Articoli in evidenza:

mercoledì, dicembre 31, 2014

Buon Anno 2015 

per un'Italia Migliore !!!


il vero Tricolore
che sventola sul Quirinale

martedì, dicembre 30, 2014

La Regina Elisabetta e la famiglia reale alla tradizionale Messa di Natale nella chiesa di Sandringham

25 dicembre 2014

Come ogni anno la Regina Elisabetta e la famiglia reale hanno partecipato alla tradizionale messa di Natale nella chiesa di St Mary Magdalene a Sandringham, vicino alla residenza privata della regina.

Questa volta era assente Camilla, la duchessa di Cornovaglia moglie del principe Carlo, a causa di un dolore alla schiena. e anche il principe George, figlio di William e Kate, ma c'era anche la famiglia Middleton, che soggiorna con il Duca e la Duchessa di Cambridge, nella loro residenza rinnovata Anmer Hall, a poca distanza da Sandringham House.


Tra i primi ad arrivare da Sandringham alla chiesa di St Mary Magdalene c'era la principessa reale Anna, insieme a Filippo di Edimburgo e al marito Timothy Laurence. Di seguito Carlo e William e Kate, e altri membri della famiglia, tra i quali il principe Harry.

Molte persone erano arrivate nei pressi della chiesa per riuscire a vedere la famiglia reale, alcuni addirittura prima dell'alba.

La Regina e il Duca di Edimburgo rimarranno a Sandringham fino all'inizio di metà febbraio prima di tornare a Londra.

Naturalmente il messaggio natalizio di Elisabetta II era stato trasmesso in televisione e radio nel Regno Unito e in tutto il Commonwealth.

VIDEO

lunedì, dicembre 29, 2014

La Principessa Kako festeggia il suo 20° compleanno

29 dicembre 2014

La seconda figlia del principe Akishino e della principessa Kiko ha celebrato il 20° compleanno, e per l'occasione ha dovuto affrontare la sua prima conferenza stampa.

Presentandosi al pubblico con questa conferenza la principessa si dimostra essere un membro reale "adulto" e quindi pronta a partecipare in futuro ad alcune attività legate alla famiglia imperiale.

Tra le numerose domande dei giornalisti, anche quella sul matrimonio, e la principessa Kako ha risposto : "Anche se in futuro vorrei sposarmi, adesso sono ancora una studentessa e adesso non ci penso".

L'Agenzia Imperiale ha pubblicato alcune foto della principessa Kako mentre guarda alcune opere al Museo delle collezioni imperiali presso il Palazzo Imperiale.

VIDEO

Sua Maestà Imperiale l'Imperatore Akihito del Giappone apre la 188° sessione della Dieta

26 dicembre 2014

In seguito alle elezioni che si erano svolte a dicembre, Shinzo Abe era stato rieletto dal parlamento giapponese per un altro mandato come primo ministro.

Quindi l'Imperatore Akihito del Giappone dapprima ha partecipato alla cerimonia di Investitura per il primo ministro di Shinzo Abe e quindi ha aperto ufficialmente la 188° sessione della Dieta, che è l'organo legislativo del Giappone.




domenica, dicembre 28, 2014

Re Vittorio Emanuele III muore in esilio ad Alessandria d’Egitto, dove è sepolto.

Quando rientrerà in Italia per riposare finalmente nel Pantheon di Roma?

28 dicembre 1947

VIVA RE VITTORIO EMANUELE III


Vittorio Emanuele nasce a Napoli l’11 novembre 1869, figlio di Umberto I Re d'Italia e della Regina Margherita. Sposa il 24 ottobre 1896 a Roma la Principessa Elena di Montenegro, da cui avrà 5 figli: Iolanda, Mafalda, Giovanna, Maria ed Umberto. Principe Ereditario fino al 29 luglio 1900 con il titolo di Principe di Napoli.

Diventa improvvisamente Re d'Italia nel 1900, in seguito all'assassinio del padre, e fino al 1946, quando abdicò il 9 maggio 1946 a favore del figlio Umberto II.
Con la consorte parte da Napoli in esilio volontario ad Alessandria d’Egitto, scegliendo il titolo di Conte di Pollenzo.

Ad Alessandria d'Egitto muore il 28 dicembre 1947, dove è sepolto provvisoriamente dietro l’altare maggiore della chiesa di Santa Caterina, in attesa di rientrare in Italia per riposare nel Pantheon di Roma.


Foto ricordo della famiglia reale danese e greca per il Natale 2014

25 dicembre 2014

Quest'anno, Sua Maestà la Regina Margherita II di Danimarca ha festeggiato il Natale insieme a tutta la famiglia e parenti.

Per l'occasione la famiglia reale danese ha reso pubblica una foto di ricordo dove si possono vedere tutti i membri della famiglia reale danese e quella greca: 39 persone!

La regina Margherita di Danimarca ha due sorelle : la regina Anne-Marie di Grecia, moglie del re Costantino di Grecia. e la Principessa Benedetta.

La foto è stata scattata il giorno di Natale, poco prima del pranzo, davanti ad un grande albero di Natale nella sala Dome del palazzo Fredensborg, e con questa foto i reali augurano buone feste a tutti!


Nella foto dal sinistra cominciando dall'alto: il principe ereditario Pavlos, la principessa Teodora, Carlos Morales Quintana, la Principessa Alessia, il Principe Achileas, il Principe Costantino, la principessa Marie, il Principe Joachim, la principessa Mary, il principe ereditario Frederik, Arietta Morales, la principessa Maria-Olympia, la principessa Marie -Chantal, il principe Philippos, la Principessa Tatiana, il principe Nikolaos, il Principe Odysseas, la Principe Felix, Principe Nikolai, la principessa Alexandra, il conte Jefferson, la contessa Ingrid, il conte Richard, la regina Anne-Marie di Grecia, il Re Costantino di Grecia, la regina Margrethe, il principe Henrik, la Principessa Benedikte, Ana María Morales, Amelia Morales, Carlos Morales, il Principe Aristide, il Principe Henrik, la principessa Josephine, la Principessa Athena, la Principessa Isabella, il principe Vincent e il principe Christian.


sabato, dicembre 27, 2014

Il discorso di Natale di Sua Maestà il Re Guglielmo Alessandro dei Paesi Bassi

25 dicembre 2014

Adesso la famiglia reale olandese si trova in Argentina ed il Re Guglielmo Alessandro aveva registrato il suo tradizionale messaggio televisivo natalizio prima di partire.

Per la prima volta il re Guglielmo ha tenuto il suo discorso a piedi, l'anno scorso era seduto davanti ad un caminetto della sua casa di Wassenaar.

Nei suoi discorsi la regina Beatrice era sempre seduta davanti ad un tavolo, con alle spalle una finestra con vista all'albero di Natale situato nel giardino del Huis ten Bosch.



VIDEO

venerdì, dicembre 26, 2014

Il Messaggio di Natale di Sua Maestà il Re Carlo XVI Gustavo di Svezia

25 dicembre 2014

Il tradizionale discorso di Natale del sovrano di Svezia è stato trasmesso in televisione, radio e in internet.

Il re Carlo Gustavo ha fatto il suo primo discorso di Natale alla radio nel 1972, allora come principe ereditario.
Dal 1973 il discorso natalizio del Re è sempre stato tramesso via radio e dal 2007 anche in televisione.

Dagli archivi della Radio Svedese, il primo discorso di Natale per gli svedesi all'estero, fu quello del politico Arthur Engberg nel 1933. Nel 1938, il discorso del principe Guglielmo fu tradotto per l'estero anche in inglese. Gustavo VI Adolfo, ha tenuto il suo primo discorso di Natale per gli svedesi all'estero, nel 1951 e poi nel 1957, 1964, 1966 e 1969.

Nel suo discorso il sovrano ha parlato delle olimpiadi invernali di Sochi (con 15 medaglie vinti dagli atleti svedesi), dei forti legami con gli altri paesi, (ha ricordato la visita di stato in Francia), delle novità liete nella famiglia reale (la nuova principessa Leonore, il fidanzamento del Principe Carlo Filippo con Sofia Hellqvist).

Infine il Re Carlo Gustavo ha ringraziato gli svedesi per il loro lavoro e impegno, un Paese sempre all'avanguardia nella innovazione.

 VIDEO
 

Il Messaggio natalizio di Sua Maestà il Re Filippo VI di Spagna

25 dicembre 2014

Messaggio tradotto dal blog monarchico.

Buonasera.
Voglio, in primo luogo, ringraziarvi di poter  entrare nelle vostre case alla vigilia di Natale. Un momento che prima di tutto,  è vicinanza e riunione; un momento che ci permette di trovare, capire e parlare con le persone intorno a noi, i nostri migliori sentimenti di amore, pace e gioia.

