Michiko.
Nell'incontro il re giordano era accompagnato dal principe Ali e dal principe Ghazi, dove si è tenuto un pranzo in onore di re Abdullah.
Durante la sessione, il Re Abdullah e l'imperatore hanno sottolineato l'acume di aver rafforzato i legami profondi tra i due paesi.

Il re giordano ha avuto un programma fitto di appuntamenti durante il suo viaggio.
Re Abdullah ha incontratogli amministratori delegati e rappresentanti delle istituzioni economiche e finanziarie giapponesi.

Ieri, il re Abdullah ha incontrato il primo ministro giapponese, Shinzo Abe, e durante il loro incontro è stato firmato un accordo in cui il Giappone ha accettato di fornire un contributo di circa 2,4 miliardi alla Giordania per alleviare il paese nel sostenere i numerosi rifugiati che arrivano nel suo paese.

Re Abdullah ha parlato in un'intervista con la rete televisiva giapponese NHK.
"La gente credo che si stupisce come la Giordania sia in grado di sopravvivere con un aumento del 21 per cento della popolazione in 18 mesi,".


LINK
petra.gov.jo

La regina Rania di Giordania condanna l’estremismo religioso musulmano, dicendo che l'Isis tradisce gli arabi e l’Islam.


Sua Maestà la regina Rania di Giordania ha partecipato al Media Summit che si è svolto ad Abu Dhabi incentrato sulla crescente importanza di Facebook e Twitter nel mondo arabo

Nel suo intervento la regina di Giordania ha lanciato un vero e proprio appello a tutto il mondo arabo di contrastare la propaganda jihadista :
“Lo Stato Islamico diffonde un’immagine errata del mondo arabo e dell’Islam grazie all’abilità nell’uso spregiudicato dei social network”

"Lo Stato Islamico del Califfo Abu Bakr al-Baghdadi riesce a sfruttare Facebook, Twitter e Instagram per convincere i jihadisti stranieri ad andare a combattere in Siria ed Iraq postando sul web centinaia di foto e video con immagini di esecuzioni di massa, decapitazioni, schiavi, crocefissioni ed altre immagini di brutalità”.

Rania ha invitato tutto il mondo arabo a reagire a questo stillicidio, a non restare in silenzio, perché il silenzio renderebbe complici dell’Isis.
"Sebbene Osama Bin Laden sia morto la sua ideologia è ancora più viva e pericolosa che mai e può creare danni enormi all’immagine del mondo arabo, anche perché  chi si oppone a Isis non è altrettanto presente sui social media sebbene abbia alle spalle una collettività assai più vasta”. 

Infine Rania ha invitato tutti a postare sul proprio profilo Facebook un'immagine positiva del mondo arabo: "Dobbiamo creare una nuova storia e trasmetterla a tutti. Perché se non decidiamo quale sia la nostra identità e quale sarà la nostra eredità, gli estremisti lo faranno per noi".

VIDEO
  LINK

giovedì, novembre 20, 2014

Il Granduca ereditario Guglielmo e Stéphanie di Lussemburgo sono in missione economica in Brasile

15-20 novembre 2014

Il Granduca ereditario  Guglielmo e la granduchessa ereditaria Stéphanie si sono recati in Brasile questa settimana in missione economica.

La coppia è accompagnata dal ministro delle Finanze Pierre Gramegna e da circa 70 rappresentanti delle imprese lussemburghesi.
La missione economica porterà il Granduca ereditario e la Granduchessa ereditaria a San Paolo e Rio de Janeiro.

Guglielmo e Stéphanie sono stati ricevuti dal Vice Presidente del Brasile, Michel Temer.

La coppia ereditaria granducale e la delegazione, tra cui il ministro delle Finanze, Pierre Gramegna, sono andati a San Paolo, dove si è tenuto un seminario per i professionisti del settore finanziario.

Aprendo la seduta, il principe Guglielmo ha sottolineato i legami storici tra il Lussemburgo e il Brasile. Quindi il Ministro Gramegna ha illustrato i benefici per le società brasiliane di considerare Lussemburgo come un gateway per la zona euro.
I rappresentanti del Lussemburgo si sono espressi a favore della trasparenza in materia fiscale.

In seguito i reali sono stati ricevuti dal vice presidente brasiliano Michel Temer per discutere su questioni politiche ed economiche e sulle relazioni bilaterali tra Brasile e Lussemburgo.

Inoltre, hanno anche avuto colloqui con i dirigenti di alcune banche.

LINK
gouvernement.lu

La Regina Letizia di Spagna alla Conferenza Internazionale sulla Nutrizione che si è svolta a Roma

20 novembre 2014

Sua Maestà la Regina Letizia di Spagna ha partecipato alla seconda Conferenza Internazionale sulla Nutrizione ICN 2, promossa dalla FAO (Food and Agriculture Organization)  e dall'Organizzazione Mondiale della Sanità OMS, che si è svolta a Roma, Italia.

Ieri la regina di Spagna Letizia e Sua Maestà il Re Felipe VI, sempre a Roma, avevano incontrato al Quirinale il presidente Napolitano e a Palazzo Chigi il premier Matteo Renzi.

A questo evento hanno partecipato i rappresentanti di oltre 170 Paesi per fare il punto su fame, sottonutrizione e carenza di micronutrienti, ma anche sulla diffusione dell’obesità.
Anche Papa Francesco è intervenuto alla conferenza mondiale sulla nutrizione organizzata dalla Fao a Roma, ed ha fatto il suo ingresso nella sala plenaria subito dopo che la regina Letizia Ortiz di Spagna stava concludendoso il suo discorso.

La giornata è iniziata con il benvenuto ufficiale e l'incontro con il direttore della FAO.

Dopo l'incontro con il direttore della FAO, è incominciata la conferenza nella quale la Regina Letizia ha tenuto un discorso.
Con impegno sociale e sobria raffinatezza, Letizia ha conquistato l'intera platea. Al centro del suo intervento,l'importanza del sostegno alle donne in attesa e alle madri in allattamento per la lotta alla malnutrizione.
Nel suo discorso ha detto : "E' inaccettabile, e questo già segnalato 22 anni fa a Roma nella prima conferenza internazionale, che oltre 800 milioni di persone soffrino di fame cronica e più di 1.400 il sovrappeso e l'obesità, senza dimenticare il numero di mortalità infantile e morbilità. Pertanto, la sfida richiede il concerto di tutte le parti interessate, e non solo la politica pertanto ci deve essere una azione collettiva per migliorare i sistemi alimentari"

Al termine del suo discorso, la regina si è poi intrattenuta per qualche minuto con Papa Francesco
ed in seguito ha partecipato ad una riunione con il personale dell'OMS.