Oggi voglio essere al vostro fianco per condividere - nel mio primo messaggio di Natale -, alcune riflessioni sul nostro futuro, e guardare con fiducia il 2015.

Viviamo tempi complessi e difficili per molti cittadini e la Spagna in generale. La durezza e la durata della crisi economica causa in molte famiglie incertezza sul loro futuro; l'importanza di alcuni dei nostri problemi solleva preoccupazioni; i comportamenti che si discostano dal comportamento previsto di un funzionario pubblico, causa, giustamente, l'indignazione e delusione.

I problemi che ho citato hanno portato ad una seria preoccupazione sociale. Tuttavia, non dobbiamo cedere al pessimismo, disagio sociale, o allo scoraggiamento; ma con fermezza si deve affrontare efficacemente le cause di questi problemi, e risolverli e ritrovare la calma e la serenità che richiede e merita una società democratica come la nostra.

Lo scorso ottobre ho detto che avevamo bisogno di riferimenti morali da ammirare, principi etici che ci fa preservare i valori civici. Ha detto poi che avevamo bisogno di una grande spinta morale collettiva. E ora voglio aggiungere che abbiamo bisogno di una profonda rigenerazione della nostra vita collettiva. In questo compito, la lotta contro la corruzione è un obiettivo fondamentale.

E' vero che i responsabili di comportamenti devono rispondendo; e questo è la prova di vivamo in uno stato di diritto. Come è anche vero che la stragrande maggioranza dei dipendenti pubblici esercitano le loro funzioni con onestà e volontà per servire l'interesse generale.

Ma è necessario, anche che questi comportamenti non mettano radici nella nostra società per evitare che possono essere riprodotti in futuro. I cittadini devono avere la certezza che il denaro pubblico sia utilizzato secondo lo scopo giuridicamente previsto; non c'è nessun trattamento privilegiato di chi occupa una responsabilità pubblica; l'ufficio pubblico non è un mezzo per trarre profitto o arricchirsi; il nostro prestigio e la buona immagine non devono essere offuscate nel mondo .

Pochi problemi come questo creano una opinione pubblica così unanime. Dobbiamo sradicare la corruzione e senza tante cerimonie. L'onestà dei dipendenti pubblici è un elemento fondamentale della nostra convivenza in una Spagna che tutti noi vogliamo sia sana, pulita.

Voglio anche dire qualcosa sulla situazione economica, perché rimane una seria preoccupazione per tutti. I tassi di disoccupazione sono ancora inaccettabili e frustrano le aspettative dei nostri giovani e di molti uomini e donne che cercano lavoro. E' vero che le nostre aziende sono leader in molti settori in tutto il mondo; ma è anche vero che la nostra economia non è riuscita, ancora a risolvere definitivamente questo squilibrio fondamentale.

Tuttavia, c'è un fattore positivo - alcuni principali indicatori macroeconomici stanno migliorando e abbiamo recuperato la crescita economica e la creazione di posti di lavoro. Questi dati sono la nuova base per la speranza nel futuro, un modo sostenibile per molti posti di lavoro e, soprattutto, di lavoro di qualità.

E' evidente, quindi, che la lotta contro la disoccupazione deve rimanere la nostra priorità assoluta. Il sacrificio e l'impegno dei cittadini nel corso della crisi economica richiede attori politici, economici e sociali che si muovano in modo permanente in questa direzione, pensando solo all'interesse del pubblico. Perché l'economia deve sempre servire il popolo.

Pertanto, dobbiamo proteggere soprattutto i più svantaggiati e vulnerabili. E così dobbiamo continuare a garantire il nostro welfare, che è stato in questi anni di crisi il nostro sostegno alla coesione sociale, con le famiglie e le associazioni e i movimenti di solidarietà. Di questo dobbiamo essere davvero orgogliosi.

Mi riferisco ora alla situazione che esiste attualmente in Catalogna.
Il popolo spagnolo, nell'esercizio della sua sovranità nazionale, ratificata con un referendum la Costituzione del 1978, ha proclamato la nostra unità storica e politica ed ha riconosciuto il diritto di tutti di farsi sentire e di essere rispettati nella sua personalità, cultura, tradizioni, lingue e istituzioni.

In questo spirito costituzionale, abbiamo vissuto in questi anni. Ogni comunità, ogni città e territorio della Spagna, tutti i cittadini, hanno portato il meglio di sé per il bene di tutti. E certamente la Catalogna, ha contribuito alla stabilità politica e al progresso economico in tutta la Spagna.

Ovviamente tutti hanno dei desideri e bisogni. Siamo parte di un nucleo comune, complementari tra di noi, ma il progresso dipende da ciascuno singolarmente e da tutti insieme. Ma non c'è solo di economia o interessi, ma anche e soprattutto i sentimenti.

Milioni di spagnoli hanno nel cuore la Catalogna. Come milioni di Catalani sono Spagnoli. Così fa male e mi preoccupa che possono verificarsi divisione tra famiglie, amici o fratture tra cittadini emotivi o scontenti. Nessuno in Spagna oggi è avversario.

E ciò che rende la Spagna un paese con una forza unica è che abbiamo capito che è la somma delle nostre differenze e che dobbiamo sempre rimanere uniti, senza mai dividerci. Perché tutto ciò che abbiamo realizzato insieme nasce dalla forza dell'unità. E la forza della unità che ci sta permettendo di andare oltre e migliorare in un mondo che non accetta debolezza e divisione delle società, in un movimento che va verso una maggiore integrazione.

I disaccordi non si risolvano con emozioni o rotture. Facciamo tutto uno sincero sforzo, a riscoprire le cose che non dovremmo mai perdere: gli affetti e i sentimenti che condividiamo reciprocamente. Rispettare la Costituzione, che è la garanzia di una democratica, ordinata convivenza in pace e libertà. E continuare a costruire insieme un progetto che rispetta la nostra pluralità e generare entusiasmo e fiducia nel futuro.
Perché abbiamo bisogno, anche, dell'entusiasmo e della fiducia.

Il mese di giugno di quest'anno, la Spagna ha dato un esempio di serietà e dignità con la abdicazione di mio padre il re Juan Carlos e la mia proclamazione a re; il tutto in conformità con la nostra Costituzione. E nel corso degli ultimi mesi mi avete circondato con il vostro rispetto, affetto e amore. Onestamente, mi avete amato e apprezzato e vi ringrazio di cuore. E devo anche dire che ho visto nei vostri occhi, nelle vostre parole, l'inizio di una nuova era nella nostra storia.

E' vero che viviamo tempi complessi e difficili. Sicuramente. Ma sono anche momenti che dobbiamo affrontare con responsabilità, entusiasmo e spirito innovativo. Proiettarci nel futuro in tutti i settori della nostra vita collettiva e individuale. E ora tocca agli spagnoli di oggi continuare il compito di creare il nostro futuro migliore.

Per fortuna, non si parte da zero, anzi, e quindi, non dobbiamo dimenticare ciò che abbiamo realizzato insieme con grandi sforzi e sacrifici, di generazione in generazione; che è quanto noi apprezziamo con orgoglio.

Ma abbiamo anche la responsabilità di correggere gli errori e di migliorare e potenziare il patrimonio della Spagna di oggi, con un occhio al futuro che appartiene a tutti gli spagnoli.

Siamo una democrazia consolidata. Abbiamo apprezzato la stabilità politica come mai prima nella nostra storia. Il nostro quadro costituzionale ci ha permesso un cambiamento politico sulla base di elezioni libere ed eque. Inoltre, siamo rispettati e apprezzati in tutto il mondo e una vocazione universale profonda, essenziale per promuovere la nostra cultura e difendere i nostri interessi in un mondo globale. Oggi, più che mai, siamo una parte fondamentale di un progetto europeo che ci rende più forti, i giocatori più competitivi in un futuro dell'integrazione.

Come ho detto nel mio discorso di proclamazione, ogni momento politico ha le sue sfide. Dobbiamo andare avanti nella nostra vita politica, passo dopo passo, adattandosi alle esigenze del nostro tempo. Per aggiornare e migliorare il funzionamento della nostra società democratica e riguadagnare la fiducia nelle istituzioni da parte dei cittadini. Alcune istituzioni con vigore e vitalità, si può chiamare la propria.