La Regina ha poi partecipato al resto della conferenza prima di incontrare con la First Lady del Perù e della FAO personale spagnolo.

LINK
casareal.es

mercoledì, novembre 19, 2014

Margherita Prima Regina d'Italia

20 novembre 1851

Margherita di Savoia è nata a Torino il 20 novembre 1851.
Come consorte di Umberto I di Savoia fu la prima Regina d'Italia poiché la moglie di Vittorio Emanuele II, Maria Adelaide d'Asburgo-Lorena, era morta nel 1855 e quindi prima della proclamazione del Regno d'Italia avvenuta nel 1861.


Margherita sposò Umberto, erede al trono, il 22 aprile 1868 a Torino, nel Palazzo Reale.

A Napoli l'11 novembre 1869 nacque l'unico figlio della coppia, battezzato Vittorio Emanuele.

Dopo la morte di Re Umberto I, nelle veste di Regina Madre si dedicò ad opere di beneficenza e all'incremento delle arti e della cultura, incoraggiò artisti e letterati e fondò istituzioni culturali.

Regina Margherita muore a Bordighera, il 4 gennaio 1926, ed è sepolta al Pantheon di Roma.

Regina d’Italia dal 9 gennaio 1878
Regina Madre dal 29 luglio 1900

Il nuovo presidente Klaus Johannis incontra Re Michele I a Palazzo Elisabeta

19 novembre 2014

Ogni anno, il re Michele I festeggia pubblicamente il suo compleanno ed onomastico invitando a Palazzo Elisabeta tutti coloro che vogliono fargli i loro saluti, l'evento "Porte Aperte" del Palazzo Elisabeta.
Re Michele I ha compiuto 93 anni il 25 ottobre 2014.
Tra gli ospiti anche il nuovo presidente rumeno Klaus Johannis, appena eletto alle presidenziali, ha voluto recarsi al Palazzo Elisabeta per incontrare re Michele I nel giorno del compleanno/onomastico dello sovrano.
L'incontro tra i due capi di stato è stato un momento molto emozionante, e il presidente ha regalato al Re Michele il suo libro "passo dopo passo".

Insieme a Sua Maestà Michele I c'erano Le Loro Altezze Reali la Principessa Margareta e il Principe Radu.

Il comunicato dell'ufficio stampa del re Mihai I:
Tutti coloro che vogliono fare gli auguri a Sua Maestà per il suo compleanno/onomastico sono attesi al giardino di Palazzo Elisabeta, a partire dalle ore 11.
Alle 12, Sua Maestà uscirà sul balcone, accanto alla Principessa e il Principe Radu, per accogliere gli ospiti.
L'ingresso è gratuito.
Alle ore 12:00, Sua Maestà è uscito sul balcone, accanto alla Principessa Margareta e al Principe Radu, per salutare tutti gli ospiti.
I presenti in cortile, giovani e anziani accompagnati dai nipoti sventolavano le bandiere tricolori gridando slogan pro-monarchica "Buon Compleanno" "Viva il Re!", e "La Monarchia salva la Romania!"

Giovedi sera, Sua Maestà offrirà una cena in onore degli ex capi di Stato dell'Europa centrale e orientale per commemorare il 25° anniversario della caduta del comunismo.

LINK
Președintele ales al României, invitat la prânz de Majestatea Sa

VIDEO



Il Re Felipe e la regina Letizia di Spagna sono in Italia

19 novembre 2014

Sua Maestà il Re Felipe VI e la Regina Letizia di Spagna sono in visita ufficiale di un giorno in Italia.
La tappa romana dei Reali di Spagna si inserisce nel giro che i sovrani stanno facendo nelle capitali europee. Il Re Felipe la Regina Letizia di Spagna avevano visitato il Belgio e prima il Lussemburgo.

Al Quirinale di Roma i Sovrani spagnoli sono stati ricevuti al Quirinale dal Presidente della repubblica Giorgio Napolitano.


Dopo l'incontro con la coppia presidenziale, il Re Felipe e la regina Letizia hanno visitato il Palazzo Giustiniani dove hanno incontrato il Presidente del Senato Pietro Grasso e la moglie

Poi i sovrani spagnoli si sono recati a Palazzo Chigi per partecipare all'incontro con il Presidente del Consiglio dei Ministri d'Italia, Matteo Renzi.

In agenda per Re Felipe VI e la Regina Letizia anche l'appuntamento con la presidente della Camera Laura Boldrini nella Sala del Cavaliere a Montecitorio.

La Regina Letizia si fermerà a Roma anche giovedì per partecipare alla seconda Conferenza internazionale sulla Nutrizione nella sede dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura.

Ricordo che la il Re Felipe e la Regina Letizia, nel giugno scorso, aveva già scelto Roma come tappa del primo viaggio all'estero dopo l'incoronazione.
In questa occasione i due sovrani erano stati ricevuti in udienza da papa Francesco in Vaticano.
Come vuole la tradizione della corona spagnola, la prima trasferta fuori dalla Spagna è un'udienza dal Pontefice.

VIDEO

La famiglia reale di Monaco celebra la Giornata Nazionale

19 novembre 2014

Oggi è la Giornata Nazionale del Principato di Monaco, ed è anche il 9° anniversario del principe Alberto sul trono.

Tutta la famiglia reale monegasca è apparsa sul balcone del Palazzo del Principe, in occasione della festa nazionale.

Nel cortile del palazzo reale, il principe Alberto, la Principessa di Hannover, Andrea Casiraghi e Tatiana, Pierre Casiraghi, la Principessa Alexandra di Hannover e la principessa Stephanie hanno partecipato alla celebrazione ufficiale della festa nazionale.

Le celebrazioni erano iniziate il 17 novembre, quando il Principe Alberto e la sorella, la Principessa Stéphanie, hanno distribuiti pacchi ai beneficiari della Croce Rossa Monegasca.
Inoltre come tradizione il principe ha distribuito alcune decorazioni al Palazzo del Principe in occasione della Giornata Nazionale.

In occasione del giorno nazionale di Monaco c'è stata la Santa Messa alla Cathédrale Notre Dame Immaculée dove il Principe Alberto è stato raggiunto dalle sua sorella, la Principessa Carolina e dalla Principessa Stéphanie.
La Principessa Charlene, che aspetta due gemelli, alla fine dell'anno , non era presente al Te-Deum.

La giornata proseguirà con molti eventi celebrativi, tra cui sfilate, concerti, e poi, una grande esposizione di fuochi d'artificio.

martedì, novembre 18, 2014

Il principe Harry è arrivato in Oman

18 novembre 2014

Questa è la prima visita del principe Harry in Oman, che coincide con la giornata nazionale del Paese, visto che è il compleanno del Sultano.

Secondo Kensington Palace, la visita "conferma lo stretto rapporto personale che esiste tra le famiglie reali dei due Paesi" e lo scopo è quello di "sostenere le forti relazioni bilaterali tra il Regno Unito e l'Oman."

Purtroppo, il sovrano della nazione il Sultano Qaboos bin Said Al Said - che aveva esteso l'invito personale anche al duca di Cambridge - non è in Oman in quanto si è recato in Germania per ricevere alcune cure mediche.

In assenza dello sovrano, all'aeroporto il principe Harry è stato accolto dal cugino del sultano,

In Oman il Principe sarà presente ad una serie di appuntamenti legati alla giornata nazionale del Paese.

Inoltre Harry incontrerà il personale dell'ambasciata britannica, visiterà la Nizwa Fort e la Grande Moschea di Muscat, prima di volare a Dubai, dove giocherà ad una partita di polo che serve per raccogliere fondi per la sua fondazione Sentebale.


Il sultano dell'Oman Qaboos bin Said Al Bu Saidi festeggia il suo 74° compleanno.

18 novembre 2014

Il Sultano Qaboos è nato a Salalah, provincia meridionale Dhofar, il 18 novembre 1940, unico figlio del Sultan ibn Taymur e della principessa Mazoon al Mashani.

Egli è salito al potere il 23 luglio 1970, in seguito ad un colpo di stato contro il padre. Durante il suo regno, il sultano Qaboos ha trasformato Oman nello stato moderno, che è oggi.

Dal suo insediamento, in Oman il suo compleanno è diventata festa nazionale.

Tuttavia quest'anno la tradizionale parata nazionale è stata annullata in quanto Qaboos è andato in Germania per effettuare alcuni test medico.



lunedì, novembre 17, 2014

Veleni e disordini nelle elezioni presidenziali in Romania

16 novembre 2014

Il presidente ci divide perché l'elezioni presidenziali si basano sullo scontro politico, strutturato sulla dicotomia amico/nemico, 
Il Re unisce perché non è eletto e non fa politica, e quindi è espressione del Popolo e della Nazione.
Perché dividersi tra presidenti invece di sentirsi uniti sotto un Re ?

In Romania si sono svolte le elezioni presidenziali, dove nel secondo turno la sfida era tra il premier socialdemocratico Victor Ponta contro il candidato di centrodestra Klaus Johannis.
Secondo gli exit poll, la distanza tra i candidati era minima (Ponta 50-50,9% dei voti, Iohannis il 49,1-50,9%) ed alla fine ha vinto Klaus Johannis, di origini tedesche, che si è aggiudicato il 54,8% dei voti, contro il 45,2% di Ponta. L’affluenza nel secondo turno è stata 64%, mentre nel primo era del 53%.
Scegli il Re o i presidenti ?
Se si tiene conto il numero di votanti (18,281,625) il vincitore è stato votato solo dal 34.1%, cioè solo 1/3 dei rumeni lo hanno sostenuto, risultato elettorale che conferma il fatto che i presidenti della repubblica sono sempre votati da una minoranza.

La campagna elettorale si è chiusa tra veleni, con accuse tra i candidati e violenti scontri. Migliaia di romeni hanno chiesto una maggiore trasparenza del voto, dopo che al primo turno molti romeni che vivono all’estero non erano riusciti a votare nei seggi esteri.
Anche nel secondo turno ci sono stati momenti di tensione in molte città, come a Torino dove gli elettori che vivono all'estero avevano denunciato carenze organizzative e in serata la tensione è cresciuta costringendo le forze dell'ordine a disperdere i dimostranti con i lacrimogeni.

A queste polemiche sono legate anche le dimissioni di Titus Corlatean, ministro degli Esteri del governo Ponta, un grave errore che molto probabilmente ha fatto perdere molti voti a Ponta.

Inoltre il clima delle presidenziali in Romania è stato teso anche per la proposta di legge socialdemocratica, ancora in discussione in Parlamento, di concedere la grazia per i reati che prevedono una pena massima di sei anni e contemporaneamente la cancellazione - per coloro che si sono macchiati di questi reati - del divieto di candidarsi a incarichi pubblici.

Sia ben chiaro. Tutte le elezioni presidenziali causano disordini e veleni, perché sono elezioni politiche molto delicate dove in palio c'è addirittura l'assegnazione del Capo di Stato. 

Le elezione presidenziale seguono la logica dello scontro tra partiti, ed è strutturata sulla dicotomia amico/nemico, che alle volte possono sfociare in guerra civile, quando elezioni sono considerate pilotate o falsate.

In tutte le repubbliche i candidati alla carica presidenziale sono dei politici scelti dai partiti, e quindi sono espressione dei partiti che lo appoggiano. 
L'elezioni presidenziali si basano sullo scontro tra candidati, e il ballottaggio è la guerra finale tra i due politici che precedentemente avevano sconfitto gli altri.

Un altro fattore negativo delle elezioni presidenziali è che costringono il popolo a dividersi, visto che devono votare un candidato o un altro. Quindi il presidente non è mai il presidente di tutti, ma solo di coloro che lo votano, che alla fine favorirà la fazione che lo ha fatto vincere.

L'unico modo per uscire da questa pericolosa logica e di parte è la Monarchia, dove il capo di stato è il Re, che proprio perché non eletto e non fa Politica, è veramente espressione di tutto il Popolo e non solo di una parte.

Il Re unisce, un presidente invece divide!
Perché dividersi tra presidenti invece di sentirsi uniti sotto un Re ?




domenica, novembre 16, 2014

Il principe Naruhito e la Principessa Masako del Giappone alla conferenza dell'UNESCO

10 novembre 2014

Le Loro Altezze Imperiali il principe ereditario Naruhito e la Principessa Masako del Giappone hanno partecipato alla Conferenza Mondiale dell'UNESCO sull'Educazione per lo Sviluppo Sostenibile.
La conferenza si è svolta nella città giapponese, Nagoya.