Non posso concludere le mie parole non trasmettere un messaggio di speranza.
Rigenerare la nostra vita politica, riconquistare la fiducia dei cittadini nelle istituzioni, assicurando il nostro stato sociale e preservare la nostra unità dalla pluralità sono i nostri principali sfide. Essi non sono compiti semplici. Queste non sono sfide facili. Ma li supereremo, senza dubbio; sono convinto. Abbiamo capacità e coraggio da vendere. Abbiamo anche il desiderio e la volontà. E abbiamo aggiunto anche la fiducia in noi stessi.

Questa è la chiave per la nostra speranza per il futuro. La chiave per riconquistare l'orgoglio della nostra coscienza nazionale: una società diversa, una moderna Spagna, con profonde convinzioni democratiche, aperta al mondo, unita, potente e proiettata nel futuro. Con la stessa spinta e esempio che voi affrontate la vostra lotta quotidiana contro le avversità cercando di progredire, cercando onestamente di migliorare la vostra vita e le vostre famiglie. Io sarò sempre al vostro fianco come primo servitore degli spagnoli.

Grazie ancora di avermi ascoltato questa sera e tanti auguri a nome della Regina, della Principessa delle Asturie e della Infanta Sofía.

Buon Natale, Eguberri su, Bon Nadal, Boas Festas.

 VIDEO
 

Il Messaggio di Natale di Elisabetta II - chiamato anche "il discorso della Regina" - è stato trasmesso in televisione e radio nel Regno Unito e in tutto il Commonwealth.

25 dicembre 2014

Nel messaggio registrato nella Sala da pranzo di Buckingham Palace, "The Queen" riflette su alcuni eventi chiavi dell'anno, tra cui la sua visita al campo di 888.246 papaveri di ceramica rossa, installato attorno alla Torre di Londra, per ricordare la vita dei britannici e del Commonwealth che persero la vita durante la prima guerra mondiale.
Sua Maestà ha detto:"Ogni papavero è una vita, un richiamo alla sofferenza dei propri cari che abbiamo perso", e ha aggiunto: "l'unica possibile reazione è quello di camminare in mezzo a loro in silenzio". 

Sua Maestà ha anche commentato la risposta alla crisi Ebola, osservando che è rimasta profondamente toccata" dagli sforzi dei sanitari che sono andati in Guinea, Sierra Leone e Liberia a dare una mano, spesso a "grande rischio personale".

Nel suo discorso la regina ha ricordato il referendum della Scozia :"In Scozia, dopo il referendum, numerose persone sono rimaste deluse mentre altre hanno provato un grande sollievo: per superare queste divergenze ci vorrà del tempo".
Da grande regina Elisabetta ha poi lanciato un appello alla riconciliazione ricordando la tregua di Natale di 100 anni fa durante la Grande Guerra come esempio della capacità di superare anche i contrasti più aspri.

Io faccio notare che in quel referendum scozzese, la Monarchia non fu mai messa in discussione (Elisabetta II sarebbe rimasta anche Regina della Scozia indipendente), gli scozzesi scelsero il loro futuro, liberamente e democraticamente, e che la Corona si è ulteriormente rafforzata per l'alto valore unitario dimostrato.

VIDEO



mercoledì, dicembre 24, 2014

Il discorso di Sua Maestà il re Filippo dei Belgi per il Natale e il Capodanno.

24 dicembre 2014

Ecco il testo del discorso del Re :

Signore e signori,
Non c'è più, la regina Fabiola ci ha lasciato. Adesso è accanto a Re Baldovino, Lei che aveva scelto il nostro paese e che poi ha amato con tutto il cuore. Con parole e gesti semplici, aveva il dono di dare speranza a tutti. Si è dedicata senza riserve a coloro che avevano una vita difficile. Siamo profondamente grati per tutto quello che ha fatto, per tutto quello che è stata. A nome della nostra famiglia, vorrei dirvi grazie per le tante espressioni di simpatia e di affetto che avete espresso in occasione della Sua morte.

La regina Fabiola ci lascia un grande segno di speranza e di ottimismo. Questa testimonianza è preziosa in tempi di paura. La paura del domani, la paura di non essere all'altezza, la paura degli altri. Quando è troppo forte, la paura paralizza, genera il ritiro e la solitudine e ci fa perdere la speranza nel futuro.

Capisco le vostre preoccupazioni e la sensazione di sconforto, davanti all'enormità delle sfide che attendono la nostra generazione, la lenta crescita della nostra economia, l'aumento della precarietà del lavoro. Ma si deve rifiutare la rassegnazione. Tutti insieme,possiamo superare la crisi. Ci vuole un pò di coraggio per reagire alla paura.

La prima cosa da cambiare è la visione del mondo. Una prospettiva positiva libera azione e creatività indossando un nuovo abito, che modica anche la persona che lo indossa. Penso alle numerose persone che la Regina ed io abbiamo incontrato che si trovano in difficoltà o che non riescono a trovare lavoro. L'atteggiamento positivo conduce all'impegno. Questa mentalità rafforza la complementarietà e la coesione alla nostra società. Ci fa uscire dall'isolamento, costruisce ponti, ci spinge verso il futuro.

Avanti, guardate intorno a noi. Abbiamo la fortuna di vivere in una società dove c'è lavoro e molte forze positive. Penso a tutti coloro che si impegnano, spesso volontari, ad aiutare i giovani, gli anziani, i malati, gli isolati o poveri. Penso che abbiamo dimostrato la solidarietà a tutti i livelli. Penso ai nostri governi, all'impegno quotidiano della popolazione. Alle aziende e servizi che coniugano con successo l'efficienza e l'umanità. Penso all'impressionante capacità di innovazione delle nostre imprese e dei nostri scienziati. Questa capacità di innovazione è anche l'espressione di uno sguardo di speranza e di ottimismo. È soprattutto una prospettiva positiva che è la forma di ogni progresso che alle volte è nascosto.

Signore e signori,
In questo periodo di Natale e di alba di un nuovo Anno, chiediamo a noi stessi e a coloro che sono intorno a noi di cercare la speranza. Cerchiamo di assaggiare il futuro. Questo è ciò che la regina e io desiderano dirvi"

VIDEO


La Famiglia Reale dei Paesi Bassi è andata in Argentina 

22 dicembre 2014

Il re Guglielmo Alessandro dei Paesi Bassi, la Regina Maxima e le 3 principesse Amalia, Alexia e Ariana, sono andati in Argentina.


L'anno scorso i reali non erano potuto andare in Argentina a causa del fitto calendario di impegni ufficiali dopo il recente insediamento del re Guglielmo, ma questa volta hanno raggiunto il paese d'origine della regina anche per le condizioni di salute del padre di Maxima che soffre di leucemia.
Per fortuna, il padre sembra stia bene.

La coppia reale sta trascorrendo  alcuni giorni di festa presso il parco nazionale Los Arrayanes, dove
a Villa La Angostura sono state scattate alcune fotografie per i giornalisti.



martedì, dicembre 23, 2014

Alberto e Charlene di Monaco con Jacques e Gabriella

23 dicembre 2014

Un bel regalo di Natale per la Famiglia principesca e per tutti i monegaschi e amici del Principato di Monaco: le prime foto di Jacques e Gabriella che rappresentano il futuro della dinastia Grimaldi.

Sua Altezza Serenissima il Principe Alberto di Monaco e la principessa Charlene hanno pubblicato le prime fotografie ufficiali del principe ereditario Jacques e della principessa Gabriella.
Le foto sono state scattate nel reparto di maternità del Centre Hospitalier Princesse Grace (CHPG) di Monaco, dove sono nati i due gemelli.

Jacques e  Gabriella sono nati il 10 dicembre 2014.

Il principe Jacques Honore, Ranieri, anche se è nato 2 minuti dopo Gabriella, ha la qualità di principe ereditario, secondo quello che si è stabilito dal trattato di Peronne (1641), ed ha ricevuto il titolo di Marchese di Baux.
La Principessa Gabriella, Teresa, Maria, il secondo figlio in linea di successione, ha ricevuto il titolo di contessa di Carladès.


LINK
Palais Monaco

Sua Maestà la Rregina Silvia di Svezia festeggia il suo 71° compleanno

23 Dicembre 2014

Silvia Renate Sommerlath è nata a Heidelberg (Germania), il 23 dicembre 1943, ed è la moglie dell'attuale Re di Svezia Carlo XVI Gustavo.


Il Re e la Regina di Svezia hanno 3 figli:
la principessa ereditaria Vittoria, duchessa di Västergötland (nata il 14 luglio 1977);
il principe Carlo Filippo, duca di Värmland (nato il 13 maggio 1979);
la principessa Maddalena, duchessa di Hälsingland e Gästrikland (nata il 10 giugno 1982).