Quest'anno il tema della conferenza di tre giorni ha il titolo : Imparare oggi per un futuro sostenibile.

Durante la cerimonia di apertura il principe ereditario Naruhito ha tenuto un discorso in cui ha osservato:
"Oggi sulla nostra terra, insieme con la crescita economica e l'aumento della popolazione, si assiste anche al cambiamento che avanza del clima, la perdita della biodiversità, l'esaurimento delle risorse naturali, l'aumento della povertà ed altri problemi. Per i nostri figli, abbiamo tre compiti importanti: la tutela dell'ambiente della Terra, fare tesoro delle risorse limitate della Terra, e realizzare uno sviluppo sostenibile." 

Ricordo che appena due settimane fa, la Principessa Masako era presente al banchetto di Stato organizzato in onore della visita dei sovrani dei Paesi Bassi in Giappone.

Era da 11 anni che la moglie dell'erede al trono del Crisantemo non partecipava ad un evento ufficiale di questa natura. Masako soffre di una profonda depressione dal 1993, e da allora ha fatto solo alcune apparizioni pubbliche, ma mai così pesanti e legate al ruolo ufficiale di una principessa imperiale.

VIDEO

La Principessa Hisako del Takamado alla cerimonia del Premio Kyoto 2014

10 Novembre 2014

La Sua Altezza Imperiale la Principessa Hisako del Takamado ha partecipato alla 30° cerimonia del Premio Kyoto, un premio internazionale che ogni anno è assegnato a coloro che hanno contribuito in modo significativo al miglioramento scientifico, culturale e spirituale dell'umanità.

La cerimonia del Premio Kyoto, fondato dalla Fondazione Inamori nel 1984, ha avuto luogo nella Prefettura della città di Kyoto.

La Principessa Hisako del Takamado è un membro della famiglia imperiale del Giappone, avendo sposato il Principe Takamado, cugino dell'Imperatore Akihito, morto nel 2002.

LINK
kyotoprize.org

sabato, novembre 15, 2014

Il Matrimonio del principe Moulay Rachid

13 novembre 2014

Il matrimonio del principe Moulay Rachid, fratello del Re Mohammed VI del Marocco, con Lalla Oum Kalthoum.

La cerimonia di matrimonio del principe Moulay Rachid con Oum Kalthoum Boufarès si è svolta presso il Palazzo Reale di Rabat.

Naturalmente erano presenti Sua Maesà il Re Mohammed VI, con la consorte Lalla Salma Bennani, i loro figli, il principe ereditario Mulay Hassan, e la figlia Lalla Khadija.

Molte le persone che sono state invitati al matrimonio reale, tra i quali spicca la presenza della principessa Sheikha Mozza del Qatar e il principe saudita Walid bin Talal.

VIDEO


Nel Regno del Belgio, il "Giorno del Re"

15 novembre 2014

La regina Paola, la principessa Astrid, il Principe Lorenz e la Principessa Claire hanno partecipato alla tradizionale Messa Te Deum presso la Cattedrale di Saint Michel a Bruxelles in occasione della Festa del Re.

Purtroppo, il re Alberto II (che si sta riprendendo da un intervento chirurgico), la Regina Fabiola del Belgio (per la sua avanzata età) e Sua Altezza Reale il Principe Laurent del Belgio (a Vienna per ricevere un premio) non hanno potuto partecipare alla Messa.

Secondo la tradizione, il Re e la Regina regnanti (Filippo e Matilde) non hanno partecipato alla cerimonia,

Nella sua omelia durante il Te Deum l'arcivescovo André-Joseph Leonard, ha espresso la sua gratitudine verso i politici che lavorano per l'interesse nazionale.

In seguito si è svolta una cerimonia militare commemorativa presso il Palazzo Reale di Bruxelles con la partecipazione di una Guardia d'Onore, durante la quale gli ufficiali e sottufficiali hanno espresso la tradizionale fedeltà al Re.

Nel pomeriggio, la Regina Paola, la principessa Astrid e il Principe Lorenz hanno partecipato alla cerimonia organizzata dalla Camera dei Rappresentanti, dal Senato e dal governo federale al Palazzo Nazionale di Bruxelles.




SAR la Principessa Mary di Danimarca riceve il premio Bambi a Berlino

13 novembre 2014

Sua Altezza Reale la Principessa Mary di Danimarca accompagnata dal marito, il principe ereditario Federico, ha partecipato alla 66° cerimonia del premio Bambi tenutasi al Teatro alla Potsdamer Platz di Berlino, Germania.

Durante la cerimonia la futura regina di Danimarca ha ricevuto il Bambi Award 2014 per il suo impegno sociale con la sua Fondazione Mary contro la violenza domestica .


In passato altri reali hanno ricevuto il Bambi tra cui Sua Maestà la Regina Silvia di Svezia, Sua Altezza Reale la Principessa Mette-Marit di Norvegia e Sua Altezza Serenissima la Principessa Charlene di Monaco.

Il Bambi Awards è un evento annuale organizzato dalla media company tedesca "Hubert Burda Media".
Il premio Bambi viene assegnato alle "persone del nostro tempo che, con le loro azioni, talenti e visioni, hanno particolarmente ispirato ed entusiasmato il pubblico tedesco".

VIDEO


venerdì, novembre 14, 2014

La Regina Silvia di Svezia ha partecipato alla "Global Forum on Child" di Dubai

12 - 13 novembre 2014

Sua Maestà la Regina Silvia di Svezia è andata ad Abu Dubai, negli Emirati Arabi, per partecipare al "Global Forum on Child" (Forum mondiale sui bambini) in cui ha tenuto un discorso.


Anche la principessa Haya di Giordania e la principessa Caterina di Jugoslavia erano presenti al forum.

Al suo arrivo a Dubai, la Regina Silvia ha incontrato lo sceicco Nahyan bin Mubarak Al Nahyan, Ministro della Cultura, della Gioventù e dello sviluppo sociale.

In serata, l'ambasciatore di Svezia presso gli Emirati Arabi Uniti ha organizzato un ricevimento a Dubai in occasione della visita della regina Silvia.

Inoltre la Regina Silvia ha visitato la Fondazione per le Donne e Bambini di Dubai.



Il Principe Nicolas di Romania in Qatar

5 novembre 2014

A Doha, in Qatar, il principe Nicolas di Romania ha partecipato al Forum di "Doha Goals" che è una piattaforma per sostenere il progresso e la crescita globale attraverso lo sport.
Diversi atleti migliori e olimpici hanno partecipato.


Il principe e la sua delegazione hanno presentato il loro progetto, vale a dire l'iniziativa di condurre un tour di 900 km in Romania in bicicletta per promuovere la lettura, i legami tra le diverse regioni e tra i giovani.

Il principe Nicola e l'Associazione della Vecchia Corte, sotto l'Alto Patronato di Sua Altezza Reale, hanno lanciato il progetto "In Bici per i Libri dei Bambini".
Il progetto è un tour in bicicletta di beneficenza in cui i partecipanti delle comunità locali andranno in bici, per contribuire allo sviluppo della società rumena attraverso la lettura e  l'educazione.

La "Doha Goals" (gli obiettivi di Doha) è stata fondata nel gennaio 2012 con il patrocinio di Sua Altezza lo Sceicco Tamim bin Hamad Al Thani, l'emiro del Qatar.

LINK
dohagoals.com

SAR il Principe Carlo, Principe di Galles ed erede al trono britannico, festeggia il suo 66° compleanno.

14 novembre 2014

Carlo, principe di Galles, è nato a Londra, il 14 novembre 1948, ed è il figlio maggiore della Regina Elisabetta II del Regno Unito e di Filippo, Duca di Edimburgo.


Ricordo che il Principe di Galles ha recentemente visitato la Colombia e il Messico con la duchessa Camilla di Cornovaglia



Tanti Auguri Altezza!


giovedì, novembre 13, 2014

Il Principe Radu di Romania a Berlino

7 -8 novembre 2014

Il principe Radu di Romania era a Berlino in occasione del 25° anniversario della caduta del Muro.

Il principe ha visitato l'Accademia di Scienze e Lettere di Berlino - Brandeburgo.

Il principe Radu ha poi partecipato alla Conferenza Internazionale "Un mondo senza muri; Opportunità per costruire la pace in un momento di insicurezza globale", organizzato dall'Istituto per la Diplomazia Culturale di Berlino.

Inoltre il Principe Radu ha preso parte alla Conferenza Internazionale sulla Diplomazia Culturale organizzata dall'Istituto per i Beni Culturali.

Nel corso della conferenza, il principe ha tenuto un discorso con il titolo "La Corona moderna e la Romania".
Il principe Radu ha parlato così del contributo della Corona per la modernizzazione della Romania, nel corso degli ultimi 150 anni in campo politico, militare, economico, diplomatico, culturale, scientifico e didattico.

LINK
Principele Radu, vizită la Berlin, 7-8 noiembrie 2014


Il principe Hans Adam II del Liechtenstein festeggia i 25 anni del suo regno

13 novembre 2014

Il principe Hans Adam II del Liechtenstein festeggia i 25 anni del suo regno, infatti è salito al trono il 13 novembre del 1989, alla morte del padre Franz Josef II.

In un'intervista al quotidiano "Liechtensteiner Vaterland", si definisce "non tanto un padre della patria, quanto piuttosto un manager che ama risolvere i problemi, e il più presto possibile".

Inoltre il principe "considera la monarchia non come un relitto del passato ma come un'istituzione assolutamente contemporanea".

Hans Adam II è un economista che fu incaricato nel 1970 di riorganizzare l'amministrazione dello Stato e la gestione dal patrimonio famigliare. "Molte importanti attività erano in difficoltà finanziarie e la contabilità dello stato era catastrofica", afferma oggi.
Ora sono i suoi due figli minori a gestire le finanze : Maximilian dirige la banca LGT, e Constantin si occupa del "resto del patrimonio".

Nel 2003, egli indisse un referendum su una revisione della Costituzione, ampliando i suoi poteri politici, che fu poi approvata.

Hans Adam si è ritirato dalla direzione degli affari governativi correnti 10 anni or sono, nell'agosto del 2004, passando il compito al primogenito Alois ma restando però il capo di Stato del Principato.

Riguardo al futuro, Hans Adam II ha affermato: "Senza Monarchia questo Paese non ci sarebbe stato".  E "continua : la monarchia sarà un grosso vantaggio per questo stato anche nel XXI secolo, sia livello di politica interna che estera".




Il Re Felipe la Regina Letizia di Spagna in Belgio

12 novembre 2014

Dopo essere stati nel Granducato di Lussemburgo, le Loro Maestà il Re Felipe VI e la regina Letizia di Spagna, accompagnati dal ministro spagnolo degli Affari esteri e della cooperazione, José Manuel García-Margallo, hanno iniziato la loro visita ufficiale di un giorno a Bruxelles, in Belgio.

Il re e la regina di Spagna sono stati accolti in tarda mattinata al Palazzo Reale di Bruxelles da Sua Maestà il Re Filippo e la Regina Matilde.

Prima di entrare nel palazzo reale  il Re Felipe di Spagna e il re Filippo dei Belgi hanno ispezionato le guardie.
Dopo c'è stato il momento della firma del libro degli ospiti e quindi c'è stato il pranzo al Palazzo Reale.

Dopo il pranzo con la coppia reale del Belgio, il re Felipe e la regina Letizia si sono recati a Egmont Palace (sede del Ministero degli Affari Esteri) ed al Parlamento federale.

Il re Felipe e la regina Letizia hanno incontrato il Primo Ministro belga Charles Michel e per terminare la giornata, hanno visitato il Parlamento belga ed hanno partecipato ad una riunione con i Presidenti della Camera dei Rappresentanti e del Senato.

Nell'ultimo periodo il Re Felipe e la Regina di Spagna hanno viaggiato molto.
Letizia è andata da sola in Austria e in Portogallo e solo ieri insieme erano andati in Lussemburgo ed ancor prima in Olanda.

VIDEO

mercoledì, novembre 12, 2014

L'imperatore Akihito al Trono del crisantemo da 24 anni

12 novembre 2014

Oggi, Sua Maestà Imperiale l'imperatore Akihito del Giappone festeggia il 24° anniversario dell'ascesa al Trono del crisantemo.

Il 12 novembre 1990 all'età di 56 anni il principe ereditario Akihito sale ufficialmente al trono  in seguito alla morte del padre, l'imperatore Hirohito, avvenuta il 7 gennaio del 1989.

E' stato davvero un evento storico, che avviene dopo 63 anni del regno di suo padre, l'imperatore Showa, che è il regno più lungo della storia imperiale giapponese.