Quest'anno il mese di dicembre è stato intenso, la Regina Silvia ha partecipato alle cerimonie del Premio Nobel 2014, a Berlino ha ricevuto il premio "Ein Herz für Kinder" , ed è andata a Parigi con suo marito per una visita di stato di 3 giorni.
Infine solo pochi giorni fa ha saputo che sua figlia, la principessa Maddalena è di nuovo incinta e aspetta il secondo figlio.

Tanti Auguri Maestà !



Sua Maestà Imperiale, l'imperatore del Giappone Akihito festeggia 81 anni

23 dicembre 2014

L'anniversario della nascita dell'imperatore Akihito è il Giorno dell'Imperatore (Tennô tanjôbi) che è una festa nazionale del Giappone
Akihito è nato a Tokyo, il 23 dicembre 1933. E' il 125º imperatore del Giappone, l'unico regnante al mondo col titolo di "Imperatore".


Il Giorno dell'Imperatore è una rara opportunità per i giapponesi e turisti per vedere e salutare l'imperatore Akihito. Accompagnato dalla sua famiglia, appare 3 volte sul balcone del Palazzo Imperiale di Tokyo, per ricevere gli auguri della folla accorsa per festeggiarlo.
In seguito l'imperatore si incontra con il Primo Ministro, il Presidente della Corte Suprema, il presidente della Camera dei Consiglieri ed altre autorità.

Il "Tanjôbi Tennô" è un grande evento per tutto il Giappone.  Anche se l’imperatore ha perso lo statuto di semi-divinità al termine della Seconda guerra mondiale, il popolo giapponese ha un profondo rispetto per il Trono del crisantemo, la più antica monarchia ereditaria del mondo.
L'imperatore è il "simbolo dello Stato e dell'Unità del popolo, e il potere del sovrano deriva dalla volontà del popolo", secondo la Costituzione del Giappone.
Riceve dignitari stranieri, consegna premi e decorazioni ai cittadini giapponesi, convoca la dieta, e nomina il primo ministro, scelto dalla Dieta.

Famoso per le sue opere umanitarie, ha sempre cercato di portare la famiglia imperiale più vicino alla gente.
Dopo il devastante terremoto/tsunami che ha devastato il Giappone, l'Imperatore Akihito si è era rivolto alla nazione giapponese, esortando il popolo giapponese a "non perdere la speranza, prendersi cura di se stessi, e di vivere per il domani."

Come si vede nel video, l'imperatore Akihito ha anche risposto alle domande fatte dai giornalisti in una conferenza stampa.

VIDEO

Il Principe Moulay Hassan, figlio del re Mohamed del Marocco, alla finale tra il Real Madrid e San Lorenzo

19 dicembre 2014

Si è svolta nello Grand Stadio di Marrakech, in Marocco, la partita finale della Coppa del Mondo dei club tra il Real Madrid e San Lorenzo, vinta dalla squadra spagnola del Real Madrid per 2-0.


Per il Real Madrid il 2014 è stato un anno fantastico, in quanto ha vinto ben 4 trofei, un record che finora nessuna squadra era riuscita a raggiungere.

La partita tra Real Madrid e San Lorenzo ha avuto un ospite speciale che ha catturato l'attenzione di tutti. Infatti fin dall'inizio della partita si è visto accanto al presidente della Fifa, Sepp Blatter, l'erede al trono del Marocco, figlio del re Mohamed VI, meglio conosciuto come il Principe Moulay Hassan.
Sua Altezza Reale il principe ha salutato ognuno dei 22 giocatori, e poi ha posato con le due squadre.

Al termine della gara il giovane principe ereditario del Marocco Moulay Hassan si è personalmente congratulato con il Real Madrid, e anche questa volta il giovane tifoso reale si è unito alla squadra spagnola per una foto di gruppo.

Il Real Madrid è la squadra di calcio più famosa nel mondo, costantemente posizionata tra i migliori club. La squadra attualmente è composta da stelle come Cristiano Ronaldo, Sergio Ramos e Gareth Bale, alcuni tra i migliori calciatori del mondo.

lunedì, dicembre 22, 2014

La Famiglia Reale di Norvegia augura Buon Natale ai suoi sudditi

17 dicembre 2014

Sua Maestà il Re Harald V e la Regina Sonia di Norvegia, insieme alla famiglia dell'erede al trono, il principe Haakon, hanno rilasciato delle fotografie con le quali augurano buone vacanze ai norvegesi.

Queste foto ufficiali sono state scattate nella sala rossa del Palazzo Reale di Oslo, residenza ufficiale della famiglia reale.

Nella sala del palazzo reale, naturalmente non poteva mancare un albero di Natale, decorato con fiocchi e palline, ma quello che spicca è una grande torta in pan di zenzero che riproduce il palazzo reale.

Per questo Natale, la Regina Sonia e la Principessa Mette Marit, consorte dl principe Haakon, hanno indossato degli abiti tradizionali.



La principessa ereditaria Vittoria di Svezia, il principe Daniele e la principessa Estelle, fanno gli auguri di Natale.


La famiglia reale di Svezia, consapevole anche della simpatia che suscitano i piccoli tra i cittadini, ogni tanto pubblica foto della piccola principessa Estelle, anche in alcune attività ufficiali.

In occasione del Natale, la principessa ereditaria Vittoria, il principe Daniele e la figlia Estelle, di 2 anni e 10 mesi, fanno gli auguri agli svedesi con un simpatico video natalizio.

Le immagine sono state scattate in una sala del Palazzo Haga, mentre Vittoria, Daniele e Estelle decorano l'albero di Natale.
Estelle indossa un magione bianco con la trama di due renne rossi, e con un grande fiocco rosso nei suo capelli.

La principessa Vittoria è stata la prima a fare gli auguri, quindi è stato il turno del consorte Daniele, il quale poi alza un cuscino di uno dei divani, dove si nascondeva la piccola Estelle, che sorridente fa anche lei gli auguri a tutti.

Guarda il video di Natale 2014

domenica, dicembre 21, 2014

Natale 2014

25 dicembre 2014

Auguri di un Santo Natale
 a tutti gli amici e fans
del Blog Monarchico 



venerdì, dicembre 19, 2014

Infanta Elena di Spagna festeggia il suo  51° compleanno

20 dicembre 2014

Infanta Elena di Spagna, primogenita di Juan Carlos I e della Regina Sofia festeggia i suoi 51 anni.

Infanta Elena di Spagna, duchessa di Lugo, è nata a Madrid, il 20 dicembre 1963, ed occupa il 3° posto nella linea di successione al trono spagnolo, dopo le figlie del Re Felipe VI, Leonor, principessa delle Asturie, e l'infanta Sofia.

Ha una sorella minore, l'infanta Cristina di Borbone-Spagna.

Elena si è sposata il 18 marzo 1995 con Don Jaime de Marichalar, e poi hanno divorziato ufficialmente.
Elena e Jaime hanno avuto due figli: Felipe e Victoria.

La Principessa Maddalena e Christopher O'Neill aspettano il loro secondo figlio

18 dicembre 2014

10 mesi dopo la nascita della loro prima figlia Leonore, la Principessa Maddalena e suo marito, Christopher O'Neill, sono in attesa del loro secondo figlio.

La notizia è stata annunciata dalla casa reale svedese :
"La Principessa Maddalena e Christopher O'Neill hanno la grande gioia di annunciare che sono in attesa del loro secondo figlio. 
La nascita è prevista per l'estate del 2015. 
I futuri genitori hanno annunciato che sono molto felici e desiderosi di espandere la loro famiglia"

Il nuovo bambino sarà il 3° nipote del Re e della Regina di Svezia, dopo quella di Estelle (figlia della principessa ereditaria Vittoria) e di Leonora.
La loro prima figlia, la Principessa Leonora Lilian Maria, duchessa di Gotland, è nata il 20 febbraio 2014.

L'anno 2015 vedrà anche il matrimonio del principe Carlo Filippo e Sofia Hellqvist, fissato il 13 giugno 2015 a Stoccolma.





LINK
The Princess Couple is expecting a child

mercoledì, dicembre 17, 2014

Ancora in ospedale, la principessa Charlene ha dato la sua prima intervista da mamma

16 dicembre 2014

I gemelli Jacques e Gabriella, figli di Alberto e Charlene, sono nati all'ospedale Princess Grace di Monaco con due settimane di anticipo, e la mamma si è dovuta sottoporre al parto cesareo.

"Sono un po' stanca", ha rivelato. "Ma stiamo tutti bene, - e loro aumentano di peso velocemente. Vederli crescere è meraviglioso, cambia la tua vita per sempre".