Akihito diventa l'imperatore giapponese in una cerimonia che si svolse nel cortile del Palazzo Imperiale con la partecipazione di rappresentanti provenienti da 158 paesi diversi.
Tra i tanti ospiti presenti alla intronizzazione - durante la quale l'imperatore indossa un storico kimono di seta color ruggine e si ferma su un trono d'oro - è presente anche il principe Carlo con la principessa Diana, il re Carlo Gustavo e la regina Silvia di Svezia, e il Principe Alberto di Monaco.

L'imperatore Akihito è il 125° imperatore del Giappone, e anche se rappresenta la continuazione di una dinastia di 2.600 anni, è un imperatore giapponese più moderno, che si è avvicinato al suo popolo. "Trovo naturale che la famiglia imperiale stia vicino al popolo", disse una volta Akihito.

VIDEO

Il Re Felipe e la regina Letizia di Spagna sono andati al Granducato di Lussemburgo

11 novembre 2014

Sua Maestà il re Felipe e la regina Letizia di Spagna,  accompagnati dal ministro spagnolo degli Affari esteri e della cooperazione, José Manuel García-Margallo, sono andati in visita di stato di un giorno a Lussemburgo.
I sovrani spagnoli sono stati accolti all'aeroporto dal Granduca ereditario Guglielmo.


Alla cerimonia ufficiale di benvenuto, il Re Felipe e la regina Letizia di Spagna hanno incontrato il Granduca Enrico e durante la cerimonia hanno ascoltato gli inni nazionali ed incontrato la folla che li acclamava.

Quindi Enrico, Guglielmo, Felipe e Letizia hanno raggiunto il Palazzo Ducale dove sono stati raggiunti dalla Granduchessa Maria Teresa e dalla moglie di Guglielmo, Stephanie, per un pranzo privato. La Granduchessa Maria Teresa sta ancora riprendendo da un'operazione e quindi ha preferito attendere i sovrani spagnoli a pranzo.

Ricordo che il Granduca ereditario Guglielmo ha appena festeggiato i suoi 33 anni.

Per concludere la giornata in Lussemburgo, re Felipe e la regina Letizia hanno incontrato il Presidente della Camera dei Deputati, Mars Di Bartolomeo, il Ministro degli Affari Esteri, Jean Asselborn e il primo ministro, Xavier Bettel.

Il Re Felipe e la Regina Letizia di Spagna si recheranno domani in Belgio, dove incontreranno il Re Filippo e la Regina Matilde.

VIDEO

martedì, novembre 11, 2014

Il Principe Harry è andato in Afghanistan

10 novembre 2014

Sua Altezza Reale il principe Harry è andato in Afghanistan per partecipare alle cerimonie del "Remembrance Sunday" che è la giornata in cui vengono ricordati i caduti britannici e del Commonwealth nelle guerre.

Il ministero della Difesa di Londra ha dato la notizia che il secondogenito di Carlo di Inghilterra è volato a Kandahar dove si trovano le truppe che è  previsto che lascino il Paese, dopo 13 anni, entro la fine dell'anno.

Rappresentando la regina, il principe Harry ha deposto una corona di fiori e fatto un discorso per ricordare gli oltre 450 caduti britannici nel conflitto contro i talebani.
La corona di fiori aveva una scritta a mano: "Non c'è amore più grande che dare la propria vita per quella di un amico. Loro non verranno mai dimenticati. Harry".

Ricordo che Harry era già stato impegnato in due missioni in Afghanistan: l'ultima lo aveva visto come co-pilota a bordo di un elicottero da guerra Apache.

Ieri si sono svolte le celebrazioni anche a Londra, presiedute dalla Sua Maestà la Regina Elisabetta II, che ha deposto una corona di fiori ai piedi del Cenotafio, costruito dopo la prima guerra mondiale per ricordare le vittime.






Il Granduca ereditario Guglielmo festeggia il suo 33° compleanno

11 novembre 2014

Guglielmo è nato il 11 novembre 1981, presso il Maternité Grande-Duchesse Charlotte, nel centro della città di Lussemburgo, è il primo figlio del Granduca Enrico e della Granduchessa Maria Teresa di Lussemburgo.

Il Granduca ereditario ha 4 fratelli, il principe Felix, 30 anni, il principe Louis, 28, la principessa Alexandra, 23 e il Principe Sébastien, 22.

Il 20 ottobre 2012, il Granduca ereditario Guglielmo ha sposato la contessa Stéphanie de Lannoy nella cattedrale di Notre-Dame a Lussemburgo. Al matrimonio, Stéphanie ha ricevuto il titolo di Granduchessa Ereditaria di Lussemburgo.
La coppia reale non ha ancora figli.

Come molti altri reali, il granduca ereditario ha studiato al Royal Military Academy Sandhurst in Gran Bretagna. Quando era più giovane, Guglielmo ha studiato al Collège Alpin Beau Internazionale a Soleil ed al collegio Institut Le Rosey in Svizzera.

Il Granduca ereditario Guglielmo svolge alcune funzioni reali. Inoltre è il Presidente Onorario del Consiglio di Sviluppo Economico in Lussemburgo e spesso si impegna in diverse missioni commerciali - recentemente è stato in Corea del Sud .

Ricordo che recentemente il principe Guglielmo e Stéphanie di Lussemburgo avevano incontrato l'Imperatore del Giappone.

L'erede al trono è anche un membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione del Granduca e della Granduchessa, che ha lo scopo di aiutare le persone più debole nella società e sostiene alcuni progetti in alcuni paesi del mondo meno sviluppati.

Nascita di Vittorio Emanuele III

11 novembre 1869

Vittorio Emanuele III

Figlio di Umberto I di Savoia e di Margherita di Savoia, ricevette alla nascita il titolo di principe di Napoli.

Il 24 ottobre a Roma, presso il Quirinale, si svolse il matrimonio tra il Principe Ereditario Vittorio Emanuele di Savoia, Principe di Napoli, e Elena, Principessa del Montenegro.
La coppia reale ebbe 5 figli : Iolanda, Mafalda, Umberto, Giovanna, Maria

Vittorio Emanuele fu Re d'Italia dal 1900 fino al 9 maggio 1946, quando abdicò in favore del figlio Umberto II, e morì in esilio a Alessandria d'Egitto, il 28 dicembre 1947.

Lungo il suo lungo regno (quarantasei anni) Vittorio Emanuele III ha partecipato alle due guerre mondiali.
Si deve sottolineare che per la Vittoria della prima guerra mondiale fu essenziale la guida di Sua Maestà il Re Vittorio Emanuele III.

Per questi motivi Vittorio Emanuele III fu soprannominato Re soldato e Re vittorioso.

Un Grande Re che agì sempre per il bene dell'Italia.

lunedì, novembre 10, 2014

Re Norodom Sihamoni celebra l'indipendenza della Cambogia

9 novembre 2014

Tutto il popolo della Cambogia ha celebrato il 61° anno di indipendenza, e il Re Norodom Sihamoni ha guidato le celebrazioni nella capitale del paese di Phnom Penh.

Il culmine della celebrazione è stato quando il re Norodom Sihamoni ha acceso la Torcia della Vittoria a Phnom Penh.

61 anni fa, il padre dell'attuale sovrano, il defunto re Norodom Sihanouk, riuscì ad ottenere l'indipendenza della Cambogia dalla Francia, dopo quasi un secolo di essere stata colonia francese dell'Indocina francese .


Nel 1863 Re Norodom firmò un accordo che accordava alla Francia il protettorato sul suo regno, ma l'intero paese cadde sotto il dominio coloniale francese.
Durante la Seconda guerra mondiale, il governo francese di Vichy riuscì a continuare ad amministrare la Cambogia e gli altri territori dell'Indocina. La Cambogia ottenne un breve periodo di indipendenza nel 1945 prima che le truppe alleate ripristinassero il controllo francese.
Re Norodom Sihanouk, che era stato scelto dai Francesi per succedere a Re Monivongm, assunse rapidamente un ruolo politico centrale e si adoperò per negoziare dei termini ragionevoli per l'indipendenza dalla Francia.

La "crociata monarchica per l'indipendenza" di Sihanouk portò ad un tacito consenso per il passaggio della sovranità, e un accordo parziale fu raggiunto nell'ottobre del 1953 . Dopo ciò Sihanouk tornò alla capitale, Phnom Penh, affermando di aver ottenuto l'indipendenza e da allora fu conosciuto come "Re padre"

Norodom Sihanouk morì a Pechino il 15 ottobre 2012

VIDEO

domenica, novembre 09, 2014

La Regina Elisabetta II celebra i caduti di guerra alla Remembrance Sunday

9 Novembre 2014

Sua Maestà la Regina Elisabetta II e Sua Altezza Reale il Duca di Edimburgo, accompagnati dalle Loro Altezze Reali il Principe di Galles, il Duca di York, il Duca di Cambridge e il Duca di Kent hanno partecipato alla cerimonia che onora i soldati britannici e del Commonwealth che persero la vita in guerra.

La cerimonia ha avuto il suo culmine quando il Big Ben ha suonato le 11 e tutti hanno ricordato le vittime di guerra con due minuti di silenzio.

Durante la solenne cerimonia Sua Maestà ha deposto una corona ai piedi del Cenotafio, che si trova a Whitehall, nel centro di Londra, e costruito dopo la Prima Guerra Mondiale.
Il papavero, che ricresceva nei campi devastati dalla guerra, è divenuto l’emblema di questa ricorrenza.

La stessa cosa hanno fatto poi il Duca di Edimburgo, il Principe di Galles, il duca di Cambridge e il Duca di Kent, seguiti dal primo ministro Cameron.

In vicinanza c'erano anche la Duchessa di Cornovaglia, la contessa di Wessex, e la Duchessa di Cambridge.

Ricordo che la Regina Elisabetta e il Re Filippo del Belgio avevano inaugurato il giardino commemorativo dedicato alle Battaglie delle Fiandre

VIDEO



Il principe Alberto di Monaco a Singapore

7 novembre 2014

Sua Altezza Serenissima il Principe Alberto II di Monaco è arrivato a Singapore per una visita di tre giorni.

Il principe Alberto ha incontrato il presidente della repubblica di Singapore, il dottor Tony Tan Keng Yam, al Istana, residenza ufficiale del presidente.

Durante l'incontro il Principe Alberto II e il presidente Tan Keng Yam hanno ribadito l'intenzione di rafforzare le relazioni bilaterali tra Singapore e Monaco, ed hanno anche discusso sulle sfide ambientali.

Il giorno successivo il principe sovrano ha visitato alcuni impianti della SBM ed i locali del Complesso Interpol globale per l'innovazione (IGCI) che è un centro all'avanguardia contro la criminalità informatica mondiale.
Il principe Alberto ha parlato con il direttore esecutivo Noboru Nakatani, ed in seguito ha partecipato alla 83° Assemblea Generale dell'INTERPOL.

sabato, novembre 08, 2014

Re Vittorio Emanuele II entra a Napoli accompagnato da Garibaldi

7 novembre 1860

Dopo il plebiscito del 21 settembre , e il famoso incontro di Teano, durante il quale Garibaldi, togliendosi il cappello, disse a Vittorio Emanuele II : “Saluto il primo Re d’Italia!”, era giunto per il Re il momento di arrivare a Napoli.

Il 7 novembre 1860, Re Vittorio Emanuele II, accompagnato da Garibaldi, fa il suo ingresso ufficiale a Napoli, come fu annunciato dal ministro dell’Interno al ministro di Grazia e Giustizia.


Garibaldi accompagna il Re Vittorio Emanuele II nel suo itinerario alla reggia ed al duomo, nella appena ribattezzata piazza del Plebiscito.

Il giorno successivo, l’8 novembre, nella sala del trono di Palazzo Reale presentando i risultati del plebiscito (1.302.064 favorevoli, 10.312 contro) Garibaldi proclama Vittorio Emanuele II Re d’Italia.



venerdì, novembre 07, 2014

La Regina Letizia di Spagna si è recata in Portogallo

7 novembre 2014

Sua Maestà la Regina Letizia di Spagna ha fatto il suo secondo viaggio ufficiale all'estero da sola andando in Portogallo.
Il primo viaggio all'estero da sola è stato quello di pochi giorni fa a Vienna per inaugurare la mostra dedicata a Velazquez al Kunsthistorisches Museum.

La giornata è iniziata con una visita alla 'Casa de Marcos',  insieme con la First Lady del Portogallo, Maria Silva Cavacao, che si trova nella città di Moita, nei pressi di Lisbona.


Dopo aver visitato la Casa de Marcos, la regina Letizia ha partecipato alla chiusura del Secondo Congresso latino-americano sulle malattie rare, sempre a Moita.
La Regina ha iniziato il suo discorso in portoghese dicendo : "Grazie per avermi dato l'opportunità di tornare in Portogallo, un posto dove mi sento a casa." 