La principessa di Monaco ha confessato di essere "felice, sollevata e orgogliosa". 
"Quando ho sentito i loro vagiti per la prima volta ero sopraffatta dall'emozione. Ogni secondo con loro è magico, non vedo l'ora di passare più tempo con loro".

Per quanto riguarda i nomi scelti, Charlene ha spiegato: 
"Mentre stavo pensando ai nomi, ho scoperto Gabriella che l'ho subito considerato molto bello. Ho pensato che sarebbe stato perfetto per la nostra bambina. Per quanto riguarda Jacques, naturalmente, è un nome francese, molto comune in Sud Africa. Rainier è stato usato da diversi principi di Monaco, una scelta appropriata"


Finora nessuna foto del principe Jacques e della principessa Gabriella è stata ancora resa pubblica. Quanto dobbiamo ancora attendere?
Rispettiamo le normali procedure. I nostri bambini sono nati con due settimane di anticipo, c'è un certo protocollo da seguire per i prematuri. Saranno prese tutte le precauzioni, e lasceremo la maternità fino a quando siamo sicuri.

Quando pensa di lasciare la principessa Grace Hospital?
Saranno Jacques e Gabriella a deciderlo. Per ora, sono i "padroni". Non c'è bisogno di affrettare le cose. Innanzitutto ci assicuriamo che siano pronti".

LINK
nicematin


Papa Francesco festeggia il suo 78° compleanno

17 dicembre 2014

Jorge Mario Bergoglio è nato a Buenos Aires il 17 dicembre del 1936.
Dal 13 marzo 2013 è il 266º Papa della Chiesa cattolica e vescovo di Roma, 8º sovrano dello Stato della Città del Vaticano, primate d'Italia, oltre agli altri titoli propri del romano pontefice.


Sua Santità il Papa Francesco festeggia il suo compleanno in piazza San Pietro assieme ai fedeli accorsi per assistere all'ultima udienza dell'anno. 
E' stato un compleanno all'insegna della sobrietà, come nel suo stile, e non poteva mancare la torta portata da alcuni giovani sacerdoti: un dolce decorato di bianco e azzurro, i colori della sua Argentina, con la scritta "Feliz cumpleanos".





martedì, dicembre 16, 2014

L'Arciduca Giorgio d’Asburgo-Lorena festeggia il suo 50° compleanno

16 dicembre 2014

L'arciduca Giorgio d'Asburgo-Lorena, Principe Imperiale d'Austria, Principe Reale d'Ungheria, Croazia e Boemia, è nato a Starnberg, il 16 dicembre 1964.

E' il secondogenito maschio di Otto d'Asburgo-Lorena e nipote del beato Carlo I ultimo imperatore d'Austria-Ungheria,  terzo in linea di successione dopo suo fratello e suo nipote.

È stato ambasciatore ungherese ed è l'attuale presidente della Croce rossa dello Stato magiaro.

Il 18 ottobre 1999 ha sposato a Budapest Eilika Helene Jutta Clementine d'Oldemburgo e dal matrimonio sono nati tre figli: Sofia, Ildiko e Carlo.



domenica, dicembre 14, 2014

Il Duca e la Duchessa di Cambridge rilasciano tre nuove foto del Principe George.

13 dicembre 2014

Le foto, scattate in un cortile di Kensington Palace, dove vive con i genitori, mostrano George vestito in pantaloncini ed un maglia con le maniche corte, che riporta le immagini delle Guardie della Regina.

La precedente foto ufficiale fu pubblicata a marzo 2014 , dove si vedeva  Kate, George e William ad una finestra di Kensington Palace.


Il Principe George, che adesso ha un anno e 5 mesi, ha già fatto il suo primo tour del Commonwealth in Australia e Nuova Zelanda nel mese di aprile, invocando un grande interesse in tutto il mondo attraverso una vasta copertura mediatica.

George, terzo in linea al trono britannico, nel mese di aprile avrà un fratello o sorella, quando la Duchessa di Cambridge darà alla luce il suo secondo figlio, che sarà il quarto in linea, spostando il principe Harry al quinto posto.

LINK
dukeandduchessofcambridge

venerdì, dicembre 12, 2014

Solenni funerali di Stato per la regina Fabiola del Belgio nella cattedrale dei Santi Michele e Gudula a Bruxelles

12 dicembre 2014

La regina Fabiola si era spenta nel Castello Stuyvenberg di Bruxelles all'età di 86 anni.

In un giorno di pioggia a Bruxelles, numerosi reali e politici provenienti da tutto il mondo si sono riuniti per rendere omaggio alla regina Fabiola del Belgio.
Dopo la messa celebrata nella Cattedrale di San Michele e Santa Gudula, la vedova di re Baldovino è stata sepolta nella cripta reale della Église Notre-Dame de Laeken.

Oltre alla famiglia reale belga al gran completo, erano presenti la Regina Margherita di Danimarca, l'Imperatrice Michiko del Giappone, il Re e la Regina di Svezia, il re di Norvegia e sua sorella la Principessa Astrid, il Granduca Henri e la Granduchessa Maria Teresa, il Granduca Ereditario Guillaume (che ha letto una delle intercessioni in tedesco) con la Granduchessa Stéphanie, il Principe Hans Adam del Liechtenstein con la sorella la Principessa Nora, il re Juan Carlos e la regina Sofia di Spagna, il principe Moulay Rachid del Marocco, la principessa Sirindhorn della Thailandia, l'imperatrice Farah dell'Iran, i rappresentanti delle famiglie di Kuwait e Qatar, l'arciduca Carlo d'Austria capo della famiglia imperiale, l'arciduchessa Charles Louis d'Asburgo-Lorena, la Principessa Elena di Francia e sua figlia la Contessa di Limburg-Stirum, il re Fuad d'Egitto, il granduca Giorgio di Russia, il Principe Vittorio Emanuele di Savoia,  il Duca e la Duchessa di Castro, l'arciduchessa Rodolfo d'Austria, il duca di Braganza, il Duca e Duchessa di Angouleme, la principessa Adelaide di Orleans, e altri reali .

 VIDEO
 

giovedì, dicembre 11, 2014

Messaggio di Sua Altezza Serenissima il Principe Alberto II di Monaco

11 dicembre 2014

Ieri sono nati all’ospedale Princesse Grace, Gabriella e Jacques, i gemelli del principe Alberto II di Monaco e della moglie Charlene, il principe Alberto ha voluto inviare un video messaggio:

"Con grande gioia ho il piacere di annunciare che la principessa Charlene ha dato alla luce il Mercoledì 10 dicembre 2014 un bambino ed una bambina" 
"Voglio condividere questo momento di felicità col popolo monegasco e più ampiamente con tutti i residenti del mio paese. Queste nascite rafforzano ulteriormente la sensazione di comunità che ci unisce" 
"Vorrei anche esprimere la mia sincera gratitudine a tutti coloro, a Monaco e in tutto il mondo, che hanno espresso il loro attaccamento alla principessa,  a me e alla mia famiglia.
Rendiamo grazie a Dio per questa meravigliosa benedizione."

Il video messaggio del principe Alberto è in francese e in inglese.

VIDEO




La Famiglia Reale svedese alla cerimonia del Premio Nobel 2014

10 dicembre 2014

Tutti i membri della Famiglia Reale svedese hanno partecipato alla cerimonia del Premio Nobel 2014 a Stoccolma.

C'è da notare che per il marito della Principessa Maddalena, Chris O'Neill, e la fidanzata del principe Carlo Filippo, Sofia Hellqvist, è stato un debutto in quanto non avevano mai partecipato a questo prestigioso evento.

Come da tradizione durante la cerimonia il Re di Svezia Carlo XVI Gustavo ha consegnato il premio Nobel ai vincitori.
Quest'anno il Premio Nobel per la Fisica è andato a Isamu Akasaki, Hiroshi Amano e a Shuji Nakamura; il Premio per la Chimica è stato assegnato a Eric Betzig, Stefan W. Inferno e a William E. Moerner; il Premio Nobel per la medicina è andato a John O'Keefe, May-Britt Moser e Edvard I. Moser; Il Premio Nobel per la letteratura è stato assegnato a Patrick Modiano; il Premio Nobel per l'economia è andato a Jean Tirole .

In serata si è svolto l'elegante banchetto in onore dei vincitori del Nobel al City Hall di Stoccolma.


mercoledì, dicembre 10, 2014

Charlene Wittstock, la moglie di Alberto di Monaco, ha dato alla luce due gemelli, un maschio e una femmina

10 dicembre 2014

Sono nati Gabriella e Jacques, i gemelli del principe Alberto II di Monaco e della moglie Charlene.
I gemelli sono nati all’ospedale Princesse Grace.

Secondo il protocollo di corte, l’annuncio ufficiale della nascita è stato salutato con 42 colpi di cannone, 21 per ogni bambino, mentre le sirene della navi per 15 minuti.

Tra qualche giorno, i due principini saranno presentati ai sudditi sulla piazza del Palazzo Grimaldi.

Il comunicato ufficiale:
Il Principe e la Principessa di Monaco hanno l'immenso piacere di annunciare la nascita dei loro figli che si chiamano: Gabriella, Theresa Marie (nato alle ore 17:04) Jacques Honoré, Ranieri (nato a 17:06)
Le due nascite si sono verificati il 10 dicembre 2014 nel reparto maternità della Principessa Grace Hospital di Monaco.
La principessa e i bambini stanno bene. 
Il principe Jacques Honore, Ranieri, ha la qualità di principe ereditario. Secondo quello che si è stabilito dal trattato di Peronne (1641), ed ha ricevuto il titolo di Marchese di Baux (in Provenza).
La Principessa Gabriella, Teresa, Maria, il secondo figlio in linea di successione, ha ricevuto il titolo di contessa di Carladès (Alvernia).
 LINK
palais.mc

Il Re e la Regina di Norvegia alla cerimonia del Nobel per la Pace 2014

10 dicembre 2014

Sua Maestà il Re Harald e la Regina Sonia di Norvegia hanno partecipato alla cerimonia del Nobel per la Pace 2014 che si è svolta nella City Hall di Oslo.

Al Municipio di Oslo, il re Harald, la regina Sonja erano accompagnati dal principe ereditario Haakon e dalla principessa Mette-Marit.

Quest'anno i vincitori del premio Nobel per la Pace sono l'attivista pakistana Malala Yousafzai e l'indiano Kailash Satyarthi, che entrambi hanno vinto il prestigioso premio per la loro lotta contro l'oppressione dei bambini e il loro diritto all'istruzione.

Prima della premiazione, la Principessa Mette Marit, la principessa Ingrid Alexandra e il principe Sverre Magnus hanno assistito al Festival della Pace per i bambini.

Dopo la premiazione stasera al Gran Hotel si terrà un banchetto in onore dei vincitori del Nobel per la Pace 2014.

LINK
Nobel per la Pace 2014


Il principe Harry è andato nel Lesotho

5 - 9 dicembre 2014

Sua Altezza Reale il principe Harry è andato nel Lesotho per controllare il progresso del centro per bambini "Mamohato", che fornirà sostegno emotivo e psicologico per i bambini affetti da HIV / AIDS.
Questo centro sarà il fiore all'occhiello di Sentebale, un ente istituito per aiutare i bambini vulnerabili in Lesotho, inclusi gli orfani e disabili.


Sua Maestà il Re Letsie III aveva donato un appezzamento di terreno per il centro Mamohato che è situato su un altopiano che offre della viste panoramiche sul Thaba-Bosiu Mountain.

Sentebale è stato fondato nel 2006 dal principe Seeiso del Lesotho e da Harry, in memoria delle loro madri scomparse.






Il Principe Henrik di Danimarca in Madagascar

29 novembre 2014 - 10 dicembre 2014

Sua Altezza Reale il Principe Henrik di Danimarca in qualità di Presidente del WWF è andato in Madagascar per visitare dei progetti sostenuti dal WWF.

In questo viaggio il Principe, consorte della Regina Margherita di Danimarca, è accompagnato dal segretario del WWF danese Gitte Seeberg.

I progetti del WWF svolgono attività sulla conservazione delle foreste.

Inoltre i Principe Consorte ha visitato il Parco Nazionale Tsimanampetsotse, dove il WWF opera per proteggere le aree naturali e la conservazione delle specie

LINK
REJSE TIL MADAGASKAR

martedì, dicembre 09, 2014

La Principessa Masako, moglie del principe ereditario del Giappone, Naruhito, festeggia il 51° compleanno!

9 dicembre 2014

Sua Altezza Imperiale la Principessa Masako festeggia il suo 51° compleanno, e per l'occasione sono state rilasciate alcune foto, scattate nella residenza della famiglia imperiale, il Palazzo Togu di Tokyo.


Per festeggiare il suo compleanno la Principessa Masako si è recata al Palazzo Imperiale per incontrare l'Imperatore Akihito e l'Imperatrice Michiko.


lunedì, dicembre 08, 2014

Il principe William incontra Obama alla Casa Bianca

8 dicembre 2014

Dopo essere stato a New York City insieme a sua moglie, la duchessa di Cambridge, William è andato da solo a Washington per incontrare il presidente degli Stati Uniti Obama.

Obama ha ricevuto il principe William nello studio ovale della Casa Bianca.

Il duca e la duchessa di Cambridge sono in visita di 3 giorni negli Stati Uniti per promuovere aziende britanniche e alcune cause benefiche che stanno loro a cuore.


Il Re Felipe VI di Spagna è arrivato in Messico per partecipare al XXIV vertice Iberoamericano.

6 dicembre 2014

Sua Maestà il Re Filippo VI di Spagna è arrivato a Veracruz, in Messico, per partecipare al XXIV Vertice Ibero-americano, che ha lo slogan "L'America Latina nel XXI secolo: l'istruzione, l'innovazione e la cultura".

In questo viaggio il Re è accompagnato dal primo ministro, Mariano Rajoy, .
Per Felipe questo è il primo vertice latinoamericano come capo di stato. Felipe aveva partecipato al XXIII Vertice iberoamericano a Panama ma allora era il principe delle Asturie.

Il sovrano spagnolo è stato accolto all'aeroporto di Veracruz dal segretario messicano degli Affari esteri, José Antonio Meade, e dall'ambasciatore di Spagna in Messico, Luis Fernández-Cid.
Felipe ha subito detto di voler contribuire alla creazione della "grande comunità delle nazioni Iberoamericana" e ha espresso soddisfazione per essere in grado di avere l'opportunità di "condividere questo orgoglio e responsabilità."

Durante un incontro con i membri della comunità spagnola a Veracruz, il re Felipe ha detto che il vertice di Veracruz sarà un "successo", aggiungendo di voler ringraziare il presidente messicano Enrique Peña Nieto per l'organizzazione del summit ed ha anche ringraziato tutti per la loro ospitalità.

VIDEO


Il principe William e la principessa Kate, senza il piccolo George, sono in visita di 3 giorni negli Stati Uniti.

La coppia reale, atterrata all'aeroporto di New York, ha raggiunto il prestigioso Carlyle Hotel, a Manhattan, dove molte persone e fotografi li attendevano.

In primo appuntamento è stata una cena con gli americani della Fondazione Reale del Duca e Duchessa di Cambridge e del principe Harry, che si è tenuta presso una residenza privata a Gramercy Park della città.

Nonostante Kate attende incinta il secondo figlio, gli impegni di William e Kate sono numerosi.
L’erede al trono britannico, il principe William, andrà alla Casa Bianca per incontrare il presidente Barack Obama e il vicepresidente Joe Biden, sottolineando il particolare rapporto tra la Gran Bretagna e gli Stati Uniti.
Kate invece insieme alla First Lady, visiterà un centro per bambini.

Le tappe principali sono una visita al museo e memorial dell'11 settembre, un appuntamento alla Banca Mondiale, una partita di basket tra i Brooklyn Nets e i Cleveland Cavaliers, e alcune scuole di New York.

I due reali parteciperanno ad una serata di gala al Metropolitan Museum che serve per raccogliere fondi per l'università scozzese, la St. Andrews, dove hanno studiato entrambi.

L'ambasciatore britannico negli Stati Uniti Peter Westmacott ha detto: "Il Duca e la Duchessa hanno catturato i cuori e le menti delle persone in tutto il mondo." 
E questo è evidente anche negli Stati Uniti, visto la grande copertura mediatica che ha ottenuto la visita della coppia reale.

VIDEO

Undicesimo compleanno della Principessa Caterina Amalia, erede al trono olandese

7 dicembre 2014

Caterina Amalia, Beatrix Carmen Victoria, è nata a L'Aia, il 7 dicembre 2003.

È la maggiore delle 3 figlie di Re Guglielmo Alessandro dei Paesi Bassi e della regina Máxima.

Da quando suo padre Guglielmo è diventato il Re dei Paesi Bassi (30 aprile 2013), la principessa Caterina-Amalia ha ricevuto il titolo di Principessa di Orange, titolo riservato all'erede al trono.

I titoli di Caterina Amalia sono "Sua Altezza Reale la principessa d'Orange, principessa dei Paesi Bassi, principessa di Orange-Nassau".