Proseguendo la regina ha detto che per tutte le istituzioni è un dovere fondamentale promuovere e sostenere la ricerca delle malattie rare per migliorare la qualità della vita dei pazienti e delle loro famiglie. In questa sfida conta solo la ricerca scientifica.

Letizia ha ringraziato il lavoro prezioso fatto dalle associazioni di malattie rare. Sono loro che, in prima istanza, aiutano le famiglie che cercano di risposte ed aiuto. Non dobbiamo dimenticare che ci sono 35 milioni di persone in America Latina, con qualche patologia.

Per finire la regina di Spagna ha visitato a Lisbona la mostra organizzata dalla Fondazione Calouste Gulbenkian dal titolo "Storia comune: I Tesori dei Palazzi Reali di Spagna." 

Ricordo che Sua Maestà Re Felipe VI e la regina Letizia avevano già viaggiato in Portogallo nel mese di luglio .

LINK
casareal.es

L'Emiro del Qatar è andato in Corea del Sud

6 novembre 2014

Dopo essere stato nel Regno Unito, dove aveva incontrato la Regina Elisabetta II, e dopo la visita ufficiale in Cina, l'emiro del Qatar Sheikh Tamim Bin Hamad al Thani ha fatto scalo in Corea del Sud.
Lo scopo del viaggio è quello di rafforzare l'amicizia e la cooperazione  tra i due paesi.

L'emiro Sheikh Tamim bin Hamad Al-Thani ha partecipato al banchetto offerto dal presidente della Repubblica di Corea del Sud, Park Geun-hye, che si è svolto alla "Blue House" in onore della sua visita.
All'evento erano presenti anche i membri della delegazione che accompagnano l'Emiro, ed un certo numero di ministri e alti funzionari coreani.

L'emiro di Qatar ha anche incontrato il primo ministro della Corea del Sud Chung Hong-won.

E' curioso far notare che quasi contemporaneamente il re Guglielmo Alessandro e la regina Maxima dei Paesi Bassi abbiano terminato la loro visita di Stato in Corea del Sud.

LINK
qatar-tribune


L'imperatore Akihito e l'imperatrice Michiko del Giappone alla festa del giardino d'autunno

6 novembre 2014

Più di 2.100 ospiti erano gli invitati ospitati dall'imperatore Akihito e dall'imperatrice Michiko alla tradizionale festa del giardino autunnale che si svolge al parco imperiale del palazzo Akasaka di Tokyo.
La tradizione vuole che le persone che sono invitati alla festa d'autunno giardino siano persone che hanno fatto qualcosa di significativo durante l'anno.

Le Loro Maestà Imperiali l'Imperatore Akihito e l'Imperatrice Michiko del Giappone erano accompagnati da Sua Altezza Imperiale il principe ereditario Naruhito del Giappone, dal principe Akishino, insieme ad altri membri della famiglia imperiale.
La moglie del principe ereditario, Principessa Masako non ha potuto partecipare all'evento.

Quest'anno la lista degli invitati comprendeva la cantante Iruka, nel ruolo di ambasciatrice di buona volontà per l'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura e l'atleta Akira Kano, che ha vinto l'oro nello sci alpino ai Giochi Paralimpici di Sochi.

VIDEO


Il Principe Haakon di Norvegia in Serbia

6 novembre 2014

Sua Altezza Reale il principe ereditario Haakon di Norvegia è andato in Serbia.

Il principe ereditario norvegese ha incontrato il principe Alessandro e la Principessa Katherine di Serbia, che erano lieti di accoglierlo .
Il Principe ereditario Alessandro ha espresso la sua gioia della visita in Serbia di SAR il principe ereditario Haakon, ed ha detto :
"Il Principe ereditario Haakon di Norvegia è il primo membro della famiglia reale norvegese a visitare la Serbia dopo 40 anni. Spero che gli incontri accadranno più spesso  per approfondire ulteriormente l'amicizia tra i nostri due paesi a vantaggio di entrambi le nostre nazioni".


Le Loro Altezze Reali il principe ereditario Haakon di Norvegia, il principe ereditario Alessandro e la Principessa Katherine hanno partecipato a Zemun ad una cerimonia presso la Chiesa cattolica romana di San Rocco, e in seguito hanno visitato la Chiesa ortodossa serba del Santo Arcangelo Gabriele.

La Chiesa cattolica romana di San Rocco fu costruita nel 1836, sulle fondamenta di una cappella più antica che è stata restaurata grazie al sostegno finanziario del governo norvegese.

Inoltre il principe norvegese ha aperto una nuova sede della banca mobile Telenor.
Poi al Forum Telenor Haakon ha parlato con gli studenti che studiano presso l'Istituto di Lingue Scandinave all'Università di Belgrado.

Il principe Haakon ha pranzato con il Ministro di Affari Esteri, ha inaugurato la Casa dei diritti dell'uomo.

Più tardi il principe Haakon ha partecipato a Belgrado ad una cena ufficiale offerta dall'ambasciatore norvegese. Secondo la Casa Reale norvegese, la "lista degli invitati riflette l'ampia cooperazione tra la Norvegia e la Serbia in vari ambiti della società".

LINK
kongehuset.no

giovedì, novembre 06, 2014

La Principessa Mary di Danimarca visita di Ginevra

6 novembre 2014

Dopo aver visitato il Sud Africa, Sua Altezza Reale la Principessa Mary di Danimarca si è recata a Ginevra, (Svizzera) per partecipare ad una Conferenza internazionale sulle donne dal titolo "uguaglianza senza distinzione di sesso ed emancipazione delle donne e delle ragazze per lo sviluppo sostenibile dell'Europa". 


La Principessa reale ha tenuto il discorso di apertura del convegno, che è stato organizzato dalla Commissione economica per l'Europa delle Nazioni Unite (UNECE) e dall'organizzazione delle Donne delle Nazioni Unite, UN Women.

La conferenza si svolge come un preludio al 20° anniversario della Conferenza delle donne di Pechino, "Pechino +20", che si svolgerà a New York nel marzo 2015.

La Principessa Mary di Danimarca è a Ginevra nel suo ruolo di patrona del Fondo delle Nazioni Unite per la Popolazione, UNFPA, del Danish Refugee Council e dell'Ufficio Regionale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità per l'Europa e come membro della task force ad alto livello per la Conferenza Internazionale sulla Popolazione e lo Sviluppo (CIPS).

LINK
HRH THE CROWN PRINCESS VISITS GENEVA


Related Posts with Thumbnails