La principessa di Orange vive con i suoi genitori e le due sorelle, la principessa Alexia e la Principessa Ariane, a Villa Eikenhorst nella tenuta De Horsten in Wassenaar.

Il Re Abdullah incontra Barack Obama alla Casa Bianca.

5 dicembre 2014

Sua Maestà il re Abdullah II di Giordania si è recato negli Stati Uniti, insieme a suo figlio, il principe ereditario Hussein.

Il Re Abdullah è stato ricevuto dal presidente Barack Obama nello  studio ovale della Casa Bianca.
I due Capi di Stato hanno discusso sul Medio Oriente, in particolare sul conflitto tra Palestina e Israele, sulla situazione in Siria e in Iraq, e sulla lotta contro ISIS.

Nel corso dell' incontro con Obama, il re di Giordania Abdullah,ha definito la lotta contro i jihadisti dell'Isis "la terza guerra mondiale".

Da parte sua Obama ha annunciato il sostegno finanziario Usa per aiutare la Giordania ad affrontare l'emergenza dei profughi siriani.

Prima dell'incontro col presidente Obama, il Re di Giordania con suo figlio, il principe Hussein, aveva visitato il Congresso e la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti.


La Regina Silvia di Svezia riceve il premio "Ein Herz für Kinder"

6 dicembre 2014

Sua Maestà la Regina Silvia di Svezia ha ricevuto il premio "Ein Herz für Kinder" per il suo impegno a favore dei bambini in tutto il mondo.
La regina Silvia ha fondato il "World Childhood Foundation" nel 1999 ed è patrona di più di 60 organizzazioni.

La cerimonia si è svolta nel vecchio Aeroporto Tempelhof di Berlino che ora è stato convertivo in parco pubblico.

Nel suo discorso il ministro federale tedesco degli Affari della Famiglia, Anziani, Donna e Giovani ha elogiato l'impegno della Regina, dicendo che è "la Regina di tutti i bambini".

La "Ein Herz für Kinder" è un'associazione che sostiene bambini e famiglie che si trovano in difficoltà.




domenica, dicembre 07, 2014

Alberto II di Monaco riceve una laurea honoris causa a Berna.

6 dicembre 2014

Sua Altezza Serenissima il Principe Alberto II di Monaco si è recato in Svizzera, per ricevere un dottorato honoris causa dalla Università di Berna.
La cerimonia si è svolta al Kultur Casino di Berna, in Svizzera, in occasione del 180° Dies Academicus.

Il riconoscimento è stato attribuito per l'impegno di lunga data del sovrano nel sostegno della ricerca scientifica

Nel 2008 Alberto II, attraverso la sua fondazione, aveva sostenuto con 250'000 franchi un progetto di ricerca dell'Università nell'ambito del clima.

Ricordo che il principe Alberto di Monaco aveva ricevuto la laurea honoris causa in Scienze del Mare presso l'Università di Genova per il suo impegno nella difesa dell'ambiente marino.

LINK
Berna, honoris causa ad Alberto II

Il Re Felipe e la Regina Letizia di Spagna allo Sport Awards 2013

4 dicembre 2014

Sua Maestà il Re Felipe VI e la regina Letizia di Spagna hanno partecipato alla cerimonia Sport Awards 2013 che si è svolta a Madrid nel Palazzo Reale El Pardo.

Il re Felipe e la regina Letizia erano accompagnati dalla regina Sofia e della principessa Elena.

Alla cerimonia erano presenti anche il ministro della Pubblica Istruzione della Cultura e dello Sport, l'ambasciatore di Argentina in Spagna, il sindaco di Madrid, il Presidente del Consiglio di sport, Miguel Cardenal ed altre personalità.

Il Consiglio Superiore dello Sport assegna i premi alle persone che con il loro impegno hanno contribuito a diffondere l'attività sportiva o promuovere l'educazione fisica.

LINK
Casareal

sabato, dicembre 06, 2014

L'imperatore Akihito e l'imperatrice Michiko sono andati ad Hiroshima per incontrare i sopravvissuti di una frana del mese di agosto scorso e le vittime del bombardamento atomico del 1945.

3 - 4 dicembre 2014

La coppia imperiale ha visitato il quartiere Yagi della città di Asa-Minami Ward dove hanno incontrato i sopravvissuti del disastro che si verificò all'alba del 20 agosto quando una colata di fango, causata da piogge torrenziali,  uccise decine di persone.

I sovrani hanno parlato con alcuni Vigili del Fuoco della città di Hiroshima, che svolsero un ruolo importante nelle operazioni di soccorso.

L'imperatore e imperatrice hanno anche visitato un centro sociale vicino, dove hanno conversato con 10 sopravvissuti del disastro, e quindi una casa di cura per anziani sopravvissuti del bombardamento atomico di Hiroshima il 6 agosto 1945.

Il giorno successivo la coppia imperiale ha visitato il Parco Memoriale per la Pace di Hiroshima per deporre dei fiori al Cenotafio in ricordo delle vittime della bomba nucleare del 1945.

Con l'avvicinamento del 70° anniversario della fine della seconda guerra mondiale, la coppia imperiale ha voluto rendere omaggio a coloro che perirono nella guerra.
A giugno Akihito e Michiko avevano visitato la battaglia di Okinawa, ed ad ottobre avevano deposto una corona di fiori al Cenotafio per il bombardamento atomico di Nagasaki.

VIDEO

venerdì, dicembre 05, 2014

La regina Fabiola si è spenta nel Castello Stuyvenberg di Bruxelles all'età di 86 anni.

5 dicembre 2014

L'ultima apparizione pubblica della Regina Fabiola risale al 31 luglio 2013 durante la commemorazione del 20° anniversario della scomparsa di suo marito, Re Baldovino.

Ecco il comunicato ufficiale della Casa Reale Belga:
“Leurs Majestés le Roi et la Reine et les Membres de la Famille Royale annoncent avec une très grande tristesse le décès de Sa Majesté la Reine Fabiola, survenu ce soir au Château du Stuyvenberg à Bruxelles”.

Fabiola era nata a Madrid l’11 giugno del 1928, figlia del Conte Mora.
Divenne infermiera e autrice di libri per bambini.
Il 15 dicembre del 1960 sposò l'amatissimo re Baldovino, figlio del re Leopoldo III e della regina Astrid, nata principessa di Svezia.
Entrambi famosi per la loro profonda fede cattolica, trascorsero la loro vita in modo molto semplice, senza sfarzi, nel castello di Laeken. Con il matrimonio, Fabiola ottenne il privilegio del bianco.

La coppia reale non ebbe figli e, alla morte di Baldovino nel 1993, il Re divenne Alberto II di Liegi, fratello di Leopoldo, e la Regina Paola Ruffo di Calabria.
Adesso dopo l’abdicazione di Alberto II, il Re dei Belgi è Filippo, figlio di Alberto e Paola,

L'unica ombra sul loro matrimonio è stata quella di non aver avuto figli.
In un certo senso si può dire che la Regina Fabiola e Re Baldovino avevano come figli tutti i belgi ....

Possa riposare in pace.

LINK
Monarchie.be

Re Bhumibol Adulyadej di Thailandia festeggia il suo 87° compleanno

5 dicembre 2014

Oggi è il compleanno di Sua Maestà il Re Bhumibol Adulyadej di Thailandia, giorno che coincide con la Festa dei Padri e quindi in Thailandia è un giorno festivo.

Il Re Bhumibol ha annullato la partecipazione alla cerimonia, la decisione era stata presa la sera prima dai medici alla luce delle condizioni di salute del sovrano.

Migliaia di persone però si sono riversate lo stesso nelle strada di Bangkok con la sperazna di vederlo almeno da lontano, molti vestiti in giallo in onore del re e portando l'insegna reale.

D'altronde un uomo ha detto : “Sono contento di essere qui a omaggiarlo. Che sia presente o meno non ha importanza”.

Re Bhumibol Adulyadej, conosciuto anche come Rama IX, è il 9° sovrano della dinastia Chakri.
Bhumibol è al trono da 68 anni (dal 9 giugno 1946) e quindi è il sovrano vivente più longevo del mondo ed i thailandesi considerano il loro amato Re come "l'anima della Nazione".



giovedì, dicembre 04, 2014

Il Re di Svezia e la principessa Vittoria hanno inaugurato un tunnel di Stoccolma.

30 novembre 2014


Sua Maestà il Re Carlo XVI Gustavo di Svezia e la Principessa Vittoria hanno partecipato all'inaugurazione del tunnel "Norra Lanken", il più grande tunnel stradale nel nord Europa.
Il tunnel serve per risolvere i problemi di traffico di Stoccolma.

La cerimonia di inaugurazione si è svolta nel Parco Haga di Stoccolma con un discorso di Sua Maestà il Re Carlo XVI Gustavo, del ministro delle Infrastrutture Anna Johansson, e del Sindaco della città di Stoccolma Karin Wanngård.

Nel suo discorso inaugurale il Re ha detto :
"Oggi è un giorno importante. Molti hanno atteso a lungo questo tunnel che soddisferà le esigenze dei trasporti e dei pendolari, ma anche per l'ambiente. Ora stiamo facendo un passo importante verso il futuro di Stoccolma"

La "Northern Link" è uno dei più grandi progetti di tunnel stradali del nord Europa. Quando sarà completata nel 2016, sarà lunga 5 chilometri, di cui 4 sottoterra.  La sezione che si è inaugurata adesso è lunga 4 chilometri, con 3 sottoterra.

LINK
Norra länken invigdes i kunglig glans

mercoledì, dicembre 03, 2014

Sua Maestà il Re Harald e la Regina Sonja di Norvegia sono in visita di stato in Birmania.

1 - 5 dicembre 2014

In questa visita il Re Harald e la Regina Sonja sono accompagnati da alcuni Ministri nonché da 70 rappresentanti di circa 40 aziende norvegesi.

Il re Harald e la Regina Sonja sono stati formalmente ricevuti dal Presidente U Thein Sein e da sua moglie Daw Khin Khin, in una cerimonia che ha avuto luogo davanti al palazzo presidenziale a Nay Pyi Taw.


Dopo il benvenuto ufficiale, il re e la regina hanno discusso  con il presidente U Thein Sein.
Nel primo giorno della visita di Stato i Sovrani norvegesi hanno incontrato le tre figure politiche più importanti della Birmania, il presidente U Thein Sein, il presidente dell'Assemblea dell'Unione Thura Shwe Mann U, e ll leader dell'opposizione Aung San Suu Kyi.

Il re e la regina erano presenti all'incontro tra le delegazioni norvegese e birmane che si è svolto  al palazzo presidenziale. L'incontro è culminato in un memorandum d'intesa e di cooperazione tra i due paesi.

Nel pomeriggio, Re Harald e la Regina Sonja hanno incontrato il Presidente dell'Assemblea dell'Unione Thura Shwe Mann U, e quindi il leader dell'opposizione Aung San Suu Kyi, che aveva ricevuto il premio Nobel per la pace nel 1991 per la sua lotta non violenta per la democrazia ed i diritti umani.

Il giorno successivo il re e la regina si sono recati a Yangon, precedentemente nota come Rangoon, che fu la capitale di Myanmar fino al 2006.

La coppia reale ha visitato l'Università di Yangon dove il re Harald ha parlato della transizione verso la democrazia del Myanmar

Quindi hanno visitato la Pagoda Shwedagon, la pagoda buddista più sacra per i birmani con le reliquie dei quattro Buddha lì conservati.

Stasera i Sovrani di Norvegia andranno ad un ricevimento offerto dalla Ambasciata di Norvegia e dalla Innovation Norway.

LINK
royalcourt.no

martedì, dicembre 02, 2014

Il re di Giordania è andato in Egitto

30 novembre 2014

Sua Maestà il re Abdullah II di Giordania è andato in Egitto.

Il re di Giordania ha incontrato il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi nella capitale Il Cairo.

Nell'incontro i due capi di stato hanno discusso sulle relazioni bilaterali e sugli attuali sviluppi in Medio Oriente.

Al-Sisi e Abdullah hanno evidenziato la necessità di sforzi globali per combattere il terrorismo e l'importanza di correggere l'immagine dell'Islam come fede che denuncia la violenza e l'estremismo.

LINK
the cairo post

Il Re e la Regina di Svezia sono in visita di stato di 3 giorni in Francia.

2 - 5 dicembre 2014

Sua Maestà il Re Carlo XVI Gustavo e la Regina Silvia di Svezia sono arrivati a Parigi per iniziare la loro visita di stato di 3 giorni in Francia.

Il primo appuntamento è stata l'Hotel des Invalides, il grande complesso di edifici costruito nel XVII secolo a Parigi allo scopo di ospitare soldati invalidi. La cupola, tutta dorata, è stata costruita per la cappella privata di Luigi XIV, e ospita oggi al suo interno la tomba di Napoleone.

Quindi  il re Carlo Gustavo e la Regina Silvia si sono recati verso il Palazzo dell'Eliseo dove sono stati ricevuti dal presidente Francois Hollande.


In seguito il re Carlo Gustavo e la Regina Silvia sono andati allo stadio "Parc des Princes" della squadra di calcio di Parigi il "Paris Saint Germain", accolti dal presidente del PSG Nasser Al-Khelaffi.
Il calciatore svedese Zlatan Ibrahimovic, una delle stelle del panorama del calcio europeo, gioca nella squadra di calcio della capitale francese e naturalmente era lì per salutare di persona il Re e la Regina.
Zlatan Ibrahimovic è stato invitato alla cena di gala questa sera dal presidente Hollande ma non potrà partecipare perché domani sarà a Lille per giocare la partita di Ligue 1 contro il Lille.

Nel pomeriggio, il re Carlo Gustavo ha partecipato ad un Forum Economico organizzato dall'OCSE e poi ha incontrato il Presidente del Parlamento francese.

La Regina Silvia invece ha visitato la Scuola Svedese di Parigi e una chiesa svedese.

LINK
kungahuset.se


lunedì, dicembre 01, 2014

Il Re Felipe e la Regina Letizia di Spagna sono in Germania

1 -2 dicembre 2014

Dopo essere stati a Roma in Italia, Sua Maestà il Re Felipe VI e sua moglie, la Regina Letizia di Spagna sono in visita di Stato nella repubblica federale tedesca, accompagnati dal Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione, José Manuel García-Margallo.

Dall'aeroporto di Berlino-Tegel i sovrani spagnoli sono subito andati a Bellevue Palace, dove sono stati accolti dal presidente tedesco Joachim Gauck e dalla sua compagna e ricevuti con gli onori militari.

Prima ancora di entrare nel palazzo i reali sono stati salutati dagli studenti e insegnanti della scuola bilingue spagnolo-tedesco "Robert Blum".
Dopo il momento della firma del Libro d'Onore, il Re Felipe e il presidente tedesco hanno rilasciato una dichiarazione ufficiale.

Le attività del mattino si sono concluse con il pranzo offerto dal Presidente federale in onore del Re e della Regina.

Nel pomeriggio, Felipe e Letizia hanno visitato la Porta di Brandeburgo in compagnia del sindaco di Berlino, Klaus Wowereit.

Dopo una breve visita a Berlino, Felipe e Letizia si sono recati alla Cancelleria federale, dove hanno incontrato Angela Merkel.
Quindi i reali spagnoli hanno visitato la sede del Bundestag, dove c'è stato un incontro con il presidente Norbert Lammert.

La giornata si concluderà con un ricevimento presso l'Ambasciata di Spagna, alla quale parteciperanno un centinaio di personaggi di spicco della politica, affari, aree culturali e sociali del paese.

Il giorno seguente, il Re Felipe si sposterà nello stato federale del Nord Reno-Westfalia.

LINK
Viaje Oficial a la República Federal de Alemania


La Principessa Astrid del Belgio in visita ufficiale a Singapore

27 - 28 novembre 2014

Dopo essere stata in Malesia, Sua Altezza Reale la Principessa Astrid del Belgio è stata in visita ufficiale a Singapore.
Questa missione è stata decisa dal governo di Bruxelles con lo scopo di rafforzare e sviluppare il rapporto economico tra il Regno del Belgio e Singapore.

In questa missione la principessa ha guidato una delegazione politica e commerciale che comprendeva il ministro degli Esteri e un certo numero di politici e amministratori provenienti da 150 aziende belghe.

La principessa Astrid ha incontrato il primo ministro di Singapore Lee Hsien Loong, nella sua residenza ufficiale l'Istana,




La Principessa Aiko festeggia il suo 13° compleanno

1 dicembre 2014

Oggi la Principessa Aiko, l'unica figlia del Principe ereditario Naruhito e della Principessa Masako, festeggia il suo 13° compleanno.

Aiko è una studentessa del primo anno a Scuola media Gakushuin.
La scorsa primavera, Aiko ha iniziato a giocare a tennis con il padre e la madre presso la Tenuta Akasaka a Tokyo.


Il titolo imperiale è Principessa Toshi e il suo nome personale è Aiko.
Il nome viene scritto con gli ideogrammi Kanji delle parole "amore" e "figlio" e significa "figlia dell'amore".


Related Posts with Thumbnails